Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 12/12/2016 in all areas

  1. 1 point
    Harma

    St...

    Voglio partecipare ad un contest su un altro forum con il titolo "Dicembre" Siccome non sono molto amante delle festività natalizie,e sicuramente ci saranno tante persone sole,non volevo presentare le solite lucine... La persona nella foto era una persona tranquillo che stava armeggiando il suo cellulare...l'idea di partecipare con questo scatto mi è venuta dopo..... C&C sempre benvenuti.... F4,5 1/160s. 100iso 35mm St... by Harma4, on Flickr
  2. 1 point
    Yako

    Loch Lomond

    Loch Lomond, uno dei primi posti in cui mi sono fermato quando sono arrivato in Scozia, l'orario (secondo le regole dei paesaggisti) non era dei migliori, scattata verso mezzogiorno. http://Loch Lomond by Lorenzo Bensi, su Flickr Elaborazione tutta in LR, ho usato un viraggio particolare, per accentuare le luci e quindi il "gioco" luci/ombre, poi solito passaggio in PS per clonare macchie di sporco e acqua, e un leggera mdc sugli scogli. Dati Exif: 28mm - f/13 - t:30s - ISO:50 - Tripode + Scatto Remoto + ND1000
  3. 1 point
    Vanclik

    Lungomare

    Una passeggiata sul lungomare di Cassis, persone e famiglie che passeggiano. A mio parere il bianco e nero esalta il controluce. Lungomare by Vanda Guazzora, su Flickr X-E2 XF18-55mmF2.8-4 R LM OIS 42.5mm / ƒ/11 / 1/1100s / ISO 200
  4. 1 point
    phonix

    Lungomare

    mi sembra un po più equilibrata inoltre il personaggio sulla sinistra chiude bene con la signora sulla destra riempiendo la scena. Mi piace molto così
  5. 1 point
    Vanclik

    Lungomare

    Ho provato il taglio che mi hai suggerito e mi sembra meglio.
  6. 1 point
    willer

    Ponte Umberto verso San Mauro

    Grazie Hirma
  7. 1 point
    dopo aver letto tutto sto parapiglia di prendi e togli, diciamo che (così la penso io per cui prendetela con calma e riflessione) la foto, lo scatto, l'immagine nasce l'istante in cui vediamo una situazione, una scena che ci colpisce e che ci induce a fissarla sul sensore per poterla avere sempre a disposizione, perchè sappiamo che quella scena quella situazione difficilmente si ripresenterà..... quasi uguale magari, ma non QUELLA. Allora inquadriamo e click, ma cosa inquadriamo? il tramonto con quelle belle sfumature di rosso/arancio, quei riflessi che si specchiano sull'acqua che sembrano acquerelli o quello scorcio montano che sembra essere li per farci sognare. Poi a casa ci accorgiamo che all'interno del frame in cui troneggia il nostro bel tramonto ecco un elemento di disturbo che non ci voleva (auto in sosta, tralicci dell'alta tensione, elementi che non avremmo voluto vedere) lo stesso per altre situazioni. Allora ecco da dove cominciare, dalla COMPOSIZIONE, proprio questa prima ancora della tecnica, in quanto con le moderne fotocamere difficilmente (a meno di non cannare clamorosamente il settaggio dei parametri) come dicevo difficilmente avremo un'esposizione errata quello che avremo errato sarà proprio la composizione che nulla potremmo fare in post se non buttare la foto nel cestino, mentre tutte gli altri parametri (bilanciamento del bianco, recupero di luci e ombre ecc.) lo potremo fare. Per cui il mio consiglio è questo (per chi ha voglia di seguirlo ovviamente e per chi piace il paesaggio) impostate sulla fotocamera la priorità dei diaframmi e settatelo su 7.1-9, bilanciamento del bianco in auto, iso a 100, dei tempi fregatevene in quanto un'ulteriore consiglio è quello di piazzarsi sempre su tripode se volete una foto con una certa qualità specialmente se utilizzate l'obiettivo kit (vedi 18-50), siate ben sicuri di quello che avete all'interno del frame, ripeto a casa vista al computer difficilmente si potrà rimediare. Una volta che l'immagine ci soddisfa (perchè prima degli altri deve soddisfare noi stessi) si passa alla camera oscura che dagli acidi con il digitale si è passati ai software + o - potenti ma che ci permetteranno di dare alla nostra "composizione" il nostro estro ossia la nostra visione della realtà, di come al momento del click noi l'abbiamo vissuta e vorremmo raccontarla ad altri. PS ah dimenticavo che tutto sto discorso diventa notevolmente più facile e creativo se il frame ce lo portiamo a casa in formato raw.
  8. 1 point
    Ps...il jpg che viene fuori dalla macchina, se scatti in jpg, é già post prodotto, dalla macchina stessa in base alle impostazioni date (saturazione etc) e in base anche alle impostazioni default della macchina/obiettivi...alcuni hanno colori più saturi altri più neutri , più o meno contrastati.
  9. 1 point
    Stefano Grechi

    Serale marino

    Sì scusa scriveva cellulare e non ho fatto caso di avere abbinato diaframma e tempo sbagliato... per chiarezza volevo dire che la stessa esposizione la puoi ottenere con un diaframma chiuso e un tempo lungo o con un diaframma aperto e un tempo breve però la foto è totalmente diversa anche se esposta correttamente in entrambi i casi... e naturalmente lo stabilizzatore come dice Mario ti permette di usare tempi più lunghi senza avere il mosso.... a volte dovrei rileggere prima di postare, o evitare di scrivere dal cellulare mentre faccio altre cose
  10. 1 point
    willer

    Ponte Umberto verso San Mauro

    Incontentabile. Ne posto una che ti piacerà l'ultima fatta con il cellulare. Perché uso il cellulare? Per ricordarmi dove devo andare a fotografare con la d610 che non mi porto sul lavoro. Naturalmente ho sempre il gps inserito per i dati loggistici. Ciao.
  11. 1 point
    il signor mario

    Serale marino

    Lo stabilizzatore ti permette di avere tempi più lunghi Diaframma chiuso e tempi corti (brevi sarebbe meglio) e diaframma aperto e tempi lunghi certo che cambia perché cambia l'esposizione pesantemente, se chiudo il diaframma e utilizzo tempi brevi sottoespongo se invece apro il diaframma e e uso tempi lunghi sovraespongo
  12. 1 point
    Ok aspetto allora quelle della d610, perche questa per me non è affatto minimale, ma confusional
  13. 1 point
    Vanclik

    Loch Lomond

    Complimenti! molto bella, come sempre!
  14. 1 point
    Yako

    Loch Lomond

    Grazie mille Dade, ma non è che ci sia molto da spiegare, in casi come questo, vado un po' a tentativi, cercando di tenere a mente il risultato finale che vorrei ottenere, in alcuni casi ci riesco, negli altri casi cestino Un saluto
  15. 1 point
    Non solo nel soggetto il problema, non è nel chi fotografi ma anche, e sopratutto in questo caso, nel come lo fotografi, questa tuo scatto, non è al livello di fotografia, è mancante totalmente di n racconto, è non debbo usare la fantasia o l'immaginazione per leggere una foto, la foto o racconta o non racconta, in questo caso non è un problema di chi legge la mancanza o meno di immaginazione è un problema di chi ha scattato se non ci ha inserito un racconto, una storia, cosa vuoi che racconti questo tuo scatto? Dove sta la storia? Forse sepolti in un po' di stracci con dentro un essere umano e ripreso di nascosto? Racconta ma forse quello che non vuoi dire, racconta una buona dose di voyeurismo, racconta il tuo essere felice di non essere tu in quegli stracci, racconta il tuo distacco da quella persona o anche il tuo cercare, senza riuscirci, una foto d'effetto giocando su un soggetto "facile". No Simone non è buonismo all'italiana, io sono tutt'altro che buono, né alleggerirsi la coscienza lasciando due euro, per alleggerirla cerco di fare altro, molto poco, ma altro, è che la foto non funziona, non funziona moralmente e non funziona fotograficamente. Vedo se con un esempio, non è famoso ma è bravo davvero e lo seguo su flickr, di come si possa raccontare anche fotografando un barbone è più facile farmi capire, in queste fotografie c'è un rapporto umano, c'è la persona fotografata con la sua storia, non si deve usare l'immaginazione per sentire il racconto di una vita, queste fotografie la raccontano devi solo saper leggere un minimo, c'è tecnica fotografica e senso dell'immagine senza le quali non arriverebbe alcun messaggio https://www.flickr.com/photos/krishudds/
×