Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'campo imperatore'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 12 results

  1. E come ogni anno, anche quest'anno, ho tentato di fotografare il cielo stellato. 6 tentativi, ma con sole due serate serene (un record, nei precedenti 30 tentativi ero riuscito appena a trovare un'oretta serena...): la prima l'ho sprecata per alcuni problemi tecnici (risultato= due buone foto... fuori fuoco), la seconda è andata un po' meglio anche se mi sono un po' perso fra chiacchiere e nervosismo. Spiego meglio: eravamo in notturna a Campo Imperatore con un paio di amici, quando una macchina sulla strada ha affiancato le nostre lasciate parcheggiate, e ci ha girato attorno per un bel po'. Temendo qualche malintenzionato ci siamo fatti una bella corsa agitata, in piena notte e in montagna, verso le auto. Per fortuna l'altra auto si è allontanata senza problemi: però da quel punto in poi siamo rimasti un po' agitati, e le foto ne hanno risentito... In ogni caso la meno apprezzata su Flickr è quella che invece è la mia preferita (ovviamente): una Via Lattea "da parte a parte" ripresa col fish-eye puntato verso l'alto; si vedono chiaramente i monti a sud e una parte di quelli a nord... in alto, nella foto Ho provato a fare una cosa un po' diversa dal solito cielo ambientato, giusto per sperimentare. Dopo tante chiacchiere, eccovi la foto: Coast to Coast: Via Lattea / Milky Way by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5 fish-eye, @10mm, su cavalletto. Exif: M, f/3,5, 30s, 3200iso. In PP: tutto su LR. Oltre le normali cose (contrasto ed esposizione), un paio di filtri radiali. Uno sulla Via Lattea, per esaltarne luminosità e colori, uno inverso sul resto del cielo per contrastarlo e scurirlo un po'. Varie spennellate per eliminare un po' di inquinamento luminoso.
  2. Guest

    Avanzi estivi

    Visto che non andrò in giro ancora per un po', sto finalmente pubblicando con calma tutto ciò che è rimasto in arretrato sull'hard-disk fra agosto ed ottobre; tutte foto già sviluppate e post-prodotte, ma che preferisco pubblicare a gruppi più piccoli. In particolare un gruppo di foto era rimasto totalmente fuori da agosto, perché non sapevo se pubblicarle o meno: troppo simili a quelle già pubblicate, o non perfettamente riuscite. Questa però, a riguardarla, male non era venuta (anche se manca un vero e proprio soggetto, ma è bel posto e la luce era molto bella) E quindi eccovi l'ennesimo paesaggio di Campo Imperatore (AQ): Colline al tramonto / Hills at Sunset by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 AL WR @ 18mm, a mano libera, con polarizzatore. Exif: Av, f/9, 1/125, 640ISO. PP: mica me la ricordo più. Comunque, ad occhio, le solite cose.
  3. Guest

    Teste ad angolo.

    Siccome sono sempre bloccato a casa a studiare, continuo a pubblicare i rimasugli dell'estate. E' il turno delle "street", o comunque di fotografie che hanno a che fare con l'elemento umano, quello che in assoluto mi riesce peggio rappresentare Ma ammetto di essermi divertito a creare qualche piccolo set di fotografie che avessero un tema comune, e per la precisione 1) Da tergo, 2) Mezzi di locomozione, 3) Umanità varia (ho intitolato le tre cartelle così). Per ora su flickr ho pubblicato le tre foto di persone riprese da "dietro", unico filo conduttore dei tre scatti. Devo dire che le foto di spalle mi affascinano abbastanza, ne ho viste una serie di un fotografo che ambienta silhuette di un solo uomo in paesaggi "setosi" (lunghe esposizioni e bianco e nero tenue) che mi stanno risultando di ispirazione. Per ora però accontentatevi di questa, scattata per la posizione assunta dal mio amico che richiamava quella della del paletto segnaneve accanto a lui. Magari un soggetto un po' debole, ma per me era abbastanza divertente da immortalarlo Eccovi la foto: Similitudini / Similarity by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8 a mano libera Exif: Av, f/2.8, 1/3200, 80 ISO PP: veramente poco e nulla, oltre la conversione e un ritaglio per centrare meglio i soggetti.
  4. E un ultimo estratto dalla gitarella in Abruzzo della settimana scorsa: ci ero andato per questo, ma purtroppo la nebbia mi ha concesso solo tre quarti d'ora scarsi per provarci, fra l'altro a ridosso dell'alba incombente e illuminante. Un peccato, vero, perché con la luna nuova e il cielo limpido di quella sera gli astri erano visibili a migliaia, e la Via Lattea non solo "avvertibile" ad occhio nudo, ma ben visibile e delineata. Eccovi la foto: Il Firmamento / Heavens by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, su cavalletto, con telecomando. Quattro scatti per il cielo, uno per il terreno (illuminato con light painting tramite torcia). Exif: M, f/2.8, 25s, 5000ISO. In PP: ho provato una nuova lavorazione, molto molto soddisfacente. 1) Importazione dei raw in lightroom, ed esportazione delle quattro foto in .tiff. 2) Importazione dei tiff in Deep sky stacker, un software gratuito che allinea le stelle e permette di sovrapporre più immagini in modo che il rumore digitale si annulli sovrapponendosi a se stesso. In pratica il rumore, essendo casuale e non comparendo quasi mai nello stesso punto, se viene allineato con altre foto identiche tende ad eliminarsi, e la foto ritorna pulita. Le stelle purtroppo si muovono, e quindi ci vuole un software apposito che riesca a individuarle e girare le foto in modo da sovrapporle. 3) Il procedimento di cui al punto precedente allinea il cielo e, di conseguenza, disallinea cioè che sta sulla terra, in questo caso monti, osservatorio e prato. Ho importato la foto ottenuta da Deep Sky Stacker su GIMP e ho aperto una delle quattro foto originali come livello. Ho quindi copincollato la parte terrestre della foto originale, sul .tiff ottenuto dalla fusione dei quattro scatti, avendo così finalmente una foto col cielo allineato e poco rumoroso e il primo piano fermo. Purtroppo GIMP ha limitazioni dei colori, con Photoshop avrei mantenuto più tonalità. 4) Ho reimportato il .tiff finale in LR, e l'ho lavorato come al solito: bilanciamento del bianco (selettivo su cielo e terra con filtri graduati), curve, contrasto, chiarezza e luminosità selettiva con filtro radiale sulla Via Lattea visibile, un filtro radiale per attenuare l'inquinamento luminoso all'orizzonte, un filtro radiale per esaltare un po' l'osservatorio, togliere un po' di rumore e aggiungere nitidezza e contrasto. 5) Esportazione e leggera maschera di contrasto.
  5. Guest

    Esplosioni nel cielo

    Nuova uscita dal tramonto all'alba a Campo imperatore, alla ricerca di cieli stellati. Anche questa volta poca fortuna, con meno di un'ora sfruttabile per le foto alla volta celeste, causa nebbia. In compenso, come la volta scorsa, infinite foto al tramonto e all'alba, e ai paesaggi della montagna abruzzese. Ho diviso il set in più parti, e ho pubblicato per ora la prima (in bianco e nero). Questa per ora ha ricevuto un discreto successo, e quindi ve la propongo anche qui: Esplosione in cielo / Explosion in the sky by Abulafia82, on Flickr K-5 + Samyang 14/2.8, a mano libera. Bracketing di 5 foto (da -2 a +2). Exif: Av, f/13, tempi da 1/125 a 1/8, 80ISO. In PP: importazione in LR, esportazione dei tiff, montaggio in HDR con SNS-HDR, profilo "drammatico". Reimportazione su LR, aggiustatina a curve e toni, esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  6. Guest

    Solchi

    Continuo con le foto della gitarella a Campo Imperatore, questa volta tocca ad un tramonto (e come può mancare) a colori. I colori sono stati particolarmente belli e "forti", e sono passati velocemente dal giallo pieno fino al rosso e arancione accesi. Nel mezzo, per un paio di minuti, tutta la zona è diventata rosa. In questo caso eravamo quasi alla fine del tramonto, con l'erba che dal verde in ombra passa al giallo illuminato dal sole fino al rosso/arancione delle parti più marginali e meno esposte al sole diretto, ma solo ai raggi della parte già tramontata. Eccovi la foto: Solchi / Furrows by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 WR, @ 31mm, a mano libera. Con polarizzatore. Bracketing di 5 scatti da -2 a +2 EV. Exif: Av, f9, tempi da 1/80 a 1/5, 80ISO. In PP: importazione dei raw su LR, esportazione in .tiff senza modifiche, unione dei tiff in HDR, reimportazione su LR, curve e contrasto, modifica selettiva del cielo con filtro digradante. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  7. Oggi esagero, e oltre la foto precedente vi propongo pure quest'altra. Lo scorcio è abbastanza banale (anche se l'abbraccio tra il Corno Grande del Gran Sasso e la nuvola a me ha colpito subito), e siccome a me piacciono le cose banali il risultato finale è stato di mio gradimento, tanto che forse la stamperò (o stamperò la versione a colori che pubblicherò in seguito), anche per vedere quanto può rendere un file così grande. La foto è infatti una panoramica di più di 20 scatti effettuati a mano libera, per un totale di circa 17000x9600pixel, il pratica 157 megapizze totali (quasi 10 volte la risoluzione reale del sensore della fotocamera). La foto intera è abbastanza "spettacolare" perché iperdettagliata e molto plastica. Eccovi la foto, purtroppo nella dimensione castrata del web Il massiccio del Gran Sasso / The massif of Gran Sasso by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera. Circa 20 scatti su due fasce. Exif: Av, f/11, tempi attorno ad 1/100, 80ISO. In PP: la lavorazione è stata abbastanza articolata. 1) Ho importato i raw su Lightroom, e li ho esportati in .tiff a dimensione piena. 2) Ho caricato i .tiff su Microsoft ICE, e li ho uniti nella panoramica (automaticamente, senza impostazioni manuali). 3) Ho caricato il .tiff che ne è risultato su GIMP, per aggiungere del cielo mancante negli angoli alti, clonando il cielo vicino e poi correggendo le giunture col "cerotto". 4) Ho di nuovo caricato il .tiff, così terminato e pieno, su LR, dove ho fatto le solite cose; conversione in bianco e nero, curve, contrasto, chiarezza, regolazione luce, vividezza. 5) Ho operato selettivamente con filtri radiali in qualche punto, per aggiungere nitidezza o rendere più leggibile qualche dettaglio. 6) Ho corretto selettivamente le tinte, e ho usato un filtro digradante sul cielo con un bilanciamento del bianco più freddo, in modo da avere un miglior risultato col filtro rosso (abbassando i canali del blu, dell'acquamarina e del viola). 7) Ho esportato ridimensionando, e ho applicato una leggera maschera di contrasto. Nota: Prima del punto 4) ho creato una copia virtuale della foto per poterla poi elaborare anche a colori.
  8. Guest

    Specchio Naturale.

    Sabato scorso con un amico siamo saliti (nuovamente, visto che ci ero stato un mese fa) a Campo Imperatore, altipiano centrale del Parco del Gran Sasso e dei Monti della Laga. L'intenzione era quella di sbizzarrirci un po' con foto alla Via Lattea e startrails vari (cosa che cerchiamo di fare da quasi due anni, e per un motivo o per un altro non ci riesce mai). Il meteo però è stato clemente solo fino a poco dopo mezzanotte, per poi invece oscurare tutto il cielo con le nubi. In compenso siamo riusciti a sfruttare bene sia il tramonto sia, in parte, l'alba (abbiamo dormito in auto direttamente sul posto) per foto di paesaggio più classiche. Siccome con quella luce e con quel paesaggio ogni foto esce particolarmente bene, ho deciso di dividere tutto lo scattato in "pacchetti" più piccoli, altrimenti per caricarli su Flickr ci avrei messo mezza giornata. La prima sezione è il tramonto del sabato in bianco e nero, e questa credo sia la migliore del set. Lago di Pietranzoni / Pietranzoni Lake by Abulafia82, on Flickr Pentaxa K-5 + Samyang 14/2.8, su cavalletto. 5 esposizioni da -2 a +2 EV. Exif: Av, f/11, tempi da 1,3s a 20s, 80ISO, -1EV In PP: importazione in LR, esportazione dei 5 .tiff a grandezza piena in SNS-HDR e unione in HDR, con profilo "default". Reimportazione in LR, conversione in bianco e nero, filtro radiale sul Gran Sasso con abbassamento del contrasto e aumento della chiarezza e della nitidezza, aggiustamento delle curve per aggiungere ancora contrasto. Abbassamento delle luci sul cielo e leggerissima apertura delle ombre. Esportazione e leggera maschera di contrasto sul .jpg.
  9. Guest

    Via Lattea.

    Sabato scorso, oltre alle varie foto del lago che già vi ho proposto, con un mio amico abbiamo tentato l'avventura della foto notturna, la vera "missione" della nostra uscita fotografica. Erano un paio di anni che provavamo a cercare la gioranta giusta per fare una cosa del genere, e finalmente ci siamo riusciti. La Luna era al 30% di luminosità (si può fare di meglio, ma già così non è male), le condizioni meteo indicavano sereno, la temperatura è quella estiva (almeno a livello del mare) e l'attrezzatura al completo e funzionante. Ci siamo quindi decisi a passare la nottata sul piazzale e nei dintorni di Campo Imperatore, 2100 metri e abbastanza lontano dai centri abitati da ridurre l'inquinamento luminoso ad una fascia arancione poco sopra l'orizzonte (ma solo nel peggiore dei casi). La Luna è "tramontata" dietro la montagna poco prima di mezzanotte, cioè quando la Via Lattea ha iniziato a mostrarsi più alta in tutta la sua intensità. La parte visibile della nostra galassia era perfettamente individuabile ad occhio nudo, confermando che la località è adattissima a questo tipo di foto. Abbiamo dunque iniziato a sperimentare le esposizioni ambientando la Via Lattea su ciò che ci circondava (albergo, stazione della funivia, osservatorio, chiesa, monti), con l'intenzione poi di andarcene poco più basso per cercare punti ancora più bui ma soprattutto ambientazioni più interessanti. Purtroppo poco dopo si è alzato un forte vento che, oltre a congelarci (si è andati subito verso i 6°C), ha accumulato una fitta coltre di nubi che ha coperto il cielo fino al mattino. Dopo tante chiacchiere, eccovi la foto: Funivia e Via Lattea / Cable Car and Milky Way by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, su cavalletto, con telecomando. Exif: M, f/2.8, 25s, 5000ISO. In PP: importazione in LR e correzione della prospettiva e delle distorsionii. Bilanciamento del bianco generale. Parecchio lavoro localizzato per sottolineare e far risaltare la striscia galattica della Via Latte; in particolare un filtro graduato sulla parte alta del cielo per bilanciare l'esposizione di tutta la parte stellata, un filtro graduato sulla parte bassa per abbassarne un po' l'esposizione ed eliminare un po' di rumore, un ulteriore filtro graduato su tutto il cielo per eliminare la domiante giallastra dell'inquinamento luminoso e riportare i colori al blu naturale. Poi un paio di filtri radiali: uno per aumentare chiarezza, nitidezza e luminosità della Via Lattea, l'altro (inverso) per crearle un contorno meno invadente. Esportazione in JPG, e leggera maschera di contrasto e ancora un po' di filtro antirumore.
  10. Guest

    Linee morbide.

    Ok, la serie dei laghi ha riscosso ottimo successo qui, su Flickr e su Facebook però... però la mia preferita della giornata a Campo Imperatore è questa foto seguente. Non mi chiedete perché mi piaccia tanto, so solo che lo scorcio mi ha subito attirato e che la foto "si è fatta da sola" subito dopo aver guardato nel mirino: una girata di polarizzatore, un passetto a destra, una leggera inclinazione della macchina per rimetterla in bolla e click, la foto era fatta e finita. Edificio / Building by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 AL WR @ 55mm, a mano libera con polarizzatore. Exif: Av, f/9, 1/100, 320ISO, -0,7EV. In PP: importazione su Lightroom, bilanciamento del bianco, filtro graduato per recuperare il cielo, aumento della vividezza e abbassamento della saturazione, -100 di luce e leggera spinta sulle curve. Lievissimo crop per portare precisamente la diagonale della collina nell'angolo basso (avevo già mirato durante lo scatto, ma a mano libera avevo sbagliato di qualche millimetro). Filtro radiale sulla casaEsportazione in .JPG, con media maschera di contrasto (il motivo per cui non bisogna mai scattare a mano libera, neanche nei tempi di sicurezza. Per magia la nitidezza giusta se ne va...).
  11. Guest

    Lago di Pietranzoni

    E mentre m'accingo a partire per Roma per farmi una nottata fotografica fino all'alba, vi lascio anche la versione a colori della foto pubblicata ieri. Lago di Pietranzoni / Pietranzoni Lake by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, su cavalletto. 5 scatti in bracketing da -2 a +2, per due inquadrature. Exif: Av, f/9, tempi vari (da circa 1s a 20s), 80ISO. In PP: importazione su Lightroom, esportazione di due serie da 5 scatti in .tiff. Ogni serie unita su SNS-HDR (profilo drammatico), e poi i due .tiff risultanti uniti con Microsoft ICE. Reimportazione in Lightroom, bilanciamento del bianco, correzioni selettive della luminosità, correzione curve, correzione selettiva di alcuni colori, esportazione in jpg e leggera maschera di contrasto.
  12. Guest

    Omaggio a F. Fontana

    Visto che è un po' che non posto foto, vi propongo questa scattata una decina di giorni fa in Abruzzo, durante un raduno di utenti Pentax. Partendo da Campo Imperatore siamo scesi lungo gli altopiani che circondano il Gran Sasso e formano l'omonimo Parco Nazionale (del Gran Sasso e dei Monti della Laga); poi ci siamo spostati nel greto asciutto di un fiume, a Fonte Vetica ed infine a Rocca Calascio con le rovine del famoso castello. La foto in questione l'ho scattata appena sotto Campo Imperatore, dove siamo stati fermi molto tempo per "fare colazione", chiacchierare e sfogare un po' di istinto fotografico. Ho utilizzato praticamente tutti gli obiettivi che avevo dietro (18-55, 20, 85, 200, 500) tranne il 14mm, a dimostrazione che per il paesaggio (soprattutto montano) non c'è poi bisogno di soli grandangoli, anzi. Alla fine la miglior proporzione tra campo inquadrato e compressione prospettica la dava probabilmente l'85mm, con cui ho trovato più soddisfazione nel fotografare. Ed infine ecco la foto: Minimale / Minimalist di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2, a mano libera Exif: Av, f/11, 1/200, ISO80 In PP: su LR regolato il bilanciamento del bianco, aggiunto contasto, abbassato la saturazione, recuperato qualcosa con la vividezza, abbassato le luci e aperto le ombre sul solo alberello, regolato i toni con il pannello HSLesportato in JPG con forte maschera di contrasto dopo il ridimensionamento (le luci forti di mezzogiorno avevano un po' spappolato il dettaglio).
×
×
  • Create New...