Jump to content

AlFaver

Moderatore
  • Content Count

    3,010
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    54

AlFaver last won the day on September 15

AlFaver had the most liked content!

1 Follower

About AlFaver

  • Rank
    Affezionato
  • Birthday 09/23/1992

Contact Methods

  • Sito web
    https://www.flickr.com/photos/mikefavro/

Profile Information

  • Sesso
    Male
  • Dove vivi?
    Modena

Recent Profile Visitors

1,129 profile views
  1. Assolutamente no Basta costruirsi una simil testa panoramica con due staffe di metallo che ti permettono di montare la reflex spostata rispetto al centro del treppiede. Comprai su aliexpress due staffa per reggere credo il flash o non ricordo cosa, ma avevano già il filetto per fissare le reflex. Tagliate qua e là son riuscito a tirar fuori una testa panoramica....ma non l'ho mai utilizzata. Sempre fatte a mano o ruotando la reflex direttamente sul treppiede.
  2. Ciao, ti rispondo io... La procedura è corretta, l'unico neo è che devi farla su una testa panoramica, questo perchè devi ruotare la reflex non sull'asse della vite del treppiede, ma sull'asse nel punto nodale dell'ottica. Praticamente ogni ottica (con gli zoom è ancora più complicato), ha un punto nodale, un punto di baricentro, chiamiamolo così. Ruotando la reflex rispetto a quel punto, l'orizzonte non si inclinerà e quindi le foto risulteranno tutte quante in "bolla" (se cerchi su google, è meglio, non è così facile spiegarlo haha)
  3. Grazie mille ad entrambi per il passaggio ed i vari suggerimenti Per il ritaglio avete ragione, in effetti la parte in primo piano distrae, anche se all'inizio la vedevo come un'ottima parte neutra. Devo imparare a post-produrre dopo qualche giorno dallo scatto. Invece, per quanto riguarda la pendenza, è falsata dal laghetto. La cascata, le piante sopra sono perfettamente verticali così come la sommità della cascata è perfettamente orizzontale.
  4. Mi sono ripromesso di partecipare più attivamente al forum, dato che nell'ultimo periodo ho latitato nel postare (mai nel leggervi, quello tramite le mail riesco a farlo quotidianamente). Mattinata di inizio Settembre alla ricerca della "famosa" (per chi abita nei dintorni) cascata del Golfarone. D'Estate presa d'assalto da orde di ragazzini che si tuffano (illegalmente) dalla sua sommità, a volte rimettendoci letteralmente la pelle. Nonostante la stagione ormai finita, son comunque riuscito a trovare una famigliola un po' invadente, fortunatamente in qualche scatto son riuscito a non aver nessuno in mezzo al frame. Canon 6D • Canon 16-35 F4 L @16mm (prima uscita per questo piccolo gioiellino) ISO 100 • f/11 • 30s • Filtro a lastra ND1000 • Telecomando e scatto in remoto Post produzione base base in lightroom e passaggio veloce di nitidezza in PS. (Rimasto super sbalordito dalla qualità della lente e dal dettaglio che riesce a tirar fuori)
  5. Grazie Benedetto Purtroppo si per la leggibilità dovrò mettermi in testa di passare almeno 3 ore con treppiede piazzato ad aspettare dall'ora blu al sorgere della Via Lattea Prossimo anno vedrò se troverò tale voglia haha
  6. Ciao Yako! Grazie anche a te del passaggio e commento. Purtroppo per avere un terreno più visibile, sarei dovuto salire per l'ora blu, ma ancora mi scoccia aspettare così tanto tempo (soprattutto mi scoccia farlo aspettare a chi mi accompagna haha)
  7. Grazie mille Bobol! Si purtroppo erano alghe, sempre stata limpidissima l'acqua, ovviamente non quella sera.
  8. Ogni tanto, quando il tempo me lo permette, posto qualcosina anche io. Quest'Estate ho rincorso quanto ho più potuto, la Via Lattea, su e giù per l'appennino modenese, ricercando quegli spot un po' più "famosi" della zona. In questo scatto siamo al Lago Baccio, un piccolo bacino d'acqua vicino al più famoso Lago Santo Modenese. Raggiungibile solamente a piedi, seguendo un percorso di un 20ina di minuti in mezzo al bosco. Siamo intorno all'1 di notte, armati di torcia e zaino fotografico, ci siamo addentrati nel sentiero e poco dopo siamo sbucati davanti allo specchio d'acqua. Canon 6D • Samyang 14mm f/2.8 Cielo: 10 scatti a ISO6400 • f2.8 • 25s Terreno: 2 scatti ad ISO1600 • f4 • 363s Le foto del cielo più i relativi dark frames, sono stati uniti con sequator. Successivo passaggio in photoshop per aggiungere il terreno.
  9. Quella che ho io la puoi collegare anche ad un android (fermo restando che io non ci sono riuscito) ed utilizzare programmi come Photoshop, Lightroom...etcetc Quindi anche Ipad o tablet in generale. (almeno per quello che riguarda quelle senza LCD...le altre non so, non vorrei dirti castronerie)
  10. Ciao ... Allora bisognerebbe fare un attimo di distinzione. Esistono due tipo di tavolette grafiche, quella con lo schermo e quelle senza. Ovviamente quelle con, costano di più e secondo sono più adatte per chi fa grafica. In nessuna devi installare nulla, si collegano al PC tramite cavo USB (o HDMI credo per quelle con schermo) e disegni direttamente sopra alla tavoletta come se fosse lo schermo del pc. Io poco tempo fa ne ho presa una "cinese" da 30€ su amazon, giusto per provare e devo dire che mi ci sono trovato molto bene soprattutto per quando devi scontornare o fare lavori di precisione, dove ovviamente il mouse sarebbe un grosso handicap. Non andrei a spendere oltre, soprattutto all'inizio. Se poi vedi che non ne puoi fare a meno, allora puoi pensare ad un upgrade. (Su youtube, cerca tavolette Fraffrog, è una ragazza che fa grafica, ha fatto qualche video sulle tavolette, all'epoca li trovai utili)
  11. Scrivo anche se non so esattamente dove e cosa sto scrivendo, dato che non mi carica lo stile della pagina e vedo tutto incolonnato senza formattazione Ma di dove sei ? Giusto per capire la zona Perchè se si riuscisse, molto volentieri!
  12. Assolutamente quella effettiva. Nel tuo caso devi moltiplicare per 1.5 se Nikon o 1.6 se Canon (se poi ti prende e piace, esistono gli astro-inseguitori che aiutano abbassando gli ISO ed allungare i tempi)
  13. Ciaoo, grazie mille !! Io ci sono sempre, vi osservo dalle mail di notifica, ma purtroppo riesco ad interagire ben poco e me ne dispiaccio molto! Gli alti ISO ti servono per catturare più dettagli possibili nel ristretto tempo che hai a disposizione. Senza un astro-inseguitore, sei costretto dalla regola Tempo di scatto = 300/focale equivalente Nel mio caso: 300/14 = 21s che però ho portato a 25 Poi in base all'inquinamento luminoso regoli gli ISO.
  14. Grazie mille ragazzi, noto con felicità che ho trasmesso l'atmosfera desiderata (anche se come post si distacca un po' dal mio solito :D)
  15. Sempre io. Anche quest'anno son tornato al Lago della Ninfa in notturna. Avevo un'idea bella chiara in testa, che purtroppo però non sono riuscito a realizzare, causa intoppi durante le fasi di scatto. Quello più grande, la rottura (per fortuna non definitiva) dell'astro-inseguitore. Demoralizzato da tutti gli scatti cestinato, ho fatto qualche tentativo per raccogliere più segnale possibile. Quindi Canon 6D • Samyang 14mm f/2.8 ISO6400 • f/2-8 • 25s • Treppiede e scatto remoto Avevo fatto 3 o 4 scatti da unire poi per ridurre il rumore, ma come detto inizialmente, qualcosa è andato storto e quindi, elaborazione da scatto singolo, Tutta quanta tra camera raw e photoshop. Mi sto ancora documentando per bene in questo tipo di ripresa, dunque la post la faccio un po' a sentimento. In questo caso, ho ricercato un'atmosfera un po' particolare, cupa. (se non altro penso di aver beccato due stelle cadenti, visibili poco sopra gli alberi di sinistra).
×
×
  • Create New...