phonix

Partecipante
  • Content count

    4,510
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    139

phonix last won the day on August 15

phonix had the most liked content!

2 Followers

About phonix

  • Rank
    Affezionato
  • Birthday 03/25/1955

Profile Information

  • Sesso
    Male
  • Interessi
    Fotografare la realtà che mi circonda privilegiando la paesaggistica e la natura interpretandola e cercando di trasmettere la mia emozione a chi guarda.

Recent Profile Visitors

893 profile views
  1. magari lo conoscevate già, ma girovagando per la rete ho trovato questo articolo a mio avviso molto ben fatto e interessante di Matt Brandon su come leggere un'immagine il link quà.
  2. il bosco è uno dei soggetti molto difficili da riprodurre in quanto le zone molto scure si alternano a zone chiarissime (rasentando il bianco per cui bruciate) portano ad ingannare l'esposimetro che se trova la messa a fuoco su una zona chiara sottoespone di brutto, viceversa se focalizza su una zona scura sovraespone bruciando le aree molto illuminate dal sole. Per avere un'esposizione + o - corretta è consigliabile utilizzare sempre la lettura su tutta l'area (matrix per nikon) e/o effettuare dallo stesso pdr i classici 3 scatti in bracketing (rigorosamente su tripode) in modo da avere tre esposizioni diverse e magari poi unirli con un software per HDR. L'immagine boschiva da te proposta presenta problemi di lettura esposimetrica anche di composizione, sarebbe stato opportuno avere almeno gli alberi in secondo piano visibili dal terreno questo per dare più senso prospettico, altro punto da tenere in considerazione la profondità di campo, è meglio avere la foto nitida dal secondo piano all'infinito che il primo piano perfettamente a fuoco e l'infinito sfocato, a meno che non sia una scelta del fotografo per evidenziare un particolare soggetto in primissimo piano. Infine la post produzione delle aree boschive deve avere aree chiare (non bruciate ma se è nel pieno del pomeriggio sarà difficile) a zone scure.
  3. non mi soffermo sulla post (anche se un po accesa) in quanto lo sviluppo diventa una questione di gusto e di sensibilità dell'autore, ma il paesello relegato/appiccicato sulla destra......tutto sommato l'immagine è ben bilanciata e gradevole.
  4. grazie Franco.
  5. e bhe non a tutti può andar bene, avrei voluto riprendere il Palazzo Ducale di scorcio ma alla sua base ci sono un'infinità di cestini della spazzatura (che si possono notare anche in questo scatto) che essendo in primo piano avrebbero rovinato irrimediabilmente lo scatto.
  6. ciao agoluc, diciamo che la post adottata l'ha resa un po piatta (effettivamente la scalinata che porta alla cappella non è visibilissima al punto che quasi non si nota) ma col jpeg non sono riuscito ad intervenire più di tanto, comunque lo sviluppo è iniziato elaborandola con un programma per HDR e precisamente SNS HDR (per chi interessa è uscita una nuova release molto più veloce) e ho applicato il preset default senza toccare nessun ulteriore cursore l'ho salvata e aperta in color efex in cui ho applicato il filtro (detail extractor) molto poco in verità in quanto già elaborata con l'HDR, filtro dark/lighten center che ho applicato all'interno della cappella (dove si vede il crocifisso), filtro glamour glow per sfumare (non sfocare) la scena ma non troppo, abbassando le ombre ma a sua volta aumentando al max le luci e portato il cursore del bilanciamento della temperatura leggermente sul freddo, filtro polarizzatore intensità molto leggera e finito con una maschera di nitidezza con lo sharpener al 25%. questa è un'immagine che si presta benissimo per l'elaborazione HDR senza comunque lasciarsi prendere dagli effetti spinti che si possono applicare.
  7. ciao Paolo grazie, in flickr è più chiara.
  8. non prendertela agoluc ma non ho resistito a provarci.....diciamo che c'ho calcato un po la mano ma è per confronto, logicamente con il raw sarebbe stata più malleabile nello sviluppo, se ti spiace la faccio togiere.
  9. tagliando in basso assumerebbe un formato quadrato che esprime staticità e ci potrebbe stare vista la simmetricità della scena, ma prima proverei a scurirlo e magari un passaggio non di contrasto ma con un programma per HDR se ce l'hai SNS HDR preset default e poi con qualche filtro di color efex.
  10. questo uno dei tanti scorci che offre la città notturna, qui erano quasi le quattro della mattina e finalmente (a parte ancora qualche nottambulo) in giro non c'era quasi nessuno. Sulla sinistra uno scarcio del Palazzo Ducale, il ponte che si vede in fondo dà sul canale del ponte dei sospiri e la riva è detta degli schiavoni (da wiki: La riva prende il suo nome dai mercanti provenienti dalla Dalmazia che ai tempi della Repubblica di Venezia era chiamata anche Slavonia o Schiavonia e che qui approdavano con le loro navi mercantili e avevano anche i loro stand commerciali. La riva infatti costituiva parte integrante del porto commerciale di Venezia e rivestiva una notevolissima importanza grazie alla sua prossimità con piazza San Marco e con il centro del potere politico veneziano). exif: nikon D5100, obiettivo sigma 17-70 contemporary, focale 17mm, tempo 6sec, diaframma f7.1, 100 iso, tripode + scatto remoto + posticipazione dello specchio + disinserimento stabilizzatore, esposizione in priorità dei diaframmi, bilanciamento del bianco in auto compresa la lettura esposimetrica su tutta l'area. Sviluppo sempre con Color Efex e LR. colori della notte veneziana..... by Benedetto Restivo, su Flickr Benedetto
  11. si nota da subito un'accuratissima composizione, ottimo punto di ripresa. L'unico appunto che mi sento di dire è la post troppo "slavata" che fa perdere mordente all'immagine, peraltro composta da mattoni che andrebbero valorizzati di più, il primo piano in basso sul chiaro mi sembra che tolga invece di aggiungere.
  12. la prima è una fusione tra l'opera e l'artista, un peccato che non stia colorando ma il taglio me la fa preferire alla seconda che trovo anche questa molto bella ma con qualche elemento che disturba la lettura.
  13. grazie Mario. grazie Carlo si una bellissima scultura (peccato non mi sia soffermato a controllare chi era l'autore..... cosa vuoi venivo da una notte di scatti)
  14. lo beccavi un attimo prima, da molto bella sarebbe stata un capolavoro.