Jump to content

Recommended Posts

Guest

E come ogni anno, anche quest'anno, ho tentato di fotografare il cielo stellato.
6 tentativi, ma con sole due serate serene (un record, nei precedenti 30 tentativi ero riuscito appena a trovare un'oretta serena...): la prima l'ho sprecata per alcuni problemi tecnici (risultato= due buone foto... fuori fuoco), la seconda è andata un po' meglio anche se mi sono un po' perso fra chiacchiere e nervosismo.
Spiego meglio: eravamo in notturna a Campo Imperatore con un paio di amici, quando una macchina sulla strada ha affiancato le nostre lasciate parcheggiate, e ci ha girato attorno per un bel po'. Temendo qualche malintenzionato ci siamo fatti una bella corsa agitata, in piena notte e in montagna, verso le auto. Per fortuna l'altra auto si è allontanata senza problemi: però da quel punto in poi siamo rimasti un po' agitati, e le foto ne hanno risentito...

In ogni caso la meno apprezzata su Flickr è quella che invece è la mia preferita (ovviamente): una Via Lattea "da parte a parte" ripresa col fish-eye puntato verso l'alto; si vedono chiaramente i monti a sud e una parte di quelli a nord... in alto, nella foto :D
Ho provato a fare una cosa un po' diversa dal solito cielo ambientato, giusto per sperimentare.

Dopo tante chiacchiere, eccovi la foto:

29673568662_6db2634c8d_z.jpg
Coast to Coast: Via Lattea / Milky Way by Federico Tomasello, su Flickr

 

Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5 fish-eye, @10mm, su cavalletto.
Exif: M, f/3,5, 30s, 3200iso.

In PP: tutto su LR. Oltre le normali cose (contrasto ed esposizione), un paio di filtri radiali. Uno sulla Via Lattea, per esaltarne luminosità e colori, uno inverso sul resto del cielo per contrastarlo e scurirlo un po'. Varie spennellate per eliminare un po' di inquinamento luminoso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fuori completamente dalla mia portata, però ti giro quanto detto a suo tempo ad Al, una bella ripresa ma al di sotto di quanto si vede in giro, sia per location che per nitidezza. Ripeto per me irragiungibile un risultato del genere e ben al di sopra di molte altre che circolano ma non al top. Comunque te ne ho stellinato un'altre che secondo me supera questa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhe io la trovo splendida, ma amo così tanto le stellate, che anche una foto alla sola Via Lattea per me è perfetta.

Ora conscio dei mille problemi che si hanno durante le riprese, posso fare considerazioni più ponderate.
In effetti l'ambientazione è poco presente nella scena, le parti nere sopra pensavo fossero rimasugli di un collage (anche se "conoscendoti" so che non li avresti mai lasciati). 
Alle dimensioni proposte è da mascella sul tavolo, ma aprendola in grande su flickr vedo molto rumore, probabilmente aggravato dalla post. Guarda, quest'anno pur avendo avuto occasioni, non sono mai riuscito a sfruttarle....
Ho studiato la teoria per un anno ... ma la pratica è tutt'altra cosa :(

(Avevo intenzione di acquistare un astro-inseguitore fatto da un ragazzo di Macerata, ma a quanto pare non li costruisce più e quindi mi devo arrendere all'idea di usare quello che ho [ovvero solo la 70D + sammy] oppure acquistare un astro-inseguitore spendendo il doppio del preventivato) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

LA via lattea mi sembra venuta benissimo e le stelle belle ferme e a fuoco. Non mi piace il "contorno", nel senso, l'idea  del fisheye è ottima, ma allora avrei voluto piu monti  sopra e sotto, che mi facesse capire appunto la scelta dell'obiettivo...se no me lo dicevi avrei pensato che eri dentro una specie di grotta, o sotto una tettoia :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Per quanto riguarda l'ambientazione: l'unico obiettivo che supera i 180° di angolo di campo è un vecchio fish-eye Nikon, prodotto in poche decine di copie, che costa circa 100.000 €... non me lo posso permettere :P
L'importante per me era riprendere l'intera Via Lattea (di solito fotografata sottoforma di arco, cosa che non è...), le montagne sono "quelle che ci entrano", né di più né di meno.

Per quanto riguarda il rumore: sono anni che non me ne preoccupo più, quando si stampa scompare tutto ;)
Ho stampato la precedente Via Lattea 40cm sul lato corto, e la stampa è splendida; la foto era fatta a 6400iso, il doppio di questa...
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Abulafia dice:

Per quanto riguarda l'ambientazione: l'unico obiettivo che supera i 180° di angolo di campo è un vecchio fish-eye Nikon, prodotto in poche decine di copie, che costa circa 100.000 €... non me lo posso permettere :P
L'importante per me era riprendere l'intera Via Lattea (di solito fotografata sottoforma di arco, cosa che non è...), le montagne sono "quelle che ci entrano", né di più né di meno.

Per quanto riguarda il rumore: sono anni che non me ne preoccupo più, quando si stampa scompare tutto ;)
Ho stampato la precedente Via Lattea 40cm sul lato corto, e la stampa è splendida; la foto era fatta a 6400iso, il doppio di questa...
 

ci potrei fare un pensierino a quell'ottica :)))

PEr il rumore, hai ragione, bisogna ceh stampi un po piu spesso..mi manca il raffronto degli scatti fatti portati su "carta"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
29 minuti fa, Stefano Grechi dice:

ci potrei fare un pensierino a quell'ottica :)))

PEr il rumore, hai ragione, bisogna ceh stampi un po piu spesso..mi manca il raffronto degli scatti fatti portati su "carta"

Scoprirai belle sorprese: maschere di contrasto che diventano dettaglio, rumore che sparisce, maggiore leggibilità di tutto...
Di contro scoprirai pure: che il tuo monitor è troppo luminoso, che i colori non sono quelli che sembrano e che 9/10 delle foto che fai sono inutili (almeno nel mio caso) :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
5 minuti fa, Doctorow dice:

Intanto, finalmente qualcuno che sfata l'ossessione da rumore. Alzate gli ISO quando servono!

Da totale inesperto del genere, mi pare splendida. In giro se ne vedono di migliori? Può darsi, a me sinceramente non pare. Escludo ovviamente quelle di cui conosco l'attrezzatura utilizzata che costa svariate migliaia di euro in più di quanto spendiamo noi "amatori".

Sull'ambientazione, a me non sembra così fondamentale, il soggetto è la via lattea ed è ripresa molto bene. 

L'ossessione per il rumore è devastante, e rappresenta bene la totale crasi che c'è ormai tra la fotografia come risultato e la fotografia come pippa tecnologica :D
Le foto si guardano in due modi:
- Su un monitor (grande o piccolo che sia, tv, pc, smartphone o tablet), dove le dimensioni non permettono al rumore di rovinare l'immagine. Si guarda un francobollo, il rumore non può dare fastidio.
- Su stampa, e in questo caso gran parte del rumore viene "assorbito" dalla stampa.

Dove dà fastidio il rumore?
Sui crop spinti (ma in quel caso o hai esigenze particolari, o non sai fotografare) o nella visualizzazione della foto al 100% (e allora non hai niente altro da fare nella vita che controllare il rumore; buon per te, ma io impiegherei meglio il tuo tempo) :D

Per quanto riguarda la qualità: sì, in giro se ne vedono di molto meglio, ma non le ho fatte io quindi a voi tocca commentare questa qui :P
Anche io ne ho fatta una meglio di questa serie pubblicata, ma le migliori le pubblico sempre all'ultimo in un set a parte. La vedrete (in quel caso ho usato l'astrotracer).

L'ambientazione serve solo per far vedere che la Via Lattea è completa da nord a sud, e che è lineare e non curva, null'altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...