Jump to content
Andrea Finotti

tramonto controluce

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Ho bisogno di aiuto: ho scattato la foto allegata con filtro ND1000; ISO 100; 24mm; F/29; 60 secondi.

Il filtro l'ho utilizzato sostanzialmente per l'effetto seta, ma pensavo che il tempo di scatto giovasse anche all'esposizione delle rocce che invece sono uscite clamorosamente sottoesposte.

Non capisco se è normale, o se ho sbagliato qualcosa, o se mi confermate che è necessario fare più di uno scatto, sovraespondone uno, per evidenziare i soggetti che altrimenti rimangono sottoesposti.

Lo scatto mi piace anche così, ma non mi appaga al 100%.

Ho provato a post-produrre in Lightroom in questi modi: 1. provando a schiarire le rocce, ma dire che non erano dettagliate è poco e schiarendole erano un rumore unico. 2. ho provato in Photoshop ad unire due livelli, questo ed uno composto dalla stessa foto sovraesposta (anche questa in allegato); il problema è che la sovraesposta, oltre ad essere comunque rumorosa, non sortiva l'effetto desiderato e riempiva comunque di rumore le rocce. :( In più dovevo ridurne l'opacità altrimenti mi andava a coprire l'effetto seta e quindi, le rocce, oltre che rumorose, risultavano comunque scure.

Possibile che si debba diventare così matti per un controluce? io vedo delle foto che sono ben esposte e super dettagliate in ogni piano nonostante abbiano il sole bello frontale (come nel mio caso).

Grazie, ciao

Andrea

 

IMG_4536-Modifica.jpg

IMG_4543.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao secondo me lo sbaglio più grande sta nella chiusura del diaframma ad f29 così facendo sei andato in diffrazione ed hai perso i dettagli. Se mi permetti ti do qualche suggerimento, chiudi il diaframma massimo f13 se la lente lo consente, poi esegui uno scatto con l'esposizione giusta per il terreno, senza muovere là reflex esegui uno scatto per il sole per avere un effetto stellato non hai neanche bisogno del filtro nd. Dopo unisci con LR in modalità hdr, io proverei prima senza filtro, una volta trovato il punto di fuoco passerei in manuale e farei tutte le prove fin quando non ti avvicini a quello che vuoi ottenere. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora io partirei dal fatto che un unico scatto in queste condizioni non ti permette di avere una gamma dinamica tale da riuscire a prendere tutto correttamente esposto. Non so che macchina hai ma dubito abbia un sensore così performante (sinceramente non sono nemmeno sicuro se esista).

detto questo devi necessariamente avere minimo due scatti con i quali andare a coprire la maggior escursione tra il bianco ed il nero. Uno scatto esponi per la parte alta (le rocce in basso saranno necessariamente sottoesposte), e l'altro lo esponi per le rocce in basso ( in questo caso il cielo si brucerà)

adesso in post con il programma che usi avrai due scatti da sovrapporre e fondere mascherando le parti che sono fuori istogramma (neri chiusi e luci bruciate) per ottenere un risultato più piacevole 

prima di tutto ciò le impostazioni sono da rivedere particolarmente sul diaframma con il quale non andrei oltre 16/18....;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho una EOS 100D quindi sicuramente non ha un sensore super! :) 

Ma scusate l'ignoranza.. per fare lo scatto sovraesposto, mantenedo la macchina nella stessa posizione, devo cambiare il punto di messa a fuoco, giusto? Poi immagino debba impostare la lettura spot dell'esposimetro...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si devi avere prima di tutto la macchina ferma nella stessa posizione come indicato da Sal (quindi cavalletto, miglior soluzione, o poggiata da qualche parte), poi devi cambiare il punto dove vorrai esporre (quindi il punto di fuoco spostandolo con il cursore , ma ti consiglio di giocare con il fuoco manuale senza automatismo perchè in condizioni estreme, quali il controluce, dubito riesca a mettere a fuoco da sola)

Ovviamente posiziona il cursore su una parte intermedia di luminosità della porzione della scena in modo da sfruttare la più ampia gamma dinamica offerta dal sensore......operazione che dovrai eseguire per entrambi gli scatti 

Oppure puoi effettuare una sequenza di scatti in bracketing ossia scatti (che posso essere più di uno) che differiscono tra loro per esposizione quindi uno correttamente esposto e gli altri con esposizioni differenti in stop  ( -1 / 0 / +1 ) oppure ( -2 / -1 / 0 / +1 / +2 ) e poi fonderli in post (ma non saprei indicarti come perchè non l'ho mai fatto :rolleyes: ma soltato letto)

E detto questo spero di non aver sparato qualche ca*****ta :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

o utilizzi uno scatto unico correttamente esposto (cioè con la lettura esposimetrica su tutta l'area) in modo che l'esposimetro faccia una media ponderata sulla luce globale della scena e poi la processi con SNS HDR, o fai come detto da bobol cioè vai di bracketing impostando i tre scatti in 0, +2, -2, poi le dai in pasto sempre a SNS HDR scegli un preset (consigliato default o LDR o morbido, lo salvi in formato tiff sRGB 16 bit e lo riprocessi con il software che utilizzi di solito.

ah dimenticavo diaframma max f14, nd1000 mi sembra troppo e allungando il tempo di esposizione si scalda il sensore e introduce rumore quindi potresti benissimo farne a meno o uno meno invasivo ND8 ad esempio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...