Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'lazio'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 46 results

  1. Guest

    Sora ed il suo Liri

    Interrompo (momentaneamente) la serie di foto che non so fare, per proporvene invece una del genere che meglio mi riesce Torniamo quindi al paesaggio, questa volta urbano e molto vicino; finalmente infatti sono riuscito a fare qualche fugace scatto del mio comune, Sora. Prima o poi riuscirò a farci un reportage serio e... cavallettato. Per ora accontentatevi. La genesi della foto è presto detta: bella giornata di settembre, sono in giro con la mia ragazza, è l'una e mentre decidiamo dove andare a mangiare noto che per una volta il fiume è senza corrente ed i riflessi sono interessanti. Scatto un po' di foto (senza troppa convinzione, vista la luce durissima), incarto e porto a casa. Come al solito mi scordo dell'esistenza della panoramica, e quindi a casa unisco due delle foto, vicine per posizione, ma in origine non fatte per essere attaccate l'un l'altra. Ho faticato un po' a dargli coerenza prospettica, ma alla fine qualcosa di guardabile è uscito fuori. Eccovi la foto: Sora ed il suo Liri / Sora and its own Liri by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @18mm, due scatti, con polarizzatore, a mano libera. Exif: Av, f/6,3, 1/200, 80ISO In PP: - importazione su LR, correzione obiettivo e prospettiva, ed esportazione in .tiff. - unione degli scatti con MS ICE. - passaggio in GIMP per togliere qualche imperfezione nell'unione, e un po' di rametti di disturbo. - di nuovo il LR per la conversione in BN ed il normale sviluppo, col grande ritorno del viraggio al selenio che ho imparato ad emulare su LR senza dover passare su Silver Efex - esportazione in jpg e maschera di contrasto, e cornice aggiunta perché volevo l'effetto "cartolina".
  2. Ok, questa foto è palesemente uno scherzo Oggi pomeriggio, a ridosso del tramonto, mi sono messo in balcone per giochicchiare un po' col nuovo acquisto (l'Af Adapter, moltiplicatore che "regala" l'autofocus agli obiettivi manuali), montandoci su il mio 300/4.5 russo. Visto che di uccellini non se ne vedevano, ho puntato l'obiettivo su un campo non troppo distante da casa in cui un gruppo di pecore e capre si sfamava alla luce del crepuscolo. Una delle pecore, a causa delle macchie sull'occhio e sul muso, mi è apparsa come una signora di mezz'età imbellettata, e ho voluto "ritrarla" Micromosso in quantità e definizione martoriata dagli ISO, ma alla fine era solo una foto scherzosa Ed eccovela: Ritratto di Signora / The Portrait of a Lady by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax F 1,7x Af Adapter + TAIR 3S 300/4.5, a mano libera (angolo di campo di un 780/8, su aps-c). Exif: Av, f/4.5, 1/320, 4000ISO In PP: contrasto, recupero alte luci, apertura delle ombre, riduzione rumore selettiva. Esportazione in jpg e maschera di contrasto aggressiva.
  3. Guest

    Ultimi pezzo di Sora.

    L'avevo minacciata pubblicando quella in bianco e nero, ed eccovi anche la versione a colori. Sempre scattata all'una, sempre con la peggior luce possibile, sempre un panorama di due foto non voluto. La versione in bianco e nero è qui, per chi se la fosse persa o volesse fare raffronti. Eccovi la foto: Panorama sul Liri / Panorama on Liri river by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 AL WR @ 18mm, a mano libera con polarizzatore. Panoramica di due foto Exif: Av, f/11, 1/200, 80 ISO In PP: come quella in bianco e nero, ma senza conversione, viraggio e aumento indiscriminato di contrasto
  4. E insisto con gli scorci della mia cittadina (tranquilli, sono quasi finiti ). In questo caso una foto verticale, scattata dal ponte sempre sfruttando le giornate limpide di inizio autunno che aiutano sia i riflessi, sia la visione delle montagne che circondano il paese. Eccovi la foto: Campanile / Bell Tower by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Mir-1W 37/2.8, a mano libera. Exif: Av, f/8, 1/200, 80ISO In PP: tutto su LR; contastro, chiarezza e desaturazione, vividezza, curve e abbassamento alte luci. Un paio di filtri (graduato e radiale) per bilanciare le esposizioni. Esportazione in .jpg e lieve maschera di contrasto.
  5. Guest

    Ancora un pezzo di Sora

    Come detto mi si erano accumulate un po' di foto che sto distribuendo nella pubblicazione in questo periodo in cui sono in clausura in casa per motivi di studio. Uno degli album è una raccolta di foto, scattate in diversi momenti, fatte al mio comune, Sora. Continuo quindi a proporvene altri scorci, di cui i migliori sono quelli legati al fiume Liri che attraversa il paese. Eccovi la foto: Il riflesso di Sora / The reflection of Sora by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax 18-55 WR @18mm, con polarizzatore, a mano libera. Exif: Av, f/9, 1/125, 100 ISO PP: tutto in LR, soprattutto vividezza, contrasto e abbattimento delle alte luci. Lieve abbassamento della saturazione e un paio di filtri graduati per regolazioni selettive. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  6. Guest

    Vino bianco o rosso?

    Mi spiace per voi, ma lo strazio degli scatti street continua ancora per un po'... giuro che da gennaio torno al paesaggio a tempo pieno Siamo alla terza foto (su tre) della serie "da tergo". Questa è quella che m'ha colpito di più al momento dello scatto, ma che ha reso meno al momento dello sviluppo. Purtroppo l'allineamento che cercavo (uomo e bottiglia di vino bianco sul nero, bottiglia di vino rosso sul muro chiaro) l'ho ottenuta in un paio di foto solamente: una fuori fuoco, ed una rovinata da gente di passaggio. E' rimasta questa. Non ha lo stesso impatto nei contrasti che volevo ottenere, ma alla fine me la sono fatta piacere ugualmente Il tizio è un ausiliario che presta servizio presso l'Abbazia di Casamari e che stava portando i rifornimenti alcolici per una conferenza che si sarebbe tenuta di lì a poco nella Chiesa del complesso abbaziale. Come in tutte le abbazie con una regola "lavoratrice" anche in questa si producono svariati tipi di prodotti agroalimentari, semplici o lavorati. E ne buttano giù in gran quantità Eccivo la foto: Vino bianco o rosso? / White or red wine? by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2 a mano libera. Exif: Av, f/2.8, 1/800, 100 ISO In PP: tutto in LR. Solite cose più un filtro radiale per evidenziare un po' il tizio, ed un altro per nascondere la figura nell'ombra.
  7. Guest

    Chiesa di San Domenico

    Ed eccovi una foto scattata in occasione di uno dei concerti illustrativi nelle settimane scorse. In questo caso ero a Sora, il mio comune, in attesa del concerto e senza molto da fare se non passeggiare. Considerando che avevo dietro le ottiche da concerto (58-85-135 e 18-55) ho montato l'obiettivo kit e mi sono fatto un giretto presso l'abbazia di San Domenico di Sora che si trova a poche decine di metri dal luogo dei concerti. Niente cavalletto, per i motivi sopra descritti, e quindi punti d'appoggio vari, o iso altissimi. Per fortuna avevo però dietro il telecomando, e quindi sono riuscito a fare qualche HDR (secondo me fondamentale nelle chiese dove il contrasto tra il buio e la luce che penetra da fuori è sempre altissimo). Eccovi la foto: Semplicità / Simplicity by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + 18-55WR @ 18, poggiata a terra, bracketing da -2 a +2 EV Exif: Av, f/9, 5 scatti da 2 a 30s, 80ISO. In PP: -Importazione su LR ed esportazione in TIFF con la sola correzione dell'obiettivo. -Lavorazione dei 5 scatti in HD con SNS. -Reimportazione del .TIFF HDR in LR, e normale lavorazione (bilanciamento del bianco, contrasto, curve, chiarezza), con correzione minima della prospettiva. -Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  8. Guest

    Portone e scalini.

    E raddoppiamo le porte con questo portone di legno all'interno dell'Abbazia di Casamari (Veroli, FR). Poche chiacchiere, è una porta Se vi dà fastidio il cavo per la luce esterna, sappiate che ho pensato pure io di toglierlo in PP, e l'ho fatto... ma alla fine mi piaceva più così. Ed eccovi la foto: Portone e scalini / Door and steps by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera Exif: Av, f/5,6, 1/20, 3200ISO In PP: tutto su LR, tranne la correzione della distorsione con PTLens. Oltre le solite cose un paio di filtri radiali per bilanciare l'esposizione e sottolineare il legno del portone, più varie spennellate per eliminarne qualche riflesso di troppo. Un po' di nitidezza extra per recuperare da un po' di micromosso ed una messa a fuoco un po' arretrata. Esportazione e lieve maschera di contrasto sul jpg.
  9. Guest

    Vetri rotti

    Come da minaccia dopo le porte arrivano le finestre (Dai che nelle prossime due settimane torno al paesaggio classico, fatevi forza...). Questa finestra appartiene al borgo superiore del comune di Vicalvi (FR), un piccolo paese sormontato da un castello (diroccato) che, all'interno delle mura, contiene un piccolo agglomerato di case antiche, in alcuni casi rimodernate e abitate. La scena è molto interessante, perché accosta l'abbandono totale ad edifici invece aggiustati e sistemati. Ci sono poi mura medievali, case ottocentesche, edifici moderni in cemento armato, e di ogni tipologia se ne trovano di abitati, disabitati o diroccati. Il tutto immerso in rovi, rampicanti e altro... sì, penso di tornarci magari non all'una col sole a picco come questa volta. Ecco la foto: Vetri rotti / Broken Glasses by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 55mm, a mano libera, con polarizzatore. Exif: Av, f/5.6, 1/25, 80ISO In PP: tutto il LR, raddrizzamento, rifilatura e ritaglio 6x7 e solite cose. Esportazione in jpg e media maschera di contrasto.
  10. Guest

    Suonatori distratti

    La metto in ritratto, benché sia parte di reportage di evento. Sempre dalla stessa manifestazione descritta nella foto precedente, un altro esempio di folklore ciociaro, rappresentato dalle facce smarrite dei due suonatori di organetto. Dico smarrite per non offendere Fuori campo, sulla parte sinistra, era pieno di belle figliole che chiacchieravano/ballavano/si preparavano alla loro parte di rappresentazione (ed ecco spiegata l'espressione persa...). Il ritratto non è il mio genere e qui si vede: una persona intelligente avrebbe fotografato le belle figliole... Ecco la foto: Giovani suonatori / Young musicians by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera. Exif: Av, f/2.8, 1/125, 100 ISO, -0,7EV In PP: tutto in LR, piccolo crop per tagliare roba in basso (che ancora spunta), conversione in B/N, contrasto e chiarezza, curve, abbassamento luci per evitare bruciatura, due filtri radiali sui tizi per renderli più leggibili (chiarezza su, contrasto giù, nitidezza su). Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  11. Guest

    Vestizione: la ciocia.

    Questa invece la metto in street/reportage. Ancora dal Gonfalone d'Arpino, ho trovato questo ragazzo intento a vestirsi in paese, cercando di allacciarsi con calma l'infinite strisce di cuoio delle "ciocie", le calzature che danno il nome alla zona della provincia di Frosinone (per l'appunto, Ciociaria). Era interessante anche la "moglie" che attendeva con calma le (in)capacità del ragazzo... Ed eccovi la foto: Indossando la ciocia / Wearing the "ciocia" by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera Exif: Av, f/2.8, 1/125, 450 ISO In PP: tutto in LR, piccolo crop, conversione in B/N, curve e contrasti, chiarezza, correzioni selettive per lendere più leggibile il gesto (filtro radiale con minor contrasto e nitidezza). Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  12. Non è assolutamente il mio genere, ma ogni tanto ci provo per non sclerotizzarmi sui tramonti Soprattutto ci provo in quelle manifestazioni che ritengo divertenti ma che, soprattutto, mi permettono di mangiare come un pozzo senza fondo Mentre scattavo queste foto, dalle 18:30 alle 22:00, mi sono scofanato: -tre pizze fritte (sorta di frittellone di 60cm di diametro), di cui una coperta di fagioli con le cotiche; -un ulteriore scodella di fagioli con le cotiche; -un aperitivo al bar (cedrata e stuzzichini vari); -un paio di piatti di fini-fini (una sorta di capellini freschi) col pomodoro; -un piatto di sagne (tipica pasta fresca locale) e fagioli; -due bruschette col caciocavallo colato alla brace e olio al tartufo; -cinque arrosticini; -due salsicce alla brace, con patate al forno; -pane e porchetta; -un paio di porzioni di macedonia; -un gelato. Questo per capire bene lo spirito con cui affronto la fotografia di strada ed il reportage :D Spiega meglio quest'elenco che qualsiasi elenco di exif e macchinari usati. La foto è scattata durante una delle giornate precedenti al Gonfalone di Arpino (FR), una sorta di palio comunale tra contrade; in questa giornata i quartieri erano invitati a presentare una rappresentazione degli "antichi mestieri" ciociari, quindi ogni angoletto del paese era dedicato ad una qualche attività professionale o artigianale. Metà della popolazione era in costume ciociaro (che prende il nome dalla "ciocia", la calzatura che si vede in foto e meglio nel resto del set su Flickr). Comunque, eccovi la foto: Grazia, Graziella e Grazie a chi te campa... / The Three Graces by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Helios 44M 58/2, a mano libera. Exif: Av, f/2, 1/80, 100ISO In PP: solite cose in LR, in GIMP ho cancellato un paio di persone e una fila di sedie sullo sfondo, che mi davano molto fastidio. Mi sono scordato di applicare la maschera di contrasto, ma non fa nulla
  13. Guest

    Tempesta (quasi) in diretta.

    Verso le 15:00 è iniziato qui un fortissimo acquazzone che è durato un paio di ore, trasformandosi ben presto in temporale ed in una neanche troppo breve tempesta. Acqua, grandine, fulmini a catena, vento... etc etc. Ovviamente cosa potevo fare se non fotografarne la ritirata? Eccovi la foto, scattata neanche un paio d'ore fa. La tempesta / The Storm di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera. Exif: Av, f/11, 1/250, 80ISO, +0.7EV In PP: su Lightroom correzione delle curve per rendere la foto più neutra possibile, poi elaborazione del .tiff su Silver Efex, con aggiunta contrasto, struttura, filtro celeste, un po' di vignettatura per esaltare la nuvola centrale e un lieve viraggio selenio. Esportazione in JPG da Lightroom e media maschera di contrasto.
  14. Guest

    Meditando.

    Ancora una foto da Cassino e ancora nell'Abbazia di Montecassino. In questo caso stavo giochicchiando facendo un po' di foto ai pilastri illuminati nettamente dal sole, quando mi sono accorto dell'espressione assorta e concentrata di uno dei turisti. Trovandola adatta al luogo (silenzioso ed in effetti meditativo come ci si aspetta da un'abbazia) ho provato ad ambientarla allo schema grafico che stavo seguendo. Fotografare persone non è di sicuro il mio genere preferito, ma il risultato stavolta m'è piaciuto, e quindi ve lo propongo. Meditando / Musing di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2, a mano libera. Exif: AV, f/2, 1/1600, ISO100 In pp: tutta sul LR. Conversione in bianco e nero, contrasto e microcontrasto, correzione selettiva sul tizio e altra sullo sfondo, per equilibrare le esposizioni. Stessa cosa sulla porta scura, schiarita.E Esportazione e lieve maschera di contrasto.
  15. Guest

    Grotte di Collepardo (FR)

    Visto che è passato un po' di tempo dalla mia ultima foto inserita... eccovene un'altra. Un paio di settimane fa mi sono recato per la prima volta in vita mia presso delle grotte: avevo sempre evitato per paura di trovarmi in qualche anfratto troppo stresso e soffrire di conseguenza di claustrofobia, ma in questo caso mi ero informato preventivamente sulla larghezza del luogo da visitare che è, in effetti, ampio e senza alcun problema di deambulazione. Le grotte si trovano relativamente vicino casa, in provincia di Frosinone presso il piccolo comune di Collepardo, il cui territorio ospita anche la bellissima Certosa di Trisulti, un'abbazia purtroppo non fotografabile (a meno di non ottere particolari permessi). Anche le grotte in teoria non sono fotografabili, ma essendo vuote di turisti nel momento in cui le ho visitate, ed essendo il luogo bisognoso di pubblicità secondo la guida, non è stata sollevata nessuna obiezione all'uso della macchina fotografica, del cavalletto e del flash. Purtroppo, in previsione di divieti un po' più restrittivi, non mi ero portato dietro il cavalletto grande, ma solo lo Spider-Pod che ha comunque fatto egregiamente il suo dovere, soprattutto perché molto facile da posizionare in posti strani. Dopo la solita tiritera, una delle foto maggiormente apprezzate su Flickr: Soffitto / Ceiling di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, su cavalletto con telecomando IR. Exif: Av, f/7.1, 2sec, ISO640 In PP: bilanciamento colore, contrasto, curve, recupero ombre e aumento vividezza, con diminuzione della saturazione. Recupero delle alte luci troppo forti derivate dall'illuminazione artificiale. Qualche correzione selettiva per far risaltare il soffitto. Esportazione e leggera maschera di contrasto.
  16. Guest

    La luce dell'abbazia.

    Visto che ormai siete tutti in fissa da bianco e nero ( ), propongo qualche foto così convertita. A Montecassino, alle 15:30, c'era una luce durissima e ulteriormente abbruttita da una bassa foschia che rendeva tutto lattiginoso. In pratica contrasti duri, colori lattiginosi... il peggio del peggio. O il meglio, per il bianco e nero. Viste le condizioni ho scattato quasi tutte le foto pensandole già convertite in monocromo. La foto seguente è il chiostro principale dell'Abbazia di Montecassino visto dalle scalinate che portano alla chiesa. La luce dell'Abbazia / Abbey's light di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, a mano libera. Exif: Av, f/11, 1/2000, ISO80, +0,3EV In pp: raddrizzamento e correzione distorsioni, conversione in bianco e nero, applicazione di un filtro rosso per scurire il cielo, abbassamento del contrasto e apertura delle ombre, aumento della chiarezza, qualche correzione selettiva su alte luci e ombre, esportazione e lieve maschera di contrasto.
  17. Guest

    L'ingresso della luce

    Sabato come al solito ho fatto un giretto nei dintorni, fino ad arrivare a Cassino (FR), dove di solito vado esclusivamente per lavoro. L'intenzione era quella di portare la mia ragazza a visitare Montecassino, ma per aspettare l'orario di apertura mi sono organizzato per vedere anche altro. In particolare ho fatto un giro presso il Museo Archeologico e l'area archeologica annessa, entrambi molto interessanti e a me (stranamente) sconosciuti; come al solito l'Italia riserva punti interessanti ogni 20 metri, senza che neanche i residenti ne sappiano molto. All'interno dell'area degli scavi è presente un anfiteatro romano ed il Mausoleo di Umidia Quadratilla, struttura visitabile anche all'interno (ormai spoglio del contenuto). Purtroppo l'orario era il peggiore possibile (mezzogiorno e dintorni) così come la luce, forte, dura e mal filtrata dalla foschia imperitura che avvolge la piana di Cassino. Conscio dell'orario e dell'impossibilità di usare il cavalletto dopo in Abbazia (perché vietato), non mi sono portato dietro il treppiede. Grosso errore, visto che per compensare la gamma dinamica fra interni ed esterni mi è toccato usare il bracketing spesso e volentieri, e lavorare di HDR. Per fortuna i tempi velocissimi hanno evitato gravi problemi di micromosso. Eccovi la foto. L'ingresso della luce / Light entry di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera. 5 scatti da -2 EV a +2EV Exif: Av, f/4 (per errore), tempi vari, ISO80, -1EV. In PP: bilanciamento del bianco in LR, esportazione in TIFF e lavorazione HDR su SNS-HDR. Reimportazione del tiff su Lightroom e aggiunta di contrasto, microcontrasto e regolazioni locali. Esportazione e correzione distorsioni con PTLens. Leggera maschera di contrasto.
  18. Guest

    L'ombra del pozzo

    Oggi sono in vena di pubblicazioni, e quindi eccovi la terza foto giornaliera; poi mi fermo, giuro! (Ricomincio domani ). Ancora una foto dall'Abbazia di Montecassino, che offre infiniti spunti fotografici. In questo caso mi sono concentrato sul pozzo del chiostro principale, notando che proprio in quell'ora l'ombra era (quasi) a piombo, così come il sole (quasi) perfettamente sovrastante la struttura. Il fatto che la luce esaltasse la croce in cima al pozzo aggiunge un po' di mistica alla foto (non sono credente, ma in certi luoghi non si fa alcuna fatica a capire il perché della forza delle religioni). La non perfetta simmetria degli elementi non è colpa mia, ma della stessa struttura dell'abbazia (il pozzo è spostato verso destra). Detto ciò, la foto: L'ombra del pozzo / The Shadow of the well di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, a mano libera. Exif: Av, f/11, 1/4000, ISO80. In pp: chiarezza e contrasto, cancellazione di alcuni flare, raddrizzamento e correzione prospettica, bilanciamento del bianco e qualche ritocco selettivo su qualche dettaglio. Esportazione e media maschera di contrasto (il controluce tende un po' a far sparire dettaglio).
  19. Ieri, per favorire la luuunga digestione, ho fatto un giretto nei dintorni fino ad arrivare a San Donato Val di Comino, piccolo comune della provincia di Frosinone inserito nella lista dei "Borghi più belli d'Italia". Il comune si trova in montagna e fa parte del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Il territorio è abbastanza ampio e presenta scorci naturali molto belli; al contrario il borgo si limita praticamente al solo centro storico ed una zona ancora più piccola arroccata più in alto ed ormai inglobata nel paese. Essendo andato per una passeggiatina e nulla più ho scattato "poco" (una sessantina di foto), ma questa credo sia uscita decente: "D'in su la vetta della torre antica" di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, a mano libera. Exif: AV, f/7.1, 1/125, ISO320 (AutoISO). In PP: raddrizzamento distorsioni ottiche e prospettiche, raddrizzamento orizzonte, esportazione in Silver Efex e conversione in B&N col solito viraggio selenio, contrasto e chiarezza di nuovo in LR. Esportazione in JPG, ridimensionamento e leggera nitidezza aggiunta.
  20. Guest

    Corso dei Volsci

    Visto che i bianco e nero stanno riscuotendo successo, ve ne presento un altro, scattato la settimana scorsa. Si tratta di una veduta del Corso principale del mio comune, Sora (FR), sotto la pioggia; in realtà al momento della foto non solo pioveva, ma grandinava anche. Apprezzate quindi l'abnegazione che dimostro per riuscire a fare una foto La foto è scattata con un Helios 44M 58/2, il classico "cinquantino" russo a corredo delle Zenith. Un obiettivo che ancora oggi, a decenni e decenni dalla sua progettazione-realizzazione, offre un'ottima resa ad un prezzo spesso ridicolo (il mio è costato 18€ comprese le spedizioni...). Ecco qua la foto: Corso dei Volsci (Sora) di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Helios 44M 58/2, a mano libera. Exif: Av, f/11, 1/100, ISO320, -0,7 EV In PP: leggero crop, curve, contrasto & chiarezza, riduzione alte luci e recupero del paese sullo sfondo (Pescosolido, FR), conversione in BN in Silver Efex profilo "roccia bagnata", aggiunta del viraggio "selenio", esportazione in jpg con leggera maschera di contrasto.
  21. Guest

    Tocca a voi!

    E continuiamo con i post. Prima di andarmene per montagne e valli sabato scorso, il venerdì mi sono goduto un paio di concerti in occasione dell'Atina Jazz Festival - Winter. Atina è un piccolo comune della provincia di Frosinone, in piena Val Comino; il centro storico è veramente ridotto all'osso, con una strada pressoché circolare che perimetra la rocca, e un po' di palazzi e case a fare da contorno al vero centro: la Piazza del Palazzo Ducale, sede del Comune e dell'edizione invernale del festival e piazza Marconi, piazzetta medievale trapezioidale accostata ad un loggiato (palazzo del vescovato) e chiusa da un lato dalla Chiesa principale del paese. Qui invece si tiene l'edizione estiva dell'Atina Jazz. Il Festival è ormai un punto fermo del panorama locale della musica dal vivo, e da qualche anno ha assunto un rilievo sicuramente regionale, ma anche nazionale. Gli ospiti sono di altissimo livello e fama e la cornice è molto più intrigante e particolare di un auditorium da grande città. E, cosa che non fa male, i prezzi sono decisamente più popolari (quest'anno i concerti sono gratuiti) ed il cibo è decisamente migliore di quello romano o milanese (o fiorentino o torinese, checché ne dicano gli abitanti di queste città ). In quest'occasione ha suonato nel pomeriggio il trio di Roberta Di Mario, un'emergente jazz-pop cantautoriale ed in serata il duo Musica Nuda, formato da Ferruccio Spinetti (contrabbasso, occasionalmente voce e pianoforte) & Petra Magoni (voce), che nell'ultimo decennio ha riscosso notevole successo in Italia ed Europa. La foto di oggi, dopo tutto questo scrivere (se non v'annoio non sono contento), è relativa a questo secondo concerto. Qui tutto il set della giornata, compreso il primo concerto. Tocca a voi! / It's up to you! di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, mano libera. Exif: M, f/2,8, 1/320, ISO2500 In PP: su Lighroom solite cose.
×
×
  • Create New...