Jump to content

Recommended Posts

Guest

Oh, questa è decisamente più vicina al mio genere di fotografia, posso parlarne con più cognizione di causa.

Molto bella la scena ed i colori, il riflesso sull'acqua e l'originalità della situazione.
Un po' meno la composizione: per me c'è troppo cielo (anche bruciato in parte) e troppa aria in alto, mentre in basso quel riflesso tagliato grida vendetta ;)
Allo stesso modo quella casa che "tocca" il bordo sinistro avrebbe avuto bisogno di qualche mm in più di spazio, anche tagliando quella successiva (se eventualmente presente).
Forse c'è da correggere qualche distorsione: il palo centrale è verticale come deve essere, sul resto non sono del tutto convinto.

In tutto ciò quello che è sicuro è che quei due fili nell'angolo sinistro io li clonerei al volo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh, questa è decisamente più vicina al mio genere di fotografia, posso parlarne con più cognizione di causa.

Molto bella la scena ed i colori, il riflesso sull'acqua e l'originalità della situazione.

Un po' meno la composizione: per me c'è troppo cielo (anche bruciato in parte) e troppa aria in alto, mentre in basso quel riflesso tagliato grida vendetta ;)

Allo stesso modo quella casa che "tocca" il bordo sinistro avrebbe avuto bisogno di qualche mm in più di spazio, anche tagliando quella successiva (se eventualmente presente).

Forse c'è da correggere qualche distorsione: il palo centrale è verticale come deve essere, sul resto non sono del tutto convinto.

In tutto ciò quello che è sicuro è che quei due fili nell'angolo sinistro io li clonerei al volo.

Lo sapevo! Posiamo dire che ho voluto metterti alla prova? Si, dai diciamolo. Concordo con tutto quello che hai detto. Ho un'unica attenuante e cioè quella di aver scattato questa foto seduto su una piroga in movimento, larga all'incirca 70cm che ad ogni respiro rischiava di ribaltarsi. Per il resto, hai pienamente ragione ed io ti ringrazio  :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo con Abu per le modifiche e le imprecisioni ed anche con Fede sul fatto che in reportage spesso regole e modi corretti vengono superati dal significato.

In questo caso però bastava davvero poco per rendere la composizione migliore (col senno di poi siamo tutti più bravi!  :P )

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me è una gran bella foto... magari avrei ritagliato quei fili della luce dando alla foto una visione più ultra-wide, e come dice abu togliendo un po' di cielo... ma, e dico ma... questo è il bello del reportage... l'imprevedibilità.... io le foto di reportage non le ritaglio mai perchè in quel contesto hanno la loro originalità, anche se avessi potuto tagliare quello o l'altro, questa foto è autentica... l'unica vera domanda che mi viene è, perchè eri così alto di iso? forse è quella la causa del cielo bruciato.... ma so anche che quando si fa reportage si passa rapidamente da una capanna, una grotta, al cielo aperto e o al fiume ... e come spesso capita a tutti, magari ti sono rimasti gli iso alti e non ci hai pensato... :D

Io la penso esattamente come te sulla foto di reportage. E non solo. Se potessi, eviterei qualsiasi intervento in pp che non si limitasse al semplice raddrizzamento dell'immagine. Qualsiasi intervento mirato a stravolgere l'immagine originaria lo considero un voler falsare la realtà. Però mi rendo anche conto che vi sono anche i "puristi" come Abulafia che preferiscono un'immagine tecnicamente "perfetta". Non è semplice riuscire a soddisfare tutte le esigenze..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me, nel reportage, esistono due approcci... il primo è quello studiato, scegli il posto, lo studi, ti presenti all'alba o al tramonto, arrivi attrezzato di tre piedi, filtri e tutto il necessario... scatti... dopo sviluppi... e sviluppi anche tanto!!! per lo stesso principio, scegli un soggetto... cerchi lo sfondo giusto... racconti la storia di un volto e anche li magari... sviluppi in posto produzione quanto vuoi.... l'approccio è già di per se studiato, quindi non artefai perchè nasce già come un progetto....

 

Poi c'è l'attimo fuggente, quel secondo che ti passa davanti... quel momento autentico che colpisce il tuo sguardo e la tua fantasia... li componi come lo vedi... la composizione è istintiva e la foto autentica... quel momento, quell'attimo... quella casa scattata da un barcarola su fiume che traballa... quella foto racconta emozioni, sensazioni..... paure, magari quella di finire in acqua mangiato dai coccodrilli... quella foto, io a gusto mio, la preferisco con i suoi errori autentici

Come detto precedentemente, la pensiamo allo stesso modo ed anch'io prediligo il secondo approccio. Per quanto riguarda gli ISO su cui ho tralasciato di risponderti prima, purtroppo quella foto e molte altro le ho scattate nel periodo dei monsoni con condizioni climatico-ambientali assolutamente micidiali dal punto di vista della scarsa luminosità e non solo. Il mio 28-300 - 3,5-5,6  come ho già avuto modo di dire, ha dalla sua una grande versatilità poiché tale range copre praticamente tutte le lunghezze focali. Per contro, non è per nulla luminoso e, mentre in condizioni normali non crea tanti problemi, nelle condizioni di cui sopra, con aggiunta di polarizzatore e, non ultimo la mia scarsa esperienza....  :wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho avuto modo di provarlo un po' il 28-300, e ti dico:

 

l'ho trovato versatile, ma assolutamente non adeguato alle gamma dinamica della d800... genera anche della grana già a basse iso che sulla d800 non si vede fino a 3200 iso... già sulla mia d700 si è comportato meglio ma sulla d800.... uhm... poi come giustamente dicevi, si fa di necessità virtù e ci si accontenta un po'... il tutto fare che ho trovato veramente e qualitativamente eccezionale sulla d800 è stato il 24-120 f4 vr serie N quello ultimo... la differenza è abissale già a tutta apertura è una lama, è lievemente più piccolo e più leggero del 28-300 ma hanno lo stesso diametro di lente... il 24-120 però ha le lenti della serie N come il 24-70 o il 70-200 2.8, qual'ora avessi modo di provarlo, secondo me vale la pena fare un esperimento 

Mannaggia!! E' da un po' che ci sto pensando ma, come ho già detto a qualcuno, il peso e l'ingombro del 70-200 per me che ho un problema fisico alla mano, è un deterrente non da poco. Ora anche tu mi dici quello che anch'io so già e.... Si perché fermo restando le caratteristiche del 24-70, per me, per le mie esigenze, sarebbe un po' limitato. Quindi? che faccio? mi precipito ad acquistare il 70-200 ed ogni volta, dopo l'utilizzo, mi sottopongo a terapia riabilitativa? Mi hai messo in una bella situazione, eppure, devo decidermi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No il 70-200 è davvero pesante... e ce l'ho... ma se hai un negozio di fiducia che magari ti lascia usare il 24-120 f4 con la tua macchina anche fuori dal negozio, puoi provare a fare qualche scatto e valutarne la resa... in questo modo puoi prenderti il tempo di pensarci con molta calma...!!! 

 

ci sarebbe anche il nuovo ed ottimo 70-200 f4 molto più leggero... ma secondo me costa troppo per essere un f4...cmq il 70-200 f4 pesa come il tuo 28-300 e circa la metà del 70-200 2.8 v42

Si, potrebbe essere una soluzione oppure potrei noleggiarlo. Ti saprò dire. Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Io in effetti qui non vedo una foto di reportage, ma una foto di paesaggio ;)
Ed in effetti sono molto ma molto lontano dall'idea di reportage: non amo viaggiare, non amo l'esotismo e mi interessa poco "la gente". Anzi, diciamo che mi interessa quasi nulla, e spesso e volentieri mi infastidisce l'idea che esistano altre persone attorno a me :D

Anche quando raramente vado in giro riporto a casa 300 foto di paesaggi, 200 di fiori e animali, 50 di dettagli architettonici e 2 o 3 di persone, quando va bene.

Difficilmente riesco a calarmi nell'idea di una storia per immagini, al massimo di una descrizione "giornalistica"; che per me però esclude di fatto l'estetica del bello/brutto/interessante/gradevole/sgradevole/etc.

A quel punto capisco il discorso del reale, inteso come "vero" o "falso", le uniche connotazioni che posso attribuire all'oggettivissimo giornalismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io in effetti qui non vedo una foto di reportage, ma una foto di paesaggio ;)

Ed in effetti sono molto ma molto lontano dall'idea di reportage: non amo viaggiare, non amo l'esotismo e mi interessa poco "la gente". Anzi, diciamo che mi interessa quasi nulla, e spesso e volentieri mi infastidisce l'idea che esistano altre persone attorno a me :D

Anche quando raramente vado in giro riporto a casa 300 foto di paesaggi, 200 di fiori e animali, 50 di dettagli architettonici e 2 o 3 di persone, quando va bene.

Difficilmente riesco a calarmi nell'idea di una storia per immagini, al massimo di una descrizione "giornalistica"; che per me però esclude di fatto l'estetica del bello/brutto/interessante/gradevole/sgradevole/etc.

A quel punto capisco il discorso del reale, inteso come "vero" o "falso", le uniche connotazioni che posso attribuire all'oggettivissimo giornalismo.

Grazie Abulafia. Ho avuto qualche perplessità circa la sezione ove pubblicare questa foto e l'alternativa sarebbe stata appunto tra i paesaggi. Però poi mi sono detto che lo spirito con cui mi accingevo a documentare la realtà in essa contenuta ed il messaggio che può trasmettere, andava un po' oltre. Ed ecco spiegato il perché io abbia deciso di pubblicarla qui. Intendiamoci, è un parere assolutamente soggettivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Il parere soggettivo in questo caso è tutto, visto che la foto è la tua e anche le intenzioni dietro la foto; non era una critica la mia, era un modo per spiegare che proprio non riesco a calarmi nell'idea del "viaggiatore" :D
Insomma, era un modo per scusarmi di non aver capito la tua foto, non di accusarti di averla male inserita ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me non fa differenza dellandre.

 

Sposto tutto in viaggio dai, dopotutto anche se sono assimilabili ad un reportage penso siano più attinenti in viaggio (è proprio la sezione indicata per foto di viaggio in paesi lontani). Se posti altre foto simili mettile già li.

Tra l'altro penso di poter dire senza sbagliare che in questo caso, trattandosi di molte foto relative ad un viaggio "esotico" potresti postarne più d'una per discussione...magari in un post raggruppi le foto dei volti ecc. per avere un parere generale. Se invece vuoi una critica approfondita su ciascuna immagine continua con una foto per scatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il parere soggettivo in questo caso è tutto, visto che la foto è la tua e anche le intenzioni dietro la foto; non era una critica la mia, era un modo per spiegare che proprio non riesco a calarmi nell'idea del "viaggiatore" :D

Insomma, era un modo per scusarmi di non aver capito la tua foto, non di accusarti di averla male inserita ;)

Caro Amico, se posso permettermi di definirti tale, lungi da me il pensiero di considerare il tuo commento come una critica. Semmai lo fosse stata, potrebbe essere solo costruttiva. E perché non vi siano fraintendimenti, sappi che non ho mai considerato nessuno degli interventi/commenti ricevuti su questo Forum in modo negativo. Quindi, non ti devi scusare  ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sposto tutto in viaggio dai, dopotutto anche se sono assimilabili ad un reportage penso siano più attinenti in viaggio (è proprio la sezione indicata per foto di viaggio in paesi lontani). Se posti altre foto simili mettile già li.

Tra l'altro penso di poter dire senza sbagliare che in questo caso, trattandosi di molte foto relative ad un viaggio "esotico" potresti postarne più d'una per discussione...magari in un post raggruppi le foto dei volti ecc. per avere un parere generale. Se invece vuoi una critica approfondita su ciascuna immagine continua con una foto per scatto.

OK, toglimi una curiosità: ho notato che alcuni post sono "etichettati" con la dicitura "CALDA". Dipende forse dal numero di risposte o qualcosa del genere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...