Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'legge'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 1 result

  1. Sperando di fare cosa gradita vi copincollo la parte del testo del recentissimo decreto-legge governativo sull'arte riguardante la libertà di poter fotografare nei musei e nei siti artistico-culturali, possibilità per ora negata nella grande maggioranza dei casi. Tutto bello? Nì, come al solito. Innanzitutto è solo un decreto, bisognerà vedere il testo della conversione in legge, se ci sarà. In seconda istanza è da notare come la libertà di fotografare viene finalmente ristabilita (non era mai stata vietata ufficialmente), ma c'è ancora un grosso limite alla pubblicazione. Sono comunque esclusi utilizzi commerciali delle fotografie scattate. Ovviamente, come al solito, il controllo sarà praticamente impossibile e quindi sono criteri inutili e superflui, lasciati ad hoc nel caso si voglia "bloccare" qualcosa di sgradito. Un terzo punto critico è dato dal fatto che le regole valgono solo per i siti pubblici, quindi gestiti da enti pubblici o enti locali, mentre non ha alcun valore in mostre private o luoghi gestiti da privati, che possono tranquillamente vietare di far foto. In dubbio, per me, rimangono luoghi pubblici dati in concessione a privati (ma probabilmente rientreranno nella "libertà" suddetta). Mi sembrano giusti i limiti di utilizzo del flash e degli stativi, non tanto per il rischio di rovinare le opere quanto più per il fastidio che possono dare alla fruizione dell'utenza non fotografica.
×
×
  • Create New...