Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'pentax da 18-55 wr'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 14 results

  1. Guest

    Certosa di Trisulti

    A questa foto tengo particolarmente, e non solo perché la ritengo una delle mie migliori in assoluto, ma anche per come è venuta fuori. Un amico mi ha contattato su Facebook chiedendomi se volessi uscire con lui a fare qualche foto e, dopo risposta affermativa, me lo sono ritrovato a sorpresa a casa dopo qualche minuto; ho avuto quindi una manciata di minuti per prepararmi, e ho buttato l'attrezzatura dai contenitori allo zaino il più velocemente possibile (ho tanta roba, di solito mi prendo una mezz'oretta per pensare a cosa portarmi per quel che potrò trovare). Sono dunque arrivato in loco, sulla strada per Collepardo (FR) verso la Certosa di Trisulti (Abbazia medievale dell'anno mille o giù di lì) assieme a questi due amici, fra l'altro armati di "full frame" Canon e Nikon: in pratica un bel terzetto plurimarca. Il punto, conosciuto da uno dei due, era decisamente perfetto per le foto. Abbazia, montagne, stradina tortuosa, alberi multicolore e tramonto laterale rispetto a noi ma "frontale" rispetto l'inclinazione della scena. Non avendo molto tempo per provare l'inquadratura ho montato su il 18-55, sia per la versatilità, sia per la sicurezza di evitare flare e riflessi (ha una resistenza al sole eccellente). Conscio però della sua limitatezza in risolvenza e nitidezza, ho deciso di fare una panoramica in modo da ottenere un file più grande e quindi una foto più dettagliata se riportata alle dimensioni web o di stampa: questo perché la scena era veramente bella ed ero già sicuro che la foto sarebbe riuscita quantomeno molto bene. E insomma ho fatto questi 20 scatti, con 4 foto orizzontali, su due file, tutte scattate in bracketing. Nel frattempo che io montavo cavalletto e decidevo il da farsi i miei due compagni d'avventura, dopo appena qualche foto, si sono rinchiusi in auto a causa del vento gelido e della temperatura esterna tendente allo zero. Per fortuna non soffro il freddo e, una volta acclimatato, sono invece rimasto tre quarti d'ora a far foto mentre i due sventurati mi guardavano tremanti nell'auto col riscaldamento acceso. Ecco, dopo tutto il racconto forse avrete capito perché questa foto la ritengo particolarmente significativa: -per il risultato, a mio gusto apprezzabilissimo; -per la preparazione veloce e l'aver saputo sfruttare l'attrezzatura; -per la "facilità" con cui sono riuscito a leggere la scena una volta arrivato, che per la prima volta mi ha fatto sentire del tutto consapevole di quel che stessi facendo, sotto tutti gli aspetti; -perché con un po' di tecnica e di esperienza un'aps-c da 300€ con un obiettivo da 60€ ha stracciato un paio di full frame da 1000€ opportunamente corredate E questo conferma che farsi mille pippe sull'attrezzatura da acquistare è del tutto inutile, mentre è utilissimo concentrarsi per bene su quello che si possiede cercandolo di sfruttare al massimo per i propri fini. Dopo questa caterva inane di chiacchiere, eccovi la foto: Tramonto sulla Certosa di Trisulti / Sunset on the Trisulti Charterhouse by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 30mm, su cavalletto, con polarizzatore, 20 foto (4 x 5 scatti in bracketing). Exif: Av, f/11, 0,3s, 80iso per i 4 scatti centrali. In PP: tutto in LR. Composizione degli HDR e poi della panoramica, con contestuale correzione lente e prospettiva. Crop per rifinire i bordi e aggiustare la composizione, fino ad ottenere una foto da circa 36mpx, per una focale equivalente di 22mm circa. Metodo Ramelli di base, poi una serie di filtri digradanti e radiali per esaltare alcuni punti e bilanciarne o renderne leggibili altri. In particolare una serie di filtri radiali sulla Certosa, molti sul cielo e alcuni anche sul riflesso di luce della montagna. Esportazione in jpg e media maschera di contrasto.
  2. Come si può capire dal titolo, questa più che una foto è uno scherzo: ho scattato per divertimento, e mi sono divertito anche col risultato A casa della mia ragazza, tenendo acceso il telefonino per far luce di notte, l'ombra del lampadario (a sua volta simile ad uno Stormtrooper, con un po' di fantasia) è simile all'iconografia stilizzata di Darth Vader (o Darth Fener), il cattivo di "Guerre Stellari" e seguiti. Essendo io un nerd allo stadio terminale, adorando la fantascienza e le stupidaggini, ho deciso non solo di scattare la foto, non solo di pubblicarla, ma anche di proporvela. Quindi perdonatemi l'ardire ed eccovi la foto: Darth Lamp - The Dark Sight of the Lightning Fixture (... sorry). by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 47,5mm, a mano libera. Exif: f/5,6 0,5s, 500iso. In PP: +3EV di esposizione, ritaglio quadrato, conversione in bianco e nero. Spalmata di filtro antirumore e poco altro.
  3. Più di un mesetto fa, per l'ennesima volta, ho provato assieme ad un amico di trascorrere una nottata a fotografare la via lattea. Ancora una volta i numi ci hanno voluto male, lasciando tutto il centro Italia con uno stupendo cielo sereno tranne... il punto dove eravamo noi. Ma non tutto, solo davanti la Via Lattea. Evvabbè. Nell'attesa della notte però abbiamo fatto un giretto per fatti nostri e, osservando il tramonto dal belvedere del comune di Posta Fibreno, qualche scatto interessante l'abbiamo fatto. Anche perché, lo ammetto, è un luogo "sicuro" dove scattare una buona foto, visto il paesaggio abbastanza suggestivo. Ottobre e novembre poi sono mesi magnifici per fotografare, perché c'è la migliore luce possibile, almeno per i miei gusti. I tramonti sono sempre diversi e le colorazioni strane e folgoranti; l'autunno è decisamente la mia stagione fotografica Dopo le chiacchiere, eccovi la foto: Il Lago di Posta Fibreno / Lake of Posta Fibreno by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax 18-55 WR @ 18mm, su cavalletto. HDR di 5 scatti. Exif: Av, f/11, 1s, 80iso, esposizione centrale di 5 (-2 / +2 EV). In PP: tutto su LR. Creazione dell'hdr e solite cose consequenziali. Lavorazione selettiva del cielo e del fiume, per scurire il primo ed esaltare i riflessi del secondo. Lieve recupero della foschia, clonatura di un po' di rami che spuntavano da sotto il Belvedere.
  4. Guest

    I colori della sera

    Lo so che vi ho annoiato, ma continuo ancora per qualche foto l'excursus delle mie rapide vacanze in Sicilia (due giorni in giro e due migliaia di foto...), ancora con la spiaggia di Gioiosa Marea, questa volta ripresa al crepuscolo con lo sfondo occupato dal promontorio di Capo d'Orlando. Bando alle ciance ed eccovi la foto: Gioiosa Marea e Capo d'Orlando by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55WR @ 18mm, con polarizzatore, su cavalletto. HDR. Exif: Av, f/11, 30s, 80iso (per lo scatto centrale. Gli scatti sottoesposto con meno tempo, quelli sovraesposti aumentando gli iso). In PP: tutto su LR. Fusione in HDR, correzione obiettivo, leggero raddrizzamento, bilanciamento del bianco, poche correzioni generali, qualche filtro radiale a "lisciare" il mare ed esaltare un po' le rocce e la pozza d'acqua in primo piano.
  5. Siamo arrivati a novembre, e io sono ancora alle prese con le foto delle vacanze agostane, e ne avrò probabilmente per tutte il mese. Di questo passo le consuete foto autunnali finiranno pubblicate nella prossima era glaciale Scherzi a parte, spero di rimettermi in pari fra foto scattate e pubblicate quantomeno per Natale, approfittando del fatto che tra un po' smetterò di riempire schede SD per mettermi a studiare... Nel frattempo, vi tocca ancora (!!!) l'Alcantara; avevate chiesto tutti in coro la versione in bianco e nero e, come anticipato, era già pronta e solo in attesa di pubblicazione. E quindi eccovi qui la foto: Alcantara in bianco e nero / Monochrome Alcantara by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax 18-55 WR @ 18mm, con filtro ND1000 e polarizzatore, su cavalletto. Exif: Av, f/11, 15s, 80iso In PP: conversione, contrasto e chiarezza aumentati, riduzione delle alte luci e dei bianchi, apertura delle ombre e chiusura del punto di nero per recuperare contrasto. Curve per bilanciare il tutto, e vari interventi selettivi con filtri digradanti, pennello e filtri radiali per rendere più omogenea e leggibile l'immagine. Esportazione in .jpg e lieve maschera di contrasto.
  6. Guest

    Rapide dell'Alcantara

    Ultima (forse) fotografia dell'Alcantara: questa volta non siamo nel Parco attrezzato di Francavilla di Sicilia, iperfrequentato, ma in una gola nel comune di Castiglione di Sicilia, abbastanza fuorimano e per questo senza un'anima viva Purtroppo sono arrivato lì all'una passata. Ad Agosto. In Sicilia. Credo che una luce più dura, gialla e cocente si possa trovarla solo in Africa... La gola, anche se non si capisce bene causa proporzioni sballate da grandangolo, è profonda circa 10-15 metri, e l'unico "sperone" di roccia agibile era quello su cui mi ero piazzato col cavalletto; il che significa che l'inquadratura era praticamente obbligata, a meno di non rischiare di cadere già e salutare questo mondo crudele Il posto è veramente *meraviglioso* e con un po' più di tempo (per cercare magari altri punti di inquadratura), ed una luce migliore, probabilmente ci si può ricavare uno scatto da premio, da copertina, da *wow* anche con una relativa facilità. Intanto eccovi la foto: L'Alcantara a Castiglione di Sicilia / The Alcantara River in Castiglione di Sicilia by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 WR @ 21,3mm, su cavalletto (in prestito) con filtro ND1000 e polarizzatore. Exif: Av, f/11, 15s, 80iso. In PP: è l'unione di due foto molto simili tra di loro. Quindi prima ho preparato i due raw (bilanciamento del bianco, correzione obiettivo, luci a -100 e ombre a +100, contrasto -25) e li ho esportati in .tiff. Poi ho unito le due foto in MS ICE (Lightroom non ci riusciva), reimportato in LR e raddrizzato e rifilato. Ho nuovamente abbassato le luci e aperto le ombre, nonché utilizzato il filtro antifoschia al contrario, dando un -5 per ammorbidire un po' la foto. Ho desaturato (-10) la scena, dando anche un ulteriore -20 sul blu, per poi dare un +30 di vividezza in modo da non rendere troppo scialbi i colori (ma neanche atomici come sul raw originale...). Ho agito sulle curve per ridare un po' di contrasto. Un filtro radiale sul cielo per scurire la luce solare da un lato, un filtro radiale sul fiume per recuperare il suo verde smeraldino originale, e rendere più leggibile la corrente. Un filtro digradante sul primo piano roccioso per ridurre l'esposizione e aumentare la chiarezza. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto. E' stata una pp durissima da fare: sono del partito che predilige la gradevolezza e l'impatto della foto sulla sua aderenza alla realtà ma, in questo caso, sono stato del tutto incapace di recuperare la luce pessima con cui ho scattato. E quindi, invece di dannarmi l'anima, alla fine ho azzerato tutto e mi sono limitato a cercare di "ricreare" la scena reale, limitandomi ad aumentarne la leggibilità. Qui potete vedere la postproduzione a partire dal .tiff di MS-ICE (abbondantemente decontrastato, come spiegato sopra).
  7. La serie continua (vi annoio ancora un po'): le Gole sono un posto fantastico e forse ho esagerato un po' con le foto Eccovi qua la terza proposta: Gole dell'Alcantara / Alcantara Gorges by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 18mm, mano libera. Exif: Av, f/6.3, 1/50, 1250iso In PP: veramente poca cosa, volevo mantenere il più possibile la naturalezza degli strani colori delle rocce e, complice la luce dura e l'acqua riflettente, l'immagine rispondeva "troppo" ad ogni tipo di manipolazione. Tutto in LR, comunque, ed esportazione senza maschera di contrasto.
  8. Seconda foto dalle Gole dell'Alcantara, questa volta un dettaglio di una delle pareti rocciose: non credo che ci sia bisogno di spiegare il perché della fotografia, direi che la lavorazione delle rocce (da parte dell'acqua) sia per tutti abbastanza particolare da meritare uno scatto Quindi poche chiacchiere ed eccovi la foto: Gole dell'Alcantara / Alcantara Gorges by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 23.1mm, a mano libera Exif: Av, f/4, 1/50, 200iso (foto di mezzo di bracketing di 5) PP: in LR ho unito i 5 scatti in HDR. Bilanciato il bianco, aggiunto contrasto e riportato bianchi e neri in istogramma. Qualche filtro radiale per uniformare l'illuminazione e la colorazione. Poca chiarezza aggiunta, aumento tenue della vividezza e abbassamento della saturazione. Esportazione in jpg e niente maschera di contrasto: la foto è morbida, lo so (a f/4 il 18-55 mostra tutti i suoi limiti), ma ogni maschera di contrasto provato ammazzava le tonalità di colore della roccia, che erano la cosa che più mi premeva (e che credo di essere riuscito a rendere come si deve).
  9. Guest

    Gole dell'Alcantara

    Il momento è arrivato, finalmente anche a me tocca far vedere agli altri le temibili *foto delle vacanze*, come in un salotto degli anni '80, diapositive e proiettore, ad annoiare chiunque nei paraggi Erano anni che non facevo più una vera vacanza, e soprattutto le ultime foto delle vacanze risalivano addirittura alla pellicola; ora come allora le foto sono state tutte scattate nella natìa Sicilia, dove mi sono trattenuto una settimana. Come si sa le foto delle vacanze raramente sono del tutto ragionate: si fanno quando si può, senza aspettare l'ora giusta, senza studiare la posizione giusta, senza tirare fuori il cavalletto e quant'altro; ogni tanto sono riuscito ad andare contro questa approssimativa regola, ma nella maggior parte dei casi ho scattato a mano libera (benché, potendo, l'obiettivo l'ho cambiato quando serviva). Iniziamo con le Gole dell'Alcantara, uno stupendo e lungo Canyon di roccia scavato dal fiume Alcantara, gelido ed impetuoso. Un vero toccasana nella torrida estate sicula, ed infatti letteralmente strapieno di turisti. C'ero andato anni fa, quand'era ingiustamente misconosciuto, e già il turismo locale non era poco: ora veramente è difficile trovare qualche centimetro libero Foto scattate immerso nell'acqua, e quindi per forza di cose con il 18-55 tropicalizzato onde evitare troppi rischi. A questo punto spezzo la solita lancia a favore di Pentax: è l'unico marchio che riesce a darti fotocamera e obiettivo entry level ed economici con tropicalizzazione, ed in esterna per me è un qualcosa di veramente irrinunciabile. Dopo tante chiacchiere, come al solito, ecco la foto (la prima di una lunga serie...): Gole dell'Alcantara / Alcantara Gorges by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + 18-55WR @ 23.1mm, mano libera. Exif: Av, f/6.3, 1/100, 100 iso (foto di mezzo di un bracketing di 5). In PP: tutto in LR6. HDR da 5 scatti in bracketing (-2/+2 EV), bilanciamento del bianco, aggiunta di contrasto per recuperare profondità, diminuzione chiarezza generale (sto sperimentando questo metodo ultimamente), aumento di chiarezza locale con filtri radiali sulla roccia in primo piano. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  10. Guest

    Piove sul bagnato.

    Torno a postare una foto dopo un po' di tempo d'assenza, causa lavoro alternato a fine settimana in giro a far foto Ho di nuovo un arretrato di foto da sviluppare e pubblicare abbastanza nutrito, e un arretrato da proporvi ancora più gonfio Iniziamo con questa, scattata una decina di giorni fa sul lungomare di Francavilla (Chieti), nota località balneare sulla costa abruzzese. Pioveva moltissimo, quindi mi sono armato di attrezzatura tropicalizzata, mi sono infilato nel poncho e ho passato un paio d'ore o poco più sotto l'acqua, cercando di fare qualche scatto interessante. Purtroppo oltre la pioggia, relativamente sopportabile, c'era anche vento: per quanto il mio cavalletto sia stabile e abbia retto senza problemi, il vento continuava a riempirmi di gocce la lente dell'obiettivo, ed il paraluce s'è dimostrato inutile: è stata una fatica notevole pulire continuamente i filtri per riuscire a fare uno scatto senza aloni, sfocature e cali di nitidezza dovuti all'acqua... Fra le varie foto, vi propongo per ora questa, la più minimalista (e quindi quella su cui ho più dubbi): Acquazzone sul mare / Downpour on the sea by Federico Tomasello, su Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 WR @ 55mm, + polarizzatore e filtro ND1000, su cavalletto. Exif: Av, f/11, 30s, 100iso. In PP: tutto su LR. Conversione in bianco e nero, contrasto, due filtri digradanti (uno sul mare uno sul cielo) per rendere più evidenti pioggia e nuvole e rendere il mare più "setoso". Lavoro sulle tinte e lieve viraggio giallo sulle luci e azzurrino sulle ombre. Esportazione in jpg, senza maschera di contrasto.
  11. Guest

    Basta poco

    Qualche mese fa sono stato costretto, per due volte, ad affrontare l'infinito stress dell'Ikea. L'esperienza è già stancante e faticosa per una persona normale, figuratevi per me che odio lo shopping, odio la folla, odio i luoghi caldi e odio stare a Roma In pratica un vero incubo. Stremato dopo un giro di lunghe e lunghe ore, ero spaparanzato su un divano in attesa che consegnassero gli ultimi pezzi di qualcosa a mio padre che attendeva, e ho iniziato a scattare in giro giusto per distrarmi e riprendermi un attimo. Questa scena mi ha tirato su di morale: il bambino piangeva fino a 10 minuti prima, poi si è miracolosamente distratto ed ha iniziato a giocare. L'ho invidiato come poche persone al mondo Eccovi la foto: Basta poco / A little of game goes a long way by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + Pentax DA 18-55 WR @ 50mm Exif: Av, f/5.6, 1/125, 2000 iso. In PP: tutta su LR, ho cercato soprattutto di rendere più evidente il bambino (leggiblità, nitidezza, saturazione) rispetto allo sfondo (sottoesposto più di quanto già non fosse). Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto e riduzione rumore.
  12. Guest

    Chiesa di San Domenico

    Ed eccovi una foto scattata in occasione di uno dei concerti illustrativi nelle settimane scorse. In questo caso ero a Sora, il mio comune, in attesa del concerto e senza molto da fare se non passeggiare. Considerando che avevo dietro le ottiche da concerto (58-85-135 e 18-55) ho montato l'obiettivo kit e mi sono fatto un giretto presso l'abbazia di San Domenico di Sora che si trova a poche decine di metri dal luogo dei concerti. Niente cavalletto, per i motivi sopra descritti, e quindi punti d'appoggio vari, o iso altissimi. Per fortuna avevo però dietro il telecomando, e quindi sono riuscito a fare qualche HDR (secondo me fondamentale nelle chiese dove il contrasto tra il buio e la luce che penetra da fuori è sempre altissimo). Eccovi la foto: Semplicità / Simplicity by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + 18-55WR @ 18, poggiata a terra, bracketing da -2 a +2 EV Exif: Av, f/9, 5 scatti da 2 a 30s, 80ISO. In PP: -Importazione su LR ed esportazione in TIFF con la sola correzione dell'obiettivo. -Lavorazione dei 5 scatti in HD con SNS. -Reimportazione del .TIFF HDR in LR, e normale lavorazione (bilanciamento del bianco, contrasto, curve, chiarezza), con correzione minima della prospettiva. -Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  13. Guest

    Solchi

    Continuo con le foto della gitarella a Campo Imperatore, questa volta tocca ad un tramonto (e come può mancare) a colori. I colori sono stati particolarmente belli e "forti", e sono passati velocemente dal giallo pieno fino al rosso e arancione accesi. Nel mezzo, per un paio di minuti, tutta la zona è diventata rosa. In questo caso eravamo quasi alla fine del tramonto, con l'erba che dal verde in ombra passa al giallo illuminato dal sole fino al rosso/arancione delle parti più marginali e meno esposte al sole diretto, ma solo ai raggi della parte già tramontata. Eccovi la foto: Solchi / Furrows by Abulafia82, on Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 WR, @ 31mm, a mano libera. Con polarizzatore. Bracketing di 5 scatti da -2 a +2 EV. Exif: Av, f9, tempi da 1/80 a 1/5, 80ISO. In PP: importazione dei raw su LR, esportazione in .tiff senza modifiche, unione dei tiff in HDR, reimportazione su LR, curve e contrasto, modifica selettiva del cielo con filtro digradante. Esportazione in jpg e lieve maschera di contrasto.
  14. Guest

    Ah, comunque poi ha smesso...

    Non pubblico praticamente mai due foto nello stesso giorno, ma magari vi stavate preoccupando per la tempesta della foto prcedente Sono vivo, ha smesso e mentre il cielo si apriva ha regalato scorci memorabili. Al volo sono riuscito a fare questa: Il cielo si apre / The Sky's opening di Abulafia82, su Flickr Pentax K-5 + DA 18-55 AL WR @ 18mm, con polarizzatore, a mano libera. Exif: Av, f/9, 1/500, ISO80, +1EV In PP: in GIMP ho tolto una parte del tetto che spuntava nell'angolo in alto a sinistra, clonando le nuvole e allungandole fino a coprire la parte nera data dalla grondaia e dal tetto. In LR ho bilanciato il bianco, e poi ho aumentato la chiarezza come se non ci fosse un domani. Un po' di contrasto, un abbassamento delle luci, un giro di curve, e l'esportazione in jpg, con media maschera di contrasto.
×
×
  • Create New...