Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'india'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 22 results

  1. Ocram

    Personal care

    Personal care by Olaf Nye, su Flickr AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 48mm f/4,5 1/80sec. ISO-125
  2. Alba sul fiume Gange Pilgrims in Varanasi by Olaf Nye, su Flickr AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 100mm f/9 1/160sec. ISO-400
  3. Ocram

    Piccole Donne

    Ritratto di bimba realmente "rubato" in una strada di Delhi che, a mio avviso, si potrebbe collocare nella sezione "street" dopo opportuna conversione. Piccole Donne by Olaf Nye, su Flickr AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 105mm f/4 1/125sec. ISO-100
  4. Ocram

    Abaneri

    Abaneri by Olaf Nye, su Flickr AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 62mm f/4 1/500sec. ISO-125
  5. Ocram

    Bramino

    Uno dei tanti ritratti scattati durante un viaggio in India. Intendiamoci, nulla di che ma, dopo un po' di tempo, rivedendolo, ha un diverso valore emotivo. Bramino by Olaf Nye, su Flickr AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 65mm f/4 1/500sec. ISO-720
  6. Ocram

    Peanuts

    Uno scatto di qualche tempo fa che mi pareva non fosse gran che. Peanuts by Olaf Nye, su Flickr AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 24mm f/4 1/320sec. ISO-500
  7. Ocram

    Indian Guy

    Lascio parlare voi Indian_Guy di Olaf Nye, su Flickr AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 38mm f/4 1/125sec. ISO-400
  8. Ocram

    Ironing

    Mi ero quasi dimenticato di questo scatto che a me piace molto senza un motivo particolare. Forse per i colori. Ironing by Olaf Nye, on Flickr
  9. Per non perdere l'abitudine, vi propongo questo scatto che auspico possiate gradire: AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 24mm f/4 1/125sec. ISO-100 <a href="https://www.flickr.com/photos/olafnye/16325126212"title="senza titolo-48-1 by Olaf Nye, on Flickr"><img src="https://farm8.staticflickr.com/7547/16325126212_9319940246_s.jpg" width="75" height="75" alt="senza titolo-48-1"></a>
  10. A me piace, non so a voi: AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 24mm f/4 1/250sec. ISO-6400 Dimenticavo, quasi certamente qualcuno osserverà che si potevano ridurre gli ISO diminuendo il tempo di esposizione. A questo riguardo faccio notare che lo scatto è stato effettuato da un'auto in corsa.
  11. Forse è ancora troppo presto ma vorrei condividere qualche altra impressione complessiva sulle foto del mio viaggio in India. https://www.flickr.com/photos/giovaneskywalker/sets/72157648713277058/ Tralascio, per ora, la parte sulle Maldive dove ho fatto pure qualche bella foto ma che sono fotograficamente meno interessanti. C'è ancora tanto materiale da "digerire" per cui l'album andrà ampliandosi nei prossimi giorni/settimane. Quelle che pubblico, ovviamente, sono quelle che in qualche modo ritengo migliori ma come al solito le varie fotografie, viste una dopo l'altra, coprono tutto lo spettro delle possibili opzioni. Ci sono infatti: 1) Foto brutte o sbagliate 2) Foto "da mangiarsi le mani", che credevo molto buone ma che si sono rivelate meno valide del previsto a causa di errori tecnici o di composizione (una marea) 3) Foto "senza infamia e senza lode" ma che possono dire la loro con un pò di fotoritocco 4) Foto buone (per me, almeno, cioè quelle in cui il risultato è ricercato e ho ottenuto la foto che volevo scattare in quel momento) 5) Foto scattate quasi per caso e senza troppe aspettative che rivelano un potenziale viste a posteriori sul monitor del pc. Cosa ho imparato, per ora: A differenza di altri viaggi, in cui una volta tornato scartavo banalmente le foto che non mi piacevano o “sbagliate” , mi sono reso conto che ho acquisto un po’ di conoscenze e capacità critiche in più. Non abbastanza da limitare gli errori in fase di scatto (sigh!) ma abbastanza da riuscire a individuarli in seguito a mente fredda, capirli e possibilmente evitarli la prossima volta. Mi sono reso conto che gli errori che commetto sono spesso sistematici e ripetuti e li scrivo qui, a mia futura memoria, perché spero queste considerazioni possano essere utili a me e ad altri. Ecco quindi alcune note sui miei orror…emh…errori che mi riservo di ampliare se nei prossimi giorni, mano a mano che continuerò a elaborare le foto. Occhio ai tempi! Il difetto che ho riscontrato più spesso? Tempi di esposizione troppo corti rispetto alla focale, che causano mosso o micro mosso. Parecchie foto interessati e potenzialmente “wow” non sono pubblicabili a causa dell’utilizzo di tempi troppo corti non tanto in assoluto quanto piuttosto rispetto alla focale utilizzata. Nell'esempio qua sotto il problema si percepisce chiaramente zoomando un pò e questo è uno degli scatti che ho deciso di salvare. Ci sono altri casi in cui avrei avuto tutto il tempo di fotografare con i giusti parametri (ad un "santone" avevo lasciato qualche rupia e stava quasi volentieri “in posa”). Afterwork by Giovaneskywalker, on Flickr Questo è un errore abbastanza grave e ripetuto che tendo a commettere, specialmente a causa di due fattori: - Il passaggio da ambienti esterni illuminati ad ambienti interni senza preparare la macchina al cambio di luce (per esempio alzando preventivamente gli ISO) - La paura di foto “rumorose” che mi rendono restio ad alzare gli ISO. Questo secondo punto, in particolare, mi sono reso conto essere una fissa da tecnofilo: meglio portare a casa una foto rumorosa e poi intervenire in post, oppure non portarla a casa affatto? Direi decisamente la prima: bando alle timidezze quindi e devo cercare di abituarmi a scattare anche a ISO 400-800-1600 senza paura. Al giorno d’oggi anche una macchina di medio-basso livello come la mia D600 è in grado di scattare senza troppi problemi a questi livelli di ISO: in fondo non devo mica pubblicare su National Geographic, io. Se c’è qualche sgranatura (e io) i miei amici se ne faranno una ragione. La paura di alzare troppo gli ISO mi porta spesso a fissarlo sui 100-200 ISO e giocare “troppo vicino al limite” con i tempi: se non si è molto bravi o attenti si rischia di sbagliare, come mi capita spesso. La lezione da imparare è quella di preparare la macchina all’ambiente che incontreremo nelle prossime foto (se si entra in un posto con meno luce conviene impostare subito la macchina con un ISO più alto, in modo da avere meno parametri da modificare al momento del prossimo scatto). Cercare di trovare l’equilibrio ottimale tra ISO, f e tempi che minimizzi gli ISO è un buon esercizio ma che difficilmente può essere fatto in velocità e quando si è distratti dalla composizione. Meglio usare un ISO di sicurezza un po’ più alto di quello strettamente necessario che consenta qualche piccolo margine di errore o di manovra in fase di scatto. Indian life 4 by Giovaneskywalker, on Flickr In questo caso ho scattato addirittura dalla macchina (si, lo so, non si fa!) e questo è il risultato della mia ossessione per i bassi ISO. Qui sotto un altro esempio in cui ho scattato da una barca e sarebbe bastato alzare gli ISO per non avere micromosso. Il vecchio e il fiume by Giovaneskywalker, on Flickr Modalità manuale: non facciamo i puristi proprio in viaggio! Ok, fotografo della domenica. La modalità manuale ti piace e credi di avere anche capito i concetti chiavi che ti consentono di scattare una foto con i parametri che vuoi: tempi, profondità di campo, ISO. Ma lo sai fare anche velocemente, quando serve? Scattando un bel panorama o un tramonto, magari col cavalletto, è facile: si ha tutto il tempo di sperimentare, provare più esposizioni, diverse lunghezze focali. Ma giù, nella strada, dove conta davvero, sai tenere tutto sotto controllo rapidamente, quando devi anche pensare alla composizione? Io avevo già fatto questo errore in passato: intestardirsi è sciocco. A volte l’ISO, a volte i tempi, a volte la profondità di campo: c’era sempre qualcosa fuori posto. Meglio allora SEMPLIFICARE scattando in modalità Av o Tv. Io mi sono trovato molto bene con Av: questo, unito all’accortezza del punto precedente (pre-impostare un ISO adatto all’ambiente in cui siamo) consente di poter scattare foto veloci a soggetti in street avendo praticamente solo un parametro da controllare. Si imposta il valore di f a seconda della profondità di campo che vogliamo ottenere, si guarda velocemente se il tempo scelto dalla macchina consente di evitare mossi e in un secondo si scatta. Meno professionale, meno “corretto” ma più funzionale e ci si può concentrare sulla composizione: Kajal by Giovaneskywalker, on Flickr Attrezzattura: quella che ho è sufficiente. Siamo tutti d’accordo: la nitidezza dei fissi è imbattibile. Per fare un ritratto avevo a disposizione il 50 1.8 fisso. Quel 24 mm fisso penso sia proprio quello che mi manca per fare le foto “wow” che vedo nelle riviste (beh, o almeno credo!), ci avevo fatto un pensierino prima di partire ma il budget non consentiva altri capricci. Tuttavia son contento di aver tenuto il portafoglio chiuso, quando si parla di street, di India, di polvere e spintoni non è sempre il caso di andare troppo per il sottile. Il mio 15-85 ha fatto la parte del leone. Per il tipo di foto che mi piace fare, per il fotografo che sono, questo obiettivo è il mio non plus-ultra. Street a 15-20 mm in grado di prendere persone a figura intera anche da pochi metri, come piace a me. In un attimo però può zoomare a 50 o ad 85 mm per un ritratto con uno sfocato che mi piace, nonostante non possa competere con altri in luminosità. La lezione imparata è: non mi serve nuova attrezzatura per almeno un bel pò, ho ancora grossi margini di miglioramento con quella in mio possesso. Ecco per esempio una scena ripresa a 24mm, ma con il 15-85 a ISO 1600: smoke by Giovaneskywalker, on Flickr Oppure a 85, da qualche metro più lontano: in mezzo a quella calca sarebbe stato impossibile cambiare obiettivo: Varanasi ceremony by Giovaneskywalker, on Flickr Composizione: occhio agli intrusi Ho scattato qualche foto potenzialmente buona ma mi ritrovo con alcuni “intrusi” (pezzi di braccia, di motorino, di persone) che non riesco ad eliminare. In alcuni casi evitarli era impossibile, in altri ho sottovalutato il problema (“cropperò in post-produzione”). Ecco un altro errore da non fare: non è detto che in post si riesca ad eliminare gli elementi di disturbo. Bisogna fare il possibile per evitarli e non sottovalutarli. Questo motorino, in basso a destra della foto sotto, è un ottimo esempio. Non riesco a cropparlo senza rovinare la visione d’insieme che volevo dare alla foto e non sono in grado di clonarlo: meglio imparare a farci caso quando si scatta. Ritratti, finalmente ho rotto il ghiaccio! Eh, si...sarà stato l'essere lontano da casa, sarà che agli indiani farsi fotografare piace proprio ma sono riuscito a tornare a casa con una serie di ritratti soddisfacente ed è forse il genere in cui sono "cresciuto" di più. Di solito lo pratico poco in Italia ma qui c'erano occasioni che non potevo proprio mancare Il 50ino Canon la fa ad padrone e da il meglio di se ma devo dire che anche il 15-85, nelle giuste condizioni, è riuscito a fare cose buone...lo abbiamo appena detto, no? Il miglior obiettivo è quello che hai...montato! Scatto con 50mm Canon: Young and beatiful by Giovaneskywalker, on Flickr Scatto con Canon 15-85mm: Colours of India by Giovaneskywalker, on Flickr E....si! Tutto vero! A volte basta semplicemente mettere a proprio agio le persone e non far vedere che siamo ossessionati dallo scattare una foto! The happy baba by Giovaneskywalker, on Flickr Per ora è tutto (vi ho già annoiato abbastanza, cari i miei 5 lettori rimasti), spero di avere un proficuo scambio con voi su questi punti!! Grazie della pazienza...spero di non essere stato troppo prolisso!
  12. Ocram

    Ganesh

    Vi propongo un altro scatto dall'India: AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 24mm f/5.6 1/125sec. ISO-100 Ganesh by Olaf Nye, on Flickr
  13. Ciao a tutti, ancora India, stavolta una street controsole e con un flare abbastanza pesante. Ho messo qualche altra foto e molte altre stanno arrivando: non credo che questa sia la foto migliore ma è quella che forse ha bisogno di più critiche e commenti, visto che sono io stesso molto indeciso. Sunset flare by Giovaneskywalker, on Flickr Exif: f/20, 1/160, 15mm, ISO 200 con Obiettivo Canon 15-85 su Canon 600D. La foto era originalmente molto sottoesposta negli edifici, dato il controsole (simile a questa, per intenderci: https://www.flickr.com/photos/giovaneskywalker/15101080163/ ) e ho dovuto lavorare parecchio per ottenere un risultato apprezzabile. Non so dire se sono riuscito nell'intento di "cogliere l'attimo". I flare mi piacciono ma questo è pesante e resta quel motorino in basso a destra che devo trovare il modo di clonare (lightroom non è ancora sufficiente in questa opzione per una cosa così grossa, si riescono a togliere solo piccoli difetti. Mi serve Gimp?) Voi che dite? A me questa elaborazione piace ma è un buon risultato o il flare troppo spinto altera troppo luci e colori? È una buona foto o sono condizionato emotivamente dall'averla scattata?
  14. Eccoci qua! Dopo due puntate passate a sproloquiare http://www.fotocomefare.com/forum-fotografia/topic/5818-india-viaggio-di-un-fotografo-decisamente-non-professionista1/ http://www.fotocomefare.com/forum-fotografia/topic/5832-india-viaggio-di-un-fotografo-decisamente-non-professionista2/ si passa dalla teoria alla pratica: ecco i primi scatti. La prima foto che vorrei sottoporre alla vostra temibile critica è un ritratto. Praticamente un classico immancabile per l'occidentale trapiantato in oriente alla ricerca di "esoticità". Ho avuto la fortuna di farne qualcuno: questo mi piace (non so se è il migliore, ne ho altri ancora da pubblicare) perchè è in qualche modo "autentico". Non è infatti un finto santone in posa ad accalappiare turisti, si tratta di un ritratto genuino scattato per strada avendo la prontezza di approfittare dello sfondo quasi omogeneo. La "spontaneità" si vede anche dall'obiettivo utilizzato: nonostante avessi con me il Canon 50 f/1.8 non l'ho cambiato per non perdere l'attimo e ho scattato con il 15-85 montato finendo comunque, casualmente, per scattare a 53mm. Ancora un punto per la versatilità di questo obiettivo. Praticamente ero partito dall'Italia alla caccia di una foto così, mi direte voi se il risultato è buono. La propongo in due versioni di elaborazione, non so decidere qual'è la migliore. A colori: The old saint 1 by Giovaneskywalker, on Flickr Alla ricerca di una sorta di "effetto Dragan" e con un leggero crop: The old saint 2 by Giovaneskywalker, on Flickr Foto scattata con Canon EOS REBEL T3i (D600), obiettivo Canon 15-85mm, f/5.0 a 53.0 mm. ISO 200, tempo 1/80. Sotto con le legnate!!
  15. Un secondo post, più breve, per parlare dell’attrezzatura che avevo con me in questo viaggio. Vista la grande occasione e il fatto che la mia ragazz…mmhh, moglie J mi accusa spesso di monopolizzare la macchinetta tendendola sempre al collo un amico ci ha prestato una sua Canon 1100D da usare come seconda macchina e per evitare qualche cambio obiettivo di troppo. Gli obiettivi invece erano i miei, ormai fidatissimi, con l’aggiunta del grandangolo al primo vero banco di prova (scriverò una recensione a parte, più avanti). Ecco la lista: - 2 macchine Canon EOS600D e 1100D - Canon 15-85mm - Canon 50mm f/1.8 - Canon 10-18mm - Treppiede Manfrotto Compact Light (che avevo da poco recensito qui sul forum) La scelta si è rivelata vincente in quanto in alcuni luoghi molto affollati o sporchi era praticamente impossibile pensare di cambiare obbiettivo in mezzo alla gente e alla polvere. Spesso la doppia macchina si è rivelata utile per poter passare velocemente da foto grandangolari a dettagli o ritratti quando non ci sarebbe stato il tempo di cambiare obiettivo. Sono riuscito a fare qualche ritratto “al volo” incrociando dei passanti con il 50mm fisso. In un paio di occasioni mi sono adattato ad usare il 15-85mm. Ecco, il 15-85mm. Insuperabile, mastodontico. Non c’è forse la nitidezza che anche una lente fissa “cheap” come il 50mm 1.8 riesce a garantire ma che elasticità. Pensavo di fare molte foto “street” con il 50mm ma è risultato, specialmente nella folla, troppo lungo. Il 15-85mm invece è sempre a suo agio. I 15 mm permettono di fare foto street con persone a figura intera anche da molto vicino e poi zoomare su un dettaglio fino a 85mm mantenendo una qualità (imho) elevata e una rapidità di messa a fuoco da arma automatica. Lo adoro. Con questo obiettivo a disposizione il mio Canon 10-18 diventa praticamente un 10-14, nonostante (ve lo anticipo anche se lo recensirò) sia rimasto incredibilmente sorpreso dalla sua facilità di utilizzo e velocità di messa a fuoco. Niente a che fare con il “fratello” del kit 18-55. Con questi obiettivi ero coperto su tutte le lunghezze che mi interessano (non amo i tele) e credo che non fosse necessario niente di più: se faccio schifo non potrò dar la colpa all'hardware! Il cavalletto in India non è praticamente mai uscito dallo zaino. Troppe le persone e la folla, troppa la luce, troppi pochi gli spazi spesso. Mi è tornato molto utile dopo l’india, alle maldive, per le foto delle stelle e alcune lunghe esposizioni del mare al tramonto. Bene, finite queste premesse ora non mi resta che mettermi a selezionare, ritoccare e pubblicare qualche foto…spero di non aver creato troppe aspettative!
  16. Un altro scatto che sottopongo al vostro giudizio: AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 35mm f/4 1/500sec. ISO-320 <iframe src="https://www.flickr.com/photos/olafnye/15313248405/player/" width="75" height="75" frameborder="0" allowfullscreen webkitallowfullscreen mozallowfullscreen oallowfullscreen msallowfullscreen></iframe>
  17. Ocram

    Pnnichella

    Uno scatto rubato che vi propongo: AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 35mm f/8 1/125sec. ISO-100 <iframe src="https://www.flickr.com/photos/olafnye/15290209596/in/photostream/player/" width="75" height="75" frameborder="0" allowfullscreen webkitallowfullscreen mozallowfullscreen oallowfullscreen msallowfullscreen></iframe>
  18. Ocram

    Relax

    Spero di non annoiarvi pubblicando questo genere: AF-S NIKKOR 24-120mm f/4G 24mm f/4 1/500sec. ISO-720 <iframe src="https://www.flickr.com/photos/olafnye/15126541580/in/photostream/player/" width="75" height="75" frameborder="0" allowfullscreen webkitallowfullscreen mozallowfullscreen oallowfullscreen msallowfullscreen></iframe>
  19. E' possibile considerare questo come uno scatto di reportage? Nikon D800, Nikkor 24-120mm f/4 a 24mm, f/8, ISO-400, 1/125sec. "https://www.flickr.com/photos/olafnye/15131368575" title="
  20. Ocram

    Jaipur

    Quasi certamente per via dei colori, a me piace molto. La composizione non è certo quella ottimale, troppo centrale, ma ero combattuto se tagliare a dx o a sn e nel dubbio…. - Nikon D800, Nikkor 24-120mm f/4 a 46mm, f/5.6, ISO-400, 1/125sec. "https://www.flickr.com/photos/olafnye/14944715310/in/photostream/player/"
  21. E' sbagliato trovarle un posto nella categoria? Nikon D800, Nikkor 24-120 f/4 a 38mm, f/9, ISO-400, 1/125sec. "https://www.flickr.com/photos/olafnye/14944716890"
  22. Ocram

    Razza Indiana

    Non ho molto da dire su questa che secondo me parla da sè - Nikon D800, Nikkor 24-120mm f/4 a 86mm, f/4, ISO-100, 1/500sec. "https://www.flickr.com/photos/olafnye/14944689649"
×
×
  • Create New...