Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'reflex'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Discussioni generali
    • Comunicazioni dallo staff
    • Presentazioni
    • Aiuto, proposte, segnalazioni sul forum
    • Fuori tema
  • Fotografia
    • Critica foto
    • Progetti fotografici e reportage
    • Tecniche fotografiche
    • Post-produzione e fotoritocco
    • Luoghi fotografici
    • Tutto il resto
  • Dopo lo scatto
  • Fotocamere, obiettivi e altro
    • Sull'equipaggiamento
    • Le vostre recensioni
  • Sfide
    • Sviluppa questo RAW!
    • Sfide fotografiche a tema

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


MSN


Sito web


Yahoo


Skype


Dove vivi?


Interessi

Found 9 results

  1. Ciao a tutti, sono un neofita del mondo della fotografia. A Dicembre ho acquistato la mia prima reflex, una Nikon D3300 con obiettivo Nikkor 18-55. Spero di poter imparare tante cose su questo fantastico mondo... Saluti dalla Toscana!!
  2. Buongiorno a tutti, premetto che non ho nessuna esperienza riguardo la fotografia e le reflex, sto quindi cercando di informarmi il più possibile su internet, dove sto trovando parecchi articoli che mi possono aiutare. Vorrei acquistare la mia prima reflex: mi è stata consigliata la Canon 1300d. Voi cosa ne pensate? Con obiettivo 18-55 IS l'ho trovata a 399€. Oppure mi è stata consigliata una Nikon d3100VR sempre con lo stesso obiettivo a 349€. Anzitutto, hanno stabilizzato l'obiettivo o il corpo macchina? Cosa ne dite? Avete altro da consigliarmi? Quello che interessa fotografare a me saranno animali e fiori (per questo ho cisto che dovrei comprare un altro obiettivo) e paesaggi (per i quali mi piacerebbe in un futuro comprare un obiettivo fisheye) Qualcuno puo' aiutarmi? Diciamo che tra reflex e obiettivi (anche se magari mi consiglierete di non comprarli subito) vorrei spendere circa 800€. Grazie a tutti anticipatamente Roberta
  3. Salve! Vorrei dei consigli su una reflex da comprare sui 700 euro. Avevo adocchiato la canon 760d, in quanto ho bisogno che tale faccia ottimi video e ottime foto. Consigli su quale reflex scegliere? Grazie!
  4. Buongiorno a tutti, dopo quasi due mesi (di ripensamenti, ponderazioni ed impegni) torno a riaffacciarmi su questo forum per chiedere ancora una volta consigli sull'acquisto della mia prima macchina. Se in un primo momento avevo puntato le mirrorless, in particolare la serie alpha di Sony, una volta constatato che il parco obiettivi è significativamente più parco e costoso di altre case, ho deciso di spostarmi sulle reflex (dato che non ho particolari problemi a dover trasportare 2/3 etti in più). Di seguito i modelli che ho addocchiato, premettendo che, essendo un novizio in campo fotografico, non ho ancora ben chiaro in che campi desidererei concentrarmi, probabilmente paesaggistica/architettura (scusate per la carenza di specificità): 1) Nikon 5200 (450/500 euro)/300 (550 euro) [quest'ultima vale la differenza di prezzo di 50/100 euro?], entrambe in kit col 18-55; 2) Pentax K-50 (520 euro) [ad un prezzo tra la 5200 e la 300, ma con 18-55 e 50-200]; 3) Pentax Ks1 [50/100 euro meno della 5200] con 18-55; 4) Pentax Ks2 [leggermente fuori budget (100 euro più della 5300), ma ne ho sentito parlare molto bene] con 18-50; 5) Nikon 5500 [stesso discorso della Ks2: prezzo (per me) elevato, lo vale?] Come sottinteso nella prima parte del post mi piacerebbe (ovviamente) sperimentare e ampliare il mio parco obiettivi, quindi desidererei sapere, a grandi linee, se la gamma Pentax sia equiparabile alla Nikon in termini di qualità, quantità e prezzi. Grazie in anticipo a tutti per commenti, indicazioni e per aver avuto la pazienza leggere fin qui . Tanti saluti e a presto, Caras. P.s. Per quanto concerne la scelta della macchina vorrei aggiungere che mi interesserebbe anche realizzare filmati: penso che in questo campo la 5300 (tra i modelli proposti) sia la migliore, confermate? P.p.s. Ovviamente non esitate a proporre altri prodotti (es. d7100 usata?) ed a confondermi ulteriormente le idee !
  5. Ciao a tutti, come vi ho anticipato nella mia presentazione, sono alle prime armi, anzi non ho ancora la mia prima arma! Devo comprare la mia prima reflex, ma ce ne sono molte e faccio fatica a fare una scelta, mi sento un pò spaesata. Ho letto con molto interesse le lezioni del sito e gli articoli e finalmente ho imparato qualcosa di davvero utile e ben spiegato. Vorrei fare un acquisto ben ponderato, non voglio dovermi trovare a cambiare reflex per non aver scelto bene, cerco qualcosa di abbastanza completo, adeguato per un principiante, ma che non sia troppo essenziale. Ho visto da consigli vari che l'obiettivo 18-55 diventa presto un pò limitativo, quindi vorrei evitare. Riesco ad usare discretamente Photoshop e prima o poi approfondirò l'argomento, per poter elaborare al meglio le foto. Non vorrei spendere un patrimonio, se si riesce a stare sotto i 400€ preferirei, valuterò anche usato, ma non so su cosa basarmi. Riuscire a consigliarmi nello specifico nome e modello di una reflex che fa per me? Tanti abbracci a tutti.
  6. Buonasera a tutti. Mi chiamo Michele e già mi scuso in anticipo se apro una nuova discussione perché non essendo ancora pratico del forum non sono andato a vedere se ne esista una simile. Sono un neofita della fotografia, e mi ritrovo tra le mani una Canon Eos 1200d che per iniziare, dicono, sia tra le più adatte. In dotazione col corpo macchina ho comprato il classico 18-55 (non stabilizzato) e il 70-300. Possiedo la reflex dalla fine del 2014, e credo di essere arrivato ad un punto di svolta: cambiare obiettivo. Posto che il 70-300 mi regala tantissime soddisfazioni, non posso dire lo stesso del 18-55 in quanto muoio dal desiderio di scattare foto - passatemi la banalità del termine - più "belle". Leggo nei vari siti, e anche nel sito Canon Italia, che esiste una variegata gamma di obiettivi grandangolari che possono soddisfare queste mie esigenze. Al momento ho in mente due obiettivi, primo per una questione prettamente tecnica in quanto non credo di essere tanto esperto da apprezzare appieno, ad esempio, un mostro della serie L, secondo per una questione puramente economica, in quanto attualmente 1200 euro li guadagno in 6 mesi di stagione estiva (potete ridere). Tali obiettivi anticipati sono: Canon EF-S 10-18mm f/4.5-5.6 IS STM e Canon EF-S 10-22mm f/3.5-4.5 USM. Amo la fotografia paesaggistica, la fotografia notturna, la fotografia architettonica, e la street fotografi. Vorrei quindi porvi delle domande: con uno di questi due prototipi ho la possibilità di scattare questo tipo di fotografie? E poi, avete consigli e/o critiche da apportare a questa mia discussione? Avete obiettivi da consigliarmi oltre questi da me sopra citati in modo da ampliare il mio ventaglio di scelta? Vi ringrazio per l'attenzione e mi scuso in anticipo per la lunghezza del post. Spero di essere stato chiaro, e di migliorare i miei interventi da qui in avanti. Buona fotografia a tutti!
  7. Come preannunciato nell'altro post in cui descrivevo lo Show Leica di Roma, inserisco qui nel forum anche qualche breve considerazione ed impressione d'uso sulle fotocamere Leica provate nel corso dell'evento. Voglio sottolineare che in alcun modo si tratta di una recensione (che richiede mesi di utilizzo e decisamente più esperienza e competenza di me), ma solo di impressioni d'uso con confronti limitati a ciò che mi è capitato di provare in questi tre anni. In particolare ho provato la Leica S (una medio formato reflex) perché mi interessava il confronto con la Pentax 645Z che avevo già provato in occasione del Fowa Tour, e la Leica SL, mirrorless full frame, la nuova arrivata che s'accoda alla moda del momento. Ringraziando ancora tutto lo staff Leica per l'estrema gentilezza, cordialità e serietà nel permettere anche ad uno spiantato di provare simili apparecchiature che difficilmente potranno mai entrare in suo possesso, causa costi proibitivi Godetevi lo sproloquio: Allora, come dicevo ho passato un po' di tempo a provare la Leica S (type 007) e la Leica SL (type 601): la prima è una medioformato equiparabile alla Pentax 645Z, la seconda è una 35mm mirrorless sulla scia della Sony A7. La S ha un costo di 17.000€ circa, la SL di 7000€. Solo corpi. Quindi questa prova l'ho fatta tanto per divertimento, non certo finalizzata all'acquisto Partiamo col panettone: la Leica S ha una forma bruttina, ma almeno ha una forma (che la sorellina SL non ha...). Ed è la forma di un pandoro. Nonostante questo, mi tocca ammetterlo, è superlativa a livello di ergonomia e progettazione, la sostanza per fortuna non corrisponde alla forma. E' piccola (più piccola della Pentax 645Z, anche se di poco, circa 4cm di profondità) e comodissima (più comoda della Pentax 645, anche se di poco), molto bilanciata (è bella pesante) e soprattutto con un grip perfetto per la mia mano. Mi ha veramente sorpreso, probabilmente è la fotocamera più comoda che abbia mai tenuto in mano. Purtroppo l'ergonomia si ferma lì: il tasto di scatto è scomodo e poco reattivo (ho provato compatte migliori) la disposizione dei tasti funzione è "bella", ma inficiata dal fatto che questi sono "muti", non c'è scritto da nessuna parte cosa fanno, mancano anche le icone base. Assolutamente inutilizzabile se non ci sei mai abituato, ma inutilizzabile anche per quelle funzioni che si usano meno di altre. Io dopo tre anni di Pentax K-5 ancora guardo le icone per fare qualcosa di meno consueto, sulla Leica non si può fare. Non c'è scritto e disegnato nulla: bella l'estetica, ma assolutamente dannosa in termini pratici. Il mirino è una spanna peggiore di quello della 645Z: meno luminoso, meno trasparente, meno comodo per mettere a fuoco manualmente. A dir la verità non l'ho trovato superiore neanche a quello della K-5 sotto quest'ultimo punto di vista (e solo da questo). Ovviamente, parlando in generale, è un mirino eccellente che straccia tranquillamente tutte le aps-c e le full frame in commercio (tranne forse, ancora, per la messa a fuoco manuale). La fotocamera mi è stata fatta provare con l'obiettivo Leica 100/2, un telino da ritratto (80mm equivalente) da 7000€ di costo, la lente più luminosa disponibile per Leica medioformato. L'accoppiata tra S e 100/2 è, a livello di prestazioni autofocus, meno che pessima: il corpo macchina ha delle modalità autofocus pietose (un solo punto di messa a fuoco) e l'obiettivo è lento, impreciso e ondivago in ogni situazione. Non sono riuscito a mettere a fuoco agevolmente né il paesaggio fuori dalla finestra (con luce delle 15:15, non col buio), né sotto lampade ad incandescenza, né sotto i neon, né sotto le lampade a luce controllata di cui era dotato il posto. Una fatica incredibile, e capacità di tenere il fuoco pari a 0, sia con soggetti dinamici, che statici, che in posa. La mia K-5 è un centinaio di spanne sopra, nelle stesse identiche condizioni non solo il 18-55 andava meglio, ma anche l'A 50/1,4 (manuale) su Af Adapter (in pratica un 85/2.5). Col fuoco manuale la cosa migliora un po', ma il mirino come detto non permette chissà quale precisione. Un po' deludente da questo punto di vista. La qualità ottica, di contro, compensa tutto: il dettaglio è mostruoso, spaventoso, eccellente, stratosferico e quant'altro, come e più della 645Z. Impressionante, anche negli altri aspetti della resa ottica: in questo caso mi è sembra anche avere più naturalezza della 645Z, che invece è un po' più "grezza". Anni luce di distanza dalle normali reflex, anche si parla di sfumature (ma man mano che si alza la quantità le differenze diventano sempre più microscopiche, e giustamente si pagano tanto. Vale per tutti i campi). La resa del sensore è ottima, ma forse su questo punto la 645Z rimane meglio, e neanche di pochissimo: la gamma dinamica è ottima in tutti e due le fotocamere, ma la 645Z ne ha, a occhio, un po' di più e soprattutto gestisce molto, ma molto, meglio le ombre. Aprendole con la Leica si genera banding, rumore, cromie strane, mentre con la 645Z tutto va liscio come deve andare. La grana è sostanzialmente diversa: più presente ma sottile e delicata quella Leica, più attenuata ma grossolana e visibile quella della 645Z. Fino a 6400 iso vince Leica, la grana è decisamente più piacevole; da 12800 la 645Z passa al comando nettamente, perché il rumore Leica diventa un po' troppo presente nelle ombre. Comunque parliamo di una resa molto superiore a quella delle full frame attuali, in entrambi i casi. Forse solo la Sony A7RII potrebbe tenere botta in un confronto di questo tipo. Tutto sommato la Pentax 645Z se la gioca con l'idolo Leica S: migliore gamma dinamica e migliore tenuta al rumore, utilizzabilità maggiore, autofocus molto molto migliore. D'altro canto ha una qualità ottica leggermente inferiore (ma qui contano le ottiche, e Leica ne fa di eccelse ed inarrivabili) ed una ergonomia appena un po' più scomoda. La Pentax 645Z costa però 6000 dollari (ribassata da poco), mentre la Leica SL ne costa 17.000. Leica vale quel denaro in più? Probabilmente sì, perché per me la qualità ottica è il primo parametro per valutare un sistema fotografico, tutto il resto viene in seguito (escludendo il fattore finanziario, ovviamente). Parliamo di cifre improponibili per i fotoamatori, ma è bello giochicchiare con questa roba quando possibile Passiamo alla Leica SL, più a portata degli umani (ricchi). Ho provato la mirrorless Leica, che è appena uscita, corredata del suo obiettivo "kit" Leica 24-90/2.8-4. La fotocamera in foto sembra brutta, mentre dal vivo... no, niente. E' brutta. C'è poco da fare. E' una delle più brutte fotocamere che ho mai impugnato e visto, MA dal vivo devo dire che un minimo guadagna. E' una schifezza, ma è una schifezza un poco meglio dell'A7 (che per me è la base del design brutto di una fotocamera). Non è grossa come appare in alcune in foto, ma l'ergonomia è comunque pessima: sbilanciata, scivolosa, coi comandi posizionati male ed ingestibile con quel bidone orribile (per forme) che è il 24-90, che è veramente enorme e stona tantissimo sul corpo cui è associato. Anche la SL, come la S, ha i tasti "muti", ed è quindi ingestibile senza manuale di istruzioni appresso. Ha però un comodissimo joystick gommoso che aiuta a navigare molto facilmente nei menù, ed a scegliere in maniera veramente efficace, intuitiva e veloce il punto di messa a fuoco. Di sicuro il pezzo migliore della SL è il mirino elettronico: è alquanto meraviglioso e favoloso, perfetto e con un focus peaking preciso e non fastidioso per gli occhi. Ha un po' di flickering con le luci al neon, ma è ben poca cosa rispetto agli altri mirini elettronici che ho provato. Sinceramente pensavo che Sony fosse arrivata a buon punto con i suoi EVF, ma qui siamo non su un altro pianeta, ma in un altro universo. C'è ancora parecchia evoluzione possibile nel campo, e Leica per ora stravince. Impressionante, mi è piaciuto proprio tanto. Passando all'autofocus, è decisamente migliore di quello della sorella maggiore, per fortuna: ha punti di messa a fuoco in abbondanza e sparsi per tutta l'area del sensore. La selezione automatica fa un po' schifo e pena (in pratica mette a fuoco sempre al centro e basta, o almeno io non sono riuscito a convincerla a fare diversamente), ma selezionando manualmente il punto di fuoco la macchina non sbaglia ed è precisa. Non è particolarmente veloce, ma neanche troppo lenta: diciamo mediamente sopra i livelli della mia Pentax K-5 (che non è certo il top fra le reflex), in situazione di luce artificiale. Un po' di difficoltà a focheggiare ce l'ha avuta alle distanze minime di messa a fuoco, con molti tentennamenti. Il 24-90/2.8-4 è veramente un obiettivo (per me) senza senso, grosso e neanche particolarmente luminoso, ingestibile con quel corpo macchina e neanche qualitativamente eccezionale: foto ottime, ma parliamo di 5000$ di obiettivo su 7000$ di fotocamera, ci mancherebbe. Ma niente di più di un 24-70/2.8 di Canon e Nikon, che fra l'altro sono anche nettamente più veloci nella messa a fuoco. E ancora molto sotto alla medio formato con i fissi (e anche qui... ci mancherebbe). Le immagini, come detto, sono ottime ma nulla di strabiliante: da questo punto di vista la SL le prende dalla S e anche dalla 645Z (ovviamente), ma anche dalla D800, per quel che ho visto. E probabilmente dalla Canon 5Ds da poco uscita, così come dalla Nikon D810. Al contrario della S, quindi, la Leica SL non mi è sembrata valere i soldi che costa, sembrandomi più adatta ad un amatore spendaccione che a qualcuno a cui serva veramente "qualcosa in più". L'unico elemento strepitoso è sicuramente il mirino, il miglior mirino elettronico su cui si possa posare occhio.
  8. Buongiorno a Tutti Sto accarezzando da tempo l'idea di acquistare una reflex digitale (Nikon o Canon). In passato quando le fotocamere erano analogiche ho utilizzato con buoni e a volte buonissimi risultati diverse fotocamere. La prima fu una Zenith un po rudimentale, ma molto efficace, poi seguirono le Pentax MX, ME, K1000. A parte la ME con le altre ho sempre avuto un ottimo feeling. Con l'avvento delle digitali mi sono scoperto quasi totalmente incapace di fare foto decenti. Qualche risultato accettabile l'ho ottenuto con una Panasonic LUMIX. La cosa che più mi disturba è quel, a volte impercettibile, intervallo di tempo che passa tra la pressione del pulsante di scatto e l'inizio dell'acquisizione dell'immagine da parte del CCD. Dal mio punto di vista la fotografia è in gran parte "cogliere l'attimo" e quell'intervallo l'attimo me lo fa perdere sempre. E poi mi vengono mosse. Con le analogiche di questi problemi non ne ho mai avuti. Ora però non posso fare a meno di chiedermi: Che differenza c'è tra l'utilizzare una reflex digitale e una (ad esempio) una mirrorless? Quale è la differenza di funzionamento tra le due? Mi chiedevo: Nelle reflex il sensore è sempre attivo e viene esposto al momento dello scatto o viene attivato al momento dello scatto? Nelle mirrorless il sensore è sempre attivo e viene memorizzato al momento dello scatto o viene attivate e memorizzato al momento dello scatto? Le sarei molto grato se foste così gentili da chiarirmi questi dubbi. Grazie
  9. Ciao a tutti, sono nuovo su questo forum e mi serviva qualche dritta. Vorrei avvicinarmi al mondo della fotografia, perché mi ha sempre entusiasmato, e quindi opterei per una reflex di fascia entry level. Ho girato un pochettino su snapsort ed ho letto qualche recensione, e la migliore per qualità prezzo dovrebbe essere la Pentax k-500. Quindi sarei attratto dal prendere quella, soltanto che in un certo senso temo di fare una scelta sbagliata, non optando per il classico mercato canon-nikon. Voi cosa mi consigliate?
×
×
  • Create New...