Jump to content

Recommended Posts

Guest

Ed ecco una seconda foto venuta fuori dall'uscita di fine ottobre a Forca d'Acero: anche qui niente di trascendentale, ma quel giorno mi sono voluto divertire molto (e in quello ci sono riuscito ampiamente) con il fish-eye nuovo.
La natura è sicuramente il posto migliore dove giocare con un obiettivo cosi particolare, le deformazioni non creano particolari problemi a qualcosa che è già difforme di per sé :)

Mi ero innamorato di queste radici, a cui ho fatto decine di foto.

Eccovi la foto:

22740781613_5b5b65204b_z.jpg

L'autunno a Forca d'Acero by Federico Tomasello, su Flickr

Pentax K-5 + Pentax DA 10-17/3.5-4.5 @ 10mm, a mano libera. HDR.
Exif: Av, f/5,6, 1/40, 80iso (scatto centrale del bracketing).

In PP: tutto su LR. Unione in HDR, solite cose e un filtro radiale sulle radici per renderle più leggibili.
Un filtro graduato sul cielo per bilanciare ancor di più l'esposizione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ripresa inusuale che fa di uno scatto una foto stupenda, non te la commento, te la stellino e basta.

PS, quella prima ( quella col sasso e bokeh come sfondo) con il sasso a fuoco sarebbe stata da urlo. Scusami il piccolo of topic.

 

Benedetto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Davvero bella la prospettiva ed il bel movimento di linee convergenti create dai tronchi degli alberi! Anche i colori sono vivi ed equilibrati, peccato per quel violaceo sulle radici, come diceva Dalturion. Complimenti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi piace molto la composizione e l'uso creativo e insieme leggibilissimo di tale vetro estremo.

Non mi convince, per gusto personale, il tipo di estrazione di dettaglio e di schiarimento delle ombre, che IMHO qui

paga qualcosa in termini di naturalezza tonale e cromatica, per così dire togliendo peso al tutto.

Ciao,
sandro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Sarà colpa del mio display. senza dubbio! Probabilmente quella zona avrà tonalità scure non leggibili da un monitor non calibrato ?

Non ne ho la più pallida idea, qualcuno di voi potrebbe "cerchiarmi" con Paint la zona dove vedete il viola così da indicarmela?

A tempo perso, ovviamente :D

 

Scusa Abu lo vedo anch'io al mio monitor calibrato il violaceo in mezzo alle radici in direzione del tronco, Per il resto foto ottima come sempre.

E mica c'è da scusarsi, vorrei capire dove sta proprio per vedere se è un problema mio, della foto o dei monitor ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Mi sembra che sia il famoso "a little bit of Magenta" di Ramelli  :P scherzi a parte è una delle migliori sul tema autunnale viste qui anche per la scelta del pdr e della focale che creano dinamicità

Share this post


Link to post
Share on other sites

belle anche queste due, piacevolissime.

Ma IMHO è la prima a essere veramente super soprattutto dal punto di vista della composizione e del framing.

Dalla terra alle foglie cadute alle radici al tronco alle fronde, veloce chiaro e pulito.

 

Sui cromatismi........lasciatemi scherzare ed esagerare.

Questo thread come altri, tanti e naturalmente anche su mie immagini, ci vuol dire: lasciate perdere il colore, che tanto ognuno li vede a modo suo.

Non, o non solo, per gusto, ma proprio per percezione, è dimostrato. Mentre le tonalità di grigio quelle sono abbastanza universali (espressione concettualmente ridicola, ma ci siamo capiti). 

Poi se ce ne freghiamo, come Abulafia, il sottoscritto e tanti altri, presentiamo pure a colori.

Ma se, per fare un esempio qualsiasi, la nostra "armoniosa compattezza cromatica di un calore perfettamente calibrato" risulta negli occhi e nei commenti altrui "un verdognolo slavato e innaturale"  non è che ce l'hanno con noi, è che proprio vedono quello.

Credo sia chiaro, ma voglio ugualmente precisarlo: esempio teorico e generale ispiratomi da questo e molti altri simili thread, e non certo riferito in particolare a nessuno qui.

Aggiungo: 'sta storia dei monitor diversamente calibrati/coloranti porta altro fieno, dopo quello della percezione molto soggettiva, alla cascina del "un bel bianconero no?"

Aggiungo: la ricomposizione del colore demosaicizzando i dati coloristici sparati abbastanza a casaccio dal filtro di Bayer non è che sia semplice; anche con i migliori algoritmi il vizio d'origine si vede.  Foveon? Dove sei? Perchè non c'è una A7r o una Pentax MF con quel sensore? SIgh!

Aggiungo: in particolare le mie Sony nel tempo, ma anche altre vedo, sono in pratica quelle che io chiamo dei "magentifici". Carrettate di rosso e magenta.

Aggiungo: la fotografia a colori è bastonata pesantemente da 10 cm. quadrati di pittura appena decente. Non così la fotografia in BN, che nei suoi migliori esempi 

tiene botta all'incisione, al carboncino e simili.

Aggiungo: viva la fotografia a colori che è molto divertente.

Aggiungo e ripeto: viva questa foto (la prima, pur essendo belle anche le altre) di Abulafia che mi da spessissimo (lui ed altri) delle belle e gradite lezioncine di composizione e framing.

Ciao,
S.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...