Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'abulafia'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 234 results

  1. Guest

    Fuori posto.

    Sono un po' in arretrato con la pubblicazione di foto, ne faccio troppe. Come al solito cerco di pubblicare qui quelle di cui in generale mi sento meno sicuro, e quindi come al solito finiscono in street o ritratto La scena mi ha colpito perché il soggetto mi è sembrato totalmente fuori posto, in mezzo alla varia umanità abbrutita o abbrutente del tardo sabato pomeriggio; ovviamente il colore a contrasto aiuta lo spirito della foto. Purtroppo stavo fotografando tutt'altro attraverso i finestrini, e non ho fatto in tempo a cambiare obiettivo, quindi sono rimasto limitato ad f/5.6 ed a tirare su spaventosamente gli ISO, con relativo rumore "accecante" (con un f/2.8 sarei potuto scendere a 12800, molto più gestibili...). Dopo le troppe chiacchiere, al solito eccovi la foto: Fuori posto / Odd woman out by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @55mm, a mano libera. Exif: Av, f/5.6, 1/50, 51.200 ISO In PP: tutto in LR. Raddrizzamento della scena, contrasto, vividezza, prima passata di filtro antirumore, un po' di filtri radiali per bilanciare l'esposizione e togliere ancora rumore dove possibile, e per enfatizzare la scritta "Henri Cartier Bresson" sull'opuscolo. Esportazione in jpg e violenta passata di filtro antirumore, con conseguente passata di maschera di contrasto per recuperare qualche dettaglio.
  2. Guest

    Cavaliere in ascolto.

    Ho accumulato nuovamente un po' di foto scattate negli ultimi mesi e che non sono di paesaggio. Lo faccio sempre in modo da pubblicare più di una sola foto di street, ritratto o altro, perché preferisco ragionare "per gruppi" e non per foto singole (se non raramente). Il primo set è di street (qualsiasi cosa significhi...) in bianco e nero. Come al solito, visto che non è per nulla il mio genere, spero nei vostri commenti e critiche come e più di quando pubblico i "soliti" paesaggi In questo caso mi è piaciuta la scena urbana in cui le persone sembravano impegnate in una conversazione con l'armatura, messa in posizione "di ascolto". Diaframma chiuso perché in questo caso per me l'ambientazione è fondamentale sia graficamente (la geometria dello sfondo l'ho notata prima di tutto il resto), che contenutisticamente (senza contrasto tra l'armatura e l'urbano non avrei proprio pensato alla street, ma solo all'architettura). Eccovi la foto: Cavaliere in ascolto / Listening Knight by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 WR @ 32.5mm, a mano libera. Exif: Av, f/8. 1/80, 640iso In PP: tutto in LR. Conversione con contrasto e chiarezza a manetta, un po' di vignettatura, un filtro radiale sulla parte centrale per rendere più leggibile tutto (apertura ombre e nitidezza), e un ulteriore filtro radiale sull'armatura e le persone, sempre per leggibilità (abbassamento contrasto e nitidezza). Esportazione in .jpg e media maschera di contrasto.
  3. Guest

    Riassunto di Sora

    Torniamo a pubblicare qualcosa, via. Fra esame, feste, nevicate, compleanno, una SD che ha perso la formattazione e mi ha portato via due giorni di lavoro per recuperare foto, ho un po' pubblicato di meno, rimanendo ancora alle foto pre-natalizie. Questa invece è del 31 dicembre scorso, quando ho cercato di approfittare di una breve nevicata nel mio comune per rendere un po' d'atmosfera. Purtroppo, avendo nevicato di notte e di mattina, di pomeriggio era rimasto poco... ma non vorrete mica che mi alzi alle 8 durante le vacanze! Eccovi la foto: Riassunto di Sora / Summary of Sora by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, su cavalletto con telecomando. Exif: B, f/11, 76s (1m 16s), 80 ISO In pp: tutto in LR. Solite cose più svariati filtri selettivi (pennello, radiale, digradante) per bilanciare le esposizioni della scena, riducendola soprattutto sulla sinistra.
  4. E ancora una foto all'ora blu, scattata nella stessa occasione della precedente foto "blu" che già vi ho proposto. La foto è scattata dal Belvedere del comune di Arpino (FR) e riprende (credo) i comuni di Monte San Giovanni Campano e dintorni. Come per la precedente il blu era proprio così blu, in maniera davvero particolare. Eccovi la foto: C'era una volta... / Once Upone a Time... by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, su cavalletto. Exif: Av, f/11, 15s, 100iso. In PP: tutto su Lightroom. Abbassamento lieve della sovraesposizione, contrasto e chiarezza. Un paio di filtri radiali per rendere più leggibile il comune sullo sfondo e meglio esposto l'edificio più vicino. Un filtro graduato sul cielo per bilanciare l'esposizione. Esportazione in jpg e media maschera di contrasto.
  5. Guest

    Valle nebbiosa

    Faccio uno strappo alla regola, e prima di continuare col bianco e nero, vi propongo una delle foto a colori scattata nella giornata nebbiosa della settimana scorsa. Sempre scattando sotto la pioggia, sempre di corsa per andare a lavoro. Per la postproduzione mi sono ispirato in parte alla pittura contrastata di molti vedutisti fiamminghi (e poi italiani) fra 500 e 600 (un tipo di produzione che mi è sempre piaciuta molto a livello estetico), ed in parte alle vedute "toscane" (che se non fosse per la devastazione immobiliare del territorio, la Ciociaria potrebbe in parte ricordare...). Eccovi la foto Valle nebbiosa / Foggy Valley by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 AL WR @ 55mm, a mano libera. Exif: Av, f/11, 1/100, 200ISO In PP: tutto in LR. Bilanciamento del bianco, un filtro digradante sul cielo con -100 di luce e aggiunta di chiarezza e contrasto, un paio di filtri radiali sulla parte illuminata ed inversamente sul resto della foto (riduzione di contrasto sulla luce, aumento sul resto; viceversa con la chiarezza), un filtro radiale sui monti per ravvivarli e togliere la dominante azzurrina, curve per ribilanciare tutti i contrasti e aggiungere un po' di luce, una leggera vignettatura per evitare che lo sguardo andasse sui bordi ed angoli. Esportazione in .jpg e media maschera di contrasto.
  6. Guest

    Non sta bene :D

    Come sapete non è il mio genere ma... ogni tanto ci provo, così per divertimento; soprattutto quando conosco il soggetto, ed il soggetto è veramente tale E quindi eccovi qui il mio amico Eugenio in una riuscitissima imitazione di un folle che parla con un fantoccio ricavato dalla propria mano e dalla propria sciarpa E' il proprietario di un negozio di dischi romano (in cui ho fatto un mini reportage prima di Natale, per ricordarmelo così com'è, prima dell'imminente chiusura). Eccovi la foto: Non sta bene / He's going mad by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + 18-55 WR @ 30mm, a mano libera. Exif: Av, f/4, 1/60, 400ISO. In PP: tutta su Lightroom. Conversione, contrasto, curve e chiarezza per renderla "croccante", regolazione dei toni per mettere in rilievo la figura sullo sfondo, un paio di filtri radiali per bilanciare il tutto. Esportazione in .jpg e lieve maschera di contrasto.
  7. Guest

    Borgo in Blu

    Non è una foto del tutto notturna, ma neanche paesaggio naturale o architettura in senso stretto. Quindi la mettò qui; è scattata subito dopo il completo tramontare del sole, nella cosiddetta "ora blu", probabilmente l'orario che preferisco in assoluto per ambientare le foto di paesaggio. La foto è stata scattata due settimane fa ad Arpino (FR), in una passeggiata fotografica con un altro pentaxiano mio compaesano conosciuto nei mesi scorsi via Facebook (è bello conoscersi grazie a Facebook nonostante si abiti a non più di 1km di distanza...). Visto che ormai la luce cala presto, mi ero ovviamente portato dietro anche un paio di cavalletti alla bisogna. Come al solito non ho pensato a fare una panoramica in fase di scatto, e mi è toccato unire due foto in post-produzione anche se non pensate per essere unite; questa cosa sta diventando una costante irritante nelle mie foto, e sto pensando di farmi un appunto sul cellulare in modo da ricordarmi che esiste anche la panoramica fatta scientemente Eccovi la foto: Borgo in blu / Village in blue by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, due scatti su cavalletto, con telecomando. Exif: Av, f/11, 25s, 100ISO (per entrambi gli scatti). In PP: solite cose in LR, più lo stitching con Microsoft ICE, la ricostruzione di un paio di angoli con GIMP, con clonatura del cielo sul punto di giunzione che non poteva uscire perfetto visto il movimento delle nuvole. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto. Se qualcuno se lo chiedesse: sì, il cielo era veramente così blu, tanto che ne ho ricavato una serie di foto catalogate proprio sotto "blu"
  8. Guest

    Finalmente l'autunno.

    Lunedì scorso sono venuti a trovarmi degli amici e abbiamo fatto un giretto fotografico nei dintorni (doveva essere molto più lungo, ma alla fine ci siamo fermati così tanto a pranzo che quasi ci perdevamo anche il tramonto...). In fretta ed in furia siamo arrivati a Posta Fibreno, che offre foto "sicure" e sempre abbastanza diverse a seconda della stagione, del punto di ripresa e dell'orario Visto che è un posto che ho già fotografato in abbondanza (ma non me ne stancherei mai), ho cercato di fare qualcosa di nuovo in post-produzione; ultimamente stavo approfondendo il pannello "divisione toni" di Lightroom e quindi è venuta fuori la foto che vi propongo. Eccola qua: L'autunno è arrivato / The autumn has come by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 18mm, con polarizzatore, a mano libera. Exif: Av, f/8, 1/50, 160ISO In pp: tutto su LR. Conversione, contrasto e chiarezza, curve per aggiungere impatto, un filtro digradante sul cielo (contrasto e chiarezza aumentati, luci a -100) per bilanciare l'esposizione e rendere la parte alta più presente. Un filtro radiale sul mulino-museo per renderlo più leggibile, così come il suo riflesso. Divisione toni con rosso sulle ombre (10%) e blu sulle luci (15%). Esportazione in .jpg e media maschera di contrasto.
  9. Guest

    Spoglio

    Ogni tanto provo a fare qualcosa meno nelle mie corde, in questo caso un po' di architettura iper-minimalista. Ero praticamente al buio, e senza punti di appoggio, quindi il rumore è inevitabile; considerata però l'atmosfera dimessa e un po' squallida del soggetto, alla fine non ho neanche passato il filtro antirumore, lasciando tutta la grana su tutta l'immagine (o quasi). Non è un periodo allegro e direi che si nota Graditissime le critiche, anche più del solito, visto che so meno come muovermi in certi contesti... Eccovi la foto: Spoglio / Spare by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Mir-20/3.5, a mano libera. Exif: Av, f/3.5, 1/100, 12800ISO In PP: tutto in LR. Lieve raddrizzamento, conversione, viraggio al selenio, lieve ritaglio, aumento dell'esposizione (+0,75), contrasto e chiarezza, un paio di filtri radiali per dare alle ombre e alle luci un effetto "a spirale" (si nota di più guardandola in piccolo, o da lontano, non volevo esagerare). Esportazione in .jpg.
  10. Guest

    Nuvole basse

    Torniamo ai paesaggi classici. Come detto negli ultimi giorni sono andato al lavoro con reflex a seguito (che per fortuna mi entra tranquillamente nella tasca della giacca, i vantaggi di essere un ciccione ), e ho scattato un po' a tutti gli orari: mattina, ora di pranzo, tramonto e sera. La foto che segue è scattata alle 9 di mattina di una giornata quasi totalmente coperta. Adoro le giornate nuvolose e piovose, tanto più se c'è un po' di nebbia e foschia: l'atmosfera, per quanto alla maggioranza delle persone ispiri tristezza, a me mette allegria e soprattutto voglia di fotografare, perché il paesaggio è esaltato all'infinito con questo tipo di meteo. Il rovescio della medaglia è che ho scattato sotto la pioggia, ma per fortuna sono tropicalizzato (intendo io, grazie agli strati di ciccia, non solo la fotocamera) Ho fatto una serie di tre foto (penso ve le proporrò tutte e tre) postproducendole ad imitazione di Ansel Adams, ovviamente nei limiti delle mie capacità Eccovi la foto: Nuvole basse / Low clouds by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + 18-55 WR @ 40mm, a mano libera. Exif: Av, f/11, 1/100, 200ISO In PP: tutto sul LR. Lieve raddrizzamento, conversione in bn, divisione toni per dare il viraggio al selenio, contrasto e chiarezza diffusi, un filtro digradante sul cielo per bilanciarne l'esposizione e drammatizzarlo un po', un filtro radiale sulle montagne per contrastarle, un filtro radiale sulle case al centro per rendere più evidente la luce e la nitidezza di case, coltivazioni e alberi, un filtro radiale sulle nuvole basse per renderle un po' più tridimensionali, correzione curve per dare un contrasto preciso a tutta l'immagine, un minimo di vignettatura per non far correre l'occhio agli angoli. Esportazione in .jpg e lieve maschera di contrasto.
  11. Guest

    Luna Natalizia

    Ci sono ricascato, foto ad alti ISO causa mancanza di cavalletto. Però stavolta sono giustificato: la foto l'ho fatta di corsa uscendo dal lavoro ed andando a prendere l'auto per tornare a casa e già presentarsi con la reflex allo studio non è normalissimo, figuratevi se mi portavo dietro anche lo SpiderPod o il Cullmann... insomma, stavolta o così, o niente. Approfittando della pioggia e delle nebbioline di questi giorni, ho deciso di uscire sempre "attrezzato": il comune dove lavoro è abbastanza caratteristico e con almeno un mezza dozzina di punti panoramici molto belli; ciò significa che con la pioggia ed i cieli nuvolosi, e con la nebbia bassa, diventa tutto fotograficamente interessante. E quindi ho fatto un centinaio di scatti in due giorni (tutti col 18-55, perché è tropicalizzato ed ho scattato sempre sotto la pioggia). Nulla di trascendentale (ma qualche paesaggio mi ha convinto molto), ma che sto a fare qui se non a proporvi le foto su cui ho più dubbi? E quindi: eccovi la foto. Luna natalizia / Christmas Moon by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + 18-55 WR, @18mm Exif: Av, f/3.5, 1/125, 10.000ISO In PP: tutta in LR. Raddrizzamento prospettiva e linee cadenti, lieve ritaglio, conversione in b/n, viraggio su toni caldi (il palazzo anche in realtà è rossastro/arancione/giallo), un filtro radiale sulla decorazione centrale per esaltarla un po', cancellatura di due dei cavi che la reggono. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto. Pochissima riduzione rumore (soprattutto sul cielo) perché il dettaglio è già poco così.
  12. Da poco più di un anno mi capitava di vedere ovunque, all'interno delle gallerie macro dei migliori in questo genere, delle serie di foto che ritraevano soggetti vari ripresi attraverso il loro riflesso nelle gocce. Ora, avendo sperimentato a più non posso la fotografia macro, mi chiedevo come fosse possibile tanta precisione non tanto nella messa a fuoco della goccia, quanto nell'angolazione del soggetto e nel posizionamento dell'attrezzatura per coglierlo nella sua interessa all'interno magari di più gocce. Mi sono scervellato per mesi, provando e riprovando ad ottenere quell'effetto (aiutato dal fatto che quest'anno piove un giorno sì, l'altro pure e anche il giorno dopo). Probabilmente non sono così intelligente perché non ho notato subito qualcosa che ora mi risulta vistoso e logicamente prevedibile: quando si scatta attraverso una goccia l'immagine che viene su di essa riflessa è... riflessa; è cioè ribaltate. A questo punto ho controllato le foto che mi avevano ispirato e le immagini all'interno di quelle gocce... erano quasi tutte dritte, perfette, all'impiedi e non ribaltate. Ho iniziato a subodorare qualcosa e così, con un po' di savoir faire internettistico concessomi da anni di chat, forum e social network, ho iniziato a chiacchierare con qualche esponente famoso della fotografia macro (eviterò di far nomi per ovvi motivi), e alla fine ho scoperto l'inghippo. Gran parte delle foto di soggetti ripresi attraverso le gocce sono scattate con una specie di "studio esterno". In pratica, semplicemente, questi fotografi si portano dietro cartoncini colorati, fotografie o poster di vari soggetti (spesso ripetuti a mo' di pattern), che poi tengono su con un cavalletto o con un plamp e che aggiustano come sfondo dopo aver inquadrato con la fotocamera una goccia o una serie di gocce. A quel punto non devono far altro che sistemare lo sfondo in modo che il soggetto sia a fuoco e perfettamente visibile in ogni goccia. Devo dire che, pur essendo una tecnica non proprio da principianti, un po' mi sono sentito preso in giro, perché la macro "in posa" mi risulta un po' innaturale ed ingiusta, visto che pur sempre di fotografia naturalistica si tratta (di base). Non amo né la fotografia in studio, né i ritratti "in posa", né in generale tutto ciò che sia troppo studiato o preparato, quindi in un primo momento la delusione c'è stata, e non poca. Poi invece, provando a fare qualcosa di simile dopo aver scoperto il trucco, devo dire che mi sono abbastanza divertito nella preparazione del "set" esterno (cosa più veloce di quanto pensassi) e, considerando che per me il fine ultimo della fotografia è divertirmi, ho riabilitato il nome di quelli che mi hanno "svelato" il loro modus agendi. Però il fatto che molti siano restii a dichiarare questo tipo di tecniche mi fa pensare che non sia poi il solo a credere che non siano del tutto "legittime" (se non dichiarate). Un po' come fare foto agli animali nello zoo: nulla lo vieta, anzi ne possono uscire scatti infinitamente belli ed interessanti (l'anno scorso mi pare che una foto di una tigre allo zoo abbia vinto anche un prestigioso premio internazionale), però se la sede dello scatto non è dichiarata in principio appare un po' una presa in giro; perché una cosa è fotografare un gorilla infilandosi nella foresta equatoriale con un 600mm e stare attenti ad ogni passo e click, una cosa è andare al Bioparco di Roma con un 70-300 e scattare a raffica ad una povera bestia esposta a tutti. Magari il risultato è lo stesso, ma nascondere la fonte per me non è giusto. E così anche nel caso di macro "costruite" rispetto a quelle realizzate grazie all'abilità tecnica, alla fortuna del momento ed alla valutazione subitanea di una scena. Detto tutto ciò il mio primo tentativo, non del tutto riuscito, è stato questo: l'unico problema è che non avevo qualcosa per reggere l'immagine del calabrone, e così ho dovuto farlo a mano, ottenendo così una messa a fuoco non precisa... ma ci riproverò. Anche se non dovesse piovere (pare un'utopia, ormai) le gocce si simulano abbastanza facilmente con la glicerina liquida (e sono anche più stabili e resistenti... trucchi su trucchi). Attraverso la goccia / Throughout the drop di Abulafia82, su Flickr Nella foto, e si nota, ho utilizzato come sfondo il mio smartphone (tenuto al contrario) con una mia vecchia foto macro della testa di un calabrone.
  13. Quando ho iniziato a fotografare in digitale (con la compatta, nel 2002) internet era già strapieno di foto di gatti. Gatti ovunque, in ogni salsa. Da allora decisi di prendere una decisione drastica: non avrei dato mai spago alle foto di gatti, e mi sarei limitato io stesso nel farle. Da quando pubblico le mie foto su Flickr, la decisione si è trasformata in: "non pubblicherò mai più di due foto di gatti l'anno". Non perché odi i gatti (anzi, ne ho avuti e ne ho tutt'ora uno), ma proprio perché c'è un'inflazione di foto che mi aveva saturato già più di dieci anni fa. Beh, sta quasi finendo novembre e, impossibilitato ad uscire causa studio, ho dato sfogo alla voglia fotografica concedendomi la seconda foto annuale alla gatta di casa (Micia, siamo originali coi nomi). Foto scattata dal balcone di questa stanza, con un accrocchio di due chili di peso e oltre. Eccovela qua: Sogno di un pomeriggio di mezz'autunno / A midautumn afternoon's dream by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax F 1,7x Af Adapter + Tair 3S 300/4.5 (totale 510/8, 780/8 su aps-c) a mano libera. Exif: Av, f/4.5, 1/500, 1250ISO In pp: tutto sul LR. Crop, bilanciamento del bianco, contrasto, un paio di filtri radiali (uno inverso) per rendere leggibile il gatto ed eliminare il rumore dallo sfondo, un filtro graduato in basso per esaltare il riflesso. Chiarezza e nitidezza, esportazione in jpg e leggera maschera di contrasto.
  14. Visto che sono fioccati i lampioni e le lanterne in questi ultimi giorni, vi ripropongo un vecchio scatto (forse già pubblicato l'anno scorso, ma non ricordo con precisione... e comunque eravamo quattro gatti), in cui c'è il mio lampione storto (più curioso, che pensieroso). Foto scattata nella nebbia e sotto la pioggia, perché Pentax è tropicalizzata bene, ma pure io mica scherzo Eccovi la foto: Sotto la pioggia / Under the rain by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @23,8mm Exif: Av, f/4, 1/30, 6400ISO. In PP: non me la ricordo proprio più, ma poca roba che ancora non sapevo come trattare il bianco e nero. E con la nebbia non serve
  15. Guest

    Sotto pressione

    Ormai sembro il protagonista de "la finestra sul cortile" di Hitchcock, scatto foto solo da terrazzi, balconi e finestre di casa, tra un libro e l'altro Oggi, prima di pranzare, è uscita al volo questa foto: ho visto delle belle nuvole e dei bei contrasti, e ho deciso di provarci anche se avevo montato il 18-55 e invece mi sarebbe servita una focale più lunga... ma non m'andava di fare le scale a prenderla. Dal piano di sotto avrei inquadrato irrimediabilmente troppi tetti ed antenne che avrebbero rovinato la foto. Della scena mi ha colpito l'accumulo di nubi e le proporzioni con il paesino sulle montagne (Pescosolido, FR), oltre che le differenti reazioni alla luce. Lo so, non è nulla di che, ma mi manca fotografare e quindi mi sfogo qui Eccovi la foto: Sotto pressione / Under Pressure by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 55mm, a mano libera. Exif: Av, f/10, 1/250, 80ISO In PP: tutta su LR. Solite cose: curve contrasto chiarezza bilanciamento del bianco. Poi un paio di filtri graduati per bilanciare l'esposizione e rendere più presenti le nuvole, e per evidenziare un po' la parte inferiore. Un filtro radiale sul paese per rendere più presente l'illuminazione solare. P.S.= quando vi chiedete a che serve la gamma dinamica di un sensore, pensate ad una foto così e sappiate che con una Canon 5D (I, II o III conta poco) ci sarebbero voluti due scatti (o forse più, e tanto lavoro di post-produzione) per avere la stessa resa, evitare di bruciare le luci e avere delle ombre leggibili
  16. Guest

    Sora ed il suo Liri

    Interrompo (momentaneamente) la serie di foto che non so fare, per proporvene invece una del genere che meglio mi riesce Torniamo quindi al paesaggio, questa volta urbano e molto vicino; finalmente infatti sono riuscito a fare qualche fugace scatto del mio comune, Sora. Prima o poi riuscirò a farci un reportage serio e... cavallettato. Per ora accontentatevi. La genesi della foto è presto detta: bella giornata di settembre, sono in giro con la mia ragazza, è l'una e mentre decidiamo dove andare a mangiare noto che per una volta il fiume è senza corrente ed i riflessi sono interessanti. Scatto un po' di foto (senza troppa convinzione, vista la luce durissima), incarto e porto a casa. Come al solito mi scordo dell'esistenza della panoramica, e quindi a casa unisco due delle foto, vicine per posizione, ma in origine non fatte per essere attaccate l'un l'altra. Ho faticato un po' a dargli coerenza prospettica, ma alla fine qualcosa di guardabile è uscito fuori. Eccovi la foto: Sora ed il suo Liri / Sora and its own Liri by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @18mm, due scatti, con polarizzatore, a mano libera. Exif: Av, f/6,3, 1/200, 80ISO In PP: - importazione su LR, correzione obiettivo e prospettiva, ed esportazione in .tiff. - unione degli scatti con MS ICE. - passaggio in GIMP per togliere qualche imperfezione nell'unione, e un po' di rametti di disturbo. - di nuovo il LR per la conversione in BN ed il normale sviluppo, col grande ritorno del viraggio al selenio che ho imparato ad emulare su LR senza dover passare su Silver Efex - esportazione in jpg e maschera di contrasto, e cornice aggiunta perché volevo l'effetto "cartolina".
  17. Ok, questa foto è palesemente uno scherzo Oggi pomeriggio, a ridosso del tramonto, mi sono messo in balcone per giochicchiare un po' col nuovo acquisto (l'Af Adapter, moltiplicatore che "regala" l'autofocus agli obiettivi manuali), montandoci su il mio 300/4.5 russo. Visto che di uccellini non se ne vedevano, ho puntato l'obiettivo su un campo non troppo distante da casa in cui un gruppo di pecore e capre si sfamava alla luce del crepuscolo. Una delle pecore, a causa delle macchie sull'occhio e sul muso, mi è apparsa come una signora di mezz'età imbellettata, e ho voluto "ritrarla" Micromosso in quantità e definizione martoriata dagli ISO, ma alla fine era solo una foto scherzosa Ed eccovela: Ritratto di Signora / The Portrait of a Lady by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax F 1,7x Af Adapter + TAIR 3S 300/4.5, a mano libera (angolo di campo di un 780/8, su aps-c). Exif: Av, f/4.5, 1/320, 4000ISO In PP: contrasto, recupero alte luci, apertura delle ombre, riduzione rumore selettiva. Esportazione in jpg e maschera di contrasto aggressiva.
  18. Guest

    Ultimi pezzo di Sora.

    L'avevo minacciata pubblicando quella in bianco e nero, ed eccovi anche la versione a colori. Sempre scattata all'una, sempre con la peggior luce possibile, sempre un panorama di due foto non voluto. La versione in bianco e nero è qui, per chi se la fosse persa o volesse fare raffronti. Eccovi la foto: Panorama sul Liri / Panorama on Liri river by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 AL WR @ 18mm, a mano libera con polarizzatore. Panoramica di due foto Exif: Av, f/11, 1/200, 80 ISO In PP: come quella in bianco e nero, ma senza conversione, viraggio e aumento indiscriminato di contrasto
  19. Altro giro, altra street. Questa volta la foto risale addirittura a luglio, scattata durante una passeggiata per Villa Borghese a Roma. Ho scattato varie foto al podista ed al fumatore da soli, poi ho avuto (per fortuna in tempo in tempo), l'idea di farli finire assieme nel fotogramma. Senza autofocus la foto è uscita decisamente meglio di quanto sperassi. La ritengo fra i miei (miseri) tentativi di street meglio riusciti. Eccovi la foto: La salute che corre via / The health runs away by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera. Exif: Av, f/2.8, 1/250, 320ISO PP: crop 6x7, conversione, contrasto, curve e chiarezza.
  20. E insisto con gli scorci della mia cittadina (tranquilli, sono quasi finiti ). In questo caso una foto verticale, scattata dal ponte sempre sfruttando le giornate limpide di inizio autunno che aiutano sia i riflessi, sia la visione delle montagne che circondano il paese. Eccovi la foto: Campanile / Bell Tower by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Mir-1W 37/2.8, a mano libera. Exif: Av, f/8, 1/200, 80ISO In PP: tutto su LR; contastro, chiarezza e desaturazione, vividezza, curve e abbassamento alte luci. Un paio di filtri (graduato e radiale) per bilanciare le esposizioni. Esportazione in .jpg e lieve maschera di contrasto.
  21. Guest

    Bianco e nero

    Riprendo (e concludo) la serie street con questa foto, scattata tenendo la fotocamera sulle gambe per avere un punto di ripresa decente (ma con enormi difficoltà di composizione). Per questo la foto è storta, e non sono riuscito in alcun modo a raddrizzarla tutta (in parte sì), senza tagliare troppo e rovinare l'inquadratura La scena si spiega da sé: pur trovandomi a Roma nel settembre 2014, sembrava una scena da film di Spike Lee negli USA del 1991 Quindi pochi giri di parole, ed eccovi la foto: Bianco e nero / Black and White by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 18mm, a mano libera. Exif: Av, f/4.5, 1/50, 10.000ISO PP: sul LR le solite cose, su GIMP ho clonato via il mio zaino, il mio piede e parte della mia gamba, e ricostruito un piede di un tizio. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto con riduzione rumore.
  22. Guest

    Ancora un pezzo di Sora

    Come detto mi si erano accumulate un po' di foto che sto distribuendo nella pubblicazione in questo periodo in cui sono in clausura in casa per motivi di studio. Uno degli album è una raccolta di foto, scattate in diversi momenti, fatte al mio comune, Sora. Continuo quindi a proporvene altri scorci, di cui i migliori sono quelli legati al fiume Liri che attraversa il paese. Eccovi la foto: Il riflesso di Sora / The reflection of Sora by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax 18-55 WR @18mm, con polarizzatore, a mano libera. Exif: Av, f/9, 1/125, 100 ISO PP: tutto in LR, soprattutto vividezza, contrasto e abbattimento delle alte luci. Lieve abbassamento della saturazione e un paio di filtri graduati per regolazioni selettive. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  23. Finita la serie "da tergo"... ancora una foto ripresa da dietro Ma questa volta per un motivo, visto che farla da davanti non era possibile. La foto è stata scattata al tramonto sul colle Aventino di Roma, presso la famosa serratura del cancello del palazzo del Priorato dei Cavalieri di Malta, il che spiega la posizione del soggetto. Ovviamente, non sapendo di che luogo si parli, l'interpretazione più normale è quella del titolo, e quella che avevo in mente quando ho scattato la foto; davanti la serratura c'è sempre fila, ed ho aspettato di poter scattare ad un soggetto adatto, cioè questa tizia vestita un po' demodé (anche perché gli altri soggetti erano brutti pentaxiani di mezz'età, ciccioni e con la barba... ). La foto è rumorosa, ma a 8.000iso (peraltro tirati su in postproduzione di uno stop) ci si può far poco. Eccovi la foto: Curiosità è Femmina / Female Curiosity by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Jupiter 85/2 a mano libera. Exif: Av, f/2.0, 1/125, 8000ISO. In pp: crop 6x7, conversione, aumento esposizione, riduzione luci, contrasto e poco altro. Esportazione in jpg e leggera maschera di contrasto.
  24. Guest

    Con Sora alle spalle

    Visto che non sono bravo, continuo a fornirvi ritratti casuali, che magari imparo qualcosa. Come il precedente, anche questo è fatto con un 37mm. Anche in questo caso continuo a sapere che deforma i tratti, ma anche in questo caso continuo a dire che a me l'effetto non spiace per nulla Finirò a fare i ritratto col fish-eye, già lo so. Stesso luogo dell'altra volta, stessa luce, stessa posizione, stesso momento, ma questa volta ci sono i colori e al posto del cielo di sfondo c'è il mio comune, visto dall'alto. Ovviamente moltissimo peso ce l'ha lo sfocato ed il bokeh: c'è chi preferisce lo sfocato omogeno, chi quello cremoso, chi quello bruciato, chi chissà cosa. A me piacciono gli sfocati strani, nervosi, leggibili e fantasiosi: come nel caso della focale, prendetene atto Per tutto il resto: vai con gli insulti! Eccovi la foto: Con Sora alle spalle / Sora behind her back by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Mir-1W 37/2.8 Exif: Av, f/2.8, 1/800, 80 ISO. In PP: nulla di speciale, tranne qualche riflesso sugli occhiali corretto alla meno peggio, e un paio di filtri radiali per bilanciare l'esposizione.
  25. Guest

    Vino bianco o rosso?

    Mi spiace per voi, ma lo strazio degli scatti street continua ancora per un po'... giuro che da gennaio torno al paesaggio a tempo pieno Siamo alla terza foto (su tre) della serie "da tergo". Questa è quella che m'ha colpito di più al momento dello scatto, ma che ha reso meno al momento dello sviluppo. Purtroppo l'allineamento che cercavo (uomo e bottiglia di vino bianco sul nero, bottiglia di vino rosso sul muro chiaro) l'ho ottenuta in un paio di foto solamente: una fuori fuoco, ed una rovinata da gente di passaggio. E' rimasta questa. Non ha lo stesso impatto nei contrasti che volevo ottenere, ma alla fine me la sono fatta piacere ugualmente Il tizio è un ausiliario che presta servizio presso l'Abbazia di Casamari e che stava portando i rifornimenti alcolici per una conferenza che si sarebbe tenuta di lì a poco nella Chiesa del complesso abbaziale. Come in tutte le abbazie con una regola "lavoratrice" anche in questa si producono svariati tipi di prodotti agroalimentari, semplici o lavorati. E ne buttano giù in gran quantità Eccivo la foto: Vino bianco o rosso? / White or red wine? by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2 a mano libera. Exif: Av, f/2.8, 1/800, 100 ISO In PP: tutto in LR. Solite cose più un filtro radiale per evidenziare un po' il tizio, ed un altro per nascondere la figura nell'ombra.
×
×
  • Create New...