Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'hdr'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 28 results

  1. Abulafia_il_ritorno

    Bianca distesa

    Sfruttando la neve "tardiva" di marzo sono finalmente riuscito a fare un po' di scatti imbiancati, che ormai mancavano da anni a causa di precipitazioni scarsissime e relegate ai mesi più freddi (con conseguenti strade ghiacciate e poco praticabili). Quest'anno invece è andata benissimo, e a marzo ho potuto godere delle montagne innevate da vicino, senza rischi stradali La foto è scattata al tramonto, volevo assolutamente sfruttare i colori riflessi dalla neve che in quel momento vanno dal bianco bruciato dei punti più esposti, al giallo forte, all'arancione, fino a digradare al viola e al blu nelle parti in ombra. Eccovi la foto: Prato di Campoli by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA* 16-50/2.8 @16mm. Panoramica di tre scatti, ognuno formato da altri tre scatti per l'HDR (-2, 0, + 2EV), per un totale di 9 foto. Exif: Av, f/13, 1/320, 80iso PP: tutta in LR. Unione degli scatti in HDR, poi in panoramica. Bilanciamento del bianco, e correzione dell'istogramma con punto di nero, punto di bianco e curve bilanciate verso i toni scuri. Varie correzioni selettive con digradanti per scurire il cielo e rendere più presente la neve. Alcuni filtri radiali per enfatizzare le rocce, ridurre l'alone e i rifilessi del sole, correggere gli estremi di gamma dei colori.
  2. Guest

    Cielo e terra

    Non ci crederete mai ma... ho fotografato ancora la valle dal belvedere del parcheggio; niente, non posso stare più di una settimana senza scattarle qualche foto: fra nuvole, luci particolari, scie di auto, foschia, nebbia, pioggia e neve, mi appare sempre diversa e interessante. In più la sto utilizzando per affinare le mie tecniche di HDR + Panorama, che mi stanno dando molta soddisfazione, soprattutto perché mi danno molta libertà di composizione senza ricorrere al ritaglio, mantenendo così una qualità piuttosto alta. In questo caso ho scattato 15 foto, cioè tre foto orizzontali (in basso, al centro, in alto) moltiplicate per 5 scatti in bracketing; in questo modo riesco ad ottenere un orizzonte dritto col fish-eye, e anche un effetto prospettico in alto ed in basso, che regge bene anche l'eventuale defishing. Eccovi la foto: Cielo e terra / Sky and ground by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17 fish-eye @ 17mm, a mano libera. 15 scatti (3x5 panorama x bracketing), HDR e panoramica. Exif: Av, f/7,1, 1/50, 100iso per gli scatti centrali. In PP: tutto in LR. Montaggio degli HDR e poi della panoramica, e solite cose a partire dal metodo "Ramelli". Poi la solita serie di filtri locali, in particolare un radiale sulla parte più in luce e sotto la foschia per renderla più evidente. Esportazione e media maschera di contrasto.
  3. Ecco come promesso, ecco la creazione del mio primo HDR creato qualche mese fa, naturalmente se non si capisce molto, trattasi di vista verso il colosseo... EXIF 2 scatti 1 sovraesposto 2 sottoesposto iso 3200 105 mm f/4 ( dovevo dare più profondotà di campo)? mi insegnate poi gentilmente la giusta descrizione EXIF per scatti HDR? BUONA NOTTE :-)
  4. Guest

    Certosa di Trisulti

    A questa foto tengo particolarmente, e non solo perché la ritengo una delle mie migliori in assoluto, ma anche per come è venuta fuori. Un amico mi ha contattato su Facebook chiedendomi se volessi uscire con lui a fare qualche foto e, dopo risposta affermativa, me lo sono ritrovato a sorpresa a casa dopo qualche minuto; ho avuto quindi una manciata di minuti per prepararmi, e ho buttato l'attrezzatura dai contenitori allo zaino il più velocemente possibile (ho tanta roba, di solito mi prendo una mezz'oretta per pensare a cosa portarmi per quel che potrò trovare). Sono dunque arrivato in loco, sulla strada per Collepardo (FR) verso la Certosa di Trisulti (Abbazia medievale dell'anno mille o giù di lì) assieme a questi due amici, fra l'altro armati di "full frame" Canon e Nikon: in pratica un bel terzetto plurimarca. Il punto, conosciuto da uno dei due, era decisamente perfetto per le foto. Abbazia, montagne, stradina tortuosa, alberi multicolore e tramonto laterale rispetto a noi ma "frontale" rispetto l'inclinazione della scena. Non avendo molto tempo per provare l'inquadratura ho montato su il 18-55, sia per la versatilità, sia per la sicurezza di evitare flare e riflessi (ha una resistenza al sole eccellente). Conscio però della sua limitatezza in risolvenza e nitidezza, ho deciso di fare una panoramica in modo da ottenere un file più grande e quindi una foto più dettagliata se riportata alle dimensioni web o di stampa: questo perché la scena era veramente bella ed ero già sicuro che la foto sarebbe riuscita quantomeno molto bene. E insomma ho fatto questi 20 scatti, con 4 foto orizzontali, su due file, tutte scattate in bracketing. Nel frattempo che io montavo cavalletto e decidevo il da farsi i miei due compagni d'avventura, dopo appena qualche foto, si sono rinchiusi in auto a causa del vento gelido e della temperatura esterna tendente allo zero. Per fortuna non soffro il freddo e, una volta acclimatato, sono invece rimasto tre quarti d'ora a far foto mentre i due sventurati mi guardavano tremanti nell'auto col riscaldamento acceso. Ecco, dopo tutto il racconto forse avrete capito perché questa foto la ritengo particolarmente significativa: -per il risultato, a mio gusto apprezzabilissimo; -per la preparazione veloce e l'aver saputo sfruttare l'attrezzatura; -per la "facilità" con cui sono riuscito a leggere la scena una volta arrivato, che per la prima volta mi ha fatto sentire del tutto consapevole di quel che stessi facendo, sotto tutti gli aspetti; -perché con un po' di tecnica e di esperienza un'aps-c da 300€ con un obiettivo da 60€ ha stracciato un paio di full frame da 1000€ opportunamente corredate E questo conferma che farsi mille pippe sull'attrezzatura da acquistare è del tutto inutile, mentre è utilissimo concentrarsi per bene su quello che si possiede cercandolo di sfruttare al massimo per i propri fini. Dopo questa caterva inane di chiacchiere, eccovi la foto: Tramonto sulla Certosa di Trisulti / Sunset on the Trisulti Charterhouse by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 30mm, su cavalletto, con polarizzatore, 20 foto (4 x 5 scatti in bracketing). Exif: Av, f/11, 0,3s, 80iso per i 4 scatti centrali. In PP: tutto in LR. Composizione degli HDR e poi della panoramica, con contestuale correzione lente e prospettiva. Crop per rifinire i bordi e aggiustare la composizione, fino ad ottenere una foto da circa 36mpx, per una focale equivalente di 22mm circa. Metodo Ramelli di base, poi una serie di filtri digradanti e radiali per esaltare alcuni punti e bilanciarne o renderne leggibili altri. In particolare una serie di filtri radiali sulla Certosa, molti sul cielo e alcuni anche sul riflesso di luce della montagna. Esportazione in jpg e media maschera di contrasto.
  5. Guest

    Luci e ombre a Morino

    Ed ecco ancora uno scatto, l'ennesimo, fatto quest'estate (addirittura) a Morino (AQ), in piena luce di metà giornata, filtrata dalle nuvole e da una persistente foschia lattiginosa. Nonostante tutto l'atmosfera era decisamente interessante, quindi ho scattato molte foto e questa è l'ultima della serie. Eccovi la foto: Luci ed ombre a Morino / Raylights and Shadows in Morino by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax A 50/1,4, a mano libera. HDR di 5 scatti. Exif: Av, f/9, 1/3200, 80iso per lo scatto centrale. Esposizione centrale ponderata. In PP: tutto su LR. Unione degli scatti in HDR, filtro antifoschia ai massimi livelli (se non erro +80%), un filtro digradante sul cielo per abbassare l'esposizione. Poi solite cose, conversione e vari interventi selettivi per aumentare i contrasti e drammatizzare la scena.
  6. simonecostantino

    una divertente hdr

    accetto critiche, io in primis sono consapevole di una PP troppo esagerata , ma lho voluta pubblicare per regalarvi quel bel colorito che il nostro fiume tevere ci regala..... :-) :-) sto lavorando sull'hdr, come accennavo in discussioni precedenti, il problema secondo me è il non riuscire a trovare un programma per la PP adatto alle mie capacità e soprattutto semplice da utilizzare per il minimo indispensabile.. però nel frattempo mi diverto e butto giù un po d'immagini divertenti e carine... ( con l'occasione accetto sempre consigli per programmi (acquisto o download) di PP,se possibile economici , utili e che mi facciano sentire soddisfatto del lavoro effettuato dando all'immagine quel tocco in più non perdendo la naturalezza .. exif f/8 1/250 sec iso 100 28 mm hdr impostazione AEB -2, -1, 0, +1, +2
  7. Guest

    Raggi di luce

    E, passate le mangiate di Natale, riprendo a postare qualcosa, riesumando una foto di quest'estate durante la passeggiata a Morino (AQ), dal belvedere del paese vecchio, distrutto dal terremoto della Marsica del 1915 (e non più ricostruito). Visto che la foto è "semplice", bando alle ciance et voilà, eccovi la foto: Luci di Morino / Raylights of Morino by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax 50/1,4 a mano libera, bracketing di 5 scatti. Exif: ƒ/9.0, 1/2000, 100iso per l'esposizione centrale. Nota= avete presente quando vi dicono: "1/8000 non serve a nulla, non lo userai mai?". Ecco, non stateli a sentire In PP: tutto su LR. Creazione dell'HDR fondendo le esposizioni. Poi bilanciamento del bianco e forte passata di filtro anti-foschia per recuperare contrasto (la foto è scattata in piena luce ad agosto, a metà giornata). Ancora contrasto aggiunto, riduzione delle alte luci e poi una serie di spennellate per aprire le ombre in determinati punti. Un filtro digradante sul cielo, per recuperarlo un po', un filtro digradante sui raggi di sole per renderli più presenti. Un altro filtro digradante sul primissimo piano per staccarlo dal resto. Un filtro radiale per aumentare l'effetto del raggio di sole sulle case isolate. Esportazione e media maschera di contrasto.
  8. Guest

    Radici d'autunno

    Ed ecco una seconda foto venuta fuori dall'uscita di fine ottobre a Forca d'Acero: anche qui niente di trascendentale, ma quel giorno mi sono voluto divertire molto (e in quello ci sono riuscito ampiamente) con il fish-eye nuovo. La natura è sicuramente il posto migliore dove giocare con un obiettivo cosi particolare, le deformazioni non creano particolari problemi a qualcosa che è già difforme di per sé Mi ero innamorato di queste radici, a cui ho fatto decine di foto. Eccovi la foto: L'autunno a Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5 @ 10mm, a mano libera. HDR. Exif: Av, f/5,6, 1/40, 80iso (scatto centrale del bracketing). In PP: tutto su LR. Unione in HDR, solite cose e un filtro radiale sulle radici per renderle più leggibili. Un filtro graduato sul cielo per bilanciare ancor di più l'esposizione.
  9. Guest

    Pietre e Ruderi

    Continuo a rompervi le scatole con Rocca Calascio, o meglio con i suoi dintorni: è infatti una ulteriore fotografia dei ruderi che vi ho già proposto il soggetto di quest'altra foto. A differenza della prima, qui ho scattato in verticale cercando di ambientare le pietre per accentuare la profondità dell'immagine: ma, come nell'altra foto, il soggetto principale sono sempre luci e colori, il resto è una scusa per riempire il fotogramma La foto è l'unione di dieci scatti, due HDR di 5 scatti in bracketing, per centrare meglio le rocce in primo piano. Eccovi la foto: Rocca Calascio - Rovine / Ruins by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera Exif: Av, f/6.3, 1/125, 100iso (le due foto centrali dei due bracketing). In PP: tutto su LR, solite cose. Unione in HDR, unione della panoramica, Ramelli, contrasto, curve e un filtro radiale sulle rocce per renderle più evidenti. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  10. Guest

    Classico tappeto autunnale

    Beh, ormai l'autunno sta per terminare, e quindi è bene che mi sbrighi a proporvi qualche foto scattata in questa stagione: si parla di oltre un mesetto fa, in una uscita improvvisata con il mio solito compagno di fotografia, nei pressi di Forca d'Acero (valico tra Lazio e Abruzzo). L'orario è, come troppo spesso accade, il peggiore: siamo stati in zona dalle 11 all'una di giorno, con cielo assolutamente terso e limpido; per fortuna il sottobosco e la faggeta hanno un po' attenuato la luce, ma i risultati non sono comunque strabilianti. Però almeno una mezza dozzina di foto mi sono piaciute e fra le tante vi propongo questo classicissimo tappeto di foglie autunnali, ripreso col fish-eye. Sono i soliti dieci scatti, due HDR da bracketing di 5 foto uniti in seguito in panoramica. Eccovi la foto: L'autunno a Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5, @ 10mm, a mano libera. Exif: Av, f/5.6, 1/30, 250iso (per i due scatti centrali dei due bracketing. In PP: tutto su LR. Unione dei bracketing in HDR, fusione in panoramica e poi veramente solo le solite cose.
  11. Guest

    Arbusto

    Qualche settimana fa sono stato nuovamente a Rocca Calascio (AQ), posto abusato fotograficamente e, per questo, sempre interessante Adoro i cliché fotografici e credo che se un soggetto sia ripetutamente fotografato e un altro no è perché il primo è semplicemente più bello, interessante e facile del secondo; e chi sono io per non unirmi alla massa? Però fra le decine di foto scattate alla Rocca (per chi non lo sapesse un ex castelletto mezzo diroccato su una altura a 1600m slm, circondato dagli Appennini) e alla chiesa di Santa Maria della Pietà (subito sotto l'altura, particolarissima), ne ho scattate anche altre ad altri ruderi e altri soggetti. Fra le tante questa mi è piaciuta tantissimo: mi piaceva il soggetto prima di scattare, mentre scattavo e dopo lo scatto; mi è piaciuta la foto prima di elaborarla, durante lo sviluppo e dopo, a risultato acquisito. Cercavo di fare qualcosa di simile da anni, ma solo in questo caso sono stato soddisfatto di me stesso. Giuro che non mi sto lodando da solo, non la considero una bella foto o una buona foto: la considero una foto perfetta per il mio gusto perché è quello che volevo fare come lo volevo fare. So che agli occhi altrui apparirà semplice e banale, ma a me appare come una delle migliori foto fatte quest'anno. Diciamo che probabilmente l'autovalutazione non è ancora il mio forte. Dopo tutte le chiacchiere, eccovi la foto: Rocca Calascio - Natura / Nature by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax A 50/1,4, a mano libera. Panoramica di due bracketing (in pratica 10 foto). Exif: Av, f/4, 80iso tempi variabili da 1/8000 a 1/500. PP: tutto in LR. Ho montato i due HDR, e poi ho montato i due raw risultanti in panoramica. Poi bilanciamento del bianco (tramite un'altra foto con cartellino bianco alla mano),, correzione dell'aberrazione cromatica, solito metodo Ramelli, contrasto e curve e abbassamento della chiarezza. Vari filtri digradanti per il cielo (tre, mi pare) per sottolineare le varie zone, un paio di digradanti per il terreno (con aumento di chiarezza e nitidezza), un filtro radiale sull'arbusto per renderlo più leggibile. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  12. Guest

    Rovine

    Come detto nella descrizione della precedente foto, sono stato nuovamente a Rocca Calascio e, diversamente dalla prima volta, ho cercato di concentrarmi di più sul paesaggio nei dintorni del castello che sul castello stesso. L'anno scorso mi avevano impressionato vallate e altipiani circostanti ma, causa l'estate, l'ora non ideale e la luce pessima, non avevo poi ottenuto chissà quali risultati. Questa volta, con la stupenda luce dell'autunno e del tramonto, è stato tutto più facile, ed è proprio su questo elemento che mi sono concentrato, fin troppo: mentre ero lì ho deciso di catturare quanto più possibile quelle sfumature di luce sui già bei colori del posto, e mi sono quasi dimenticato di ambientarci bene un soggetto. In questo caso si era a pochi minuti dal tramonto e, per valorizzare la luce, ho scelto una vallata con dei poveri resti di qualche struttura medievale. Ho scelto comunque di utilizzare un grandangolo proprio perché i resti sono solo una scusa per riprendere la scena, che invece si dovebbe reggere su luce e colore. Eccovi la foto: Rocca Calascio - Rovine / Ruins by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera. HDR di 5 scatti. Exif: Av, f/6.3, 1/200, 80iso (per lo scatto centrale del bracketing). In PP: tutto su LR, solite cose. Creazione HDR, Ramelli, contrasto e curve, digradanti, spennelate e radiali vari, esportazione e lieve maschera di contrasto.
  13. Guest

    Specchio d'acqua

    Penultima foto delle vacanze sicule (dai, ce l'ho fatta prima di Natale!), ancora una volta dall'Oasi di Vendicari. In questo caso il soggetto non è la tonnara, ma una zona paludosa totalmente naturale, poco prima del tramonto. A questa foto tengo parecchio e non perché credo che sia particolarmente riuscita, ma perché mi sono impegnato abbastanza nello scattare. C'erano molti elementi della scena che mi interessava ricordare, e bilanciarli non era facile: purtroppo l'oasi stava per chiudere e quindi non ho avuto modo di fare le 5-6 foto che la scena meritava (per il mio gusto). In particolare mi piaceva l'erba illuminata dal sole in primo piano, il riflesso del cielo sullo specchio d'acqua, il riflesso delle piante e delle canne sulla sinistra (che più di tutti avrebbe meritato una foto singola, col teleobiettivo), il cielo ed ovviamente i colori entranti del tramonto. Cercare di inserire tutto e valorizzarlo su una sola foto non è stato facile, ma alla fine (almeno sottoforma di bel ricordo) spero di esserci riuscito. Dopo le solite troppe chiacchiere, ecco a voi la foto: Oasi di Vendicari / Natural Reserve of Vendicari by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera. HDR di 5 scatti. Exif: Av, f/5,6, 1/320, 100 iso. In PP: tutto in LR. Unione dell'HDR, solite cose seguendo il metodo Ramelli, poi una serie di filtri radiali per valorizzare il primo piano, il riflesso dell'acqua e la serie delle canne lacustri sulla destra. Un filtro digradante sul cielo per bilanciare ancor di più le esposizioni. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  14. Ed ancora una foto da Vendicari, oasi naturale che paradossalmente contiene... una tonnara. Abbandonata e d'epoca, ma pur sempre una tonnara, un opificio per la lavorazione e trasformazione del tonno chiuso alla fine dell 1800. Bellissima l'atmosfera che si respirava, perché la tonnara è diventata una sorta di monumento, con gli edifici in disfacimento che sembrano molto più antichi di quel che sono, quasi accomunabili ai resti greci e romani che riempiono l'isola. Eccovi la foto: Antica Tonnara di Vendicari / Old Tuna Slaughter of Vendicari by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2,8, a mano libera. HDR di 5 scatti. Spot sul sole che non volevo in alcun modo bruciare. Exif: Av, f/5,6, 1/4000, 100iso. In PP: tutto su LR. Fusione in HDR e solite cose, più un filtro graduato sul cielo e un po' di filtri radiali in basso per bilanciare le esposizioni e rendere più evidente il contrasto tra colori caldi e freddi.
  15. Guest

    Torre Sveva

    Continuiamo con le foto delle vacanze: dopo il corso dell'Alcantara, è stato il momento di andarmene un po' più giù, in provincia di Siracusa, presso la riserva naturale orientata dell'oasi di Vendicari, nei comuni di Noto e Marzamemi. Ecco, come le gole dell'Alcantara anche questo è un posto assolutamente meraviglioso, con molti percorsi infinitamente interessanti (e molto, molto fotografici), e soprattutto eterogenei: paludi, saline, mare, avifauna, rovine, resti antichi, chiese, archeologia industriale... tutto nella stessa riserva! Veramente molto bello, chi può ci faccia un salto In questa foto ho deciso di fotografare una vecchia torre medievale costruita dagli Svevi (1200 ca.) che dà direttamente sul mare, probabile avamposto di osservazione per quelli che avessero voluto avvicinarsi all'Isola da sud-est. Peccato che la torre sia recintata (e il limite sia piuttosto lontano) perché mi sarabbe piaciuto anche avvicinarmi di più. Eccovi la foto: La riserva naturale di Vendicari / The natural reserve of Vendicari by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, a mano libera. HDR + Panoramica (5x2 foto) Exif: Av, f/5.6, 1/125, 200iso (per le foto centrali dei due bracketing). In PP: due HDR ricavati dai due bracketing, uniti poi in panoramica. Solite cose su LR, con vignettatura aggiunta perché mi girava così Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  16. Buongiorno a tutti, mi sono letto fino alla decima pagina, ho trovato qualcosina, ma nulla che mi possa colmare le lacune che ho. Mi sono letto sul blog ed altri siti, come si dovrebbe fare un bracketing (sia pre-impostandolo nella reflex, sia facendolo manualmente). Però mi manca la parte dopo lo scatto, ovvero quella di post-produzione. Prendo i miei 3 ( o 5 ) scatti fatti con le diverse esposizioni: - in una ho il cielo esposto - in una tutte le zone in ombra, sono ben visibili - e l'altra quella intermedia, ha un buon bilanciamento dell'esposizione Quando però le unisco (utilizzo l'automatismo di Photoshop) mi viene fuori una cosa inguardabile....una foto un sacco sovraesposta e per niente nitida. Se provo ad unire gli scatti manualmente mi perdo completamente, la foto risultate è del tutto sotto-esposta nelle zone scure, e completamente bruciata nelle zone di luce. Sento sempre parlare di maschera, però ahime, non riesco a capire di cosa si tratti...qualcuno ha qualche dritta ? Thaanks
  17. Ciao a tutti finalmente pubblico la mia prima foto in questo Forum. Questo scatto è stato realizzato nella chiesa di Rigosa nella provincia di Parma, una chiesa ormai in abbandono e decadente.. ma che continua ad avere il suo fascino... La PP è stata fatta unendo 6 scatti con Cs6. di seguito i dati Nikon D90 Sigma 10-20 10mm f/8 iso 100 avanti con critiche
  18. Liberoilverso

    Un HDR soft a lunga esposizione

    Ciao a tutti. Chiedo scusa se la sezione è sbagliata. Ero indeciso tra street, architettura o altri generi per via dell'HDR. Se necessario sposto subito. Intanto vi parlo dello scatto. Piazza di Ortigia. Volevo ottenere un effetto HDR leggero, l'effetto mosso delle persone. Nel mio intento, quindi, lo scatto riproduce le intenzioni. Andiamo alle noti dolenti: La prospettiva: non sono riuscito a fare meglio di così. Ho provato a raddrizzare un po' ma l'effetto era totalmente irreale. MI chiedo quindi cosa avrei dovuto fare. Mi sarebbe piaciuto mettere in primo piano (relativamente in primo piano) un soggetto fermo ma in PP non appariva fermo quindi opzione scartata. In PP: Lightroom e Photomatix. Ho agito sulle luci, sulla nitidezza e ritaglio. Per le correzioni prospettiche ho lasciato fare a Lightroom riconoscendo camera ed obiettivo. Io ho agito in manuale solo sulle colonne. Questo è tutto, ditemi tutto. Siate anche brutali tanto siamo qui per imparare e migliorarci. Dati di scatto: 3 immagini Ev +1/-1 Canon 1100d + Treppiedi ƒ/18.0 17.0 mm 0.6 Sec Iso 100 Ortigia in HDR by liberoilverso, on Flickr
  19. FIlly

    Sagrada Familia

    salve ragazzi che ne pensate di questi HDR generati in PP da un solo scatto? saluti HDR SF by Filippo Stefano Dell'Aera, on Flickr
  20. Guest

    Esplosioni nel cielo

    Nuova uscita dal tramonto all'alba a Campo imperatore, alla ricerca di cieli stellati. Anche questa volta poca fortuna, con meno di un'ora sfruttabile per le foto alla volta celeste, causa nebbia. In compenso, come la volta scorsa, infinite foto al tramonto e all'alba, e ai paesaggi della montagna abruzzese. Ho diviso il set in più parti, e ho pubblicato per ora la prima (in bianco e nero). Questa per ora ha ricevuto un discreto successo, e quindi ve la propongo anche qui: Esplosione in cielo / Explosion in the sky by Abulafia82, on Flickr K-5 + Samyang 14/2.8, a mano libera. Bracketing di 5 foto (da -2 a +2). Exif: Av, f/13, tempi da 1/125 a 1/8, 80ISO. In PP: importazione in LR, esportazione dei tiff, montaggio in HDR con SNS-HDR, profilo "drammatico". Reimportazione su LR, aggiustatina a curve e toni, esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  21. Guest

    Solchi

    Continuo con le foto della gitarella a Campo Imperatore, questa volta tocca ad un tramonto (e come può mancare) a colori. I colori sono stati particolarmente belli e "forti", e sono passati velocemente dal giallo pieno fino al rosso e arancione accesi. Nel mezzo, per un paio di minuti, tutta la zona è diventata rosa. In questo caso eravamo quasi alla fine del tramonto, con l'erba che dal verde in ombra passa al giallo illuminato dal sole fino al rosso/arancione delle parti più marginali e meno esposte al sole diretto, ma solo ai raggi della parte già tramontata. Eccovi la foto: Solchi / Furrows by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 WR, @ 31mm, a mano libera. Con polarizzatore. Bracketing di 5 scatti da -2 a +2 EV. Exif: Av, f9, tempi da 1/80 a 1/5, 80ISO. In PP: importazione dei raw su LR, esportazione in .tiff senza modifiche, unione dei tiff in HDR, reimportazione su LR, curve e contrasto, modifica selettiva del cielo con filtro digradante. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  22. Questa foto è la dimostrazione di come si possa trascurare il ragionare di una cosa banale: avevo scattato due diverse serie di foto a due inquadrature della piazza, con l'intenzione di realizzare un paio di HDR. Li ho fatti, e li ho anche pubblicati su Flickr e Facebook. Solo oggi, a distanza di più di una settimana dallo scatto e di una settimana dalla pubblicazione, mi sono accorto che le due foto realizzate erano "contingue", e perciò non difficilmente unibili in stitching. Le foto sono state scattate assolutamente non tenendo conto del fattore panoramico e quindi in vista di una successiva unione; non ho preso dunque nessun accorgimento, e nella foto che vi propongo si nota abbastanza. Infatti se per fare una panoramica di una veduta lontana o naturale basta scattare le foto a mano libera senza preoccuparsi troppo (basta ruotare su se stessi), per le foto d'architettura o comunque con elementi umani o molto riconoscibili è quasi impossibile agire in questo modo. Non basta neanche un semplice cavalletto, e neanche una testa fotografica con funzione panoramica (che hanno ormai tantissimi modelli a sfera o a tre vie). Per riuscire bene nell'intento è necessario avere o una vera testa panoramica (almeno un paio di centinaia di euro, fino a migliaia di euro di costo), o quantomeno cercare di scattare girando in asse non con la macchina fotografica, ma sul punto nodale dell'obiettivo (circa il suo "centro"). Per far cioè è necessario avere un paio di staffe in modo da poter montare la fotocamera più indietro rispetto all'aggancio della testa del treppiede, magari con una staffa ad "L" in modo da poter tenere la fotocamere verticale ed includere maggior spazio. In caso contrario, come nella mia foto, elementi che in origine erano dritti si "curvano" e assumono strane distorsioni. Nonostante ciò ho voluto provare, e il risultato (benché con i detti errori), non mi è spiaciuto affatto, e il colpo d'occhio mi interessa abbastanza dal passar sopra alle linee curve dei palazzi. Eccovi la foto: Panoramica del Campidoglio / Panorama of the Capitoline Hill by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 e Samyang 14/2.8, su cavalletto, con telecomando. Due fotografie in bracketing (5 scatti per foto) da -3 a +1, unite con Microsoft ICE Exif: Av, f/11, tempi vari da 2 a 30s, 160ISO, -1EV In PP: per ogni parte della foto ho provveduto a realizzare un HDR con SNS-HDR, profilo "default". In LR semplici accorgimenti sulle curve, le luci e il contrasto, nonché il bilanciamento del bianco. Una volta realizzate le due foto, ho deciso di unirle con Microsoft ICE, software gratuito. Ho lasciato scegliere la programma la proiezione con cui unire le foto, ed il risultato è stato abbastanza soddisfacente, anche se con gli angoli ed alcune altri punti "non coperti da immagine". Ho comunque salvato il .TIFF che ho elaborato con GIMP, ricostruendo con il timbro clone le parti mancanti. Alla fine un ultimo ritocco con LR (GIMP abbassa i bit da 14 a 8, modificando i colori), ed esportazione in jpg con a seguito una media maschera di contrasto.
  23. Guest

    Un classicone

    La notte tra martedì e mercoledì scorso l'ho passata nella piacevole e simpatica compagnia di un gruppo di fotografi (fra i quali anche un altro iscritto a questo forum) che ha deciso di organizzare quest'uscita notturna per Roma. Devo dire che l'idea è stata azzeccata, e che Roma è veramente piacevole da attraversare in lungo e in largo, considerato che di notte e in Agosto è (finalmente) semivuota. L'unico problema è che la Capitale è grande, ma proprio grande, e verso le 4 di notte i miei piedi già gridavano vendetta al cospetto di Giove Capitolino La prossima volta che mi cimenterò in qualcosa del genere, mi farò assistere da qualche essere motorizzato... Per questo, e per altro, aggiungo che è stata per me un'ottima decisione quella di non portarmi dietro il grosso e pesante cavalletto, che m'avrebbe sfiancato e probabilmente si sarebbe reso meno utile dell'infinitamente comodo Horusbennu Spiderpod SM-829, un clone coreano del più famoso Gorilla-Pod; questo si è rivelato fondamentale in alcuni casi, per la comodità di poterlo poggiare ovunque, ed incastrare nelle grate e nelle cancellate, superando ostacoli che neanche il mio cavallettone di 2,05m avrebbe potuto Tornando alla foto, è un classicone e pertanto esce bene a prescindere, quindi siate avidi di complimenti Eccovi la foto: I colori della notte romana / The Colors of the Roman Night by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2, su cavalletto. 4 scatti in Bracketing da -3 a 0EV Exif: Av, f/11, da 4 a 30s, 100ISO, -1EV. In PP: importazione in LR, esportazione in .TIFF, montaggio in SRS-HDR con profilo "notturno", reimportazione in LR con bilanciamento del bianco, regolazione curve e aggiunta di un po' di vividezza. Un po' di filtri radiali per esaltare il cupolone e aprire le ombre in qualche punto. Crop del cielo (vuoto). Ero indeciso se togliere o meno la gru sulla destra della cupola, ma alla fine l'ho tenuta: è brutta, ma almeno è una foto un pizzico diversa dalle altre migliaia scattate da quel punto
  24. Guest

    Lago di Pietranzoni al mattino

    Non c'è tre senza quattro... Visto che vi ho proposto lo stesso lago al tramonto, durante l'ora blu ed in bianco e nero, ora tocca all'ultima versione, quella "mattiniera", un'oretta dopo l'alba. Un riassunto delle precedenti puntate: -Tramonto: http://www.fotocomefare.com/forum-fotografia/topic/4969-lago-di-pietranzoni/ -Ora blu: http://www.fotocomefare.com/forum-fotografia/topic/4977-ora-blu-sul-gran-sasso/ -Bianco e nero: http://www.fotocomefare.com/forum-fotografia/topic/4964-specchio-naturale/ Eccovi l'ultima foto. Lago di Pietranzoni al mattino / Pietranzoni Lake in the Morning. by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, a mano libera (m'ero scordato il cavalletto in auto). Bracketing di 5 scatti, da -2 a +2EV Exif: Av, f/6.3, tempi da 1/125 a 1/8, ISO160, -1.3EV In PP: importazione in LR, esportazione in .TIFF, montaggio dei 5 file in SNS-HDR profilo "naturale", reimportazione del risultato in LR, aggiustamento del bilanciamento del bianco e delle curve, vividezza aumentata e saturazione attenuata, filtro graduato in basso per bilanciare l'esposizione con l'alto (schiarita, aumento di contrasto e chiarezza), filtro radiale sul Gran Sasso con aggiunta di chiarezza e nitidezza e abbassamento del contrasto per migliorarne la leggibilità. Esportazione in .jpg e leggera maschera di contrasto.
  25. Guest

    Tramonti lontani

    Ancora una foto dal raduno Pentaxiano di ormai 20 giorni, che molti di voi hanno già visto (e apprezzato, grazie) su Flickr. La foto è scattata a Rocca Calascio, una frazione del comune di Calascio (AQ) stra-fotografata e stra-piena di fotografi in ogni stagione. Nella foto si possono vedere due dei tre soggetti principali del luogo: la Chiesetta ottagonale di Santa Maria della Pietà e le meravigliose vallate abruzzesi. Manca la Rocca che dà il nome al luogo, ma arriverà Eccovi la foto: Tramonti lontani / Far sunset di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + Samyang 14/2.8 a mano libera. Bracketing di cinque foto con due stop di intervallo (-5, -3, -1, +1, +3 EV). Exif: Av, f/9, da 1/8000 a 1/125, ISO80, -1EV In PP: esportazione dei 5file in .tiff, HDR realizzato con SNS-HDR, reimportazione del .tiff in Lightroom e qualche correzione sul contrasto e sul bilanciamento del bianco. Esportazione e lieve maschera di contrasto.
×