Jump to content
christian82

Obiettivo Tutto Fare per viaggio di nozze

Recommended Posts

Ciao a tutti,

innanzitutto mi presento visto che sono nuovo nel forum!

Mi chiamo Christian, ho 33 anni e vivo a Torino. Mi sono avvicinato al mondo della fotografia circa 2 anni fa e per iniziare ho acquistato una Canon 100D con il classico 18-55 in kit.

 

Vi scrivo perchè vorrei il vostro parere/consiglio per l'acquisto di un nuovo obiettivo da utilizzare durante durante il viaggio di nozze.

L'itinerario è questo:

  • Los Angeles
  • Phoenix
  • Grand Canyon
  • Page
  • Las Vegas
  • Death Valley
  • Yosemite
  • San Francisco

quindi un 50 e 50 tra foto naturalistiche e foto in città. La mia scelta si sta indirizzando verso un obiettivo tuttofare anche perchè vorrei evitare di aggiungere peso in valigia e cambiare obiettivi alla refex evitando così di sporcare il meno possibile sia il sensore che l'obiettivo stesso (sopratutto in posti come il GC)

 

Googolando su vari forum e siti, la scelta si restringe ai seguenti obiettivi

  • Canon 18-135 (STM si/no?)
  • Caonn 18-200

molti sconsigliano l'acquisto di analoghi obiettivi Sigma e Tamron perchè qualitativamente inferiori.

 

Il 18-135 sarebbe più che adatto per foto in metropoli come LA, SF e LV e sarebbe ideale per la mia 100D in termini di peso e bilanciamento del corpo macchina (nel caso in cui la utilizzassi in abbinamento con un treppiedi). Di contro però credo che il 18-135 sia un pò limitante in posti come il GC e Yosemite dove oltre al grandangolo, sarebbe anche utile un obiettivo con maggiore lunghezza focale per catturare dettagli in lontananza.

 

Secondo voi mi devo "accontentare" del 18-135 oppure optare per il 18-200 considerando il fatto che obiettivi con una così elevata escursione focale hanno una qualità inferiore?

 

PS: faccio presente che il mio budget è limitato (un pò come per tutti i principianti)

 

Grazie per in anticipo per le vostre risposte, che sicuramente saranno tantissime!

 

Christian

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti rispondo con Tamron 16-300mm f/3.5-6.3 di ii vc pzd + macro e sei a posto, ottica molto buona nonostante l'escursione focale molto estesa 18X praticamente parte da un 24mm fino a 450mm circa, si trova sia per camere Canon che Nikon e mi sembra anche Sony. Sulla rivista di Nphotography (rivista Nikon) ha vinto contro i Sigma e i Nikon risultando il più performante e dettagliato. Con un'ottica così non ci sarà scatto che ti sfugga, il prezzo si aggira attorno ai 500 euri. Magari fatti un'escursus in rete per vedere alcuni scatti in merito e confrontare alcune opinioni.

 

Benedetto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto specie nei superzoom non escluderei Sigma e Tamron in particolare...però perdonami Canon mi pare faccia qualcosa tipo un 50-250 stabilizzato che non dovrebbe costare nemmeno tanto.
Peserà 4 etti massimo 5, direi che non è un problema per l'aereo..e il cambio d'ottica è solo una paranoia personale, le reflex sono fatte apposta..certo sotto una cascata non è il caso di cambiare obbiettivo..però un po' di polvere non distrugge la reflex, e quando torni a casa la pulisci per bene.
Secondo me qualitativamente è il compromesso migliore perché i superzoom di solito a 18-20 mm vignettano moltissimo e hanno bordi mediocri, sei obbligato a diaframmare parecchio, e man mano che ti avvicini al fine range dello zoom la qualità scende tantissimo..bene o male con due zoom più normali  limiti il problema.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto specie nei superzoom non escluderei Sigma e Tamron in particolare...però perdonami Canon mi pare faccia qualcosa tipo un 50-250 stabilizzato che non dovrebbe costare nemmeno tanto.

Peserà 4 etti massimo 5, direi che non è un problema per l'aereo..e il cambio d'ottica è solo una paranoia personale, le reflex sono fatte apposta..certo sotto una cascata non è il caso di cambiare obbiettivo..però un po' di polvere non distrugge la reflex, e quando torni a casa la pulisci per bene.

Secondo me qualitativamente è il compromesso migliore perché i superzoom di solito a 18-20 mm vignettano moltissimo e hanno bordi mediocri, sei obbligato a diaframmare parecchio, e man mano che ti avvicini al fine range dello zoom la qualità scende tantissimo..bene o male con due zoom più normali  limiti il problema.

 

 

+1 condivido assolutamente, come posso sconsiglio sempre l'acquisto di questi "tutto/nulla-fare". Avere una reflex, anche in viaggio, significa necessariamente cambiare obiettivi altrimenti, come più volte ho visto consigliare anche qui, è bene orientarsi su qualcosa di diverso ma altrettanto valido. Fra l'altro le occasioni in cui si è impossibilitati a cambiare sono poche (in condizioni di umidità limite, sotto la piogga, in spiaggia o in luoghi molto molto polverosi), ma in quei casi scegli la lenti all'inizio e via, anzi può diventare anche un utile esercizio per tirare fuori buone foto con delle limitazioni. Per cui come, ti hanno detto, consiglio l'acquisto dello zoom poi se le tue esigenze fossero invece più orientate verso il lato wide c'è sempre 10-18 canon dall'ottimo rapporto qualità/prezzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho visto all'opera il 18-135 canon e non è male, anzi...

 

però per esperienza diretta posso dirti che 18mm spesso sono troppi, e 135 troppo pochi.

 

Lato superzoom, credo che tamron sia il più indicato. Ho sentito a suo tempo parlar bene del 18-250, credo che con gli ultimi modelli siano migliorati ulteriormente.

 

io da tempo mi sono orientato verso una configurazione "minimal" formata da un 12-24, un 24-90 ed un 70-300. Al 24-90 spesso sostituisco un fisso luminoso e viaggio leggero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

ho visto all'opera il 18-135 canon e non è male, anzi...

 

però per esperienza diretta posso dirti che 18mm spesso sono troppi, e 135 troppo pochi.

 

Lato superzoom, credo che tamron sia il più indicato. Ho sentito a suo tempo parlar bene del 18-250, credo che con gli ultimi modelli siano migliorati ulteriormente.

 

io da tempo mi sono orientato verso una configurazione "minimal" formata da un 12-24, un 24-90 ed un 70-300. Al 24-90 spesso sostituisco un fisso luminoso e viaggio leggero.

A me il 18-135 Canon è sembrato pessimo, addirittura peggio del già non esaltante 18-135 "nostro" :\

Consiglierei comunque anche io un Tamron 18-250, 18-270 o 16-300, se proprio vuoi fotografare così.

Però una bridge probabilmente costa meno, e fai prima: risparmi, hai meno peso, più comodità e più portabilità.

E la qualità non sarà poi così peggiore.

Le macchine ad obiettivi intercambiabili vanno usate come tali, comprare un'ottica per rendere come una bridge è un controsenso: a quel punto meglio la bridge :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Vai a visitare dei parchi tra i più belli del pianeta. Per me d'obbligo un grandangolo (10-18 canon e vai alla grande)....auguri per le nozze e torna con tante belle foto da farci vedere

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

fidati, no.

almeno la coppia di 18-135 che ho provato io.

 

Guarda, io di Canon 18-135 ne ho provati due, ed erano di gran lunga peggio del mio 18-55, a pari soggetto e momento... ma apprezzabilmente peggio. Il Pentax 18-135 invece mi è sempre sembrato in linea col 18-55, al massimo un po' peggio su lato grandangolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...