Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'concerto'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 33 results

  1. Luci, ombre... fuoco, fuorifuoco...
  2. A volte si possono scattare dei ritratti alternativi... Nikon D3 70-200 f 2.8 f3.5 1/160
  3. Ciao a tutti, seguo ormai da qualche mese questo sito e forum perché mi piace molto la fotografia e vorrei migliorarmi. Lo faccio solo per interesse e non per lavoro. Al momento ho una Nikon D5300 con 2 diversi obiettivi. Leggendo un post su questo sito con consigli su come fare foto ai concerti tempo fa ho fatto degli esperimenti ad un concerto di amici. E' la prima volta che faccio foto a concerti, e l'ho fatto solo per provare e imparare. Mi piacerebbe avere un vostro feedback su scatto e post produzione. Qui trovate altri scatti: https://www.dropbox.com/sh/zb4tirlt0rmwsxz/AADWJlZgTu7c7CO2MKkFO2tNa?dl=0 Grazie per un vostro parere.
  4. Guest

    Fuoco!

    Torno, spero assiduo come fino ad un paio di mesi fa, dopo un periodo un po' tribolato. Nel mentre, però, ho fatto le solite decine di migliaia di foto ( ), fra cui anche il primo concerto stagionale, un evento metal a Frosinone (che a scriverlo così in effetti fa un po' ridere). Per la precisione la foto che vi propongo è uno scatto fatto durante il concerto degli Engelstein, un gruppo tributo dei Rammstein, gruppo industrial (metal+elettronica) tedesco famoso per gli spettacoli abbastanza elaborati, basati su costumi di scena particolari, comparse e soprattutto fuochi d'artificio e fiamme in generale. Nel loro piccolo (il concerto era gratuito) anche questa cover band se la cava abbastanza bene, per attrezzatura e stile, nel ricalcare le orme dei loro maestri. Un paio di settimane prima avevo visto il film Mad Max: Fury Road (una tamarrata bestiale, in cui spicca un chitarrista che durante le battaglie tiene il tempo e sprizza fuoco e fiamme), e questo concerto me l'ha ricordato molto. Ho cercato quindi nella PP di spingere molto sull'aspetto "Ken il Guerriero" del musicista. Per stanchezza (era il quarto concerto di fila, nella stessa giornata) ho scattato le foto a distanza comoda, in modo da poter star seduto e non più in piedi sotto il palco come negli altri concerti. Ne ho guadagnato in parte visto che i teleobiettivi offrono uno sfocato ed una prospettiva migliore per isolare i soggetti. Eccovi la foto, dopo le chiacchiere: Engelstein (Rammstein Tribute Band) by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Jupiter 21M 200mm f/4, a mano libera. Exif: M, f/4, 1/250, 1000ISO. In PP: tutta su LR5, solite cose più un contrasto particolarmente spinto, un paio di filtri radiali per esaltare il fuoco, un altro paio per rendere più leggibile il musicista e meno lo sfondo, un filtro digradante sul lato sinistro per non far notare un addetto di scena che riforniva di carburante gli "sparafuoco" sul palco. Esportazione in jpg e ridimensionamento.
  5. Guest

    Vecchi leoni

    Alfin giungemmo alla meta: ultime foto di concerti. Non ne sono previsti altri a breve, il prossimo (spero) sarà un bel concerto metal in primavera (sperando non sia proibito fotografare). L'esibizione qui riportata è invece quella de La Locanda delle Fate, un gruppo progressive rock italiano di metà anni '70 che, scioltosi dopo il primo disco, è tornato in auge a partire dagli inizi degli anni '90 ed è tornato ad unirsi ed esibirsi dal vivo da un paio di anni, con enorme ringraziamento degli appassionato del genere (come il sottoscritto) che si possono godere ancora lo spettacolo (e la musica) di questi "vecchi leoni". Per capire quanto sono fedeli i loro fan basta dire che ne hanno un paio giapponesi che partono appositamente da Osaka per ogni loro concerto, ripartendo subito dopo per il Giappone... Ed in effetti ci si sente ripagati: il concerto è stato così intenso che a lungo mi sono dimenticato totalmente di fotografare (anche perché da posizione fissa le idee prima o poi finiscono). Davanti a tutti l'istrionico Leonardo Sasso, cantante e autore dei testi, che a 60 e rotti anni suonati, e qualche decina di chili di troppo, ancora si permette balletti, saltelli e grinta da vendere, nonché simpatia ed ironia a pacchi Insomma, s'è capito che m'è piaciuto, no? Ed eccovi quindi la prima foto, partendo dalla fine del concerto. Durante una cover di R.I.P. del Banco del Mutuo soccorso, dedicato alla buonanima di Francesco Di Giacomo, il buon cantante s'è scatenato (e visibilmente commosso) ha caricato il pubblico come pochi giovinastri purtroppo san fare. Secondo me è la foto che meglio rappresenta il concerto: Vecchi leoni / Old Lions by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2, a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/125, 6400ISO In PP: tutta su LR. Ritaglio 16:9 per escludere qualche testa del pubblico di troppo, e la parte superiore del telaio delle luci. Poi conversione, contrasto, curve e chiarezza. Intervento selettivo sul cantante per renderlo più leggibile, ed ulteriore intervento all'altezza della mano per rendere meno evidente un flare incontrollato, causa faro in alto a destra che mi ha puntato di colpo... Filtro graduato in basso per scurire il palco e le ultime due teste restanti. Esportazione in jpg e leggera maschera di contrasto, con riduzione rumore.
  6. Guest

    Accordatura

    Ancora qualche foto... dai dai, resistete. Come in ogni buon concerto prog anche in questo la tecnica musicale riveste una parte fondamentale dell'esecuzione; non esiste musicista o gruppo prog che non possegga una forte tecnica di base, ed una qualità d'esecuzione enormemente più presente rispetto ad altri generi musicali (quantomeno in ambito rock). In questo caso la parte da leoni l'hanno fatti tastieristi, ma gli altri seguivano a ruota. Per rappresentare la caratteristica, visto che il chitarrista continuava a ripetere questo gesto spesso e volentieri, ho cercato di catturare il momento dell'accordatura "al volo", in questo caso addirittura durante un'assolo. Eccovi la foto: Accordatura / Tuning by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/125, 6400ISO In PP: solite cose. non ve le dico che devo andare a cena.
  7. Guest

    Illuminato

    Ok, facciamo che è l'ultima Ancora Locanda delle Fate, questa volta uno scatto del solo tastierista, capace di fare un'infinità di suoni dal suo antro ricavato sull'estremo lato destro del palco; incastrato tra le varie tastiere e sintetizzatori e la struttura che le sorreggeva, il tizio sembrava quasi un mago alle prese con movimenti magici e incantesimi, anche considerando i capelli e la barba bianchi da Merlino disneyano. Il fatto che poi stesse sempre sotto un faretto blu ha solo amplificato la sensazione. E quindi, sotto quest'aspetto, ho voluto scattare la foto. Eccola qua: Illuminato / Enlighted by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/125, 6400ISO. In PP: ve lo devo ancora dire? Naaa...
  8. Guest

    Passione antica

    Sì, ok, è l'ultimo concerto... ma non è che ve la siete cavata con le due foto in bianco e nero. Ve ne posto ancora un po', infatti Prima di passare al colore, vi presento la via di mezzo: il viraggio monocromo. Ho scoperto la divisione toni di Lightroom e come ogni nuovo gioco, mi ci sto divertendo parecchio. Per ora, però, la riservo solo a scatti un po' più particolari, per sottolineare qualcosa che no notato. In questa foto, ad esempio, mi interessava la passione "giovanile" del gruppo, opposta al loro essere tutt'altro che giovani. Complice il fatto che le luci sono calate all'improvviso e che non sono bastati gli 8000iso nominali ad esporre bene (c'è quasi un +2 di esposizione su LR, in pratica il rumore di 20.000ISO e passa...), ho deciso per uno sviluppo un po' più strano e antico, cercando di imitare le foto da quotidiano/rivista di qualche decennio fa. A voi la foto: Passione antica / Old Passion by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2, a mano libera Exif: M, f/2.8, 1/125, 8000ISO In PP: tutto su LR, ritaglio quadrato, conversione in bianco e nero, contrasto curve chiarezza, divisione toni sul blu per le ombre e sul magenta per le luci. Nessuna riduzione rumore per i motivi summenzionati. Esportazione in jpg e leggera maschera di contrasto.
  9. Su su, ci siamo quasi. La fine è vicina. Siamo arrivati agli scatti a colori, ancora sulla stessa tematica delle precedenti: gli anzianotti del prog che si danno ad atteggiamenti giovanili durante il concerto, con molta autoironia e nessuna intenzione kitsch. Putroppo il riflettore indirizzato sul front-man ha mandato in ombra tutto il resto della scena, ed il recupero di quest'ultime (parliamo sempre di quasi un paio di stop rispetto al resto) ha creato una mezza quintalata di grana indesiderata, visto che già si stava a 6400ISO. Eccovi la foto: Ballo del gluteo / Gluteus Dance by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2, a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/125, 6400ISO. In PP: ritaglio meno panoramico (8,5x11), bilanciamento del bianco, riduzione di blu, magenta e viola, interventi selettivi per bilanciare l'esposizione, filtri radiali sui tizi per renderli più leggibili, riduzione rumore diffusa. Esportazione in jpg, lieve maschera di contrasto e ancora riduzione rumore.
  10. Guest

    Coordinazione

    Ed eccovi anche la seconda foto... quasi identica alla prima, ma a colori. In questo caso l'elemento di "interesse", si fa per dire, è il plettro tenuto tra le labbra del chitarrista; non vi lamentate: mica era facile trovare qualcosa che distinguesse una foto dall'altra, con 'sto tipo incollato al seggiolino! (La cosa bella è che questi tre baldi giovani sembrano più ingessati di uno sciatore caduto rovinosamente, mentre il gruppo che ha suonato dopo, la cui età media è pari a quella di un paio di dinosauri, non stava fermo un attimo... ah, gioventù bambocciona ). Comunque, digressioni a parte, eccovi la foto: Coordinazione / Coordination by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/125, 6400ISO In PP: tutta su LR, bilanciamento del bianco, contrasto, curve e chiarezza, abbassamento alte luci, desaturazione selettiva di viola e magenta, viraggio del viola rimanente in blu e del magenta rimanente in rosso. Tre filtri radiali per migliorare la leggibilità dei volti e della chitarra. Esportazione in jpg, maschera di contrasto e riduzione rumore.
  11. Guest

    Botta e risposta

    E seconda foto dal concerto de La Locanda delle Fate, con a soggetto questa volta chitarrista e bassista (e vagamente il batterista), impegnati in un metaforico duello di note (chi conosce il progressive sa quante ne possono tirare fuori gli strumentisti ogni secondo...). Eccovi la foto: Botta e risposta / Cut and Thrust by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera Exif: M, f/2.8, 1/125, 6400ISO In PP: tutto su LR. Ritaglio 6x7, conversione, contrasto, curve e chiarezza, apertura indiscriminata delle ombre (la foto era scura, ma ero già al limite coi tempi, col diaframma e con gli iso in quella situazione) ed aumento dell'esposizione generale, oltre ad un paio di filtri radiali per rendere più leggibili i due musicisti. Riduzione del rumore con un filtro radiale "inverso" e un po' di spennellate. Esportazione in jpg, leggera maschera di contrasto ed ulteriore mriduzione rumore.
  12. Guest

    In attesa della nota

    Eccomi ancora con i concerti, e siamo al penultimo. Questa volta è il turno di Dario Vero, un chitarrista prog-fusion laziale che ha suonato in apertura del concerto principale poi seguito. Il ragazzo era supportato da un bassista e da un batterista; concerto sicuramente ben suonato, ma moscio oltre l'inverosimile e senza alcuno spunto né musicale né visivo. Il chitarrista era sicuramente bravo nel suo mestiere, ma non in quello di compositore (musica noiosa, ed è il mio genere preferito) né in quello di animatore: è stato seduto per mezz'ora nella stessa posizione guardando a turno o il bassista accanto a lui, o le proprie mani sulla chitarra. Concessione allo spettacolo: zero. In più il palco era abbastanza buio (e quindi iso altissimi), ed il concerto (come il seguente) era da seguire seduti (e quindi niente cambio di punto di vista, o di focale visto che ero abbastanza lontano). Nonostante ciò... un paio di foto (identiche) vi toccano Eccovi la prima, di cui mi piaceva l'espressione del bassista in attesa dell'esecuzione del leader: In attesa della nota / Waiting for the note by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/125, 8000ISO. In PP: tutto in LR, conversione, contrasti, curve e chiarezza (CCC&C), minimo ritaglio e molta riduzione rumore spennellata dove serviva. Esportazione in jpg, lieve maschera di contrasto e nuova riduzione rumore.
  13. Guest

    Shoegaze

    Vi piacerebbe avessi finito con in concerti... ed invece no; ne manca ancora uno (risalente ormai a 20 giorni fa...), ed in più ho ricavato pure un set "strano" sulle serate in generale (oltre ai concerti c'erano eventi legati al cibo di strada e alla birra artigianale). Quindi ancora 4-5 foto non ve le toglie nessuno. Partiamo dall'ultimo concerto, quello dei Be Forest, gruppo di dream-pop/shoegaze di ragazzini decisamente bravi anche se un po' troppo chic e tristi per i miei gusti. Ma comunque bravi. Purtroppo, per un difetto di organizzazione (leggasi: i commercianti non volevano la musica bella e moscia, ma quella da discoteca per vendere di più...), poco dopo la metà del concerto un esagitato dj dalle scarse facoltà mentali ha interrotto il concerto invocando "l'ultimo brano", perché dopo sarebbe salito lui sul palco a lanciare "cappellini, magliette, portachiavi e gadgets". Gli abbiamo augurato la morte in parecchi, ma non è bastato... Come è, come non è, hanno suonato quei tre quarti d'ora, col sottopalco libero e quindi per la prima volta mi sono mosso cambiando ogni tanto prospettiva. Visto che è un gruppo "shoegaze", che sta per "quelli che si fissano le scarpe", ho deciso di proporvi la foto più rappresentativa in tal senso. Eccola qua. Shoegaze by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8, a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/160, 6400ISO. In PP: tutto su LR, conversione in bianco e nero, contrasto, curve e chiarezza, e poi mille filtri e spennellate selettive per rendere le ombre del viso più leggibili e tamponare le varie luci al limite del bruciato. Filtro radiale inverso per eliminare il rumore attorno alla cantante e un po' di nitidezza sui dettagli dei vestiti e della tracolla del basso. Esportazione in jpg e leggera maschera di contrasto/riduzione rumore.
  14. Guest

    Be Forest

    E dopo i musicisti dei Be Forest uno per uno, passiamo (finalmente) all'ultima foto, con il terzetto al completo. Dopo di questa ci sono solo un po' di foto dell'ambiente del concerto, quindi finalmente vi salvate un po' Però dopodomani... nuovo concerto! *evita il lancio di scarpe* Ok ok. Tornando a noi, eccovi la foto di gruppo. Da notare che è lo stesso obiettivo dei flare del concerto precedente, nella stessa serata. Basta montare il paraluce e ed evitare i faretti diretti, e torna un obiettivo perfettamente utilizzabile. Magia °_° Be Forest by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Mir-1W 37/2.8, a mano libera. Exif: M, f/4, 1/160, 6400ISO In pp: bilanciamento del bianco e riduzione rumore, oltre le solite cose. Idem sul jpg.
  15. Ed eccoci finalmente all'ultina tranche di concerti, le foto a colori del già illustrato concerto dei Be Forest. Visto che finora vi avevo fatto vedere Cantante/Bassista e Cantante/Percussionista, passiamo ora al terzo membro del gruppo, il chitarrista ciondolone. Non ha smesso per tutto il concerto di ondeggiare e ballicchiare lentamente, quasi sempre ad occhi chiusi. E quindi... foto esemplificativa: Trasportato dalla musica / Carried by the music by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2, a mano libera. Exif: M, f/4, 1/200, 6400ISO. In pp: in LR bilanciamento del bianco, solita desaturazione parziale di blu, magenta e viola, doppio filtro radiale sul tizio per renderlo più leggibile e inverso sullo sfondo per attenuare un po il rumore. Un paio di filtri anche su viso e chitarra, stessi motivi. Esportazione in jpg, riduzione rumore e lieve maschera di contrasto.
  16. Guest

    In trance

    E due, seconda foto (ancora in bianco e nero) del concerto dei Be Forest. Visto che le chiacchiere le ho messe nell'altro post, in questo mi limito a girarvi direttamente la fotografia. Aggiungo solo che per scattare questa foto ho fatto almeno una decina di prove a raffica per cercare di indovinare i dati giusti per l'esposizione, ed avere la persona ferma ma le bacchette mosse, possibilmente con poco sfocato. Quindi f/4 e 5000ISO provando i tempi, poi ho capito che ci volevano 6400ISO almeno (poi ancora aumentati in PP) per bene esporre l'1/200 necessario ad ottenere l'effetto voluto. Eccola qua: Rapimento musicale / Musical trance by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2, a mano libera. Exif: M, f/4, 1/200, 6400ISO. In PP: poco e nulla, in LR. Solita conversione, curve, chiarezza e contrasto, un paio di spennellate sulle alte luci, esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto, con riduzione rumore.
  17. Guest

    Riflessi musicali

    E di seguito alla foto in bianco e nero, anche quella "a colori", tra virgolette perché in realtà è un risultato ottenuto più tramite il pannello "divisione toni" di Lightroom che tramite i reali colori del concerto. Come detto precedentemente in questa particolare esibizione il palco era molto buio e le luci scarne, quindi in realtà il grigiume abbondava, interrotto solo dai fasci gialli dei proiettori. Quindi ho deciso di fare una cosa più rimaneggiata per regalare un po' più d'atmosfera all'immagine. Già in fase di scatto comunque avevo voluto sfruttare i bei flare (per mio gusto) del Mir-1, un obiettivo che riesce a concentrarli in maniera strana ed interessante, se si sa come gestirli (usandolo da molto... lo so ). Non so con voi, ma con Flickr il rimaneggiamento e i flare hanno funzionato: è finita in Esplora quasi immediatamente, seppur in posizione bassa (e poi droppata), risultando la foto "più piaciuta" e vista fra tutte quelle di concerto fatte in questi giorni. Dopo le chiacchiere, eccovi la foto: Riflessi musicali / Music flares by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Mir-1W 37/2.8 Exif: M, f/2.8, 1/125, 5000ISO In PP: tutto in LR, riduzione di blu, viola e magenta ai limiti del monocromo, aumento della vividezza per recuperare colore, divisione toni per enfatizzare il giallo delle luci e i colori freddi del palco. Poi contrasto, curve e chiarezza q.b. Ritaglio 16:9 dopo cospicuo raddrizzamento. Esportazione in jpg, riduzione rumore e lieve maschera di contrasto.
  18. Guest

    Cinetica

    Come minacciato, continuo con la carrellata sui BSBE, prima di passare agli ultimi due gruppi... Ancora una foto "sperimentale", in questo caso un cosiddetto "mosso creativo", che ho provato per una ventina di scatti. Questo mi sembra il risultato più riuscito per dinamicità, colori e quantità di mosso. Per i miei gusti. Ditemi per i vostri Cinetica / Kinetic by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Helios 44M 58/2, a mano libera. Exif: M, f/2, 1/5s, 200ISO. In PP: in LR bilanciamento del bianco tutto spostato sul caldo, abbassamento della saturazione di blu, magenta e viola, e viraggio del verde in giallo (che poi in realtà le luci erano effettivamente gialle, ma nessun bilanciamento del bianco portava a quel risultato). Contrasto, curve e un po' di chiarezza, e vividezza per recuperare dalla desaturazione. Esportazione in .jpg.
  19. Guest

    Bambini

    Penultimo concerto della serie. Questa volta tocca ai Birds of Sky, gruppo laziale che s'è unito agli altri gruppi in questa tre giorni di musica indipendente nella mia cittadina. Di tutto i concerti, per mio gusto, questo è stato di netto il peggiore. Il genere suonato (un miscuglio di rock alternativo, lo-fi e punk scarno) non è molto di mio gradimento (eufemisticamente), e l'atteggiamento dei musicisti era decisamente sul moscio andante. Il frontman ha provato a fare qualche sorriso, ma non è servito a migliorare la situazione... In più, per accodarsi al genere, anche l'impianto luci era regolato sul "moscio e buio", da cui una ulteriore difficoltà nel suonare. Poche foto quindi, da una parte perché una volta fotografati i musicisti (quasi solo per ricordo) c'era poco altro da seguire, dall'altra perché le foto più ambientate richiedevano più iso di quanti disponibili (scattare a 51.200ISO non è il caso...). In tutto ciò, comunque, vi proporrò un paio di foto, colori e bianco e nero. Iniziamo con il monocromo: Bambini / Kids by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Mir-1W 37/2.8, a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/125, 5000ISO. In pp: tutto in LR. Conversione in bianco e nero, contrasto, chiarezza. Subito dopo un filtro digradante sulla parte inferiore per aumentare di molto l'esposizione (+3, 20.000iso equivalenti...) e aprire le ombre per far vedere i bambini. Ho una foto in cui invece di esporre per il palco ho esposto per i bambini stessi, ma in quel caso le luci del palco sono irrecuperabili, quindi ho preferito questa versione. Sullo stesso digradante ho impostato anche un po' di riduzione rumore, per quanto possibile. Esportazione in jpg, ancora denoise e maschera di contrasto lieve. Probabilmente avrei potuto ridurre ancor di più il rumore sulle parti omogenee, ma ci ho pensato dopo e sono pigro
  20. Guest

    Mulinello

    E finiamo il reportage dal concerto dei BSBE con questa foto che ritrae il chitarrista in posizione un po' strana, ma che mi ha colpito particolarmente e che ho cercato di esaltare un po' abbassando il punto di riprese e inclinandomi vistosamente. Eccovi la foto: Mulinello / Windmillby Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Helios 44M 58/2 Exif: M, f/2, 1/320, 1600ISO In PP: tutto in LR, ridimensionamento (se non erro) a 16:10, e lieve inclinazione per seguire la spirale aurea. Contrasto, curve, bilanciamento del bianco e chiarezza q.b. Desaturazione blu, viola e magenta fino a poco prima di farla diventare in bianco e nero... Nitidezza sulla chitarra, e riduzione rumore sullo sfondo. Esportazione in jpg, ancora leggera riduzione rumore e leggera maschera di contrasto.
  21. Pensavate di averla scampata, ma siamo solo al quarto concerto di sei... e la prossima settimana vado a vederne un altro! *rumore diffuso di suicidi* Per ora rimaniamo sui Bud Spencer Blues Explosion, evento principale della serie di concerti vista due settimane fa. Proprio per questo, invece di dividere il set in solo bianco e nero e colore, l'ho diviso in tre aggiungendoci una terza parte "ad mentula canis" che in latino sta letteralmente per "ho provato a fare qualcosa di un po' diverso". Giuro. Fidatevi, ho fatto il classico. Quindi, siccome sono esperimenti, mi sa che ve ne propino tutta una serie, che più ne so è meglio è. La prima proposta è un bel flare. Sottolineo che già in fase di scatto il flare è stato più che cercato e voluto, mi sono piazzato davanti ad un riflettore proprio per ottenere l'effetto massimo. Ho anche tirato giù il paraluce dell'Helios in modo da non poter evitare riflessi e ghost vari. A riprova della volontà, ne ho fatte una buona decina di questo tipo, e questa a mio parere è la "migliore". Eccovi la foto: Flare by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Helios 44M 58/2, a mano libera. Exif: M, f/2, 1/250, 800ISO. In PP: veramente poco e nulla. Su LR leggerissima correzione dell'esposizione verso il basso, leggerissimo aumento di chiarezza e bilanciamento del bianco (il faretto di fronte a me era giallo, e giallo l'ho reso nella foto). Stop. Esportazione in jpg e null'altro. Accanitevi pure
  22. Guest

    Sognante.

    Eccezionalmente per oggi un paio di foto, così la tortura dei concerti vi dura meno Ancora un esperimento al concerto dei BSBE, questa volta andando a cercare la luce di un faretto celestino alle spalle del chitarrista. Ne è risultata un'atmosfera un po' sognante (cercata probabilmente anche dall'addetto luci, era durante un pezzo lento) contornata dai soliti flare. Ho avuto fortuna, per quanto mi riguarda, con quello sbuffo della nuvola di fumo che "incornicia" la chitarra, completando tutta la cornice del musicista. Eccovi la foto: Sognante / Dreamy by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Helios 44M 58/2, a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/200, 1600ISO. In PP: chiarezza selettiva e contrasto aggiunti sul corpo del chitarrista e sulla chitarra. Bilanciamento del bianco per rendere il celestino del faro visibile in foto. Abbassamento delle alte luci per rendere più evidente il flare. Esportazione in jpg e fermi lì.
  23. Guest

    Pioggia di musica

    Siamo lungi dal terminare la sequela di foto di concerti (dai dai che mancano ancora solo tre gruppi ). Ancora una foto di Dola J. Chaplin, questa volta a colori. Come dicevo in precedenza il concerto è stato statico e tranquillo, quindi con pochi momenti fotografici particolari. Composizione ruotata per esigenze di riempimento del frame, ma anche perché mi interessava valorizzare lo sfondo. Eccovi la foto: Pioggia di musica / Rain of music by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Tair 11A 135/2.8 a mano libera. Exif: M, f/2.8, 1/200, 1000ISO. In PP: tutto in LR, ma veramente poco e nulla. Il lavoro è stato soprattutto sul bilanciamento del bianco e la regolazione del colore, per il resto giusto contrasto e chiarezza.
  24. Guest

    Sforzo

    Ed ecco il concerto "forte" della tre giorni (e stiamo ancora al secondo, poveri voi!), quello dei Bud Spencer Blues Explosion. Per chi non li conoscesse, e pensasse a qualche gruppo demenziale o comico visto il nome, sappia invece che il BSBE sono una delle migliori realtà del rock italiano, anni luce avanti ai vari Ligabue, Vasco, Modà e compagnia banale cantando; sono in giro ormai da una decina d'anni e propongono una musica particolarmente adrenalinica, basata su un blues-rock portato all'estremo per velocità, piglio ed effetti, tanto da sfociare spesso nell'hard rock e in sonorità alternative (famosa è la loro cover di un brano elettronico, "Hey Boy, Hey Girl" dei Chemical Brothers). E, su queste premesse, ho fatto una fatica del diavolo a selezionare le foto, nel senso che a primo sguardo (tolte quelle fuori fuoco, con luci impossibili, mosse o mal tagliate) sembravano tutte abbastanza interessanti e pubblicabili. Alla fine ho diviso il set in tre (l'ho finito di pubblicare oggi dopo una settimana...): bianco e nero, colore e "sperimentale"; visto che li avevo già fotografati un paio di anni fa, infatti, ho cercato di fare qualcosa di più strano per provare, anche sfruttando meglio le caratteristiche dei miei obiettivi e delle luci del palco. Ma per adesso v'accontentate della foto in bianco e nero. Ho letto dei consigli a Neocan per le espressioni "strane" o "buffe" dei musicisti (e cioè cercare di evitarle), ma devo dire che io ne sono particolarmente attratto, mi sembrano in parte il "sale" del concerto. Certo magari su una donna in un concerto pop stonano di più, ma trovo che su un ragazzetto in ambito rock illustrino bene la tipologia di concerto. Eccovi la foto, sbizzarritevi con le critiche: Sforzo / Concentration by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Helios 44M 58/2, a mano libera. Exif: M, f/2, 1/320, 2000ISO. In PP: su Lightroom conversione in BN, contrasto e curve, chiarezza e poco altro (i soliti due filtri riadiali su faccia e chitarra e migliorare la leggibilità). Esportazione in jpg con leggero denoise e leggera maschera di contrasto.
×
×
  • Create New...