Jump to content

Search the Community

Showing results for tags '2018'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 6 results

  1. Abulafia_il_ritorno

    Cascatelle abruzzesi

    Uno scatto di un paio di mesetti fa, nostalgico del clima invernale a me decisamente più congeniale Si tratta di una delle innumerevoli cascatelle presenti in località "Zompo lo schioppo", una riserva naturale sul versante Ernico abruzzese, sita nel comune di Morino (AQ). Il luogo è caratterizzato da una alta cascata che scaturisce da una parete rocciosa a piombo, e che finisce per alimentare un vasto sistema di torrenti più a valle. La foto è stata scattata fra una grandinata e l'inizio di una nevicata, non facendomi mancare neanche un po' di pioggerella: a questo sono dovuti i colori freddi e lividi della foto. Eccovi la foto: Zompo Lo Schioppo by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA* 16-50/2.8 @16mm, su cavalletto. Panoramica di tre scatti HDR tutti in bracketing da -2 a +2EV. In pratica la foto è l'unione di 9 scatti. Exif: AV, f/11, 2" di media, 80iso. In PP: tutta in LR. Unione degli HDR, poi unione dei risultati in panoramica. Bilanciamento dell'esposizione e del bianco, poi vari interventi selettivi per limitare l'impatto dei dettagli di piante e rocce, ed esaltare la presenza dell'acqua e del primo piano.
  2. Abulafia_il_ritorno

    Bianca distesa

    Sfruttando la neve "tardiva" di marzo sono finalmente riuscito a fare un po' di scatti imbiancati, che ormai mancavano da anni a causa di precipitazioni scarsissime e relegate ai mesi più freddi (con conseguenti strade ghiacciate e poco praticabili). Quest'anno invece è andata benissimo, e a marzo ho potuto godere delle montagne innevate da vicino, senza rischi stradali La foto è scattata al tramonto, volevo assolutamente sfruttare i colori riflessi dalla neve che in quel momento vanno dal bianco bruciato dei punti più esposti, al giallo forte, all'arancione, fino a digradare al viola e al blu nelle parti in ombra. Eccovi la foto: Prato di Campoli by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA* 16-50/2.8 @16mm. Panoramica di tre scatti, ognuno formato da altri tre scatti per l'HDR (-2, 0, + 2EV), per un totale di 9 foto. Exif: Av, f/13, 1/320, 80iso PP: tutta in LR. Unione degli scatti in HDR, poi in panoramica. Bilanciamento del bianco, e correzione dell'istogramma con punto di nero, punto di bianco e curve bilanciate verso i toni scuri. Varie correzioni selettive con digradanti per scurire il cielo e rendere più presente la neve. Alcuni filtri radiali per enfatizzare le rocce, ridurre l'alone e i rifilessi del sole, correggere gli estremi di gamma dei colori.
  3. Abulafia_il_ritorno

    Ombre lunghe

    Solamente un mese fa mi godevo le nevicate, ora sono chiuso nello studio cercando di non far entrare il caldo primaverile e tutti i suoi pollini... la foto è quindi nostalgica L'immagine è relativa a Prato di Campoli, una località montana sui monti Ernici, sul versante laziale e precisamente nel comune di Veroli (FR). L'orario è indicativamente quello poco prima del tramonto, col sole più in alto del profilo delle montagne, ma già abbastanza morbido da creare contrasti delicati e ombre lunghe, che hanno attirato il mio interesse. Eccovi la foto: Prato di Campoli by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA* 16-50/2.8 @ 16mm, unione di sei scatti (3 in bracketing per l'HDR per 2 foto in panoramica). Exif: Av, f/5.6, 1/800, 80Iso In PP: veramente poco. Unione degli HDR e della panoramica su LR, bilanciamento del bianco sulla neve, un po' di contrasto, un filtro digradante per scurire il cielo e dei filtri radiali per dare più impatto alle rocce.
  4. Abulafia_il_ritorno

    Nuova Pentax K-1II

    Chi frequenta il forum da più tempo si ricorderà che oltre ad essere un infaticabile paesaggista in erba, sono anche un appassionato di giocattoli: le fotocamere per me non sono solo un mezzo per fare fotografie, ma anche un modo per giocare con un aggeggio pieno di pulsanti e di funzioni. Anche per questo sono molto affezionato al marchio fotografico che uso, cioè Pentax; va detto che, pur avendo trascorsi epocali (Pentax ha introdotto commercialmente il pentaprisma su macchine di ampia produzione, ha introdotto la tecnologia esposimetrica TTL, ha introdotto l'autofocus sulle reflex etc etc etc), attualmente il marchio è relegato ad una nicchia di utilizzatori; e per questo fa ancora più simpatia Detto ciò, ne approfitto per annunciarvi che Ricoh, il proprietario del marchio Pentax, ha appena introdotto sul mercato la K-1II, la seconda full frame di Pentax, aggiornamento della K-1 del 2016, di cui mantiene tutte le caratteristiche tra cui il sensore Sony a 36mpx utilizzato anche su alcune A7 e sulle Nikon D800 e D810. La caratteristica più importante rimane il prezzo: anche l'aggiornamento risulta infatti "economico" per questo tipo di prodotto, con un prezzo fissato a 1990€ con distribuzione e garanzia ufficiale. Rispetto alla prima versione non è stato toccato il corpo macchina, ma solo l'elettronica e il software. Le novità introdotte sono: 1) Una scheda elettronica nuova, mutuata dalle Pentax K-70 e KP, che integra due processori di immagine invece che il normale singolo processore. Il primo processore è già da anni allo stato dell'arte (i risultati di laboratorio dei file Pentax sono sempre al top, fin dalla K-5), il secondo processore invece si occupa di gestire il rumore ad alti e altissimi ISO, spingendo il limite fino ad 800.000, e si spera l'usabilità almeno fino a 20.000 - 25.000. La KP, sull'aps-c, ha dato ottima prova di sé anche sugli 8.000-10.000 iso. 2) Un nuovo sistema di pixel shift, il particolare metodo che Pentax utilizza per superare i limiti della matrice di Bayer con cui i sensori sono costruiti. Sfruttando il sensore mobile (è tale per garantire la stabilizzazione) le ultime Pentax posso fare quattro scatti in sequenza ponendo su ogni punto dell'immagine le informazioni ricavate dai pixel di ogni colore della matrice RGB. Per ogni scatto in Pixel Shift la macchina farà quattro foto, e ogni pixel avrà le informazioni del Rosso, del Blu e del Verde (x2). Normalmente le fotocamere utilizzano solo uno di quei tre colorli e "inventano" gli altri due per interpolazione, cioè tirando a indovinare su base statistica e distributiva. Utilizzare tutti e tre i colori aumenta non di poco la nitidezza dell'immagine, e soprattutto garantisce dei colori decisamente più aderenti alla realtà e soprattutto più sfumati e vari. Nell'ultimo aggiornamento il Pixel Shift sembra possa essere utilizzato anche a mano libera, in quanto compensato dal sistema di stabilizzazione a 5 assi. 3) Sembra che abbiano migliorato la resa dell'autofocus sia in AF-S (autofocus singolo) che in AF-C (autofocus continuo o tracking che dir si voglia). Una ulteriore offerta che Ricoh fa ai suoi clienti è quella di poter aggiornare la vecchia K-1 al modello K-1II tramite l'invio della fotocamera in laboratorio e il pagamento di una quota di 500€ circa. In pratica evitano il peso al cliente di dover rivendere la fotocamera e prenderne una nuova, dandogli la possibilità di aggiornarla (e di far ripartire la garanzia quadriennale da zero). E' una posizione innovativa su un mercato fotografico che punta a sostituire modelli di continuo in modo da convincere gli utenti a fare altrettanto.
  5. Abulafia_il_ritorno

    Lago del Salto

    In precedenza ho postato l'ultima foto della mia gitarella al Lago del Salto, ora invece vi propongo la prima foto scattata quel giorno: si tratta di una panoramica HDR di 18 scatti verticali, 6 per la panoramica, ciascuno di 3 scatti per il bracketing. La foto è fatta dal ponte stradale che attraversa il Lago e ne rappresenta tutta la veduta orientale. La giornata era stratosferica per colori e luce: autunno ai massimi livelli (gialli, rossi e arancioni molto forti), un cielo assolutamente limpido, nuvolette e sole calante; non c'è nulla come ottobre e novembre per fare semplicemente delle buone fotografie di paesaggio. Eccovi la foto: Lago del Salto / Lake "del Salto" by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA* 16-50/2.8 @ 16mm, su cavalletto. Exif: Av, f/10 e iso 80, tempi variabili per il bracketing, con media di 1/60s. In PP: tutto in LR. Ho unito prima i bracketing per l'HDR e poi, una volta ottenuti 6 raw hdr, li ho uniti in panoramica. Raddrizzati, ritagliati in 16:10, e sviluppati col solito "metodo Ramelli" di base, e continuando poi in modo da "controllare" bene le luci e i colori, senza sfondare l'istogramma. Filtri radiali a profusione per bilanciare le esposizioni.
  6. Abulafia_il_ritorno

    L'ultima luce

    A novembre, con un paio di amici, ho passato un sabato pomeriggio fotografico sul Lago del Salto in provincia di Rieti; è stato un pomeriggio decisamente fruttuoso, uscire specificatamente per fare foto, con gente che vuole fare foto e non altro, aiuta non poco a concentrarsi. In più avevo anche appena comprato il DA* 16-50/2.8, che non vedevo l'ora di provare. Fra le tante foto "classiche" realizzate quel giorno, questa è stata l'ultima prima di andare via, e probabilmente la più particolare: il mio interesse era solo cercare di rendere quel momento in cui c'è l'ultimo scampolo di luce, e la giornata sta per finire. Avevo già riposto tutta l'attrezzatura, mantenendo solo la fotocamera al collo: è stato uno scatto improvvisato, ma pensato esattamente così come è uscito (compreso il bianco e nero). Eccovi la foto: Lago del Salto / Lake "del Salto" by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA* 16-50/2.8 @ 16mm, a mano libera. Exif: Av, f/2,8, 1/30, 2000iso. In PP: tutto su Lightroom. Solite cose di base, più lo scurimento dei neri fino al nero assoluto. Un filtro graduato sul cielo per e gestione specifica delle tinte per rendere migliore il contrasto.
×