Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'autunno'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 22 results

  1. Ancora una foto dal Lago del Salto, dopo le precedenti due; anche in questo caso si tratta di una panoramica, seppur limitata: sono solo 6 scatti, due di panoramica ciascuno formato da tre scatti per il bracketing. Il mio interesse era quello di cercare di cogliere il contrasto tra i colori accesi dell'autunno in alto, e quelli già tendenti al bluastro delle ombre in basso. Eccovi la foto: Lago del Salto / Lake "del Salto" by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA* 16-50/2.8 @50mm, con polarizzatore, su cavalletto. Exif: AV, f/11, 80 iso, tempi variabili per il bracketing con scatto centrale di 1s. In PP: tutto in LR. Meno del solito, giusto un paio di filtri graduati, un po' di vignettatura e una spennellata di chiarezza sulle rocce per renderle più presenti.
  2. Questa è probabilmente la mia foto preferita fra quelle che ho realizzato sul Lago del Salto, sia per gli apprezzamenti ricevuti, sia perché è esattamente identica a come me l'ero immaginata in fase di previsualizzazione della foto; ci sono voluti almeno una decina di scatti per trovare l'angolazione giusta, tanto che stavo quasi perdendo il momento "giusto" di luce; di lì a breve è finita anche l'ora blu. L'ispirazione mi è venuta pensando alle foto realizzate da una grossa componente di paesaggisti americani, che normalmente sono molto più concentrate sulla grafica e sui dettagli rispetto alle grandi panoramiche e alle scene ampie. Eccovi la foto: Lago del Salto / Lake "del Salto" [Explored on 16 November 2017] by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA* 16-50/2.8 @ 23,8mm + polarizzatore, su cavalletto. Exif: Av, f/11, 4s, 80iso. In PP: tutto in LR. Solite cose del "metodo Ramelli" per bilanciare l'esposizione e l'istograramma, poi un lavoro selettivo per tirare fuori la materia delle rocce e i colori della scena.
  3. In precedenza ho postato l'ultima foto della mia gitarella al Lago del Salto, ora invece vi propongo la prima foto scattata quel giorno: si tratta di una panoramica HDR di 18 scatti verticali, 6 per la panoramica, ciascuno di 3 scatti per il bracketing. La foto è fatta dal ponte stradale che attraversa il Lago e ne rappresenta tutta la veduta orientale. La giornata era stratosferica per colori e luce: autunno ai massimi livelli (gialli, rossi e arancioni molto forti), un cielo assolutamente limpido, nuvolette e sole calante; non c'è nulla come ottobre e novembre per fare semplicemente delle buone fotografie di paesaggio. Eccovi la foto: Lago del Salto / Lake "del Salto" by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA* 16-50/2.8 @ 16mm, su cavalletto. Exif: Av, f/10 e iso 80, tempi variabili per il bracketing, con media di 1/60s. In PP: tutto in LR. Ho unito prima i bracketing per l'HDR e poi, una volta ottenuti 6 raw hdr, li ho uniti in panoramica. Raddrizzati, ritagliati in 16:10, e sviluppati col solito "metodo Ramelli" di base, e continuando poi in modo da "controllare" bene le luci e i colori, senza sfondare l'istogramma. Filtri radiali a profusione per bilanciare le esposizioni.
  4. Adoro fotografare i paesaggi "da lontano", senza per forza dover utilizzare l'accoppiata "grandangolo + primo piano in evidenza", e per questo spesso e volentieri utilizzo il teleobiettivo per questo genere. Qui ero nel territorio di Opi (L'Aquila) e mi interessava il contrasto creato tra la zona d'ombra e quella illuminata (grazie nuvole), che in un certo modo esaltava i colori autunnali. La montagna su cui stava nevicando in quel momento aiutava poi a suggerire la transizione tra la presente stagione e la prossima. Ho aspettato lì qualche minuto che la linea d'ombra raggiungesse il fondovalle e quindi il centro dell'immagine, poi ho scattato il mio solito bracketing, e anche un paio di inquadrature diverse per riuscire ad ottenere una panoramica meno verticale e rettangolare. Eccovi la foto: Autunno a Forca d'Acero / Autumn in Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax HD DA 55-300 WR @ 97,8mm, su cavalletto. 9 scatti: 3 foto in panoramica, ognuna formata da 3 scatti per l'HDR. Exif: Av, f/11, 1/15 di media e 80iso. In PP: tutto in LR. Unione degli HDR e poi della panoramica. "Metodo Ramelli" e curve per contrasto e istogramma "parificato". Poi interventi selettivi, tra cui uso e abuso del "filtro antifoschia" per rendere visibile la montagna durante la nevicata. Un po' di vignettatura ed esportazione in jpg.
  5. Chi si ricorda di me, probabilmente si ricorda quanto mi piacciano i cliché fotografici e le foto stereotipate: ecco, ultimamente non sono cambiato affatto, anzi ho rafforzato l'idea che per divertirmi mi piace scattare foto "sicure", senza dovermi mettere a pensare su come essere originale o "artistico". Quindi, insomma, peggioro di anno in anno. Nel mese scorso mi sono perso il "clou" dell'autunno a causa di qualche impegno di troppo, ma sono comunque riuscito ad andare in giro un paio di volte quando ancora i colori ancora "reggevano". Qui mi trovavo sul valico di Forca d'Acero tra Lazio e Abruzzo, uno dei miei luoghi di scatto preferiti, a circa 1500m slm. L'autunno qui, quando sono arrivato, era già praticamente finito: la quantità di foglie a terra era decisamente superiore a quella rimasta sui rami degli alberi. Meglio così: il tappeto di foglie arancioni mi è sempre piaciuto molto La foto è scattata con un fish-eye perché credo che spesso, quando mancano elementi umani, il fish-eye crei delle proporzioni più credibili dei grandangoli spinti, senza dover rinunciare all'angolo di campo. E' vero che curva le linee dritte, ma lo trovo un problema meno fastidioso delle proporzioni degli ultragrandagolari (per lo meno in determinate situazioni). Diaframma molto chiuso per ottenere la "stellina" sul sole, iso alti perché mi si era appena rotto il cavalletto (in mano...). Eccovi la foto: Autunno a Forca d'Acero / Autumn in Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17 fish-eye, a mano libera. HDR da bracketing di 5 scatti, da -3 a +1EV. Exif: Av, f/16, 1/125 - 1/50 a seconda dello scatto, 1000iso per lo scatto più esposto. In PP: tutto in LR. Unione dell'HDR, "metodo Ramelli" per avere un'esposizione piatta, recupero di contrasto sulle curve per ottenere un buon istogramma, aumento della vividezza e diminuzione della saturazione. Diminuzione della chiarezza su tutta l'immagine, per ammorbidirla un po'. Abbassamento dell'esposizione in alto con un filtro graduato, esaltazione del tappeto di foglie con un altro filtro graduato in basso. Vari filtri radiali per rendere più evidenti alcune zone, spennellate per "sistemare" le zone illuminate. Leggera vignettatura ed esportazione in jpg.
  6. Beh, parecchi di voi mi conoscono o quantomeno si ricordano della mia esistenza. Fino a un annetto fa ero un moderatore di questo forum, nonché il suo partecipante più attivo: poi una serie di impegni, la carenza di tempo e un disguido informatico che ha cancellato il mio vecchio account (sigh). Non prometto di tornare a quei livelli, ma ogni tanto un giro me lo farò. Per chi non lo sapesse: sono grafomane, logorroico, e ho il dito più pesante della terra, quindi ogni volta che esco di casa scatto un migliaio di foto; e da quando ho una fotocamera esco spesso, molto spesso. Finito il preambolo, vi propongo una foto scattata qualche giorno fa ad Opi (L'Aquila) sul finire del foliage autunnale. Si veniva da tre giorni di pioggia e da un paio di giorni di vento fortissimo, ed era nuvoloso. Le condizioni migliori per la fotografia: aria pulita, superfici splendenti, luce attenuata. Anche per questo molte delle foto che ho fatto le ho scattate col teleobiettivo: la nitidezza non è stata compromessa dalla foschia o dal pulviscolo atmosferico. La foto, abbastanza vista e rivista (ma io sono un amante dei cliché), è questa: Autunno a Forca d'Acero / Autumn in Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 55-300 WR @55mm, su cavalletto. Tre scatti in bracketing da -2 a +2EV, uniti in HDR. Exif: F/11, 0,4s, 80iso. In PP: tutto su Lightroom. Ho unito i tre raw in HDR e poi bilanciato il bianco, corretto l'obiettivo etc etc. Ho usato il "metodo Ramelli" per creare l'esposizione di base, ho utilizzato le curve per aggiustare l'istogramma. Ho aumentato la vividezza e abbassato la saturazione generale, poi ho agito sui diversi canali colore per attenuare la saturazione di qualche tinta, e amplificare quella di altre. Ho vignettato un pochino per rendere l'immagine meno sfuggente verso l'esterno.
  7. Oggi dopo mesi e mesi senza foto a causa di mancanza di tempo, sono finalmente riuscita a fare un' uscita fotografica con i miei doggies uno dei risultati, il migliore credo, ma giudicate voi 1/200 sec. f/1.8 ISO 200 Canon7D 85mm 1.8
  8. Guest

    Radici d'autunno

    Ed ecco una seconda foto venuta fuori dall'uscita di fine ottobre a Forca d'Acero: anche qui niente di trascendentale, ma quel giorno mi sono voluto divertire molto (e in quello ci sono riuscito ampiamente) con il fish-eye nuovo. La natura è sicuramente il posto migliore dove giocare con un obiettivo cosi particolare, le deformazioni non creano particolari problemi a qualcosa che è già difforme di per sé Mi ero innamorato di queste radici, a cui ho fatto decine di foto. Eccovi la foto: L'autunno a Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5 @ 10mm, a mano libera. HDR. Exif: Av, f/5,6, 1/40, 80iso (scatto centrale del bracketing). In PP: tutto su LR. Unione in HDR, solite cose e un filtro radiale sulle radici per renderle più leggibili. Un filtro graduato sul cielo per bilanciare ancor di più l'esposizione.
  9. Guest

    Forca d'Acero

    Stavolta pochi giri di parole: un semplice paesaggio montano scattato nell'ora sbagliata ma con i colori giusti Eccovi la foto: L'autunno a Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Meyer Gorlitz Lydit 30/3,5 con polarizzatore, a mano libera. Exif: Av, f/8, 1/125, 250iso In PP: tutta in LR e comunque poco e nulla.
  10. Guest

    Classico tappeto autunnale

    Beh, ormai l'autunno sta per terminare, e quindi è bene che mi sbrighi a proporvi qualche foto scattata in questa stagione: si parla di oltre un mesetto fa, in una uscita improvvisata con il mio solito compagno di fotografia, nei pressi di Forca d'Acero (valico tra Lazio e Abruzzo). L'orario è, come troppo spesso accade, il peggiore: siamo stati in zona dalle 11 all'una di giorno, con cielo assolutamente terso e limpido; per fortuna il sottobosco e la faggeta hanno un po' attenuato la luce, ma i risultati non sono comunque strabilianti. Però almeno una mezza dozzina di foto mi sono piaciute e fra le tante vi propongo questo classicissimo tappeto di foglie autunnali, ripreso col fish-eye. Sono i soliti dieci scatti, due HDR da bracketing di 5 foto uniti in seguito in panoramica. Eccovi la foto: L'autunno a Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5, @ 10mm, a mano libera. Exif: Av, f/5.6, 1/30, 250iso (per i due scatti centrali dei due bracketing. In PP: tutto su LR. Unione dei bracketing in HDR, fusione in panoramica e poi veramente solo le solite cose.
  11. Guest

    Rovine

    Come detto nella descrizione della precedente foto, sono stato nuovamente a Rocca Calascio e, diversamente dalla prima volta, ho cercato di concentrarmi di più sul paesaggio nei dintorni del castello che sul castello stesso. L'anno scorso mi avevano impressionato vallate e altipiani circostanti ma, causa l'estate, l'ora non ideale e la luce pessima, non avevo poi ottenuto chissà quali risultati. Questa volta, con la stupenda luce dell'autunno e del tramonto, è stato tutto più facile, ed è proprio su questo elemento che mi sono concentrato, fin troppo: mentre ero lì ho deciso di catturare quanto più possibile quelle sfumature di luce sui già bei colori del posto, e mi sono quasi dimenticato di ambientarci bene un soggetto. In questo caso si era a pochi minuti dal tramonto e, per valorizzare la luce, ho scelto una vallata con dei poveri resti di qualche struttura medievale. Ho scelto comunque di utilizzare un grandangolo proprio perché i resti sono solo una scusa per riprendere la scena, che invece si dovebbe reggere su luce e colore. Eccovi la foto: Rocca Calascio - Rovine / Ruins by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera. HDR di 5 scatti. Exif: Av, f/6.3, 1/200, 80iso (per lo scatto centrale del bracketing). In PP: tutto su LR, solite cose. Creazione HDR, Ramelli, contrasto e curve, digradanti, spennelate e radiali vari, esportazione e lieve maschera di contrasto.
  12. IMG_7639_CioccoDiLegno_20151101 by Luca Lorenzo Bormolini, su Flickr Su cavalletto con Canon 6d, obiettivo Samyang 14mm F2.8, colpetto di flash Mentre facevo diversi scatti cambiando parametri e punto di ripresa non mi ero reso conto del forte contrasto tra le due montagne che sono sullo sfondo. Mi sono accorto solo durante la PP ma neanche subito. qui mi è proprio andata di c... !!! ;) E' proprio vero che prima di scattare e importantissimo PREVISUALIZZARE - MEDITARE - E COGLIERE I particolari Dati exif 1/80 ISO 100 diaframma credo F8 dato che era in manuale e non me lo sono appuntato Colpo di flash
  13. Passeggiando alla ricerca d'ispirazione per i miei primi esperimenti fotografici mi sono imbattuto in queste foglie che ho deciso di fotografato attirato dai loro diversi colori. Da "pivellino" lo scatto mi piace abbastanza, ma il più grosso dubbio ce l'ho sulla postproduzione, dove penso spesso di esagerare... Per la pp utilizzo Camera Raw e Photoshop, mentre come fotocamera ho una Canon G1X Mark II (lo so che è fondamentalmente una compatta, non me ne vogliate...). Autunno 01 by Alberto Sicchiero, su Flickr Dati Exif: f 5.6 t 1/320 iso 100 33,7mm
  14. Guest

    Ed eccomi di nuovo qui.

    Fra vacanze, imprevisti, forum offline e con problemi di autenticazione e la ripresa del lavoro sono stato assente dal forum per un bel po', quindi con molta prosopopea annuncio il mio ritorno in pianta stabile Direte voi: -e chi se ne importa!- Esattamente, però visto che sono l'utente con più messaggi nel forum ci tenevo a ribadire che non avete speranza di superarmi :D A parte le stupidaggini dopo l'estate sono tornato carico di foto (ci ho messo due mesi a svilupparle e ancora non ho del tutto finito), buone intenzioni, voglia fotografica (che in tre anni è solo cresciuta, ed ormai occupa buona parte del mio tempo libero) e un corredo fotografico, già ipertrofico, ulteriormente ingrandito. Si sono aggiunti alla collezione (ormai mi sono rassegnato, ho l'animo del collezionista e non riesco a fermarlo in nessuna delle attività che intraprendo) un po' di obiettivi. In particolare: 1) il Pentax DA 10-17/3.5-4.5 Fish-eye 2) lo Zenit VarioZenitar K 25-45/2,8-3,5 3) il Pentax A 50/1,4 4) il Carl Zeiss Jena Sonnar MC 180/2.8 oltre all'astrotracer-gps Pentax che già avevo preso ad inizio estate. Inutile dire che ho finito tutti i soldi a mia disposizione per un paio di vite Però ora ho finalmente un fish-eye (che inseguivo da anni), ho uno zoom russo particolare (inseguito da altrettanto tempo), un 50ino luminoso (comprato per sbaglio e pagato... nulla. Letteralmente) e l'agognato Zeiss Sonnar (base per un mio futuro corredo medio-formato). Insomma, come avrete capito sono bello pimpante, carico di foto e soprattutto logorroico e grafomane come non mai. Preparatevi, insomma.
  15. Io insisto, nonostante il prevedibile scarso riscontro, a proporre mete fotografiche (e non) nel breve raggio di ciò che mi circonda. So che per la maggior parte abitate molto più a nord o molto più a sud, ma qualche romano c'è, ed anche qualche abruzzese (o campano, non proprio così lontano). In questo caso avviso dell'esistenza della manifestazione "Lungo le Antiche Rue" di Civitella Roveto (AQ), piccolo comune marsicano che, partendo dalla propria produzione di castagne "roscette" ha prima organizzato una sagra e poi, negli anni, trasformato quest'ultima in una manifestazione gastronomica di più ampia portata. Tutto il paese si "apre" ai visitatori, ed ogni casa, cantina e vicolo offrono ai visitatori cibi e bevande d'ogni specie, non solo di estrazione locale (anche se la maggior parte lo è, ovviamente). Prezzi popolari, molta possibilità di assaggio e soprattutto castagne ovunque e in ogni forma. Il tutto ambientato in un comune che, nel centro storico, risulta molto caratteristico come tutti i piccoli comuni di origine medievale. Senza dimenticare le montagne intorno. La manifestazione si tiene da Venerdì 16 Ottobre a Domenica 18 Ottobre, giorno e notte (ma soprattutto a partire dall'ora di pranzo, per ovvi motivi). Collegato alla manifestazione c'è anche un contest fotografico (iscrizione 20€, con premi in denaro), in cui si richiedono 5 foto che illustrino l'evento stesso (con consegna delle foto elaborate entro metà novembre, quindi con tutte le possibilità di sviluppo). Il paese si presta paesaggisticamente, così come per street e close-up su ciò che viene presentato. Io ci andrò di sabato (affrontando l'enorme massa di gente che di solito affolla l'evento), se qualcuno volesse fare un saluto... facesse un fischio, come al solito Il tempo questa settimana è dato per piovoso ogni giorno, ma sabato dovrebbe assestarsi sul nuvoloso senza precipitazioni (almeno per le previsioni alla data di oggi). Sito ufficiale: http://www.anticherue.it/
  16. Da una passeggiata in autunno una visione della montagna quasi astratta... Macchina fotografica NIKON D90 Lente 18,0-105,0 mm f / 3.5-5.6 Lunghezza Focale 28 millimetri Velocità otturatore 1/80 s Apertura f / 11 ISO / Film 250
  17. E' uno spettacolo che cambia ad ogni stagione ma quello è stato un autunno con dei colori particolari! Poi ho certamente spinto un pò in Photoshop! Macchina fotografica NIKON D90 Lente 18,0-105,0 mm f / 3.5-5.6 Lunghezza Focale 34 millimetri Velocità otturatore 1/200 s Apertura f / 11 ISO / Film 800
  18. Come da titolo, uno scatto di qualche mese fa che rappresenta (o almeno spero) la zona in cui vivo durante l'autunno. Dati discatto: Macchina: Pentax K-30 Obiettivo: Pentax 16-45 f/4 Dist. Focale: 21mm 1/50s - f/5.6 - ISO 200
  19. Guest

    Finalmente l'autunno.

    Lunedì scorso sono venuti a trovarmi degli amici e abbiamo fatto un giretto fotografico nei dintorni (doveva essere molto più lungo, ma alla fine ci siamo fermati così tanto a pranzo che quasi ci perdevamo anche il tramonto...). In fretta ed in furia siamo arrivati a Posta Fibreno, che offre foto "sicure" e sempre abbastanza diverse a seconda della stagione, del punto di ripresa e dell'orario Visto che è un posto che ho già fotografato in abbondanza (ma non me ne stancherei mai), ho cercato di fare qualcosa di nuovo in post-produzione; ultimamente stavo approfondendo il pannello "divisione toni" di Lightroom e quindi è venuta fuori la foto che vi propongo. Eccola qua: L'autunno è arrivato / The autumn has come by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 18mm, con polarizzatore, a mano libera. Exif: Av, f/8, 1/50, 160ISO In pp: tutto su LR. Conversione, contrasto e chiarezza, curve per aggiungere impatto, un filtro digradante sul cielo (contrasto e chiarezza aumentati, luci a -100) per bilanciare l'esposizione e rendere la parte alta più presente. Un filtro radiale sul mulino-museo per renderlo più leggibile, così come il suo riflesso. Divisione toni con rosso sulle ombre (10%) e blu sulle luci (15%). Esportazione in .jpg e media maschera di contrasto.
  20. Non si capisce niente con questo clima... funghi tardo estivi assieme a funghi invernali... io ne approfitto e scatto! Il glutine che copre il cappello di questa particolare specie ha permesso quel luccichio particolare! Body: Nikon D5100 - Lens: Nikkor 18-105mm f3.5-5.6 Lunghezza focale: 105mm Apertura: f14 Tempo di posa: 1/10 di secondo ISO: 100 un minimo di contrasto e un minimo nitidezza in più in LR
  21. Questa BELLA zucca pesava dieci kg, con un po' di pazienza l' ho intagliata e fotografata
  22. Un vecchio pallone abbandonato nel giardino di una parrocchia. Focal Length85mm Shutter Speed1/125 secs Aperturef/5.6 ISO/Film200
×
×
  • Create New...