Jump to content

Yako

Partecipante
  • Content Count

    842
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    57

Yako last won the day on June 26

Yako had the most liked content!

2 Followers

About Yako

Contact Methods

  • Sito web
    http://lorenzobensi.co

Profile Information

  • Sesso
    Male
  • Dove vivi?
    London UK

Recent Profile Visitors

801 profile views
  1. Yako

    Le mie montagne

    Confermo, dominante blu abbastanza marcata su montagne e alberi.
  2. Non sono del tutto d'accordo, anzi ricordo bene grandi fotografi che stravolgevano le proprie fotografie anche in epoca analogica, con fotomontaggi, esposizioni multiple, dodge and burn e chi piu' ne ha piu' ne metta. Ci si e' sempre avvantaggiati della tecnologia presente in un determinato periodo storico per migliorare e semplificare il proprio lavoro sia in fase di scatto che nel successivo sviluppo. La cosa diversa e' che pur con tutti gli aiuti possibili si e' sempre ragionato sulla singola o piu' fotografie. Qui invece si sta andando verso un'altra direzione. Non voglio dire che sia sbagliata a prescindere e anzi se uno crede di riuscire a fare fotografie migliori ritagliando un video, be allora che lo faccia pure, d'altronde chi sono io per giudicare le scelte altrui. Per me la fotografia rimane un'altra cosa.
  3. Sulle scelte di marketing non discuto, anche perche' hanno saputo creare un hype incredibile attorno alla R5 prima e alla R6 dopo la presentazione. Sicuramente saranno due ottime macchine, che introdurranno Canon in un segmento, quello delle Mirrorless FF, in cui fino ad ora avevano puntato poco. Le perplessita' su quanto dicevo nel primo post pero' rimangono, specialmente perche' a decantare questo 8K da utilizzare anche in fotografia era un Canon Ambassador italiano, che si e' presentato come fotografo naturalista, il nome in questo momento purtroppo mi sfugge. Tra l'altro c'e' da dire che escluse le produzioni cinematografiche, in questo momento a parer mio l'8K e' difficilmente gestibile e utilizzabile, in quanto richiede schede molto veloci e capienti e computer da migliaglia di euro. Felice comunque di leggere che non sono l'unico a vederla in questo modo e mi auguro che oltre al lato video abbiano pensato a chi scatta solo fotografie e siano riusciti a realizzare sensori che si avvicinino a quelli Sony, che al momento sono una spanna avanti a tutti. L'innovazione fa sempre bene, e da amante (in realta' neanche troppo) della tecnologia fa sicuramente piacere vedere nuove features implementate nei nuovi corpi macchina e nelle nuove lenti. Il mio discorso pero' era un altro, in quanto sicuramente un 8k 30fps, cosi' come un 4k 120fps possono tornare utili ad alcuni videomakers; mi sembra invece assurdo pensare di poter girare un video per poi estrapolare un frame da croppare e ritoccare a piacere. A mio modo di vedere non si otterra' mai lo stesso risultato, di uno scatto singolo composto e ragionato a dovere. Poi che possa salvare il c*lo a qualche professionista del settore colto impreparato non lo metto in dubbio, ma non deve essere la regola. Video e Fotografia sono due cose differenti, con regole e approcci differenti e tali dovrebbero rimanere. Questa e' la mia opinione, poi ognuno e' libero di fare e pensare come meglio crede.
  4. Impari e faziosi dove? Sono probabilmente le uniche due macchine confrontabili al momento uscite ad un anno di distanza, ma ancora entrambe in commercio, e sony e' l'unica casa che al momento ha a listino sia FF che apsc aggiornate e rivolte ai professionisti. 5D IV e 90D e' un confronto fazioso, dato che la 90D non e' definibile top di gamma apsc, infatti in canon quel segmento era destinato alla linea 7D, ora, la 7D MKII e' uscita nel 2014 e di nuove reflex apsc non ne hanno fatte ed e' improbabile che le faranno in futuro, visto il lancio della nuova linea mirrorless R. Indi per cui in casa Canon, cosi' come in casa Nikon di confronti non se ne possono fare. Volevi un confronto sulla gamma dinamica tra apsc e ff e io ti ho dato una prova, cosi' come tu hai fatto sul rumore ad alti iso, comparando due macchine che hanno una differenza di prezzo di 5000 euro, e' la stessa cosa, si stava comparanto il Dynamic Range. Se poi vuoi continuare a sparare c**zate, vai pure avanti....sappi che per me ormai sei la definizione esatta di questo detto: Quando la volpe non arriva all'uva dice che e' acerba. Addio
  5. Visto che piacciono i grafici qui ce ne sono un po'. A7 III (entry level FF) vs a6600 (top di gamma apsc), stessi megapixel e meno di 500 euro di differenza sul nuovo. https://www.dxomark.com/Cameras/Compare/Side-by-side/Sony-A7-III-versus-Sony-A6600___1236_1347 La chiudo qui.
  6. A me sembra chiaro da questo post che secondo te il formato FF e' un formato inutile e che le stesse cose le puoi fare con apsc. Forse hai la memoria breve, o forse sei solo un troll da forum come tanti altri. Ti saluto, se mai posterai qualche tua immagine saro' felice di guardarla. Arrivederci
  7. D300s - XT-3 - XH-1 - 80D non mi sembrano vengano classificate dal mercato come entry level, visti anche i costi che avevano all'uscita, anzi XT-3 e XH-1 sono le macchine sviluppate da Fuji per i professionisti. E' pero' vero che la 5DsR non e' paragonabile a nessuna delle macchine citate in precedenza, allora mi e ti chiedo, per quale motivo nel tuo post-precedente chiedevi un paragone tra una macchina che costa circa 6k ed e' totalmente votata allo sport a livello professionistico (1DX MKIII) con una che ne costa 1/6 e viene considerata semi-professionale ovvero la 90D. Sulla carta il sensore della 90D potrebbe anche avere prestazioni simili, e magari anche all'atto pratico, chi compra una 1DX pero' non lo fa sicuramente solo per il sensore. La acquista invece per velocita' e punti AF, durata batteria, affidabilita' e durata di otturatore e parti meccaniche, doppio slot di memoria ecc... Trovo stupido focalizzarsi solo sulle differenze di sensore, in quanto non conta solo il sensore quando si acquista una nuova fotocamera. Tu hai chiesto motivazioni valide e io ti ho dato le mie, non otterrei gli stessi risultati in stampa, post-produzione e affidabilita' che ho con 5DsR, neanche con le nuove XT-4, a6600 e 90D. Poi ripeto uno puo' benissimo lavorare ad alti livelli con apsc e micro 4/3, io preferisco lavorare con FF, altri ancora preferiscono il MF. Non capisco pero' questo tuo accanimento sull'inutilita' del FF, se preferisci apsc o 4/3 va benissimo ma non sparare sentenze per partito preso. Chiudo qui i miei interventi, in quanto non ho granche' voglia di continuare una discussione che non penso potra' mai avere fine. Bisognerebbe farsi meno pippe mentali sui sistemi e scattare piu' fotografie. Un saluto
  8. Mi pare che almeno 3 utenti oltre al sottoscritto, in precedenza abbiano dato pareri e opinioni valide sul perche' un fotografo possa preferire un sistema FF ad uno apsc/h e/o micro 4/3. A quanto pare pero' le motivazioni non sono state comprese piu' o meno volutamente. Provo quindi a ridare le mie di motivazioni. Ho inziato a fotografare anni fa con macchine a pellicola ereditate da mio padre e mio nonno, precisamente tre yashica, una MAT 24-G, una FX3 Super 2000 e una FR, insieme a diverse ottiche yashica/zeiss, dopo qualche anno di formazione decisi di voler provare e poi successivamente passare al digitale, all'epoca mia sorella scattava con Nikon, per cui scelsi quel marchio per poter sfruttare le sue ottiche, acquistai una D300s che usai per circa 2 anni e che mi permise di apprendere nuove tecniche e di iniziare a comprendere la post-produzione. A quel punto mi capito' l'occasione di prendere a poco una Canon 5D MKII, usata ma con relativamente pochi scatti. Oltre alla 5DII acquistai un paio di ottiche per FF, e fin dai primi scatti me ne innamorai, da allora non sono mai piu' riuscito a tornare indietro, anche provando apsc nuove di amici e colleghi. La differenza da apsc a ff la si nota specialmente in fase di sviluppo, con il mio tipo di fotografia spesso mi ritrovo a dover tirare parecchio in fase di post, e provando ad elaborare file raw scattati con apsc si nota che oltre un certo limite non ci si puo' spingere. Oltre a cio' attualmente uso una 5DsR da 50mpxl, nessuna apsc sul mercato mi consentirebbe di croppare in formato 1:1 (e' l'unico formato che utilizzo) e avere una qualita' ineccepibile anche in stampe di grande formato. C'e' poi il fatto robustezza e tropicalizzazione dei corpi FF, che non trovi, tranne in rari casi su sistemi apsc. Personalmente non riuscirei a fidarmi di un corpo plasticoso + lente altrettanto plasticosa, vedi per esempio 750d + 10-22, in situazioni metereologiche difficili. Mi fido invece di una 5DsR + 16-35 serie L. Negli anni ho provato le seguenti macchine Aps-c: Canon 700D, Canon 750D, Canon 80D, Canon 7D MKII, Nikon D300s, Nikon D7100, Nikon D90, Nikon D70, Fujifilm XH-1, Fuji XT-3. Nessuna delle seguenti e' riuscita a darmi lo stesso feeling e la stessa qualita' immagine della ormai vetusta 5D MKII e della 5DsR. Ognuno di noi e' libero di lavorare o divertirsi con il sistema che ritiene migliore per le sue esigenze ed i suoi gusti. Il mio collega usa sistemi apsc, perche' preferisce lavorare e spostarsi con pesi e dimensioni contenute, perdendo un po' di QI e prestando maggiore attenzione a pioggia/neve/sabbia. Io che voglio la massima qualita' e voglio esser sicuro di non aver problemi in qualsiasi situazione, accetto di portarmi sulle spalle 10/15kg di zaino. Per il discorso prezzi da te fatto nel primissimo post, rispondo che se un fotoamatore vuole entrare nel mondo FF ormai non deve sborsare il doppio rispetto ad apsc, basta guardare nell'usato o in marchi specializzati in lenti piu' economiche, vedi per esempio: Venus-Laowa, Samyang, Tamron ecc... Al giorno d'oggi puoi restare entro i 2k con corpo piu' 2/3 lenti, se prendi usato di 2/3 anni fa. La stessa cifra che spenderesti acquistando una XT4 + Obiettivo Kit. Un saluto.
  9. Ieri alle 14 si e' svolto l'evento Canon chiamato Reimagine, in cui sono state presentate le nuove mirrorless FF, precisamente la EOS R5 e R6, la prima dovrebbe prendere il posto della 5D e quindi essere rivolta al professionista, mentre la seconda e' stata definita una macchina rivolta agli Enthusiast, entrambe hanno caratteristiche spaventose, si e' parlato di 8k 30fps e 4k 120fps lato video per la R5, stabilizzatore Ibis a 5 assi sul sensore, per entrambe, che promette 8 stop di stabilizzazione per poter scattare foto a mano libera fino a 4 secondi, AF con Eye/Face e Body Tracking, raffiche da 20fps con otturatore elettronico ecc ecc...Tutto molto interessante... Ora io non so se qualcuno di voi ha seguito l'evento, e il Q&A che si e' svolto sempre ieri alle 17.. Io seguendoli entrambi mi sono accorto che per tutta la presentazione e tutto il Q&A non si e' fatto altro che ribadire che grazie all' 8k e 4k si possono fare video, anche con ottiche sbagliate (per precisione "corte") e poi selezionare un singolo frame all'interno del filmato e croppare/ricomporre a piacimento. Ora la domanda e' la seguente: Possiamo ancora definire fotografia una cosa del genere? E possiamo quindi definire fotografo una persona che fa un video per poi estrapolare un singolo frame e trasformarlo in immagine? Secondo la mia opinione, no. Per me una foto e' tale se viene pensata, scattata e processata come una fotografia. Ed un vero fotografo dovrebbe uscire di casa, oppure no (in base al genere fotografico), con l'idea ben chiara in testa di fotografare, scegliendo i giusti orari, la giusta luce, e, per tornare alla conferenza, la lente giusta al momento giusto. Se faccio tutto in video sono un videomaker che ogni tanto si diletta con la fotografia e non viceversa. Per non parlare poi del fatto che in fotografia, specialmente se naturalistica, sportiva o street bisogna saper cogliere l'attimo, se non sei pronto perdi lo scatto, cosa che invece succede di rado in ambito video. Voi cosa ne pensate? La fotografia e' realmente morta, oppure no?
  10. Sulle ottiche il discorso e' totalmente diverso, impossibile paragonare ottiche FF ad ottiche apsc, sia per qualita' delle lenti e quindi successiva QI, che per qualita' costruttiva. Prendi per esempio un' ottica Serie L di Canon, risulta impensabile anche solo accostarla ad una EF-S, sia per qualita' costruttiva che di immagine. Per cui ovvio che la qualita' la paghi, ma ne vieni anche ripagato a lavoro finito, perdonate il gioco di parole. Probabilmente l'unica casa che e' riuscita a sviluppare ottiche apsc di ottima qualita' e' stata Fuji, in quel caso pero' le paghi e non poco. Il discorso e' sempre il seguente: vuoi il meglio del mercato, lo paghi e anche tanto, se invece non vuoi o non puoi spendere tanto ti accontenti di corpi macchina e ottiche senza troppi fronzoli, perdendo in qualita'. Funzionava cosi anche in era analogica.
  11. In alcuni ambiti fotografici il FF ha sicuramente una marcia in piu', vedi per esempio in astrofotografia o piu' in generale in ambiti in cui si utilizzano altissime sensibilita' iso, con una FF avrai una quantita' di rumore digitale parecchio inferiore. Gamma dinamica quasi sempre superiore e migliore lavorabilita' dei file. C'e' poi da dire che spesso i corpi macchina destinati ai sensori FF vengono prodotti in modo migliore e con piu' accortezza per quelle che sono le esigenze dei professionisti. Ogni formato ha i suoi pregi e i suoi difetti, per molti utilizzi puo' andar bene una apsc, per alcuni e' meglio utlizzare FF e per altri il medio formato. Alla fine ogni fotografo dovrebbe scegliere il sistema che trova piu' adatto per il suo stile fotografico e per le proprie necessita'. Per il fatto dei prezzi spropositati, ormai una RP la porti a casa con 1100 euro, prezzo inferiore ad una XT4 o una a6600.
  12. Yako

    Cartolina

    Bellissimo posto, foto ben gestita che urla estate e vacanze 😉. Il taglio verticale e' perfettamente azzeccato e concordo con il fatto che sia perfetto per molte foto paesaggistiche, specialmente in 4:3. Un saluto
  13. Bellissimo soggetto e sfocato da favola. Un saluto.
×
×
  • Create New...