Jump to content

Jalfred

Partecipante
  • Content count

    330
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Jalfred last won the day on February 21

Jalfred had the most liked content!

About Jalfred

  • Rank
    Apprendista
  • Birthday 10/14/1992

Contact Methods

  • Sito web
    https://www.flickr.com/photos/jalfredpruf/

Profile Information

  • Sesso
    Male
  • Dove vivi?
    Roma

Recent Profile Visitors

314 profile views
  1. Isar

    Sono tornato sul luogo del misfatto con un treppiede - autoscatto a due secondi, niente stabilizzatore. Purtroppo ho fatto un po' tardi e ho perso molta luce, ma mi sembra molto meno sporca Flaucher by Alfredo Sciortino, su Flickr
  2. Isar

    potrebbe essere mosso o il fatto che lo stabilizzatore fosse attivato. Mi sono procurato un treppiedi decente e conto di ripassare quanto prima, sperando nella stessa bella luce..!
  3. Isar

    Il fiume che attraversa Monaco di Baviera, sera intorno al tramonto. La metto in notturna essendo una lunga esposizione comunque. Pur essendo complessivamente non deluso, soprattutto dal primo piano, tanto per mettere avanti le mani, noto alcuni dettagli che mi dispiacciono, come la poca nitidezza dello sfondo e un po' di mosso sugli alberi. Credo dipenda dal fatto che non usavo un vero e proprio treppiedi (era un gorillapod), c'era molto vento e non ero in una posizione comodissima. Se poi ci sono problemi di impostazione, essendo io abbastanza poco avvezzo a lunghe esposizioni, spero me le segnaliate! Sony A390, 18-55 kit ƒ/11.0 20.0 mm 6 200 Sistemata in CameraRAW e ritoccata in PS (qualche maschera per risaltare/scurire alcune aree) A voi! (: Isar by Alfredo Sciortino, su Flickr
  4. Effetto ottico

    Le porte possono valorizzare e straniere ancora di più se intere e a più respiro forse (:
  5. villa borghese

    Può piacere ma la dominante é forte. Quelle papere mosse mi disturbano un po' ma comunque molto suggestivo..!
  6. non so devo decire

    Un hdr dei poveri:D ottimo scatto
  7. Effetto ottico

    L'effetto c'è (almeno dopo la spiegazione) e dopo averlo visto non puoi non-vederlo Però carlo è troppo confusionario, ottima l'idea ma ti servono geometrie più pulite. Forse clonando le porte..
  8. Prima Via Lattea

    Quella "scogliera" a destra ha tutte cose che le escono in orizzontale (: mentre scrollavo verso giu' pensavo fossi in una specie si canyon, poi vista intera non da' lo stesso effetto, comunque molto suggestivo non era una critica
  9. Prima Via Lattea

    Composizione interessantissima, a guardarla "a pezzi" non si capisce quale sia il sopra e il sotto (quel palo che sporge a destra, le fasce d'alberi laterali...). Pero' (ed io non ci capisco nulla di foto al cielo..!) non mi piace molto come hai reso le stelle, rumorose e troppo sul rossiccio.. Ottimo scatto comunque Sicuro che non meriti un bn..? (ultimamente sono fissato ma ho fatto delle prove su PS e mi piace molto come viene..!)
  10. No more privacy...

    Molto piacevole! (:
  11. Sono contento ti piaccia, ma ovviamente, almeno in questa fase, non parlo di nulla di professionale: qualche foto, qualche commento e riferimento. Io in mezzoretta l'ho scritto il post linkato sopra - comunque ho iniziato in Altri Generi, vediamo come evolve..!
  12. Nuovo corpo macchina

    Beh mi accontento di una ottima entry level. Non sono nelle condizioni di andare in giro con un pezzo da mille euro al collo (: Un buon usato magari, sì, ma attendo consigli (;
  13. Prova prova! È Keetman che mi è piaciuto molto , scrivere una cosa del genere non è difficile con passione
  14. Ed ecco il buon esempio:
  15. Come discusso qui, penso sia una buona idea condividere fotografi “minori” che scopriamo e che ci colpiscono e/o influenzano il nostro modo di fare fotografia. Inizio, per dare il buon esempio, con questo fotografo tedesco recentemente “conosciuto”: Peter Keetman Ho cercato di limitare le foto (una semplice ricerca google ve ne fornisce a palate..!) e di scegliere quelle piu’ essenziali: c’e’ molto altro ovviamente! Per non appesantire il sito ho caricato le immagini da url quindi spero non vengano cancellate online, in tal caso spariranno anche da qui. ): Se l'idea dovesse avere successo si potrebbe pensare di caricarle sul forum direttamente in un secondo momento... Sara’ di sicuro impreciso a livello biografico (causa carenza di fonti, anche) e teorico (causa inesperienza mia), ma credo riesca a cogliere l’essenza dell’autore. Ho scoperto questo fotografo grazie ad una mostra organizzata nel VKB-Kunstfoyer di Monaco di Baviera. Nasce nel 1916 e la sua carriera fotografica copre dal secondo dopoguerra ad oggi. Pur non potendo essere piazzato dunque negli albori della fotografia, penso che il suo lavoro risulti abbastanza innovativo per i tempi e con dirette influenze nella fotografia contemporanea. Cio’ nonostante ha avute ben poche mostre dedicate e non ha nemmeno una voce sulla wikipedia inglese [il linl sopra vi porta a quella tedesca ): ]. Questa e’ la foto che appariva sulla locandina della mostra: mi ha colpito molto come ogni personaggio sia al suo posto e, pur essendo ai confini della street photography, ha un che di geometrico e quasi astratto. Visitando la mostra mi sono reso conto che in effetti sono questi i due mondi in cui Keetman opera: uno puramente astratto/geometrico/avanguardistico ed uno di street/postindustriale/reportage, due mondi che collidono spesso (le sue foto di “street” sono spesso caratterizzate da composizione geometrica e tecniche come il mosso che donano al tutto un che di astratto e atemporale). ASTRATTO: Keetman e’ tra i principali partecipanti del gruppo fotoform (https://en.wikipedia.org/wiki/Fotoform) e in quel periodo realizza scatti caratterizzati da giochi di luce (light painting diremmo oggi), riflessi, geometrie, astrazione, etc. Allego alcuni scatti. INDUSTRIA/REPORTAGE Particolarmente “famoso” e’ il suo reportage nelle fabbriche Volkswagen (Volkswagenwerk 1953). E’ abbastanza famoso perche’ esista un premio (Peter Keetman Preis) dedicato alla fotografia industriale. In questo libricino (che mi sono procurato da rigattieri online) allo stile “industriale” si lega indissolubilmente lo stile astratto/geometrico. I copertoni, gli specchietti, gli ingranaggi etc. gli permettono di creare composizioni che ricordano le sue prime foto. STREET PHOTOGRAPHY/VITA DI MONACO In uno dei suoi libri (Muenchen: Lebenskreis einer Stadt, letteralmente "Il cerchio della vita di una citta'" ma tradotto come Munich;: A picture book, sempre procuratomi online ma quasi introvabile..!) Keetman si dedica invece a descrivere la vita di Monaco di Baviera, sfiorando quindi la street, ma sempre con uno stile che predilige la geometria, il movimento, il movimento creativo Lo stile di Peter Keetman mi piace da morire, abbastanza da procurarmi i suoi libri. Tra i pionieri della fotografia astratta, al affronta sempre con grande eleganza. Riesce anche a offrirci un ritratto di Monaco dinamico e curato, che, vivendo io ora qui, rappresenta per me in particolare un modello notevole e che ho gia’ provato ad imitare qui e li’ nei miei scatti in citta’. Spero che questa “recensione” sia la prima di molte altre (ne ho personalmente in mente alcune, ma spero diventi uno sforzo collettivo: non richiede piu’ di mezz’ora/un’ora se fatta senza particolare dettaglio come questa) e che, soprattutto, vi sia gradita! Alla prossima!
×