Jump to content

StefanoCerchiaro

Partecipante
  • Content Count

    358
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    5

Everything posted by StefanoCerchiaro

  1. Si la regoletta dice che per evitare il mosso o micromosso dovuto alle vibrazioni sulla fotocamera la velocità dell'otturarote deve assere uguoale o luperiore alla lungezza focale usata. ovvero LF 50mm - tempo 1/50s Logicamente se l'obbietttivo è dotato di stabilizzatore questo accorgimento non serve. Nel mirino non si vede la lunghezza focale con cui stai scattando, quella la leggi solo sulla ghiera dell'obbiettivo, metre il numerino che vedi sulla destra indica quanti scatti puoi fare a raffica mantenedo premuto il tasto di scatto. Approposito, un altro trucchetto per evitar
  2. Si però da come lo dici sembra tutto molto confuso! vediamo se riesco a fartela semplice per farti capire meglio: Allora... La pdc altro non è che lo spazio "nitido" ottenibile davanti e dietro il punto di messa a fuoco. Devi tenere conto che DAVANTI al punto di messa a fuoco ci sarà 1/3 di pdc mentre DIETRO il punto di messa a fuoco i restanti 2/3. In sostanza hai la linea rossa che il punto di mesa a fuoco, ovvero il tuo soggetto (o parte di esso), mentre le linee verdi sono il campo nitido che otterai. Questo campo nitido è influenzato da 3 fattori principali che sono: Il d
  3. Ottimo panning e composizione che valorizza bene il movimento! è una foto molto vivace e bella da osservare, bravo
  4. Aspetta, sai cos'è e come funziona la profondità di campo??
  5. PRO è una parola grossa....ma ci proviamo!! :lol:
  6. In pratica quando premi il pulsante pdc la macchina chiude il diaframma al valore f che c'è impostato, ecco perche dal mirino l'immagine si scurisce. Tieni presente che quando metti l'ochio nel mirino vedi la profondità di campo che hai al valore di diaframma più aperto, quindi in pratica vedi la minima profondità di campo possibile. Se prima dello scatto imposti, che ne sò, un valore f/16, dal mirino vedi sempre la pdc dell'apertura più aperta perchè logicamente il diapframma si chiuderà solo quando premerai il pulsante di scatto, quindi se premi il pulsante pdc il diaframma si chiuderà a f/1
  7. Si si ci ho pensato !! ma al momento dello scatto non avevo gli atrezzi adatti e ho lavorato, diciamo così, seguendo il principio della sperimentazione. Ho condiviso il risultato perchè tutto sommato non è uscito un brutto lavoro e volevo qualche parere... adesso mi sono armato di tutto il necessario e vorrei provare a usare la Glicerina che sembrerebbe riuscire a creare gocce migliori, vedremo cosa salta fuori!!
  8. Qualche tempo navigando in cerca di qualche ispirazione fotografica mi sono imbattuto in breve tutorial che mostrava come fotografare delle interessanti goccie d'acqua. Naturalmente mi sono messo subito messo al lavoro per provare a realizzare uno scatto a tema Ho allestito un set composto da un piccolo tavolino posizionato subito sotto a una finestra (la mia luce principale), come superfice delle goccie, ho usato il fondo di un DVD (come mostravano nel tutorial) e per creare le goccie è bastato un semplice spruzzino da giardino. Ho piazzato la macchina fotografica sul trepiede equipagfgiat
  9. Il problema di fondo è che in questa foto non c'è nessuso sguardo! se volevi trasmettere le emozioni del tuo soggetto a chi osserva la tua foto avresti dovuto cercare il contatto visivo!
  10. Diciamo che non è solo questione di quanto distante posizioni lo sfondo, ma è un'insieme di fattori che controllano la "caduta di luce" soggetto/sfondo: Luce ambiente, apertura diaframma, iso, tempi otturatore, orientamento della luce artificiale/naturale, colore dello sfondo e ovviamente la distanza dello sfondo dalla luce che colpisce il soggetto.
  11. Corretto!! il flsh è off camera puntato a circa 50cm dal soggetto, pù o meno con un angolo d 45°e puntato dal'alto ... ecco lo schema del set:
  12. Purtroppo ho dovuto!! chiedo perdono!! Per le distanze sfondo/soggetto erano a circa 50cm mentre soggetto/lente a circa 1,5 mt! Per la composizione non sono molto daccordo, croppandola come dici tu il margine superiore risulterebbe troppo opprimente e sbilancerebbe l'intero scatto! Per questo scatto ho seguito la sezione aurea, sia per i punti forti che per la diagonale e l'inclinazione del fiore ... è una soluzione semplice, ma la trovo la migliore e la più gradevole per questo soggetto. Ma comunque mi avvalgo sempre il diritto di aver detto una scemata!!
  13. Si avete ragione!! però eliminare del tutto la parte sembra di avere una cosa artificiosa, ho preferito semplicemente attenuarla correggendo la luminisosità, giusto pre dare un minimo senso di continuità del gambo, o se no sembra che il fiore sbuchi dal nulla e sinceramente mi convince ancora meno!!
  14. Era un pò che aspettavo di fare una foto ad un fiore in B&N con sfondo nero, ma non ho mai trovato un sogetto ideale. Sabato mattina stavo tornando a casa dopo una breve uscita fotografica e mi sono accorto che in un prato al bordo della strada c'erano dei bellissimi Gigli. Mi sono fermato per vedere se trovavo un buon candidato e tra tanti freschi fiorellini ho visto il mio soggetto ideale, un vecchio giglio ormai pronta a lascira il posto a qualche bocciolo più fresco. Per me era perfetto allo scopo! L'ho colto e a casa ho allestisto subito il set. Ho usato un singoli flash come punto l
×
×
  • Create New...