Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'abulafia'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 234 results

  1. Guest

    Saliscendi

    Direi che a questo punto avrete intuito la mia banale passione per le nuvole E infatti, anche in questo caso, ho scattato la foto più che altro per ambientare le due nuvole, che a me sembrano andare in direzioni opposte, una verso l'alto e una verso il basso. La foto è scattata a mezzogiorno di un paio di mesi fa, con il polarizzatore: da qui i colori ipersaturi (che devo dire a me piacciono molto, quantomeno in montagna). Eccovi la foto: Mezzogiorno in montagna / Midday on mountain by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Meyer Gorlitz Lydith 30mm f/3,5, con polarizzatore, a mano libera. 5 scatti in bracketing. Exif: Av, ƒ/8.0, 1/125, 250 per lo scatto centrale. In PP: tutto in LR. Creazione dell'HDR, bilanciamento del bianco e solita roba, un paio di filtri digradanti in alto per bilanciare ulteriormente l'esposizione del cielo, un paio di filtri digradanti in basso per dare un po' di profondità alla montagna. Un filtro radiale sugli alberi per esaltarne un po' la presenza. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  2. Guest

    Vistoso

    Come sapete la street non è affatto il mio genere, ma un paio di volte l'anno riesco a raccattare una decina di foto (brutte) sul mio hd che possono, con molto sforzo, essere pubblicate. Ogni sei mesi quindi pubblico una serie di street, ritratti, dettagli e cose del genere tanto per vedere se sono migliorato o se continuo a far pena. Visto il riscontro praticamente nullo su Flickr (a fronte di stelline a pioggia sui paesaggi) continuo a pensare che la street non sia affatto il mio genere Però, visto che voi siete più bravi, simpatici, intelligenti, belli e affidabili di quelli di Flickr (dicasi "captatio benevolentiae" o piaggeria...), vi propongo qualche foto anche qui. In particolare la foto di uno straniero abbastanza eccentrico, vistoso e sgarciante nelle vesti che ho osservato a lungo mentre attendevo la corriera presso la Stazione Anagnina di Roma, poco prima del tramonto. Eccovi la foto: Umanità / Mankind by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax F 1,7x Af Adapter + Pentax A 50 f/1,4 (in pratica un 85/2.5). Exif: Av, f/3,5, 1/400, 1250iso. In PP: tutto su LR. Oltre le solite cose, ul filtro radiale sul tizio per farlo spiccare ancora di più, ed un filtro radiale inverso per ammorbidire un po' lo sfondo ed il suo impatto.
  3. Guest

    Raggi di luce

    E, passate le mangiate di Natale, riprendo a postare qualcosa, riesumando una foto di quest'estate durante la passeggiata a Morino (AQ), dal belvedere del paese vecchio, distrutto dal terremoto della Marsica del 1915 (e non più ricostruito). Visto che la foto è "semplice", bando alle ciance et voilà, eccovi la foto: Luci di Morino / Raylights of Morino by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax 50/1,4 a mano libera, bracketing di 5 scatti. Exif: ƒ/9.0, 1/2000, 100iso per l'esposizione centrale. Nota= avete presente quando vi dicono: "1/8000 non serve a nulla, non lo userai mai?". Ecco, non stateli a sentire In PP: tutto su LR. Creazione dell'HDR fondendo le esposizioni. Poi bilanciamento del bianco e forte passata di filtro anti-foschia per recuperare contrasto (la foto è scattata in piena luce ad agosto, a metà giornata). Ancora contrasto aggiunto, riduzione delle alte luci e poi una serie di spennellate per aprire le ombre in determinati punti. Un filtro digradante sul cielo, per recuperarlo un po', un filtro digradante sui raggi di sole per renderli più presenti. Un altro filtro digradante sul primissimo piano per staccarlo dal resto. Un filtro radiale per aumentare l'effetto del raggio di sole sulle case isolate. Esportazione e media maschera di contrasto.
  4. Guest

    Ancora la solita valle

    Siamo arrivati alla serie di pubblicazioni finali dell'anno, una sorta di "meglio di" degli ultimi sei mesi; mi ero tenuto qualche foto da parte proprio per terminare l'anno in bellezza (spero ); ovviamente tutti gli scatti sono di paesaggio o giù di lì, ma su questo penso ci fossero pochi dubbi. E ancora una volta, e non sarà l'ultima, il solito scatto dal solito belvedere del solito parcheggio del mio solito lavoro: lo so, magari voi direte -Ma non ti stufi mai? Ma sempre la stessa scena?-, purtroppo però mi tocca rispondere -E che ci posso fare, a me piace e poi cambia continuamente...-. E quindi vi tocca sopportare di nuovo la foto dal belvedere di Arpino (FR). Ovviamente, nel caso specifico, ho scattato vista la presenza di quella particolarissima nuvola a metà del cielo. Eccovi la foto: Nuvola bassa / Low Cloud by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17 @ 17mm, a mano libera. Exif: Av, f/8, 1/250, 80iso In PP: tutta in LR e nulla di speciale
  5. Guest

    Pioggia blu

    Questa foto è stata scattata in un pomeriggio di un paio di mesi fa, passato in giro a provare gli obiettivi che avevo meno usato nel corso dell'anno, per mancanza di tempo o di occasione adatta. Qualche foto di quella giornata è riuscita particolarmente bene e così l'ho svincolata dalle "prove" pubblicate già da un po' e ne ho riservato la pubblicazione per questo fine dicembre, come dicevo nella foto precedente "per chiudere in bellezza" La foto è scattata all'arrivo di un violento temporale, per fortuna quasi del tutto localizzato nella vallata tra i monti, ed arrivato su di me solo sottoforma di normale pioggia: l'orario era attorno alle 18, verso il tramonto; la pioggia, le nuvole e l'approssimarsi del calar del sole hanno creato questa strana atmosfera blu che non ho voluto correggere. Ed eccovi la foto: Pioggia blu / Blu Rain by Federico Tomasello, su Flickr Exif: Av, ƒ/5.6, 1/10, 80iso. In PP: tutto su LR. Solite cose e un paio di filtri digradanti su cielo e primo piano per bilanciare le esposizioni. Qualche filtro radiale per recuperare qualche alone di troppo dato dal filtro antifoschia che mi è servito a recuperare un po' di contrasto sulla scena.
  6. Guest

    Il pittore

    Continuo a postare le poche foto raccolte in mezzo anno fra ritratti e street, pur conscio della loro non eccelsa (eufemismo) qualità. In questo caso mi trovavo a Veroli (FR) accompagnando a fare un giro due amici che passavano di là, e ne ho approfittato per provare un po' il Pentax A 50/1.4 che mi era appena arrivato. Ovviamente ero del tutto interessato al paesaggio e, quando ho scattato questa, ho dimenticato di aprire un po' il diaframma: essendo il soggetto in ombra ne sono derivati 12.800iso poi aumentati di due stop in postproduzione, fino alla poco sopportabile cifra di 51.200... Però la foto, quantomeno a livello di composizione e atmosfera, mi è piaciuta lo stesso e l'ho pubblicata, e qui ve la propongo: url=https://flic.kr/p/BZCkuJ]Persone/ People[/url] by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax A 50/1.4, a mano libera. Exif: Av, f/5,6, 1/80, 12.800 iso. In PP: recupero dell'esposizione (+2EV) e niente di rilevante da dire, solite cose. Circolare, circolare.
  7. Guest

    Radici d'autunno

    Ed ecco una seconda foto venuta fuori dall'uscita di fine ottobre a Forca d'Acero: anche qui niente di trascendentale, ma quel giorno mi sono voluto divertire molto (e in quello ci sono riuscito ampiamente) con il fish-eye nuovo. La natura è sicuramente il posto migliore dove giocare con un obiettivo cosi particolare, le deformazioni non creano particolari problemi a qualcosa che è già difforme di per sé Mi ero innamorato di queste radici, a cui ho fatto decine di foto. Eccovi la foto: L'autunno a Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5 @ 10mm, a mano libera. HDR. Exif: Av, f/5,6, 1/40, 80iso (scatto centrale del bracketing). In PP: tutto su LR. Unione in HDR, solite cose e un filtro radiale sulle radici per renderle più leggibili. Un filtro graduato sul cielo per bilanciare ancor di più l'esposizione.
  8. Più di un mesetto fa, per l'ennesima volta, ho provato assieme ad un amico di trascorrere una nottata a fotografare la via lattea. Ancora una volta i numi ci hanno voluto male, lasciando tutto il centro Italia con uno stupendo cielo sereno tranne... il punto dove eravamo noi. Ma non tutto, solo davanti la Via Lattea. Evvabbè. Nell'attesa della notte però abbiamo fatto un giretto per fatti nostri e, osservando il tramonto dal belvedere del comune di Posta Fibreno, qualche scatto interessante l'abbiamo fatto. Anche perché, lo ammetto, è un luogo "sicuro" dove scattare una buona foto, visto il paesaggio abbastanza suggestivo. Ottobre e novembre poi sono mesi magnifici per fotografare, perché c'è la migliore luce possibile, almeno per i miei gusti. I tramonti sono sempre diversi e le colorazioni strane e folgoranti; l'autunno è decisamente la mia stagione fotografica Dopo le chiacchiere, eccovi la foto: Il Lago di Posta Fibreno / Lake of Posta Fibreno by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax 18-55 WR @ 18mm, su cavalletto. HDR di 5 scatti. Exif: Av, f/11, 1s, 80iso, esposizione centrale di 5 (-2 / +2 EV). In PP: tutto su LR. Creazione dell'hdr e solite cose consequenziali. Lavorazione selettiva del cielo e del fiume, per scurire il primo ed esaltare i riflessi del secondo. Lieve recupero della foschia, clonatura di un po' di rami che spuntavano da sotto il Belvedere.
  9. Guest

    Forca d'Acero

    Stavolta pochi giri di parole: un semplice paesaggio montano scattato nell'ora sbagliata ma con i colori giusti Eccovi la foto: L'autunno a Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Meyer Gorlitz Lydit 30/3,5 con polarizzatore, a mano libera. Exif: Av, f/8, 1/125, 250iso In PP: tutta in LR e comunque poco e nulla.
  10. Guest

    La gatta e la luna.

    Nel dubbio la metto in street. Non è il mio genere, non è una gran foto visto i limiti di scatto, ma mi è piaciuta fin dal primo momento in cui ho visto la scena e quindi ve la propongo anche qua. Eccovi la foto: Volna-9 50mm f/2,8 MACRO test by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Volna-9 50/2.8 Macro, a mano libera. Exif: Av, f/5.6, 1/40, 12.800iso In pp: tutto sul LR. Aumento dell'esposizione di +2, bilanciamento luci e ombre, riduzione rumore e introduzione di una dominante gialla sulle luci e blu sulle ombre. Un filtro radiale per scurire il nero a destra, un paio di filtri radiali su gatto e luna per renderli più presenti.
  11. Guest

    Pietre e Ruderi

    Continuo a rompervi le scatole con Rocca Calascio, o meglio con i suoi dintorni: è infatti una ulteriore fotografia dei ruderi che vi ho già proposto il soggetto di quest'altra foto. A differenza della prima, qui ho scattato in verticale cercando di ambientare le pietre per accentuare la profondità dell'immagine: ma, come nell'altra foto, il soggetto principale sono sempre luci e colori, il resto è una scusa per riempire il fotogramma La foto è l'unione di dieci scatti, due HDR di 5 scatti in bracketing, per centrare meglio le rocce in primo piano. Eccovi la foto: Rocca Calascio - Rovine / Ruins by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera Exif: Av, f/6.3, 1/125, 100iso (le due foto centrali dei due bracketing). In PP: tutto su LR, solite cose. Unione in HDR, unione della panoramica, Ramelli, contrasto, curve e un filtro radiale sulle rocce per renderle più evidenti. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  12. Guest

    Ponte Sant'Angelo

    Ultima proposta dal giro di Roma, ma questa volta senza obiettivo vintage: con il 10-17 fish-eye in prova da un mese non ho resistito né a portarmelo dietro, né ad usarlo: alla scimmia non si comanda (sono stato dietro quest'obiettivo per un anno, come minimo ci devo fare cinquemila foto entro il 2017 ). Lo scatto è quello che mi proponevo di fare con questo obiettivo e pertanto posso dirmi abbastanza soddisfatto: l'ho comprato per la sua versatilità (a 10mm è un fish-eye puro, a 17 è un grandangolo poco distorto e facilmente correggibile), e mi sta ripagando; avevo intenzione di usarlo per delle foto ambientate "non regolamentari", senza tener troppo conto delle linee e del posizionamento, e sfruttando l'abnorme angolo di campo. Ecco questa foto è l'esempio giusto, probabilmente E quindi eccovi la foto: Ponte Sant'Angelo / Holy Angel Bridge by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5, @ 13mm, a mano libera. HDR. Exif: Av, f/8, 1/640, 80iso per la foto centrale del bracketing (-3 / +1 EV). In PP: tutto in LR. Unione dei raw, clonatura di qualche imperfezione, bilanciamento del bianco ed eliminazione dell'aberrazione cromatica (vistosissima su questa lente), metodo Ramelli, recupero del contrasto anche con le curve, spennellata selettiva sotto gli archi per renderli luminosi quanto il resto della scena, filtro radiale sotto le arcate per recuperare leggibilità, doppio filtro digradante sul cielo per compensare l'esposizione e bloccare lo sguardo. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  13. Guest

    Classico tappeto autunnale

    Beh, ormai l'autunno sta per terminare, e quindi è bene che mi sbrighi a proporvi qualche foto scattata in questa stagione: si parla di oltre un mesetto fa, in una uscita improvvisata con il mio solito compagno di fotografia, nei pressi di Forca d'Acero (valico tra Lazio e Abruzzo). L'orario è, come troppo spesso accade, il peggiore: siamo stati in zona dalle 11 all'una di giorno, con cielo assolutamente terso e limpido; per fortuna il sottobosco e la faggeta hanno un po' attenuato la luce, ma i risultati non sono comunque strabilianti. Però almeno una mezza dozzina di foto mi sono piaciute e fra le tante vi propongo questo classicissimo tappeto di foglie autunnali, ripreso col fish-eye. Sono i soliti dieci scatti, due HDR da bracketing di 5 foto uniti in seguito in panoramica. Eccovi la foto: L'autunno a Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5, @ 10mm, a mano libera. Exif: Av, f/5.6, 1/30, 250iso (per i due scatti centrali dei due bracketing. In PP: tutto su LR. Unione dei bracketing in HDR, fusione in panoramica e poi veramente solo le solite cose.
  14. Guest

    Arbusto

    Qualche settimana fa sono stato nuovamente a Rocca Calascio (AQ), posto abusato fotograficamente e, per questo, sempre interessante Adoro i cliché fotografici e credo che se un soggetto sia ripetutamente fotografato e un altro no è perché il primo è semplicemente più bello, interessante e facile del secondo; e chi sono io per non unirmi alla massa? Però fra le decine di foto scattate alla Rocca (per chi non lo sapesse un ex castelletto mezzo diroccato su una altura a 1600m slm, circondato dagli Appennini) e alla chiesa di Santa Maria della Pietà (subito sotto l'altura, particolarissima), ne ho scattate anche altre ad altri ruderi e altri soggetti. Fra le tante questa mi è piaciuta tantissimo: mi piaceva il soggetto prima di scattare, mentre scattavo e dopo lo scatto; mi è piaciuta la foto prima di elaborarla, durante lo sviluppo e dopo, a risultato acquisito. Cercavo di fare qualcosa di simile da anni, ma solo in questo caso sono stato soddisfatto di me stesso. Giuro che non mi sto lodando da solo, non la considero una bella foto o una buona foto: la considero una foto perfetta per il mio gusto perché è quello che volevo fare come lo volevo fare. So che agli occhi altrui apparirà semplice e banale, ma a me appare come una delle migliori foto fatte quest'anno. Diciamo che probabilmente l'autovalutazione non è ancora il mio forte. Dopo tutte le chiacchiere, eccovi la foto: Rocca Calascio - Natura / Nature by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax A 50/1,4, a mano libera. Panoramica di due bracketing (in pratica 10 foto). Exif: Av, f/4, 80iso tempi variabili da 1/8000 a 1/500. PP: tutto in LR. Ho montato i due HDR, e poi ho montato i due raw risultanti in panoramica. Poi bilanciamento del bianco (tramite un'altra foto con cartellino bianco alla mano),, correzione dell'aberrazione cromatica, solito metodo Ramelli, contrasto e curve e abbassamento della chiarezza. Vari filtri digradanti per il cielo (tre, mi pare) per sottolineare le varie zone, un paio di digradanti per il terreno (con aumento di chiarezza e nitidezza), un filtro radiale sull'arbusto per renderlo più leggibile. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  15. Guest

    Rovine

    Come detto nella descrizione della precedente foto, sono stato nuovamente a Rocca Calascio e, diversamente dalla prima volta, ho cercato di concentrarmi di più sul paesaggio nei dintorni del castello che sul castello stesso. L'anno scorso mi avevano impressionato vallate e altipiani circostanti ma, causa l'estate, l'ora non ideale e la luce pessima, non avevo poi ottenuto chissà quali risultati. Questa volta, con la stupenda luce dell'autunno e del tramonto, è stato tutto più facile, ed è proprio su questo elemento che mi sono concentrato, fin troppo: mentre ero lì ho deciso di catturare quanto più possibile quelle sfumature di luce sui già bei colori del posto, e mi sono quasi dimenticato di ambientarci bene un soggetto. In questo caso si era a pochi minuti dal tramonto e, per valorizzare la luce, ho scelto una vallata con dei poveri resti di qualche struttura medievale. Ho scelto comunque di utilizzare un grandangolo proprio perché i resti sono solo una scusa per riprendere la scena, che invece si dovebbe reggere su luce e colore. Eccovi la foto: Rocca Calascio - Rovine / Ruins by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera. HDR di 5 scatti. Exif: Av, f/6.3, 1/200, 80iso (per lo scatto centrale del bracketing). In PP: tutto su LR, solite cose. Creazione HDR, Ramelli, contrasto e curve, digradanti, spennelate e radiali vari, esportazione e lieve maschera di contrasto.
  16. Guest

    Bolle di Sant'Angelo

    Non sapendo in quale genere piazzarla (paesaggio? architettura? street?) la metto qui Ancora una foto dalla giornata in giro per Roma armati di ottiche di altri tempi. Abbiamo trovato uno spettacolo per bambini a base di bolle di sapone (un classico, da qualche anno) e tutti abbiamo scattato varie foto. L'unico ad eliminare totalmente l'umanità dalla scena sono stato, ovviamente, io e quindi vi propongo la foto. Eccovela qua: Bolle di sapone / Soap bubble by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Zenit VarioZenitar K 25-45/2.8-3.5 @45mm, mano libera. Exif: M, f/4, 1/160, 1000iso In PP: tutto su LR. Nulla di particolare, le solite cose e un filtro digradante sul cielo per recuperarne l'esposizione.
  17. Guest

    Via della Conciliazione.

    Questa è una foto che unisce più "classici": sia la visione della Basilica di San Pietro da Via della Conciliazione, sia il tramonto, sia l'accostamento tra i colori caldi delle luci e quelli freddi delle ombre in quei particolari momenti della giornata. In tutto ciò ne esce fuori una foto sicuramente banale, ma che a me è piaciuta particolarmente per la resa dei toni e per una certa profondità (visiva) dell'immagine. Eccovi la foto: Via della Conciliazione / Road of the Conciliation by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Zenit VarioZenitar K 25-45/2.8-3.5 @25mm, a mano libera. Exif: M, f/4, 1/125, 800iso. In PP: tutto su LR. Chiusura delle luci, apertura delle ombre, neri e bianchi portati al limite, lieve aggiustatina di contrasto e curve. Abbassamento della chiarezza della scena, poi recuperata sui palazzi e sulla chiesa con dei filtri radiali appositi. Un filtro digradante sul cielo per bilanciare l'esposizione. Un filtro radiale su San Pietro per esaltarne un po' la presenza. Due filtri digradanti in prospettiva sui palazzi laterali per sottolineare le differenze di luce e colore. Un filtro digradante in basso per mascherare un po' la confusione delle strade di Roma. Raddrizzamento e lieve ritaglio per cercare più simmetria.
  18. In "paesaggio naturale" era proprio difficile infilarla, quindi vada per "architettura" Durante il raduno del gruppo Facebook "estremisti vintage", dedicato alle vecchie ottiche manuali, abbiamo girovagato un po' a caso lungo il Tevere per il centro di Roma, scattando poco in mezzo a tante, tante, tante chiacchiere (divertenti, però). Questa foto, purtroppo fatta in condizioni di luce non favorevoli, mi è comunque piaciuta proprio per la resa particolare dell'obiettivo, con tutti i suoi pregi (nessuno zoom moderno da meno di 100€ concede questa profondità di immagine...), con tutti i suoi difetti (evidenti) e con tutto il suo flare. Eccovi la foto (vi consiglio di vederla a tutto schermo perché piccola mostra aloni che in realtà non ci sono): Bagliori sul Ponte / Flares on the Bridge by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Zenith VarioZenitar K 25-45 f/2.8-3.5 @25mm, a mano libera. Exif: M, f/5,6, 1/1000, 80iso. In PP: tutto in LR. Solito metodo Ramelli per bilanciare l'esposizione e recuperare contrasto, poi una serie di filtri graduati e radiali per sottolineare il raggio di luce ed il flare, e recuperare un po' il cielo. Leggera vignettatura ancora per concentrare l'attenzione al centro. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  19. Guest

    Cartiera Lefebvre

    Torniamo al paesaggio, seppur ambientato all'interno dell'ex cartiera Lefebvre, quindi sotto forma di archeologia industriale. Visto che i dettagli non vi sono piaciuti In questo caso il soggetto è un vecchio ponte ferroviario industriale per il trasporto di materiale nel ciclo continuo della cartiera, immerso nell'incredibile vegetazione quasi tropicale (il posto è molto, molto, ma molto umido) che è cresciuta nei decenni di abbandono. Eccovi la foto: Ex Cartiera Lefebvre ad Isola del Liri / Old Lefebvre's paper factory in Isola del Liri by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, a mano libera, HDR Exif: Av, f/5,6, 1/400, 80iso In PP: tutta in LR, solite cose più un filtro radiale sul ponte per renderlo più presente e materico.
  20. Guest

    Dettagli (1)

    Finite (finalmente, direte voi) le foto delle vacanze, passiamo a scatti più recenti (circa). In questo caso vi propongo una foto scattata durante una visita guidata alle ex cartiere Boimond e Lefebvre di Isola del Liri, un distretto industriale che dalla seconda metà del 1800 fino alla prima metà del secolo scorso ha avuto una discreta importanza nel panorama nazionale ed oltre. Poi, la ben nota gestione orrida della politica e della società italiana, soprattutto al centro-sud, ha mandato tutto a gambe all'aria. Ed ora non rimangono che le macerie. E chi sono io per non andarle a fotografare? Avrete già visto scatti simili proposti da Doctorow, mio compaesano con il quale dopo un anno di chiacchiere ancora non siamo riusciti ad incontrarci manco per sbaglio: quel giorno siamo andati a fare la visita in turni diversi, pur di evitare il fatidico incontro So che il paesaggio e il mio genere di elezione e vi ho abituato a scatti più decenti di questo in precedenza, ma ora immaginatemi totalmente neofita e sperimentale, perché negli ultimi mesi ho scattato molto "a casaccio", provando a fare qualcosa di diverso. La foto andrebbe vista nell'ambito del "reportage" nella sua totalità, ma a me ha affascinato anche di per sé. Ma non saprei dire perché. Detto ciò, eccovi la foto: Dettagli / Details by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, a mano libera. Exif: Av, f/5.6, 1/400, 80 iso. In PP: tutto in LR. Ho bilanciato l'esposizione per far risaltare il cielo, e chiuso neri e ombre per lasciare solo il profilo della struttura metallica sotto cui ero. Aggiustamento della prospettiva, o meglio appiattimento, e lieve ritaglio per dare simmetria.
  21. Guest

    Dettagli (2).

    Ancora dall'interno della cartiera Lefebvre di Isola del Liri, un dettaglio di una catena arrugginita, cui ho scattato decine di foto per lo strano fascino che ha avuto su di me, assieme a decine di altri dettagli d'abbandono della zona. Al contrario delle mie abitudini invece di fotografare ampi spazi tutti a fuoco, mi sono soffermato molto sui dettagli, sfocando gli sfondi, ma non fino a renderli illeggibli del tutto. Eccovi la foto: Dettagli / Details by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax A 50/1,4, a mano libera. Exif: Av, f/2,8, 1/125, 2000iso. In PP: tutto in Lr. Solite cose, e un filtro radiale sulla catena per estrarne nitidezza e renderla un po' più materica. Esportazione e lieve maschera di contrasto.
  22. Guest

    Specchio d'acqua

    Penultima foto delle vacanze sicule (dai, ce l'ho fatta prima di Natale!), ancora una volta dall'Oasi di Vendicari. In questo caso il soggetto non è la tonnara, ma una zona paludosa totalmente naturale, poco prima del tramonto. A questa foto tengo parecchio e non perché credo che sia particolarmente riuscita, ma perché mi sono impegnato abbastanza nello scattare. C'erano molti elementi della scena che mi interessava ricordare, e bilanciarli non era facile: purtroppo l'oasi stava per chiudere e quindi non ho avuto modo di fare le 5-6 foto che la scena meritava (per il mio gusto). In particolare mi piaceva l'erba illuminata dal sole in primo piano, il riflesso del cielo sullo specchio d'acqua, il riflesso delle piante e delle canne sulla sinistra (che più di tutti avrebbe meritato una foto singola, col teleobiettivo), il cielo ed ovviamente i colori entranti del tramonto. Cercare di inserire tutto e valorizzarlo su una sola foto non è stato facile, ma alla fine (almeno sottoforma di bel ricordo) spero di esserci riuscito. Dopo le solite troppe chiacchiere, ecco a voi la foto: Oasi di Vendicari / Natural Reserve of Vendicari by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera. HDR di 5 scatti. Exif: Av, f/5,6, 1/320, 100 iso. In PP: tutto in LR. Unione dell'HDR, solite cose seguendo il metodo Ramelli, poi una serie di filtri radiali per valorizzare il primo piano, il riflesso dell'acqua e la serie delle canne lacustri sulla destra. Un filtro digradante sul cielo per bilanciare ancor di più le esposizioni. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  23. Lo so, l'anticipo è quasi nullo ma coi romani si finisce sempre ad avere le sicurezze agli ultimi secondi: domani il gruppo Facebook (da me capitanato, assieme a qualche altro valoroso ) organizza un mini-raduno fotografico per Roma. Per ora sappiamo che partiremo alle 14:30 dalla stazione della Metro Ottaviano, a piedi, fino a Castel Sant'Angelo e Lungotevere; per il resto del giro seguiremo l'ispirazione Se qualcuno di Roma di FCF si vuole unire, è il benvenuto (ci potrebbe essere anche Giuseppe, altro forumista di qui). Se si presenta all'orario giusto, ci riconosce (anche se siamo 5-6), visto che abbiamo armamentario fotografico al collo, di fattezze tedesche, russe o giapponesi post-guerra (Lascerei il numero, ma con tutti sti spammer-bot-hacker in giro in pubblica non mi fido. Se vi interessa, semmai, chiedetelo a Doctorow e Giuseppe Savo, che ce l'hanno e che autorizzo qui ufficialmente a comunicarvelo senza remore ).
  24. Guest

    Ancora l'albero.

    E questa è veramente l'ultima, e non potevo che concludere così, ancora una volta con l'albero che mi ha stregato nella riserva naturale di Vendicari. Poco da dire che non sappiate già, quindi eccovi subito la foto: L'Albero / The Tree by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2,8 a mano libera, HDR. Exif: Av, f/8, 1/125, 100iso (scatto di mezzo, i primi due a tempi più corti, gli ultimi due a iso più alti). In PP: tutto su LR, veramente solo le solite cose più un filtro radiale sulla chioma dell'albero per renderla più presente ed esaltarla.
  25. Ed ancora una foto da Vendicari, oasi naturale che paradossalmente contiene... una tonnara. Abbandonata e d'epoca, ma pur sempre una tonnara, un opificio per la lavorazione e trasformazione del tonno chiuso alla fine dell 1800. Bellissima l'atmosfera che si respirava, perché la tonnara è diventata una sorta di monumento, con gli edifici in disfacimento che sembrano molto più antichi di quel che sono, quasi accomunabili ai resti greci e romani che riempiono l'isola. Eccovi la foto: Antica Tonnara di Vendicari / Old Tuna Slaughter of Vendicari by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2,8, a mano libera. HDR di 5 scatti. Spot sul sole che non volevo in alcun modo bruciare. Exif: Av, f/5,6, 1/4000, 100iso. In PP: tutto su LR. Fusione in HDR e solite cose, più un filtro graduato sul cielo e un po' di filtri radiali in basso per bilanciare le esposizioni e rendere più evidente il contrasto tra colori caldi e freddi.
×
×
  • Create New...