Jump to content
Ignazio Calò

Come organizzate le vostre foto?

Recommended Posts

Mi sono da poco interessato al mondo della fotografia, ho preso la mia bella reflex, un paio di libri e scatto quando posso,  i risultati sono deludenti ma non demordo.

 

Fino ad adesso ho usato iPhoto su mac per archiviare le mie foto, ma mi rendo conto che non è il metodo migliore, perché intanto ho due versioni del file: jpg e raw e qualche volta ne ho anche una terza perché se voglio croppare la foto o fare qualche elaborazione spinta allora preferisco lavorare su una copia e lasciare i due originali intatti.

 

Qualche consiglio? Ho una camera canon e uso un mac.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

bella domanda! È sicuramente un punto dolente per molti di noi (che fanno foto :) ).

Puoi usare un sistema di cartelle e sottocartelle, puoi usare un programma come Lightroom o ACDSee o li puoi integrare. Questi software, oltre che darti la possibilità di sviluppare i tuoi raw, hanno un sistema di archiviazione basato su "album", "categorie", etichette", "parole chiave" e altro che praticamente potresti mettere tutti gli scatti in una sola cartella.

Molto dipende da come guardi le foto, mi spiego meglio: se le vedi solo sul PC non ci sono problemi ad usare il SW, fai una ricerca in base alle classificazioni che ho elencato prima, oppure alla data di scatto, ad un dato exif e sei a posto. Se, come nel mio caso, le vedi sul TV via lan le cose si complicano e allora torna utile l'organizzazione in cartelle ma non sottovalutare l'importanza di un SW, potresti dover trovare uno scatto che hai fatto durante la gita del 25 aprile dove c'era quella bella ragazza... ;)

Battute a parte non credo esista il sistema perfetto, il grosso del mio archivio sono cartelle e faccio largo uso di parole chiave con ACDSee.

L'unica cosa veramente importante e che ti consiglio vivamente è quella di fare e tenere aggiornato il back up delle tue foto su un disco esterno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

io iphoto lo uso solo per le foto che raccolgo online, per altro ora c'è Foto (non so che versione di osx hai) che sembra migliore di iphoto ma non l'ho uso molto.
Io uso lightroom per il raw, e sempre in lightroom mantengo l'ordine con le versioni jpg che mi interessa tenere..per capirci per me dopo aver condiviso o mandato in stampa una foto che ho modificato solo in lightroom non ha senso tenere il jpg, visto che senza sforzo posso esportarne uno in un attimo..mentre tengo il jpg o qualche rara volta il psd di foto che ho passato in photoshop e mi hanno richiesto più lavoro.
Tengo solo Jpg e non Tiff perché ritengo poco sensato occupare tanto spazio per dei file che comunque non stamperei in fine art..oltre tutto sono convinto che con l'evoluzione del software tra qualche anno avremo programmi migliori e più potenti per elaborare i raw e a quel punto sarà più pratico rielaborare un vecchio file anziché recuperare un TIFF considerato versione definitiva.
Poi i professionisti gestiscono file psd di photoshop e Tiff ma hanno esigenze diverse da quelle di un umilissimo fotografo amatoriale come me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

io iphoto lo uso solo per le foto che raccolgo online, per altro ora c'è Foto (non so che versione di osx hai) che sembra migliore di iphoto ma non l'ho uso molto.

Io uso lightroom per il raw, e sempre in lightroom mantengo l'ordine con le versioni jpg che mi interessa tenere..per capirci per me dopo aver condiviso o mandato in stampa una foto che ho modificato solo in lightroom non ha senso tenere il jpg, visto che senza sforzo posso esportarne uno in un attimo..mentre tengo il jpg o qualche rara volta il psd di foto che ho passato in photoshop e mi hanno richiesto più lavoro.

Tengo solo Jpg e non Tiff perché ritengo poco sensato occupare tanto spazio per dei file che comunque non stamperei in fine art..oltre tutto sono convinto che con l'evoluzione del software tra qualche anno avremo programmi migliori e più potenti per elaborare i raw e a quel punto sarà più pratico rielaborare un vecchio file anziché recuperare un TIFF considerato versione definitiva.

Poi i professionisti gestiscono file psd di photoshop e Tiff ma hanno esigenze diverse da quelle di un umilissimo fotografo amatoriale come me.

 

Ciao,

ho Photos ma continuo ad usare iPhoto, sarà perché non l'ho ancora usato molto ma di iPhoto apprezzo la possibilità di raggruppare per eventi, che mi sembra una classificazione piuttosto naturale.

Non ho capito bene quando dici "e sempre in lightroom mantengo l'ordine con le versioni jpg che mi interessa tenere". Supponiamo che tu abbia un file raw e lo sviluppi regolando il bianco etc. a quel punto che fai? tieni solo il raw e se domani ti serve una jpg la puoi direttamente esportare giusto? Mentre se invece decidessi di averne anche una versione croppata? a quel punto cosa fai duplichi il raw?

Share this post


Link to post
Share on other sites

se la lavorazione è solo in lgihtroom esporto il jpg solo per stampare o condividere in rete..poi stampato o messo online elimino il jpg è tengo solo il raw..se vuoi avere più versioni della stessa foto ti basta usare la funzione "istantanee" di lightroom.
Fai la versione a colori salvi in Istantanee, poi la bianco e nero e la salvi nuovamente in quel pannello (si trova sotto i predefiniti) ecc...poi ti basta richiamare da li le varie versioni che hai fatto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi riallaccio a questo topic: inizio ad essere davvero in crisi con l'archiviazione!

Non sono certo una fotografa professionista, ma sono di sicuro una accumulatrice digitale  :lol: da un paio di anni possiedo una reflex e con lei sono cominciati i guai!

Cerco sempre di fare una selezione rigorosa dei raw da sviluppare. Una volta effettuato lo sviluppo, esporto in jpeg per condividere le foto. A questo punto il dilemma:

conservare entrambe le versioni porta via un sacco di spazio (e per quanto abbia in programma di acquistare un server con HD di 4TB... anche questi finiscono!),

eliminare i raw non mi va, mi sembra di gettare i negativi (anche se dubito di metterci di nuovo le mani sopra),

eliminare i jpeg mi impedisce di fruire delle foto in maniera più rapida (per es. dal TV di casa, ecc...).

 

Voi come avete risolto? (le risposte qui sopra non mi hanno lasciato una convinzione in un senso o nell'altro...!)

 

Altro dubbio poi è sulla gestione del catalogo LR vero e proprio. Ma penso sarà meglio aprire un topic apposito!

Share this post


Link to post
Share on other sites

chi ti dice che abbiamo risolto? :D Personalmente sono nelle tue stesse condizioni. L'unica diversità è che io non ho dubbi sul rimetterci le mani sopra, vuoi perchè aumenta la mia esperienza in PP, vuoi perchè migliorano i software lo faccio eccome! Quindi o li cancelli, salvo poi pentirtene, o li conservi in qualche modo, magari considerando l'idea di archiviare almeno i raw su DVD o in qualche cloud on line.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meglio non vedere il mio catalogo di LR  :lol:

Dopo un anno di scatti devo ancora capire come organizzare al meglio le foto.

 

Per ora utilizzo l'importazione diretta Reflex-PC di LR, dove mi sistema in automatico le foto per data (ovvero ho una cartella 2015 e dentro essa tante cartelle con la data degli scatti).

Dopo di che, unisco le varie foto fatte nelle medesime occasioni (capodanno, vacanze estive, uscite fotografiche) nelle varie raccolte.

 

Do una rapida occhiata alle foto per capire quali mi piacciono e metto 3 stelline. Finita la cernita, applico un filtro di valutazione a 3 stelline e comincio a post-produrre.

Esporto poi le foto in jpeg, massima risoluzione possibile in una cartella chiamata jpeg (sotto-cartella di quella con la data) e se penso di caricare la foto anche su 500px allora esporto anche a 1400px per la lato lungo (mi sono creato due preset d'esportazione + 1 per i tiff).

 

Non sapevo però delle istantanee ..... stasera devo vedere meglio come funziona (grazie Fluid!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ci speravo, che almeno qualcuno fosse giunto alla Risposta Definitiva sull'Archiviazione :D

 

Unica soluzione (anche anti sfiga informatica), probabilmente, sarebbe lo stampare di più, insieme al selezionare ancor più spietatamente... al momento la mia cartella Archivio foto misura circa 500 GB, contiene 10 anni di materiale, ma solo dal 2013 ho cominciato ad avere raw+jpeg. Devo ancora fare selezione pesante sul 2013 e 2014. Sono riuscita ad organizzare subito l'anno appena concluso e dubito di poter fare ulteriori tagli, e misura 85GB :rolleyes: . 

 

Mio marito vuole comprare un server con 2 HD da 4TB (di cui uno però diventa il mirror), su cui però finiranno anche la musica ed i film di casa. E' un attimo terminare lo spazio  :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono ancora old style, "nuova cartella" e vado di cartelle suddivise rinominate per luoghi con sottocartelle se ritorno sullo stesso posto scrivendo l'anno degli scatti. 

In ogni cartella lascio i raw e le foto finali modificate in jpg, lo so che occupano spazio ma non voglio buttare le foto originali, e so che è un po' caotico ma per ora mi trovo bene così. Lasciamo stare le mille versioni che faccio nel tragitto e cancello quando poi tengo solo raw e jpg :lol:

Per chi ci lavora con le foto e ha bisogno di ordine consigliavano di usare Lightroom con le parole chiave 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non potendo investire in programmi costosi come Lightroom o Aperture (Photoshop non credo abbia un sistema di archiviazione, e comunque pure lui costa un botto), ho deciso di appoggiarmi a Apple Foto.

 

Con gli ultimi aggiornamenti digerisce i RAW, e - finalmente - permette di inserire la località dov'è stata scattata l'immagine (la mia fotocamera non è dotata di GPS), per cui mi son deciso a fare una scelta, anche se magari non è perfetta, che potesse dare un colpo al cerchio e uno alla botte.

 

Foto tiene sempre da parte l'originale dello scatto, anche se lo si modifica. Difatti è sufficiente prendere una immagine modificata - anche vecchia - andare in editing e cliccare su 'ripristina originale' che ecco riapparire il vecchio scatto. Ovviamente può anche duplicare le immagini in modo da poterle modificare in modi differenti - lo fa solo via software, non duplica realmente il jpg, si segna le modifiche su un file di configurazione, e quando visualizzi l'immagine applica al volo le impostazioni che si era memorizzato. Ciò permette di risparmiare molto spazio sul disco fisso, e non è un male. Poi... Se si vuole esportare l'immagine, è possibile sia fare l'export del file originale senza modifiche, sia di quello modificato. 

Di solito organizzo le mie immagini in album, ognuno con una descrizione del tipo "vacanza in trentino" "astronomia" etc etc. In automatico Foto genera degli album smart che suddividono le immagini a seconda delle persone inquadrate (col riconoscimento dei visi), del tipo di files (RAW piuttosto che JPEG o files video, o addirittura i selfie!). Poi è possibile creare altri album smart dando dei parametri di ricerca, come la località, una parola chiave, l'anno, o anche dei tag (che però bisogna ricordarsi di mettere al momento in cui vengono importate le immagini sul computer).

 

Per vederle sul TV la faccenda si complica un pochino. O esporto le immagini su una chiavetta e la attacco sul televisore, o uso Airplay (ma bisogna avere una AppleTV o altri apparecchi compatibili meno costosi basati su Android, tipo - se non ricordo male - la ChromeCast). In effetti mi capita di rado di voler vedere le foto sul tv per cui non mi son mai posto davvero il problema.

 

Ovviamente faccio molti backup. Sia attraverso la Time-Machine, sia facendo un mirror del disco rigido del Mac ogni 15 giorni, sia sfruttando iCloud (ho cominciato quest'anno, visto che Apple ha abbassato notevolmente i prezzi ed è diventato concorrenziale con Dropbox e company). In questo Foto mi aiuta perché fa l'upload automatico sulla nuvola ogni volta che aggiungo foto, o le edito (ma bisogna avere pazienza perché con l'ADSL low cost che possiedo i tempi di upload son da coscienza zen). La 'bazza' è che una volta sulla nuvola, posso vedere le immagini sullo smartphone, sull'iPad, su altri computer attraverso il browser. Molto molto comodo :-P

 

Un programma simile, nel mondo PC, gratuito, lo fa google, si chiama Picasa, ma non ha più avuto aggiornamenti da parecchi anni... :-(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...