Jump to content

Recommended Posts

Guest

Ancora una foto da Cassino e ancora nell'Abbazia di Montecassino.
In questo caso stavo giochicchiando facendo un po' di foto ai pilastri illuminati nettamente dal sole, quando mi sono accorto dell'espressione assorta e concentrata di uno dei turisti.
Trovandola adatta al luogo (silenzioso ed in effetti meditativo come ci si aspetta da un'abbazia) ho provato ad ambientarla allo schema grafico che stavo seguendo.
Fotografare persone non è di sicuro il mio genere preferito, ma il risultato stavolta m'è piaciuto, e quindi ve lo propongo.

14279249951_bcb3f6a186_z.jpg
Meditando / Musing di Abulafia82, su Flickr

Pentax K-5 + Jupiter-9 85/2, a mano libera.
Exif: AV, f/2, 1/1600, ISO100

In pp: tutta sul LR. Conversione in bianco e nero, contrasto e microcontrasto, correzione selettiva sul tizio e altra sullo sfondo, per equilibrare le esposizioni. Stessa cosa sulla porta scura, schiarita.E
Esportazione e lieve maschera di contrasto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vorrei fare troppo il criticone, ma dato che sono concetti che sto studiando voglio provare a dare un parere tecnico/espressivo su ciò che vedo.... spero che Abulafia non me ne voglia! :)

 

Penso che l'inquadratura sia troppo ampia sopra la testa e dietro il soggetto ma trovo molto interessante il ritmo dato dai pilastri e la linea prospettica subito sotto che porta l'occhio direttamente sul soggetto e questa cosa mi piace molto e la trovo ben gestita. :)

Il soggetto però è troppo statico, non vedo un'azione precisa ne una probabile storia da raccontare, posso solo chiedermi cosa quella persona stia guardando con un'espressione così perplessa senza riuscire però a capirlo e la cosa mi genera una certa ansia, il che non vuol dire che sia un male, però.... :).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Non te ne voglio, figurati; posto le foto proprio per sentire pareri, possibilmente critici :D

In quanto all'inquadratura: è quella originale, senza crop né altro: l'ho scattata per mantenere le linee dritte, avrei dovuto inginocchiarmi per tagliare in alto, avendo comunque poi troppo pavimento.
Potrei tagliare l'immagine, in effetti, ma mi piaceva preservare porta e finestra, per meglio identificare il luogo (anche questa fa parte di una serie a Montecassino, il mio primo interesse era mantenere un'unità concettuale sul luogo).

Sono invece contento che la foto ti generi una certa ansia: me l'hanno già detto di altre foto del set a causa dei cieli neri e di altri particolari, e direi che è fra le sensazioni che provavo e volevo suscitare.

Le abbazie per me sono luoghi particolari: fino a 12 anni volevo fare il frate (amanuense :D) perché ne ero affascinato e ancora oggi, dopo 20 anni, mi ci trovo stranamente a mio agio. Essendo un non credente convinto, ma chiedendomi ancora come sarebbe stato, questa cosa mi provoca effetti un po' stranianti, che contrappongono un po' di disagio, ansia ed apprensione alla pace tipica di certe strutture.
Quando ho visto l'espressione di questo tizio mi sono detto che probabilmente ne avevo una simile fino a pochi secondi prima, e quindi ho deciso di fotografarlo (contro i miei principi, visto che non sopporto molto le foto a persone).

Insomma la storia c'è, ma è tutta personale. Mi fa comunque piacere che anche senza spiegazione un po' di quell'apprensione che provo sia filtrata anche dalla foto.

Alla fine credo che sia troppo personale per essere "apprezzata", ma io apprezzo molto comunque i vostri commenti ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ma che edito, è un commento pertinente ed azzeccatissimo :D

Io però la mamma col bambino non l'avrei fotografata (e ce ne erano molte), mi serviva proprio un ragazzo meditabondo perché era quello che passava per la mia mente ;)

Ho atteso un po' che passasse un monaco, ma non si sono fatti vedere ed ho ripiegato sul tizio che più si avvicinava alla posa pretesca :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chiedo scusa a tutti gli amici del forum se mi sono eclissato dopo la mia prima comparsa, non è mia abitudine criticare o commentare per cui mi limito ad osservare in silenzio cercando di imparare (c'è sempre da imparare).

Comunque vi ho sempre seguito e cercato di fare tesoro di tutte le discussioni, consigli e pareri con un grazie particolare ad Abulafia per la sua esaustività (si dice così? Vivendo in Polonia comincio a dimenticare l'italiano!) nelle descrizioni tecniche su quasi tutta la sfera "fotografia".

Ma veniamo al dunque…a me la foto piace così come è, l'atmosfera c'è ed è ben espressa, l'ansia pure.

Forse…ma io sono un patito del formato quadrato (tutti i miei quadri e foto sono impostati sul quadrato), forse dicevo se si tagliasse nel quadrato si toglierebbe un poco di pavimento e la barra di ferro sulla porta, mantenendo la diagonale sull'angolo inferiore sinistro come è già eccetera eccetera.

Infine approfitto per chiedere ad Abu visto che anch'io uso Lightroom, qualche delucidazione su "correzione selettiva sul tizio e altra sullo sfondo" e " lieve maschera di contrasto".

P.S.

Questa volta non ho resistito vedendo tutti i brutti commenti degli altri amici del forum, d'altra parte penso che ognuno di noi fotografa a modo suo, poi…se riesce a trasmettere il proprio messaggio o come si dice in gergo a "raccontare una storia" ha fatto un'opera d'arte o una bella foto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sono stato il primo a richiedere le faccine sul forum, non riesco a parlare su internet senza di loro :D

Il quadrato, per le foto non di paesaggio, è una delle mie prime scelte o quasi. Diciamo che provo prima il 6x7 e poi il 6x6 (per dirla analogicamente), sono due formati che m'affascinano; per i paesaggi invece tendo al 16:10 o al 16:9.

In questo caso però non ho voluto tagliare nulla perché ogni elemento significava, per me, qualcosa: non volevo rinunciare alle ombre, alle colonne, alla diagonale, alla porta, all'ambientazione e ovviamente al tizio (che probabilmente era polacco, tra l'altro...).
Insomma per me è così, tagliarla sarebbe un'altra foto e non quella che volevo (e che probabilmente ha senso solo per me :D ).

Grazie per l'apprezzamento, comunque ;)

Per quanto riguarda Lightroom:

1) La correzione selettiva si fa in tre modi: tramite filtro graduato, tramite filtro radiale e tramite pennello.
-Col filtro graduato modifichi un'area quadrata o rettangolare della foto, da bordo a bordo. E' utile soprattutto per modificare i cieli che occupano tutto il fotogramma da destra a sinistra (per esempio), ma non solo. C'è anche la possibilità di mettere il filtro in obliquo, il che dà spazio ad altri utilizzi.
-Col filtro radiale modifichi un'area rotonda o ellittica della foto. Nella mia ho utilizzato un filtro radiale sulla persona, in modo da dargli meno contrasto (in modo da non coprire i dettagli), più chiarezza (in modo da non renderla scialba) e un po' di nitidezza.
-Col pennello modifichi l'area su cui "spennelli", per l'appunto. In questo caso hai tutta la libertà possibile di decidere dove applicare un determinato effetto (o una serie di effetti) sulla foto. E' utilissimo, oserei dire fondamentale, per recuperare aree bruciate o troppo scure, per esaltare qualche particolare o per renderne meno visibili altri.

Per l'uso di ognuno di questi filtri selettivi ci sono degli ottimi tutorial su Youtube, e se non sbaglio anche qualcuno a cura di Alberto, il webmaster di questo forum.

2) Per quanto riguarda la maschera di contrasto: è uno dei modi in cui si definisce la nitidezza aggiunta in post-produzione. C'è chi la chiama maschera di contrasto, chi sharpening, chi USM, chi unsharp mask, chi nitidezza... insomma, non ha un nome univoco.
Su Lightroom corrisponde al comando "Nitidezza" (o Sharpening sulle versioni in inglese).
Di solito io evito di applicare questo parametro sul raw in LR, ma lo utilizzo solo dopo l'esportazione e il ridimensionamento in .jpg, in modo che sia calibrato per la foto già pronta e non per un formato più grande (riducendosi l'effetto poi sarebbe troppo marcato).

La maschera di contrasto si può dare direttamente da Lightroom o da altri programmi (tipo GIMP e Photoshop), nonché con programmi fatti solo per questo scopo.
Normalmente io utilizzo Noise Ninja che è un programma che applica in automatico un filtro rumore ed una maschera di contrasto leggera senza dover impostare nulla (ed i risultati mi soddisfano).
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Beh, oltre la pellicola 135/35mm o come diavolo la si vuole cambiare, ce n'erano altre di tutt'altro genere, prima, durante e dopo.
Io cerco di non essere vincolato dai limiti tecnici (e la pellicola era un limite), vado a gusto.
Il 6x7 m'affascina, ma m'accontentere anche di una 645 (che però è 4:3). Purtroppo in digitale per me costa infinitamente troppo pure il full frame, figuriamoci le medio formato :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Abu, come sempre eccezionale ed esauriente, mi interessava infatti il pennello, non avevo capito bene come manipolarlo, o meglio, non l'ho mai usato!

Share this post


Link to post
Share on other sites

sul quadrato sono completamente in disaccordo ... per me la foto nasce dalla pellicola 24*36 ed il formato più espressivo di una foto lo trovo proprio nella proporzione dei 3/2

saab 9-3 cabrio og 2.0T

Sent from my iPhone using Tapatalk

Veramente il formato 24x36 è nato dalla pellicola 35mm per film e usata per prima dalla famosissima portatile Leica...prima c'erano le lastrine di vetro 9x12, 6x9, 13x18 etc. Si chiamavano cliché, credo.

O sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

e se non erro da il 35mm come formato è derivata la versione fotografica 135 con formato 24*36...

saab 9-3 cabrio og 2.0T

Sent from my iPhone using Tapatalk

Esatto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Comunque quelle sono le dimensioni o i nomi "commerciali", si fa prima a chiamarlo 3:2, che sono le sue proporzioni e sono più facilmente confrontabili con gli altri formati ;)
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Abu,

 

nessun commento tecnico, solo si percepisce la tua predisposizione alle perfette geometrie!  :)  :)  :)

 

La foto è delicata, molto personale, mi piace, generalmente utilizzo punti di ripresa più bassi, ma qui tutto sommato l'inquadratura più alta favorisce il soggetto.

 

Bella.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...