Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'disegno'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 1 result

  1. ciao! da un po' mi cimento in questa tecnica, che consiste nel "pitturare" con la luce. non mi ritengo per niente un esperto (ho fatto tre scatti fino ad ora) ma dalla poca pratica che ho fatto ho iniziato a capirci qualcosa trottola by matteoz.7, on Flickr l'otturatore, quando si apre e fa arrivare la luce al sensore, rimane aperto per un certo periodo di tempo, che nel light painting deve essere piuttosto lungo, lo stretto necessario per completare il proprio "disegno", ovvero la scie di luce create muovendo una torcia dentro l'inquadratura. l'intensità della luce sarà maggiore quanto più ci muoviamo lentamente, minore se ci muoviamo più velocemente. ovviamente, meno luce ambiente c'è, meglio è. infatti influirebbe sulla foto e illuminerebbe parti che magari non si vogliono mettere in risalto. è comunque importante non essere totalmente al buio, fa sempre comodo avere una luce molto bassa ma necessaria per vedere il soggetto e i punti dove muovere la torcia. oltre che muovere la torcia all'interno dell'inquadratura, è possibile comandarla dall'esterno e puntare la luce sugli oggetti che vogliamo siano più illuminati nella foto finale. ogni segno di luce che si fa, da fuori o dentro l'inquadratura, sarà visibile nella foto finale, quindi se ci si vuole spostare da un oggetto all'altro, per esempio, e illuminarli singolarmente, senza illuminare lo spazio che c'è tra i due, l'unico modo è illuminare il primo oggetto, spegnere la torcia e riaccenderla per illuminare il secondo. conviene quindi tenere sempre un dito sul pulsante di accensione/spegnimento! la torcia che ho usato per i miei scatti è molto piccola ma anche molto potente, della Led Lenser. avevo perso il coperchio con la lente che convoglia la luce del led, e ho scoperto che adesso è perfetta per disegnare con una fine scia di luce. ho trovato molto utile il comando a distanza con la macchina in posa "bulb", perché quando si ha finito di illuminare la scena si toglie il dito dal pulsante e l'esposizione termina, senza aspettare i secondi di posa che si sono impostati precedentemente, che potrebbero essere troppi o troppi pochi per terminare il disegno. il diaframma, visto che vogliamo allungare il più possibile i tempi, deve essere molto chiuso, ma non troppo, per evitare diffrazioni. visto che l'unica cosa che si deve muovere durante l'esposizione è la luce, tutto il resto deve essere immobile. è necessario un treppiede! io uso il pixi della manfrotto, che consente punti di ripresa molto vicini al terreno e comunque di orientare a piacimento la macchina. poi è molto più stabile del cavalletto-cinesata che ho non ho trovato necessario l'uso di sfondi neri o set particolari, intanto se si è in una stanza abbastanza buia, qual che non si vuole illuminare non lo si illumina, quindi anche una parete gialla di un muro può diventare nera. light guitar by matteoz.7, on Flickr alla torcia poi si possono aggiungere coni di carta, per avere un effetto "veli di luce", o qualsiasi altra cosa per diffondere più o meno la luce e ottenere effetti sempre diversi. ghost beer by matteoz.7, on Flickr ho anche provato a usare il flash come fonte di luce, ma non l'ho trovata una buona idea. illumina troppa porzione di inquadrature e se si vuole avere uno sfondo nero il flash te lo illumina e quindi sarà visibile nella foto finale. la messa a fuoco, una volta che la macchina è stabile sul cavalletto, si può anche mettere in manuale e non modificarla più. ovviamente tutti questi consigli si applicano anche all'esterno, e penso che il difficile di questa tecnica sia la pratica, che si deve fare per ogni scatto al fine di ottenere quel che si vuole, la scelta della foto tra le 600 prove fatte (il più delle volte io scelgo sempre la prima ) e soprattutto l'idea di partenza, che non sempre arriva subito. spero di essere stato utile a chi come me è sempre in cerca di tecniche "strane" e si vuole cimentare ne light-painting! ciao
×
×
  • Create New...