Jump to content
Sign in to follow this  
MadEly

Il Chitarrista più fotogenico del mondo!

Recommended Posts

Sabato sera al motor fest ha suonato un gruppo metal di cui al momento nemmeno so il nome! (mi sto prodigando per ricercarli e fargli avere le foto che gli ho fatto perché tra tutti erano uno più fotogenico dell'altro!), questi sono tre scatti selezionati del chitarrista che si è prodigato per essere ancora più fotogenico di quanto già non fosse (mi faceva cenni con la testa di fotografarlo, che narciso!).

Anche qui ho scattato ad Iso piuttosto alti:

Priorità diaframma f 2.8

ISO 1600

tempi variabili in base alla luce, nella fattispecie queste foto sono

1/3000

1/1500 (le due centrali)

1/8000 (!!!!! l'ho notato ora! O_O)

In PP ho, come mio solito, esasperato la chiarezza (+80!) e il contrasto (+40) ho desaturato (-30) e dato un tocco in più alle luci (+15/+20 in base alla foto).

L'ultima invece l'ho voluta scurire ancora (sullo sfondo c'erano degli elementi di disturbo appena percettibili) quindi ho abbassato le ombre (-30)

b49dcc5e6af4640e4c0d7c2328bcf0.jpg

f998d989c4e42272587efe42d5aed0.jpg

1e9e090104927c3abd72dd3393bf65.jpg

8a22392aa225c693427fa4816ceb93.jpg

Insomma, alla fine sono davvero soddisfatta :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mia preferita è la seconda.. è un sacco rock! L'unica cosa (ma attenzione! parlo da enorme ignorante!!) è che mi sarebbe piaciuto si vedesse un po' più di chitarra.. poi magari mi sbaglio. Comunque bellissimi scatti!

Che programma utilizzi per la PP?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non c'è giusto o sbagliato in questo caso, dipende dai gusti :-) io ho tagliato di più la chitarra perché volevo dare risalto a lui, con tutta la chitarra visibile sarebbero entrati in campo elementi di potenziale disturbo e la visione mi sembrava troppo ampia (ne ho tante di foto fatte a lui e alcune con visioni, appunto, più ampie, queste sono solo una raffinatissimissima selezione!). In questi casi va tutto a gusto personale! :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

"Voto" per la prima, proprio per la composizione un po' più allargata e la buona nitidezza, e la terza, veramente un bel momento colto, molto energico. Degna di una rivista.

La due non mi dice molto: il taglio della mano e della chitarra, nonostante lo sguardo del musicista porti in basso, mi dà molto fastidio.

La quattro è troppo martoriata dal rumore e quindi troppo poco nitida, ma la composizione mi piace. Forse un b/n la recupererebbe un po', ma dubito si riesca a recuperare "lo sguardo" del musicista, che mi sembra centrale ma invisibile per limiti tecnici. Un peccato scattare ad 1/8000 ed 1600ISO, ci sarebbe stato un ISO100 e 1/500.

(Ai concerti non è male scattare in M, con diaframma impostato per la giusta pdc e tempo per evitare il mosso, e regolare gli ISO volta per volta. O scattare in priorità di sensibilità, se la macchina lo permette, ma si rischiano foto mosse. O in priorità di tempi ed apertura, in pratica M con gli ISO automatici).

In generale mi piace molto la tua post-produzione, però ho notato che gli istogrammi sono tutti appoggiati a sinistra, al contrario di quel che si cerca di fare normalmente.

La misurazione dell'esposizione ai concerti è molto difficile, ed in questo caso mi sembra cannata in pieno, anche se recuperata in PP.

Scattato in spot, media centrale ponderata o matrix?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho provato a scattare con Iso automatico ma mi innervosiva perché la macchina tende sempre a scattare con Iso più bassi (per evitare il rumore) ma facendomi uscire foto decisamente troppo mosse (sempre scattando con priorità diaframma). Scattando in priorità tempi, con le luci che variavano sempre, il diaframma avrebbe rischiato di chiudersi troppo perdendo l'effetto sfocato che invece mi è caro (anche se spesso, in situazioni del genere, vengono fuori gli errori). Ergo ho deciso di alzare gli Iso (forse troppo, avrei potuto scattare tranquillamente a 800 Iso con tempi più brevi ma comunque accettabili per la situazione, mea culpa, per la prossima volta sarò pronta) e lasciare che i tempi fossero sufficientemente rapidi da evitare il mosso.

La MaF del mio obiettivo però non mi soddisfa per niente, temo dovrò consultare un tecnico o, drasticamente, cambiarlo.

La messa a fuoco era matrix, mi ero ripromessa di provare a scattare in spot, ma presa dalla foga del momento mi sono scordata -.-

Il fatto è che ai concerti la misurazione dell'esposizione è quasi impossibile! le luci cambiano in continuazione..

Share this post


Link to post
Share on other sites

wow... bel thread... :D

da ex chitarrista ;) ti direi...

la prima: composizione 10, e l'azione é congelata alla perfezione. é una posa un po' troppo tipica ma la foto é comunque molto ben riuscita.

la seconda: mi ricorda molto l'epoca grunge, la foto é ben realizzata (anche il taglio della paletta ci sta secondo me) ma la posa é vista e rivista e il manico un po' troppo sfocato.

la terza: la mia favorita.posa originale ed energica, mi piace (anche se a qualcuno potrebbe sembrare un difetto) che l'attacco del body alla tracolla della chitarra é il punto piú congelato. secondo me da dinamismo e mette lo strumento in evidenza (in un punto di stabilitá: il body della chitarra che in basso é FERMO mentre la testa del chitarrista in alto che é in movimento). mi piace pure che si veda l'espressione (le foto dei musicisti nascosti dai capelli non mi sono mai piaciute..)

la quarta: a parte il rumore e che mi sembra sfocata non ci trovo niente di 'bello'. una foto come mille altre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ho provato a scattare con Iso automatico ma mi innervosiva perché la macchina tende sempre a scattare con Iso più bassi (per evitare il rumore) ma facendomi uscire foto decisamente troppo mosse (sempre scattando con priorità diaframma). Scattando in priorità tempi, con le luci che variavano sempre, il diaframma avrebbe rischiato di chiudersi troppo perdendo l'effetto sfocato che invece mi è caro (anche se spesso, in situazioni del genere, vengono fuori gli errori). Ergo ho deciso di alzare gli Iso (forse troppo, avrei potuto scattare tranquillamente a 800 Iso con tempi più brevi ma comunque accettabili per la situazione, mea culpa, per la prossima volta sarò pronta) e lasciare che i tempi fossero sufficientemente rapidi da evitare il mosso.

La MaF del mio obiettivo però non mi soddisfa per niente, temo dovrò consultare un tecnico o, drasticamente, cambiarlo.

Ai concerti l'autofocus va abbastanza in crisi, per lo stesso motivo per cui vanno in crisi gli automatismi per l'esposizione. Non gli addossare troppe colpe.

Le foto di concerti, oltre la macro, sono sicuramente il genere in cui mi trovo meglio a fotografare in manuale, molto meglio che con l'autofocus (ovviamente è un'opinione *strettamente* personale).

La messa a fuoco era matrix, mi ero ripromessa di provare a scattare in spot, ma presa dalla foga del momento mi sono scordata -.-

Il fatto è che ai concerti la misurazione dell'esposizione è quasi impossibile! le luci cambiano in continuazione..

Proprio per quello la misurazione spot è fondamentale: gli altri tipi di misurazione vanno bene per le panoramiche del palco o le foto di insieme, ma i ritratti dei musicisti vanno necessariamente fatti in spot. La prossima volta non passare proprio per matrix, usa spot e non "come prova": foto di questo tipo escono meglio senza sbattersi ;)

Comunque fare foto ai concerti è una fatica enorme, ed il tuo risultato è più che buono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@massimo Grazie! la quarta mi sono accorta di aver caricato la foto sbagliata, dopo carico quella "giusta". In effetti questa è pure fuori fuoco! Oltre che troppo rumorosa.

@Abu Il prossimo weekend andrò a Umbria Jazz e scatterò sempre in spot. Mi mette un po' in crisi il manuale totale ma non perché non sappia usarlo, semplicemente perché temo perderei più tempo a fare le varie regolazioni che a fotografare dato che le luci hanno un cambiamento così repentino che non ci si sta dietro. In passato, quando ancora vivevo a Perugia, feci, con la mia ormai ex D3000, delle foto ai musicisti di giorno. In quel caso scattavo in manuale perché le variazioni di luce non erano così preponderanti. Farò lo stesso quest'anno.

Tu come fai a fotografare in manuale ai concerti serali? non impazzisci?

Potrei giusto optare per il fuoco manuale, anzi, forse è anche meglio... farò anche questa prova.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco un'altra foto del chitarrista, le altre tre invece sono del cantante e del bassista, anche se non inerenti al titolo! :-)

9e32935f6c611898f193ad3db3c73a.jpg

33132e109df4ef0a954cfffbfcf00d.jpg

3546ca62b8098e933d1c7e11ed4749.jpg

3db4f86e42a7c2ba0931d3d3a57058.jpg

@Abu: mi ero dimenticata di risponderti riguardo agli istogrammi. Sì in effetti è vero tendono tutti a sinistra, e anche piuttosto vistosamente, ma questo perché in determinati generi di foto (come queste per esempio) ricerco il contrasto forte, la luce dura, le ombre marcate e di conseguenza è ovvio che saranno preponderanti i neri rispetto ai bianchi.

Credo che la regola degli istogrammi non si possa sempre prendere alla lettera, queste foto erano comunque già di per sé, anche senza PP, tendenti a sinistra per via della situazione, io non ho fatto altro che marcare ancora di più questa tendenza :-)

Ovvio è che se andassi a fotografare un paesaggio, o un insieme di fiori o un bambino dalla pelle morbida, la mia PP non potrebbe essere questa :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

@Abu Il prossimo weekend andrò a Umbria Jazz e scatterò sempre in spot. Mi mette un po' in crisi il manuale totale ma non perché non sappia usarlo, semplicemente perché temo perderei più tempo a fare le varie regolazioni che a fotografare dato che le luci hanno un cambiamento così repentino che non ci si sta dietro. In passato, quando ancora vivevo a Perugia, feci, con la mia ormai ex D3000, delle foto ai musicisti di giorno. In quel caso scattavo in manuale perché le variazioni di luce non erano così preponderanti. Farò lo stesso quest'anno.

Tu come fai a fotografare in manuale ai concerti serali? non impazzisci?

Potrei giusto optare per il fuoco manuale, anzi, forse è anche meglio... farò anche questa prova.

Nessun impazzimento, ma in effetti sono un po' agevolato dalle ottiche manuali.

Imposto il tempo attorno al tempo di sicurezza (di solito 1/80-1/125 con 58 e 85mm, 1/160-1/250 con il 135mm), e regolo la macchina a 800-1600ISO.

Il diaframma lo controllo con la stessa mano della messa a fuoco, vedendo in tempo reale luminosità e pdc.

La ghiera dei diaframmi dell'85 e del 135mm è "preset", cioè non è a scatti stop per stop: si imposta l'apertura minima che si vuole utilizzare (ad esempio f/4 o f/5,6) e la ghiera dei diaframmi sarà libera di girare dall'apertura massima a quella minima impostata, liberamente ed in maniera fluida.

Il diaframma si chiude contestualmente al girare della ghiera, quindi il mirino si oscura e fa vedere la pdc reale man mano che si gira. In questo modo è facile e veloce "cambiare impostazione".

In realtà poi nel 90% dei casi basta tenere la massima apertura fissa, un tempo fisso per evitare il mosso e giochicchiare solo con gli ISO, da 800 a 12.800 nei momenti più bui.

La doppia ghiera in questo caso è utilissima.

Comunque non è solo questione di tecnica o attrezzatura, quanto di osservazione: di solito i musicisti "ripetono" determinati movimenti ed espressioni più volte in un concerto. E allo stesso modo le luci seguono schemi abbastanza ripetitivi.

Di solito passo almeno 1-2 canzoni a cercare di capire cosa e quando posso fotografare, e poi il resto del tempo a scattare con cognizione di causa.

Ammetto che se si conosce il gruppo che suona si fa molta meno fatica: ad esempio prima che gruppi "famosi" suonino le loro "hit", è opportuno stare molto attenti. Di solito durante gli "inni" conosciuti da tutti danno il meglio di loro, quindi occhio alle prime note.

Nel caso di concerti meno famosi invece tocca osservare un po' e poi regolarsi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi lascio alle vs. discussioni tecniche lucrando le informazioni che ti darà Ab.

Niente commenti tecnici, non sono in grado, solo opinioni di getto:

molto bella la seconda per composizione, attimo colto, taglio e via dicendo

molto bella la prima, che rispetto alla seconda è anche più nitida.

la terza mi piace per il taglio ma il viso è troppo... sfocato? Vedo che la cinghia a fuoco, forse ci sei andato giù troppo pesante con la pdc? Però bella davvero la composizione.

la quarta non pervenuta. Aspetto quella buona.

Certo che... hai stile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Abu grazie mille per le dritte! certo 12.800 Iso sono davvero troppi! non so con che corpo scatti tu ma nonostante la mia D7000 regga bene il rumore, a quei livelli è davvero un pugno nell'occhio... in generali il mio limite è 2500 e già mi disturba.

Usi un tasto Fn come anteprima anche per la pdc? Io l'ho impostato, ma in questo caso non l'ho usato per il semplice fatto che cercavo di cogliere l'attimo, seguivo i movimenti dei musicisti con il dito puntato sullo scatto, pronta a cogliere il momento.

Come dici tu devo avere pazienza ed osservare... Ad umbria jazz sarò in totale vacanza, avrò tutto il giorno e tutta la sera!

@Fabio mi sono dimenticata quella "buona" che poi forse tanto buona non è... mi piaceva la luce rossa impregnata nel ghiaccio secco dietro al chitarrista, ma in realtà il taglio non finisce di piacermi

6b996bb3d7c0e93f7bc27574bc83b0.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, è bella anche questa, niente da dire. Gli effetti con il ghiaccio secco poi rendono bene.

Regge bene a 2500 ISO???? La mia regge bene i 200!!! Sono triste.

Share this post


Link to post
Share on other sites

molto blle le ultime foto! specialmente quella con voce e basso..... l'unica cosa che ti posso consigliare é di cercare punti di vista fuori dal mucchio, di beccare sempre la faccia/espressione e di dare ilgiustorisalto allo strumento che é compagno e co-protagonista delmusicista... :)

ancora brava!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ho una Pentax K-5, che ha lo stesso identico sensore Sony della tua Nikon D7000, ma una tenuta agli ISO appena un po' più pulita (ma roba infinitesimale) grazie al processore d'immagine Pentax.

Questa è un 6400ISO http://goo.gl/AtwkX

Secondo me puoi tirare molto più che 2500ISO, magari lavorando un po' in PP.

Non ho un'anteprima di pdc, ho direttamente la pdc finale con le ottiche manuali con ghiera dei diaframmi: quando chiudi il diaframma, questo si chiude immediatamente e resta chiuso, e non si attiva solo durante lo scatto come normalmente fanno gli obiettivi automatici.

Il lato negativo (in generale) è che si scurisce il mirino, ma ai concerti questa cosa diventa positiva perché ti permette di valutare la luce immediatamente, senza dover spingere e controllare nulla.

Ottime anche le foto aggiunte, comunque. Questo gruppo ti aveva proprio ispirato :D

Anche se sempre rumorose e un po' spappolate: probabilmente è la chiarezza applicata in PP a marcare quell'effetto. O magari qualche limite dell'obiettivo (che obiettivo usi?).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Regge bene a 2500 ISO???? La mia regge bene i 200!!! Sono triste.

Ma che macchina hai? Comunque sulle foto della bambina la tua ha una nitidezza spettacolare!

Una 450D e la foto è stata scattata con il 50ino. In effetti è tempo di cambiarla ma non ho ancora bene idea di cosa voglio. Sicuramente farò un upgrade nel senso che non ho voglia (e non penso valga così tanto la pena) passare ad un modello più recente della stessa serie. Sto aspettando che esca la 7D mark II (se esce) e valutarne il riscontro della critica. Ci penserò ho tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

@Abu: mi ero dimenticata di risponderti riguardo agli istogrammi. Sì in effetti è vero tendono tutti a sinistra, e anche piuttosto vistosamente, ma questo perché in determinati generi di foto (come queste per esempio) ricerco il contrasto forte, la luce dura, le ombre marcate e di conseguenza è ovvio che saranno preponderanti i neri rispetto ai bianchi.

Credo che la regola degli istogrammi non si possa sempre prendere alla lettera, queste foto erano comunque già di per sé, anche senza PP, tendenti a sinistra per via della situazione, io non ho fatto altro che marcare ancora di più questa tendenza :-)

Ovvio è che se andassi a fotografare un paesaggio, o un insieme di fiori o un bambino dalla pelle morbida, la mia PP non potrebbe essere questa :-)

Mmm, se c'è molto contrasto l'istogramma si appoggia sia a destra che a sinistra, altrimenti ci sono solo i neri e non i bianchi.

Al di là del risultato finale che si vuole ottenere avere un istogramma equilibrato durante lo scatto rende il file più facilmente lavorabile in PP, in ogni caso.

Secondo me il fatto che ti spunti tutto quel rumore è dovuto proprio dal ricercare, in fase di scatto, troppo i neri.

Prova ad esporre "regolarmente" e creare lo stesso effetto solo in PP: per me ottieni lo stesso risultato ma con immagini più nitide e leggibili, ma ugualmente "sporche" ed aggressive come impatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Abu bellissima la foto! considera che io in PP non ho dato nemmeno un filo di luminanza, ho voluto tenere il rumore così com'era per lasciare l'immagine un po' più "sporca". Però forse, come dici tu, dovrei cercare di esporre correttamente e semmai ricreare poi l'effetto in PP, semplicemente ho paura che andandoci troppo pesante con la PP poi escano comunque immagini troppo rumorose. Farò delle prove!

Comunque sì, aumentando la chiarezza in modo esasperato come l'ho aumentata io il rumore aumentava, oggi in pausa pranzo ti posto una di quelle immagini in originale senza PP, ora proprio non ho tempo che devo scappare al lavoro.

Questa cosa delle ottiche manuali mi ispira non poco... aprirò un thread apposito in cui mi illuminerai!

@Fabio Se vuoi cambiare corpo devi fare un salto di qualità, comprare un corpo nuovo che sia più o meno lo stesso di quello che hai ora non ha senso! Ottima scelta la 7D, ma eventualmente hai preso in considerazione anche la 5D? Di Canon non mi intendo molto, ma un paio di miei amici scattano con 5D con risultati eccellenti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco l'originale della prima foto. Il rumore in effetti è un po' più basso di quella trattata in PP, diciamo che per farla tornare alla stessa quantità di rumore mantenendo tutte le modifiche in PP ho dovuto aggiungere un +20 di luminanza.

11eecbcb1288bf28d37c07e0665c31.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...