Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 01/28/2017 in all areas

  1. 7 likes
    Nuova avventura, una nuova mostra fotografica su Parigi. Vi aspetto.
  2. 6 likes
    ho un po seguito..... anzi mi sono letto gran parte dei post, ma quello che manca secondo me è l'umiltà, si l'umiltà di accettare il consiglio o la critica in modo costruttivo e propositivo. Quando mi iscrissi in FCF, non ero un novellino (provenivo da qualche anno di reflex analogica) e quindi mi "sembrava" di essere ad un buon livello e cominciai a postare qualche scatto. Inizialmente erano più i pareri e o le riflessioni o chiamatele come volete negative, notavo che "questi" facevano le pulci su aspetti che trascuravo o che ritenevo meno importanti, e devo dire che ci rimasi male. Ma chi si credevano di essere sti quà? ma non rispondevo, riflettevo su quanto espresso sui miei scatti e cominciai a fare le pulci sulle mie inquadrature cercando di migliorare li dove mi erano state fatte le osservazioni. Alla fin fine negli scatti successivi ho iniziato a notare dei miglioramenti sui commenti postati relativi ai miei scatti e ne trassi che stavo migliorando. Cominciai a commentare e consigliare a mia volta sugli scatti altrui, e questo mi servì forse molto di più che sui miei in quanto l'analisi di scatti altrui ti fa vedere anche come evitare gli errori sui tuoi. Oggi non posso definirmi che un modesto fotoamatore che mette non la passione ma l'anima in quello che rappresenta attraverso la fotografia (e qualche piccola soddisfazione è anche arrivata), per concludere le mie passate esperienze fotografiche sono state amplificate e migliorate grazie proprio agli amici di FCF, che purtroppo ultimamente sono spariti dal forum, ma negli ultimi tempi ne ho visti di nuovi e altrettanto validi, l'importante è saper ascoltare e confrontarsi e fare tesoro di tutto e di tutti.
  3. 5 likes
    ebbene si, quando vedo un po di nebbia già mi immagino (conoscendo i luoghi) cosa posso tirarci fuori per cui prendo su la fida Nikon e mi avvio lungo i canali di Chioggia. Stò percorrendo il ponte dei Cavanis quando noto gli immancabili "vieri" (ceste a forma di parallelepipedo in cui vengono inseriti i granchi per il periodo della muta, cioè quel periodo che perdendo il guscio superiore diventano molli da qui "moleche" che sembra una volta impanati e fritti siano una leccornia..... mai mangiati e mai li mangerò) comunque ritornando allo scatto, generalmente sullo sfondo è visibile la strada che conduce al porto. Fortunatamente invisibile grazie alla nebbia per cui..... exif: obiettivo Nikkor 35mm fisso, tempo 1/250sec, diaframma f/8, 200 iso, priorità diaframmi. Sviluppo con Color efex, Silver efex, LR. vieri nella nebbia..... by Benedetto Restivo, su Flickr Benedetto
  4. 5 likes
    Appena ho visto questo ragazzo seduto su quel muretto, sono corsa a prendere la macchina fotografica. Questa foto è stata scattata dal balcone di casa, quindi non ero alla sua stessa altezza. Nikon d70 f/6.3 1/1250 sec. ISO-200
  5. 5 likes
  6. 5 likes
    Ho sempre trovato molto bella quella delicata serie di ocelli che orna le ali della Lasiommata megera. Alta Risoluzione = http://funkyimg.com/view/2nyX6 Exif: F10 0,5 100iso 180mm Canon 650D
  7. 4 likes
    Dato che la mia ultima uscita fotografica è stata al Teatro del Silenzio vi tocca beccarvi anche questo scatto Qui ero in "perlustrazione" dato che il giorno dopo sarei venuto per immirtalare l'alba, ero lì per rendermi conto di quello che poteva offrirmi. Con me la canon ed il mio fido amico a 4 zampe. Doppo qualche scatto mi viene in mente di fare quello che vi propongo, questo luogo da senso di immensità e credo che una figura umana potesse rafforzare il messaggio. Scatto ritardato di 10sec f5 1/25sec 100iso a 15mm Non sapete che corsa per fare tutto il giro dello stagno e mettermi in posa, naturalmente il fido amico mi correva accanto, volevo toglierlo dallo scatto poi l'ho lasciato. In post ho desaturato, "sporcato" e vignettato. Taglio panoramico. Non la riterrei un paesaggio, se sbaglio spostatela pure.
  8. 4 likes
    https://flic.kr/p/SaW5iQ Nikon D3300 Tokina AT-X 116 PRO DX II 11-16mm F2.8 ƒ/13.0 11.0 mm 1/8 100
  9. 4 likes
    Sempre dalla mostra di Letizia Battaglia al MAXXI di Roma. Chi c'e' stato (o andra') avra' notato l'esposizione "particolare" della mostra con il difetto (?) di avere molte riflessioni sulle foto. Qui ho cercato di tirarne fuori qualcosa. La foto principale e' quella di una delle vedove della scorta del giudice Falcone ed e' una delle foto piu' famose di Battaglia. Ne ho tirato fuori i riflessi cercando di dare un senso di profondita' e illusione ottica. Devo imparare a stare piu' attento alle diagonali (in basso a dx), forse ho qualche altro scatto per recuperarla. Intanto a voi questo (: Grazie in anticipo del vostro passaggio (: Sony A390, Minolta AF 24mm f2.8 ƒ/2.8 24.0 mm 1/20 200 Mostra di Letizia Battaglia - MAXXI by Alfredo Sciortino, su Flickr
  10. 4 likes
  11. 4 likes
    Willer credo tu non abbia capito il mio punto. Vi ho ringraziati entrambi esplicitamente e scritto esplicitamente che il confronto è pacato. Non mi piace però che si "intasi" così *ogni* discussione qui. Il MD è interessante, i consigli di Mario sono interessanti. Ne faccio tesoro volentieri e dando un'occhiata alle mie foto sono sicuro vedrai un sacco di diagonali chiuse (non sempre ci riesco o non sempre scelgo di farlo) e un sacco di applicazioni della regola dei terzi. Quello che non mi piace è che sia diventata una discussione a due, in cui i quadri postati o i commenti fatti non sono più diretti alla fotografia ma a provare un punto. Non vi ho detto, non discutete, vi ho chiesto di non discutere (spesso delle stesse cose poi..) sotto ogni foto ma di aprire discussioni apposite. Anzi, se possibile, chiedo gentilmente ai moderatori se è possibile tagliare i post sul metodo diagonale e spostarli in una discussione apposita. Credo, ed è un'opinione, che sotto una foto si debba discutere della foto. Il tuo primo commento l'ho apprezzato molto, anche forse i primi. Ma è ormai da molto che discutete solo voi due e senza più dare consigli *alla foto*: sono sempre consigli preziosi, ma disturbano chi vuole parlare della foto in sé e che quindi vi invito a dare ma in separata sede. Credo sia coerente con la filosofia di un forum. Detto questo, a me personalmente non piacciono espressioni come "non hai imparato niente" (dove lo avrei confessato...?), "fatti un ripasso", "ne hai bisogno", "ti stiamo insegnando le basi" non mi piacciono (come tono, la sostanza qui e lì ha del "vero": sono un principiante), soprattutto perché sono il primo a postare foto qui per migliorare, cercarne i difetti e correggerli con l'esperienza.Tanto è vero che vi ho autorizzati e invitati a postare modifiche della foto legate al MD. Io apprezzo ogni discussione se fatta nel luogo opportuno. Qui vorrei commenti alla foto (il MD hai fatto bene a citarlo, era collegato, è il seguito della discussione che è andata off topic), tutto qui. La discussione qui mi pare sia esaurita, un tuo tutorial/post sul MD o qualsiasi altra regola lo aspetto con piacere. Non voglio creare polemica ma rendere questo dibattito ancora più formativo e soprattutto ordinato. P.s. pure lulumasami, che si era detto interessato, ha messo mi piace al post sopra, immagino perché abbia colto il punto: siamo tutti interessati, ma parliamone in una discussione apposita!
  12. 4 likes
    Nel weekend siamo saliti con alcuni amici per un piccolo giro al Lago Baccio (ormai ripreso almeno un paio di volte all'anno, ma sempre bello). Come ci si aspettava, il lago era completamente ghiacciato, anche se non ci siamo più di tanto fidati a camminarci sopra. Somma di 4 scatti orizzontali, montati poi su CR e post-prodotti sempre tra CR e PS. Poche regolazioni e leggera maschera di contrasto, limitata alle montagne di sfondo. Canon 6D • Samyang 14mm • f/10 • ISO100 • 1/80s • Scatto ritardato su treppiedi
  13. 4 likes
    Fermi fermi fermi - ormai non entro quasi piu' in architettura perche' finisce sempre cosi'..! Commenti alla mia foto, 3-4, in due pagine di post. Aprite una discussione sul metodo diagonale o su grafica, falsari e fotografia, sono tutti argomenti che interessano a fondo anche me, ma smettiamola di riempire ogni discussione *sulla foto* in una discussione sui metodi e altro. Diventa noioso leggere tutto, pagine e pagine, e non trovare nemmeno una critica della foto! E il tutto poi condito da frecciatine. (Non fraintendetemi: il confronto e' utile e siete [quasi] sempre civili, e' solo che inizia a scombinare ogni discussione postata qui!) Visto che si dicono sempre le stesse cose, aprite discussioni apposite, in particolare: - tecniche fotografiche in architettura -grafica e fotografia e se proprio volete -willer: genio o impostore? Detto questo ringrazio @phonix e @France per i commenti (provero' a tornarci..) e @willer e @il signor mario per i consigli di tecnica, invitandovi pero' a smetterla di discutere in questa sede (: p.s. se volete postare modifiche della foto non dovete nemmeno chiedere!
  14. 4 likes
    Mi sa che confondi, da tecnico, tecnica e arte, io ti ho parlato di arte e non di tecnica, ti ho parlato della base dell'arte non figurativa basata solo sulla composizione, settore che evidentemente non conosci, mi sfidi a fare una modifica allo scatto ma io non modifico le foto, non cambio ciò che è ripreso, è una cosa che aborro, tu fai tecnica grafica, sei un ottimo tecnico ma se parliamo di arte non vai oltre la tua fissazione sulle diagonali. Io non modifico questo scatto perché otterrei un falso, e non amo i falsi, quello che so fare come composizione lo dimostro in ripresa, nella composizione delle MIE foto, io vivo artisticamente con le foto che scatto e che sviluppo (forse anche male rispetto a te) non stravolgo le foto di altri, in questo caso dovrei tagliare, stirare e distorcere parti importanti della foto e non lo trovo corretto, ho dato delle indicazioni, più complete dell'inserire tutto in diagonale, ho parlato di sezione aurea, di terzi e di diagonali, sì perché anche le diagonali sono funzionali a scelte compositive. PS non ti ho citato tecniche ti ho citato la bibbia dell'arte non figurativa... e di tecnica c'è ben poco
  15. 4 likes
    Tramonto a Lajatico (Pisa) sulla collina dove è stato costruito il Teatro de Silenzio, luogo dove tutti gli anni Andra Bocelli si esibisce in estate insieme a grandi tenori e non solo. Questa che vi propongo è una panoramica composta da 6 immagini ognuna delle quali è frutto di un hdr di 3 immagini. In poche parole sono 18 foto 6esposte correttamente, 6 sottoesposte di 1.3, 6 sovraesposte +1.3.......file DNG finale di oltre 600mb . La parte dove c'è l'apertura del teatro pende ma perchè è veramente così, forse l'immagine lo accentua di più ma in altre immagini che ho scattato risulta sempre pendente (si saranno ispirati alla torre di Pisa ) Canon 600 + canon 15-85 f11 iso100 a 15mm
  16. 4 likes
    Uno scatto mentre aspettavo il momento giusto per cogliere l'alba nel suo spendore. NIKON D3300 24.0-120.0 mm f/4.0 120mm/ƒ/11/1/30s/ISO 100
  17. 4 likes
    Ci sono ritornato ieri ma mi sono perso i giorni della merla, lunedì splendido, guardo fuori dalla finestra e vedo la brina, la nebbia, il sole che sembra na palla di fuoco spento. Telefono alla riserva naturale e parlo con il guardaboschi dicendogli che il giorno seguente sarei stato li. Mi alzo il giorno dopo e l'incanto è svanito, una giornata uggiosa e sui 4 gradi mi attendeva, comunque ci sono andato lo stesso tra una pioggerellina e l'altra e una sporadico barlume di sole che a tratti illuminava una scenografia molto pallida...... exif: obiettivo nikkor 35mm fisso, tempo 1/125sec, diaframma f/5, 200 iso e tassativamente (visto il tempo) a mano libera. NB: la foto potrebbe sembrare pendere ma è l'effetto ottico del terreno in pendenza. magia nel bosco..... by Benedetto Restivo, su Flickr Benedetto
  18. 4 likes
  19. 4 likes
    Se siete interessati ad avere la versione 9 di DxO OpticsPro un potente software per lo sviluppo delle foto che riconosce molti modelli di fotocamere ed obiettivi, potete scaricarlo gratis all'indirizzo sotto riportato, offerta gratuita valida fino al 28 febbraio. Una volta cliccato sul link, inserire la propria email e cliccare su “Submit”. Controllare la posta e dopo pochi secondi, sarà disponibile il link per il download ed il codice licenza per attivarlo. Ecco il link: http://www.dxo.com/us/digitalcamerauk
  20. 4 likes
    ritorno al mio ambiente preferito, un ambiente che amo molto..... forse lo sapevate già exif: obiettivo nikkor 18-55, focale 22mm, tempo 1/8sec, diaframma f/10, 100 iso, bilanciamento del bianco su nuvoloso, priorità dei diaframmi, tripode + scatto remoto e logicamente una giornata di nebbia. magia nel bosco, scorcio nella nebbia..... by Benedetto Restivo, su Flickr Benedetto
  21. 3 likes
    Via Margutta uno strano iato, un murales e un uomo di mezza età in trench... Fuji XT1 Fujinon 18-55 f2,8-4 a 55mm 1/60 f7.0 A ISO 1600 _MCT7798-Edit by Mario Ceppi, su Flickr
  22. 3 likes
    Grazie a tutti del passaggio. @il signor mario e @Stefano Grechi, la foto e' "senza soggetto", nel senso che volevo solo giocare con i riflessi - direi che e' una foto estetizzante, potenziata dalla forza dello scatto di Battaglia (io adoro il suo lavoro, potrei essere influenzato :D). Volevo dare il senso di "foto trasparente", cercando che tutte le linee continuassero "dentro la foto". Mi rendo perfettamente conto che avrei dovuto curare molto di piu' la composizione, chiudere la diagonale a destra e escludere/includere meglio il quadro a destra. Provero' il taglio quadrato per vedere come viene, ma e' volutamente contestualizzata con l'ambiente intorno. @Harma la foto e' molto famosa, la trovi qui, ho volutamente aperto le ombre per enfatizzare i riflessi ma l'originale e' completamente in ombra. Lei e' Rosaria Schifani, moglie di Vito Schifani, agente morto nell'attentato di Capaci a Giovanni Falcone. E' abbastanza nota a Palermo per la sua orazione ai funerali, che reperisci facilmente su youtube, ti lascio un copincolla da wiki: « Io, Rosaria Costa, vedova dell'agente Vito Schifani mio, a nome di tutti coloro che hanno dato la vita per lo Stato, lo Stato..., chiedo innanzitutto che venga fatta giustizia, adesso. Rivolgendomi agli uomini della mafia, perché ci sono qua dentro (e non), ma certamente non cristiani, sappiate che anche per voi c'è possibilità di perdono: io vi perdono, però vi dovete mettere in ginocchio, se avete il coraggio di cambiare... Ma loro non cambiano... [...] ...loro non vogliono cambiare... Vi chiediamo per la città di Palermo, Signore, che avete reso città di sangue, troppo sangue, di operare anche voi per la pace, la giustizia, la speranza e l'amore per tutti. Non c'è amore, non ce n'è amore... »
  23. 3 likes
    una panoramica del teatro del silenzio NIKON D3300 24.0-120.0 mm f/4.0 24mm/ƒ/11/1/200s/ISO 100
  24. 3 likes
    Piazza del popolo, un sabato di Febbraio, sole, bolle di sapone e bambini, un mix imperdibile! Fuji XT1 Fujinon 18-55 f2,8-4 a18mm 1/320 f5,6 ISO200 _MCT7894-Edit by Mario Ceppi, su Flickr
  25. 3 likes
    bellissimo il disegno delle nuvole e i colori, ma vedo una dominante azzurra sull'erba che potresti correggere.
  26. 3 likes
    Peccato solo che non si capisca che sia il messico, ci fosse stato un logo palesemente messicano sul camion o una evidente targa dell'auto .. Foto simpatica!
  27. 3 likes
    Commenti e critiche sempre graditi. Buona giornata a tutto il gruppo !!!! S.T. by Antonio Pallaro, su Flickr
  28. 3 likes
    Io la vedo così:Loro(i manichini)sembrano degli esseri superiori,che ci osservano mentre noi passiamo in fila indiana....le scimmie siamo noi...s'intravedono altri manichini dal lato opposto dalla strada...----
  29. 3 likes
    Non voglio entrare nel merito del tuo esperimento, che potrebbe contenere imprecisioni più o meno rilevanti in molti suoi punti (per fortuna ti aiuta la focale alquanto corta che hai utilizzato). Facciamo pure l’ipotesi che i conti sull’iperfocale siano giusti, che le tacche che hai segnato sull’obiettivo siano precise, che le distanze siano state misurate correttamente, che il tuo obiettivo abbia una resa uniforme ai vari diaframmi, che le riprese non siano affette da nessun altro problema e così via. Io vorrei invece spostare l’attenzione sull’uso improprio del concetto d’iperfocale che il tuo ragionamento, a mio avviso, sottintende. Tutti sappiamo che la zona a fuoco, in teoria, dovrebbe essere limitata ad un unico piano privo di profondità ma che invece, grazie alla limitatezza della visione umana, finisce per apparirci a fuoco non soltanto quel singolo piano, ma un’intera fascia dello spazio (che si estende davanti e dietro il soggetto principale in una misura legata alla profondità di campo). E sappiamo pure che, regolando la distanza di messa a fuoco sull’iperfocale la profondità di campo raggiunge il suo massimo valore, estendendosi dalla metà della distanza iperfocale fino all’infinito. Queste considerazioni hanno suggerito a molti fotografi – soprattutto nel reportage o nella street photography, prima che i sistemi autofocus diventassero veloci ed affidabili come quelli attuali – di tenere costantemente montato sulla propria fotocamera un obiettivo grandangolare con la messa a fuoco regolata sulla distanza iperfocale in modo da poter sempre beneficiare della massima profondità di campo nitido (la qual cosa rendeva meno critiche quelle circostanze di ripresa nelle quali si doveva scattare al volo o di nascosto, senza aver il tempo di operare una messa a fuoco di precisione). Nonostante ciò, però, non è mai consigliabile abusare del concetto di distanza iperfocale e, quando possibile, è sempre meglio operare un’attenta messa a fuoco sul punto di massimo interesse della foto. Perché nessuno ci assicura che la distanza d’osservazione, le dimensioni della stampa, l’acuità visiva dell’osservatore siano quelle “medie” ipotizzate nella definizione di circolo di confusione – definizione che, ahimè, è basata su considerazioni statistiche un po’ arbitrarie che introducono un notevole margine di discrezionalità nella valutazione di una fotografia. Inoltre, in fase di ripresa, non possiamo escludere l’eventualità di dover aumentare il fattore d’ingrandimento della stampa, magari a causa di un crop non previsto. Allora perché non cautelarsi con una maggiore “riserva di nitidezza” sui particolari più importanti dell’inquadratura? Quando tu dici “per facilitarmi le cose ho pensato di lavorare sempre in iperfocale”, stai prendendo a mio avviso una strada sbagliata. Perché, se è vero che la distanza iperfocale costituisce un concetto importantissimo per capire il comportamento di un obiettivo, l’abuso di tale concetto in fase di ripresa può portare a risultati non ottimali a meno che – come in quei casi che ho sopra citato – non ci troviamo in situazioni operative molto particolari.
  30. 3 likes
    Forse un po' troppa vignettatura per i miei gusti, ma scatto ottimo! Lascerei la parte in basso che secondo me dona profondità creando una divisione dei piani...
  31. 3 likes
    Ieri dopo le vicissitudini influenzali e quelle meteoriche, decido (visto un debole spiraglio di sole) di farmi una puntatina alle Dune Fossili, un boschetto integrale che ho da qualche tempo scoperto e che mi sta ispirando. Ma forse l'ispirazione non c'era, l'aggirarmi tra alberi e arbusti non mi ha motivato a scatti degni di nota, vedi anche la serata che andava sul nuvolo, decido il rientro. Quando a circa un km da casa uno spiraglio si riapre e un sole tiepido cerca di farsi strada tra le nubi, tiro diritto ma l'occhio mi cade sempre li, non resisto devo immortalare la scena mi fermo e faccio un paio di scatti..... exif: obiettivo nikkor 18-55, focale 32mm, tempo 1/200sec, diaframma f/5, 100 iso, vr on, mano libera bilanciamento del bianco su nuvoloso. tramonto sul fiume..... by Benedetto Restivo, su Flickr Benedetto
  32. 3 likes
    Carlo avevo pensato anch'io a questa interpretazione, sapendo che le conosci le maschere.
  33. 3 likes
    Ormai avrete capito che siete la mia principale fonte di sapere....e che se mi metto in testa di imparare qualcosa faccio sul serio!!!! Oggi ero sul lago di Bracciano per lavoro con macchina fotografica appresso e tornando mi sono imbattuto in questa costruzione...visti gli archi ecc. sembrerebbe una roba molto antica piazzata li in mezzo alla campagna vicino Anguillara......ho fatto vari scatti da fuori e anche dentro....gli altri li potete vedere appresso su flickr Vi propongo questo con conversione in BN tanto per iniziare ad avere qualche riferimento sul tema....sole di mezzogiorno, un sacco di luce ed in post non mi pare che non erano dovuti particolari interventi....una volta convertita ho scurito un po il cielo...taglio panoramico, forse c'è un po troppo prato PS per il BN preciso solo che per ora non riesco ad amare quelli troppo scuri...poi qui era giorno pieno!!!!
  34. 3 likes
    Scusate il titolo ma non sapevo proprio come chiamarla!! Ero uscito per fare una foto totalmente diversa in un altro luogo, purtroppo le condizioni non erano come mi aspettavo e sono finito qui. Ora (super) blu, ho cercato di unire composizione e colori, però non sono sicuro se questo scatto intriga oppure deve finire direttamente nel cestino . A dimenticavo che era una serata da lupi, vento e dopo pochi minuti sono quasi annegato dalla valanga di acqua che è venuta giù !!! Cerco pareri. f8 10sec iso100
  35. 3 likes
    Sulla statale Torino-Saluzzo. Un percorso che faccio di frequente e dove mi fermo sovente a fotografare. Questi alberi eleganti e ordinati attirano la mia attenzione in tutte le stagioni! Filari by Vanda Guazzora, su Flickr X-E2 Pentacon 30- ISO 200
  36. 3 likes
    HDR_senza titolo2700 by mario tessa, su Flickr
  37. 3 likes
    Continua la carrellata sul Trentino. Questa è la vista che si scorge arrivando in Val Gardena; la luce era particolarmente piatta e infatti secondo me non sono riuscito a tirar fuori granché da questo scatto, peccato. EXIF f7.1, iso200, 1/200 a 13mm. Mano libera. Senza titolo by Giorgio Rinaldi, su Flickr
  38. 3 likes
    L'impostazione sbagliata è proprio quella. Scattare in RAW e non passare dalla post produzione, è contro producente, in quanto un RAW è un insieme di dati che viene poi convertito in immagine una volta al pc. Però queste immagini sono prive di alcuna modifica e quindi l'immagine è priva di contrasto, saturazione, etcetc. E' il formato che si usa quando si vuole entrare nel mondo della post-produzione digitale. Se preferisci evitare di postprodurre le tue immagini, ti conviene scattare in JPEG direttamente in camera, utilizzando poi i vari parametri della reflex per crearti un "picture stile" tuo personalizzato. (leggi sul manuale della fotocamera nel caso tu non sappia farlo, sicuramente lì c'è scritto passo a passo cosa fare )
  39. 3 likes
    bambini della tribu degli himba
  40. 3 likes
    Aggiungerei, torno chiederla, la galleria utenti perché se le foto e le relative discussioni si perdono alla fine è un forum senza storia, senza un'anima, costretto a vivere in un presente senza passato. Ogni foto che postiamo nel giro di poche settimane scompare, non esiste più, impossibile trovarla se non a prezzo di lunghe e noiose ricerche. Una galleria utente è di fatto indispensabile in un forum fotografico
  41. 3 likes
    Innanzitutto benvenuta nel forum!! Parlando della foto: lo sfondo è ottimo, sfocato ed omogeneo riesce a staccare in maniera evidente i due soggetti. C'è un ottima nitidezza. Cosa poteva essere migliorata è la composizione, ovvero il braccio dx del bambino è tagliato e questo di solito deve essere evitato. Potevi decentrare di più la composizione togliendo un pò di spazio dietro le spalle ed aggiungerlo davanti dove è rivolto lo sguardo, è sempre una buona regola. Spero di essere stato utile!
  42. 3 likes
    Ciao Valentina! Prima di passare agli aspetti della foto ricordati di scrivere i dati exif e un piccolo commento su come é nata la foto o da dove deriva... In ogni caso la foto mi piace ma...Un po' di aria sia sopra che sotto avrebbe giovato a definire completamente entrambi i bimbi, aspetta però i pareri dei fotografi più bravi
  43. 3 likes
    Mi sono letto tutti i commenti con le varie proposte annesse. Non sono un gran scrittore e soprattutto sono al lavoro, quindi cercherò di essere abbastanza breve e mi scuso in anticipo per i possibili strafalcioni grammaticali. Appena iscritto al forum, mi sentii subito accolto. Come se fossi entrato in un piccolo circolo di persone disposte ad aiutarti a crescere. Postai le prime foto, conscio dei loro problemi ed infatti in molti si attivarono per consigliarmi e criticarmi laddove c'e n'era bisogno. Accettai felice i suggerimenti e misi in pratica i consigli....poco a poco cominciai a vedere i risultati ed ero sempre più felice. Ora sono davvero poche le persone che postano, accettano e ritornano applicando i vari consigli. Spesso (ma non solo in questo forum) leggo o di utenti che credono di aver fatto la foto del secolo e che si spacciano come tali o proffessori della fotografia, che probabilmente, grazie a qualche merito ricevuto si sono montati un po' la testa. E quindi quelli che prima erano gli affezzionati piano piano si sono stancati, hanno perso la voglia e così hanno abbandonato, soprattutto perchè questo era fotocomefare, dove i guru non esistevano. Si veniva qua per imparare, avvolti da un'atmosfera di famiglia......non quell'atmosfera che si respira in un corso dove il maestro di turno, si presenta come il master cavalier della fotografia mondiale. Ammetto che io stesso ogni tanto perdo la voglia di entrare (ultimamente anche poco tempo, dato che sono o lavoro o in giro per la casa nuova). Ho la lista di mail piena di conversazioni postate da guardare e catalogare, valutare se manca qualcosa e nel caso rompere i coglioni per cercare di far capire all'utente di turno che esistono delle regole per postare, soprattutto le foto. Alla 5 conversazione sbagliata, ci perdo la voglia. Basti pensare a quante foto sono presentate senza nemmeno due linee di descrizione...nè sulla nascita della foto, nè sulla post-produzione applicata ad essa. Comunque, le proposte ci sono....e non sono nemmeno male. Le sfide fotografiche, sinceramente non le ho mai considerate parecchio, ma per problemi miei. Non amo mettermi in mostra e penso semre di essere inferiore agli altri, perciò, non ho mai partecipato. Questo però non vuol dire che debbano morire, se si può far qualcosa per recuperarle, ben venga. Finchè avrò voglia e tempo, sarò qua ad aiutare. Per altre proposte invece, non siamo noi a scegliere, ma Alberto, soprattutto se tali proposte necessitano di lavorare sul codice ed impaginazione del forum stesso. Quello che possiamo fare noi volendo, è quello di creare una piccola guida dallo scatto alla post-produzione, con un workflow semplice, ma comunque utile....così anche i nuovi arrivati possono leggersela (sempre se ne hanno voglia) e stamparla. [Potrei provarci anche io eh....ma sicuramente avrei bisogno per la correzione post-scrittura]
  44. 3 likes
    DSC_9996-Recuperato2700 by mario tessa, su Flickr
  45. 3 likes
    Secondo me sarebbe più equilibrato se avessi lasciato più spazio sopra,e la pp trovo un pò buio... E anche da raddrizzare ..
  46. 3 likes
    Quando ho scattato questa foto un paio di mesi fa durante una bella mattina avvolta nella nebbia,non avrei mai pensato che oggi avrebbe avuto un significato totalmente diverso .. Non ho postato i dati exif per ovvi motivi.. No more Walls..... by Harma4, on Flickr
  47. 3 likes
    Cosi giusto per dare ogni tanto un occhiata ...
  48. 3 likes
  49. 2 likes
    A parte il titolo "buffo", foto scattata a Palermo - sara' la mia giovane eta', ma il fascino FIAT non svanisce mai Attendo vostri commenti (: EXIF: ƒ/5.6 18.0 mm 1/250 s 100 ISO Need 4 Speed by Alfredo Sciortino, su Flickr
  50. 2 likes
    Che la luce bruciata al centro sia il sole si capisce ma resta bruciata anche nella conversione di Phonix anche se più ricca d'atmosfera ma con una conversione molto personale che, secondo me, stravolge l'interpretazione dell'autore che ,sempre secondo il mio punto di vista, dev'essere rispettata. La domanda che mi pongo è questa: cosa chiediamo a questo forum? Ma forse questa domanda va posta in un'altra sezione. Inviato dal mio GT-P5200 utilizzando Tapatalk