Jump to content
Guest

Le stelle sono tante / milioni di milioni...

Recommended Posts

Guest

E un ultimo estratto dalla gitarella in Abruzzo della settimana scorsa: ci ero andato per questo, ma purtroppo la nebbia mi ha concesso solo tre quarti d'ora scarsi per provarci, fra l'altro a ridosso dell'alba incombente e illuminante.
Un peccato, vero, perché con la luna nuova e il cielo limpido di quella sera gli astri erano visibili a migliaia, e la Via Lattea non solo "avvertibile" ad occhio nudo, ma ben visibile e delineata.

Eccovi la foto:

14881424378_41a3b0a76e_b.jpgIl Firmamento / Heavens by Abulafia82, on Flickr


Pentax K-5 + Samyang 14/2.8, su cavalletto, con telecomando.
Quattro scatti per il cielo, uno per il terreno (illuminato con light painting tramite torcia).
Exif: M, f/2.8, 25s, 5000ISO.

In PP: ho provato una nuova lavorazione, molto molto soddisfacente.

1) Importazione dei raw in lightroom, ed esportazione delle quattro foto in .tiff.

2) Importazione dei tiff in Deep sky stacker, un software gratuito che allinea le stelle e permette di sovrapporre più immagini in modo che il rumore digitale si annulli sovrapponendosi a se stesso.
In pratica il rumore, essendo casuale e non comparendo quasi mai nello stesso punto, se viene allineato con altre foto identiche tende ad eliminarsi, e la foto ritorna pulita.
Le stelle purtroppo si muovono, e quindi ci vuole un software apposito che riesca a individuarle e girare le foto in modo da sovrapporle.

3) Il procedimento di cui al punto precedente allinea il cielo e, di conseguenza, disallinea cioè che sta sulla terra, in questo caso monti, osservatorio e prato.
Ho importato la foto ottenuta da Deep Sky Stacker su GIMP e ho aperto una delle quattro foto originali come livello.
Ho quindi copincollato la parte terrestre della foto originale, sul .tiff ottenuto dalla fusione dei quattro scatti, avendo così finalmente una foto col cielo allineato e poco rumoroso e il primo piano fermo.
Purtroppo GIMP ha limitazioni dei colori, con Photoshop avrei mantenuto più tonalità.

4) Ho reimportato il .tiff finale in LR, e l'ho lavorato come al solito: bilanciamento del bianco (selettivo su cielo e terra con filtri graduati), curve, contrasto, chiarezza e luminosità selettiva con filtro radiale sulla Via Lattea visibile, un filtro radiale per attenuare l'inquinamento luminoso all'orizzonte, un filtro radiale per esaltare un po' l'osservatorio, togliere un po' di rumore e aggiungere nitidezza e contrasto.

5) Esportazione e leggera maschera di contrasto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siii...carina....un po' stortina....ma non capisco perchè tu abbia deciso di mettere un numero dispari di stelle anzichè pari...certe scelte tecniche proprio non le capisco...boh...'sti artisti...

.

.

.

.

.

.

.

BELLISSIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!GRANDE ABU!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

bella!

una curiosità: le foto alla porzione di cielo le hai fatte con la macchina posizionata in modo diverso (per esempio in alto) o con la stessa inquadratura usata per il terreno? cioè, la via lattea si trovava veramente lì dietro l'osservatorio o in un punto diverso del cielo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ringraziamenti generali a tutti, per l'apprezzamento  anche bello espansivo :D

 

E cosa vuoi dire. Invidia!  :P

 

P.S. Secondo me va in fotografia notturna  :huh:

 

Pure secondo me... però m'ero scordato che esisteva la sezione (dove peraltro ho caricato il precedente tentativo...).
 

bella!

una curiosità: le foto alla porzione di cielo le hai fatte con la macchina posizionata in modo diverso (per esempio in alto) o con la stessa inquadratura usata per il terreno? cioè, la via lattea si trovava veramente lì dietro l'osservatorio o in un punto diverso del cielo?

Stessa identica inquadratura, neanche un millimetro di movimento.
Scattate in serie col telecomando.

Attorno all'osservatorio il paesaggio è libero (per ovvi motivi...), ci si può girare intorno ambientandoci la Via Lattea un po' dovi si vuole ;)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Abu per l'ottima spiegazione "on demand" che avevo gentilmente richiesto su Flickr! :P

Non conoscevo Deep Sky Stacker e la procedura sembra un pò laboriosa (soprattutto la parte con Gimp) ma ci proverò senz'altro alla prima gita in un luogo con scarso inquinamento luminoso!

 

E però c'è qualcosa che non mi convince del tutto negli Exif:

Exif: M, f/2.8, 25s, 5000ISO.

 

Dato che hai scattato su cavalletto mi chiedo se queste impostazioni hanno una motivazione tecnica: non si sarebbe potuto ottenere lo stesso risultato (ma con meno rumore) allungando il tempo e diminuendo gli ISO?

O rischiavi di ottenere le "scie"?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dato che hai scattato su cavalletto mi chiedo se queste impostazioni hanno una motivazione tecnica: non si sarebbe potuto ottenere lo stesso risultato (ma con meno rumore) allungando il tempo e diminuendo gli ISO?

O rischiavi di ottenere le "scie"?

 

Ti sei già risposto da solo  ;)  "Regola" del 600. Tempo massimo per non avere scie 600/focale (fattore crop compreso)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Regola del 600, esattamente.
600/(14*1.5)= 28,6
A 30s ai bordi le stelle sono già strisciate, quindi ho scelto 25 (memore dell'esperienza precedente).
Provato con 3200, 5000 e 6400 iso, e 5000 è la miglior soluzione se si vogliono *tante* stelle e rumore contenuto sul primo piano.

Il 14/2.8 è un ottimo obiettivo per queste cose, ma forse il 16/2 lo ancora di più grazie a quello stop in meno.
Le cose migliori le ho viste con il Samyang 24/1.4 su full frame (25 secondi a 1.4 e con 6400-8000iso sono abbastanza spettacolari).

Comunque con Deep Sky Stacker il rumore eliminato è veramente tantissimo (direi che quasi scompare) nonostante i 5000ISO.
La prossima volta che proverò una foto del genere farò 4 scatti per il cielo a 6400 e proverò anche quattro scatti a 10.000 ISO, più un solo scatto a iso contenuti per il primo piano (visto che comunque va unito in un secondo tempo), con lunghissima esposizione.

La procedura non è particolarmente laboriosa: l'allineamento di Deep Sky Stacker è automatico, bisogna solo attendere.
Su GIMP basta selezionare il primo piano (quindi in pratica seguire la linea dell'orizzonte e niente più) sulla foto non mossa, copiare quanto selezionato e incollarlo sulla foto risultante da DSS.
Un semplicissimo copincolla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

In teoria si fa poca strada con tutti gli zoom.
Fosse un 15/3.5 fisso, non avresti particolari problemi (il Samyang in realtà è un f/3.1), ma il 15/3.5 di uno zoom prima che di luce (sicuramente più tendente a 4 o addirittura oltre), manca di tutto il resto (nitidezza, correzione del coma, aberrazione cromatica...).
Ma alla fine conta immensamente di più il punto da cui fai le foto, che l'attrezzatura che usi. Se io avessi scattato a f/8 lì a Campo Imperatore avrei avuto comunque innumerevoli più stelle che ad f/1.4 vicino ad un centro abitato.
Io ci proverei tranquillamente col 15-85, dal posto giusto.

Le prime foto, un paio di anni fa, le ho fatte con il 20/3.5 fisso (che però dà gli stessi tempi e la stessa esposizione del Samyang, quindi probabilmente è un f/3.5 pessimistico...) ed il risultato non era malvagio (ma ero ancora incapace io, soprattutto di postprodurre).

Col 50ino, se riesci a comporre bene, hai i migliori risultati possibili (vista la bonta dei 50ini, se ne trovi l'infinito con precisione).
Certo devi stare molto lontano dal soggetto da ambientare, e magari pensare ad una panoramica...

A me piacerebbe provarci con un fish-eye ma il Samyang 8 ha un costo troppo vicino al Pentax 10-17 (190 vs 250€, usati) e quindi non mi va di prenderlo (punto al secondo, ma quei 60€ di differenza significano mesi di attesa, per me).
Prenderei lo Zenitar 16/2.8 (100€ circa), ma è per full frame e su aps-c non è molto più largo del Samyang...



 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Ho risposto poco sopra: per le foto alle stelle si segue la regola del 600 (600 diviso la focale utilizzata) per ottenere il tempo di scatto "giusto" senza che le stelle risultino mosse.
Con il mio 14 (21 su aps-c) il tempo deve essere compreso tra 25 e 30 secondi, ma già a 30 le stelle sui bordi iniziano a fare "la scia".
Visto che per il genere si richiede che siano tutte puntiformi (o, in opposizione, startrail), ho seguito la regola.

Se avessi avuto il tempo che non ho avuto (dannazione) avrei sicuramente optato per qualche startrail a f/5.6 (che sul Samyang è già ultranitido), magari con un primo piano meglio composto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ho apprezzata molto e l'ho anche commentata su flickr.

Unico neo, trovo abbastanza vistoso l'alone chiaro che segue la linea dell'orizzonte.

Resta comunque eccellente, non fosse altro che per la preparazione delle immagini da utilizzare in postproduzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao! Sono in viaggio di nozze e in vacanza (si, odiatemi :) ma mi ritrovo con una bella occasione di fotografare un cielo stellato. Ieri sera ci ho provato ma non con grandi risultati... Posso usare il 10 mm a f/4.5 oppure il 15-85 a f/3.5. Per i tempi la regola del 600 mi è chiara ma non mi è chiaro come mettere a fuoco il cielo. L'autofocus non funziona col buio mentre col manuale non riesco a mettere a fuoco bene (la stelle vengono infatti "sfocate"). Mi par di capire comunque che la tecnica giusta sia usare una f più bassa possibile, un grandangolo e poi scattare 4 foto con tempi di una trentina di secondi da lavorare poi in post. Sto andando bene? Come di mette a fuoco il cielo in manuale con una f bassa?se guardo nel mirino vedo molto nero e non riesco a capire se è a fuoco a no. La. Ghiera dei miei obiettivi non ha fine corsa... Quindi non riesco veramente a capire se il fuoco è all'infinito o no... Ho altri 2 giorni di tentativi! Non vi dico (per ora dove sono perché mi insultereste invece di aiutarmi (anche se lo so che siete buoni) :))) spero siate tutti in gran forma... Avrò una marea di foto da postare fra poco...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...