Jump to content
Pier

Bruco di Saturnia pavoniella

Recommended Posts

Che dettaglio!!!!!!!!!!!! Ci fai morir d'invidia...

I brucchi in ogni caso sono più facili delle farfalle vero per il loro parallelismo perfetto?

Ci sta bene anche il posatoio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

I brucchi in ogni caso sono più facili delle farfalle vero per il loro parallelismo perfetto?

Ci sta bene anche il posatoio.

In linea di massima hai ragione propio perché stanno fermi, poi a volte incominciano a fare avanti indietro sulle loro pianta nutrice per poi fermarsi nuovamente quando è l'ora della pappa. :D

Il posatoio è un ramo di rovo, una delle piante nutrici dove generalmente riesco a rinvenire se fortunato qualche bruco.

Grazie per il tuo cortese passaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il merito è tutto del 180 Canon.

Avrei detto del sensore... e del fotografo!!! :D

 

Splendido soggetto, che no ho mai trovato, benché di rovi ce ne siano in abbondanza pure dalle me parti: quale è il mese più favorevole?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avrei detto del sensore... 

 

 

La diffrazione definisce un limite fondamentale alla risoluzione che è indipendente dal numero di megapixel o dalla dimensione del sensore. Esso dipende solo dal numero f della lente e dalla lunghezza d’onda della luce che viene catturata.

La diffrazione non è direttamente collegata con le dimensioni del sensore (colpisce gli obiettivi, non le fotocamere). Nonostante ciò, è interessante notare che se la risoluzione dell'obiettivo è diminuita dalla diffrazione, essa può diventare minore della risoluzione della fotocamera. Una conseguenza dell'aumento del numero di megapixels (mantenendo costanti le dimensioni del sensore) è che la risoluzione della fotocamera diventa sempre più limitata dai difetti dell'obiettivo come la diffrazione.

 

Generalmente i miei ritrovamenti erano fatti nei primi 15 giorni di giugno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La diffrazione è indipendente dal numero di megapixel o dalla dimensione del sensore. Esso dipende solo dal numero f della lente e dalla lunghezza d’onda della luce che viene catturata.

Premesso che non sono abbastanza preparato per sostenere questa discussione, vorrei però proporre questa situazione:

1) sensore fullframe 18Megapixel + canon 180mm + F18 + 50cm dal soggetto

2) sensore aps-c 18Megapixel + canon 180mm + F18 + 50cm dal soggetto

Secondo la tua affermazione, (la diffrazione è indipendente dal numero di megapixel o dalla dimensione del sensore), dovrei ottenere due immagini, in termini di diffrazione, identiche tra loro.

Ma se il sensore aps-c ha la stessa risoluzione del fullframe, i suoi fotodiodi saranno più fitti e/o più piccoli, quindi in grado di sopportare un grado di diffrazione (cioè di oscillazione del raggio luminoso) più basso, perché, nel sensore più piccolo, il raggio "deborda" prima, sconfinando oltre il singolo fotodiodo, e/o interessando quelli contigui.

Dove sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è che io sia molto ferrato, ma ricordo quanto tempo fa avevo letto in giro sulla materia e così avevo capito.

Mi rendo conto di non essermi espresso bene, vedo se riesco a farlo in questo modo.

Se ad f 8 con sensore piccolo ho la stessa pdc a f16 con FF ed in entrambi i sistemi è il rispettivo limite per la diffrazione, significa che le possibilità sono esattamente le stesse per incorrere in questo problema indipendentemente dai Mpx. 

Altro punto da chiarire è quello relativo alla dimensione dei pixel: non è detto che più piccolo sia il pixel maggiore sia il fenomeno della diffrazione. Le fotocamere con i pixel più piccoli ci permetteranno di ottenere delle foto con un minor numero di artefatti (come il colore moiré e aliasing) il che compensa in parte la diffrazione. Ovviamente, con pixel più piccoli subentrano altri problemi quali rumore, gamma dinamica. Naturalmente posso aver detto delle cose inesatte però è quanto a suo tempo capii come autodidatta e dentro di me sembrerebbe tutto logico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

...con pixel più piccoli subentrano altri problemi quali rumore, gamma dinamica

Sì, è vero, gli elementi in gioco sono tanti, e uno influenza l'altro.

Per dire una cosa definitiva, bisognerebbe scattare la stessa foto con i due sensori (ff e aps-c) e la stessa ottica, e anche con lo stesso sensore e le due ottiche in gioco (il tuo canon e il mio tamron), e confrontare, ma la cosa per me è impossibile, per cui... mi adeguo!!! :)

 

Grazie comunque...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...