Jump to content

BiJeiTi

Partecipante
  • Content Count

    69
  • Joined

  • Last visited

About BiJeiTi

  • Rank
    Novizio

Profile Information

  • Sesso
    Not Telling
  1. Sto provando anch'io la versione 30gg. Mi sembra interessante. In questa prima parte mi stafo focalizzando sul test delle performance. Adobe, abilitando l'uso della GPU, promette un miglioramento di circa 10 volte in medi sul'utilizzo. Devo dire che ad una prima impressione con i file della D800e, mi sembra performante. Mi riservo di provarlo per bene.
  2. Come ti è stato detto puoi mettere anche il catalogo nel disco esterno. In questo modo hai la possibilità di condividerlo. In particolare ti consiglio di crearti dei cataloghi separati per progetti diversi. Questo ti consentirà di avviare anche i PC contemporaneamente per lavorare su progetti separati. Inoltre valuta di abilitare la scrittura dei file xmp
  3. Queste discussioni sono sempre ricche di spunti e interessanti da seguire. Mi ritrovo in molti dei punti espressi e nelle sottolineature fatte, e provo a proporre una ulteriore parentesi sul concetto di realtà. Come già sottolineato, è difficile parlare di realtà, in quanto comunque interpretata da: L'occhio di chi guarda; Il vissuto di chi guarda; Il momento in cui guarda; Le condizioni al contorno; (fonti luminose, oggetti particolari...) Eppure in tutto questo si possono fare sia delle osservazioni fisiche sia delle "semplificazioni" storico culturali dell'uomo. Questi ragionamen
  4. Visto che già fotografi per la squadra di basket, quali sono le focali che utilizzi di più? Personalmente nei palazzetti mi è capitato di utilizzare anche i fissi, sia per la luminosità sia per staccare bene il soggetto dallo sfondo. Penso quindi che riguardare il tuo portfolio e fare un po' di ragionamenti potrebbe aiutarti per capire su che range focali investire. In generale su FF con il 70-200 caschi bene.
  5. Spesso i driver delle schede sono ottimizzati per il gaming e l'utilizzo generale. Photoshop CC sfrutta delle features particolari delle librerie OpenGL e OpenCl. Può essere che per la versione mobile della tua scheda ci sia una leggera incompatibilità. Lasciare in basic non ti cambia molto nell'uso comune, probabilmente alcune visualizzazioni e filtri non saranno accelerati dalla GPU, ma riesci a lavorare ugualmente.
  6. Molto spesso anche i programmi con cui comporre i fotolibri permettono rifilare le foto. A volte per farlo è necessario sbloccare il vincolo di che mantiene le proporzioni fisse. Spesso basta premere una qualche combinazione di tasti o un'icona a forma di lucchetto. I programmi dei fotolibri inoltre ricomprimono le immagini in base al formato del fotolibro scelto in modo da ridurre il peso del file. Questa operazione la farebbero anche nel caso di foto già ritagliata. Quindi ti consiglio di dare un occhio a quello che pensavi di utilizzare per fare il fotolibro e capire se puoi fare tutto da
  7. Per questo tipo di visualizzazione Photoshop utilizza la GPU per renderizzare l'interfaccia. Prova a controllare un po' di cose: - Installare gli ultimi driver della scheda video comprensivi di librerie openCL. - verificare le impostazioni Edit -> Preferenze -> Performance GPU setting Prova a cambiare e passare da basic ad advance e viceversa in modod da verificare. Ad ogni cambio di impostazioni conviene riavviare photoshop.
  8. Sicuramente per lo still life tre luci sono un buon punto di partenza perché ti consentono di gestire bene ombre ed effetti. Questo kit però utilizza luci sa 1000W, al di la di avere un allacciamento di più di 3kW per gestirle, considera che queste scaldano un bel po'. Vista la dimensione degli oggetti penso le terresti relativamente vicine, quindi andrebbero a scaldare un bel po. Probabilmente per il tuo utilizzo non sono l'ideale. Potrebbero essere interessanti se hai anche intenzione di farci dei video. In generale, se cerchi qualcosa per i video, guarda anche le lampade a fluorescenza
  9. L'origine di quelle macchie sembra casuale, quindi difficile da automatizzarne la rimozione. Potresti invece crearti qualche azione per la pulizia ed il contrasto delle foto. Per la foto postata, mi sembra ci sia un buon lavoro di pulizia, ma che il risultato sia un po' troppo contrastato e forse un po' troppo limato nei dettagli. Ovviamente la foto andrebbe vista grande, però a mio gusto essendo un bianco e nero, sarei disposto a lasciare un po' di grana in più pur di mantenere un po' di dettaglio maggiore. Buon lavoro!
  10. Ciao, per aiutarci a comprendere dovresti farci vedere un esempio. L'FFT funzione se il disturbo è periodico, ovvero sempre uguale su tutta la foto. (es: grana di stampa, pattern esagonale, texture della carta). Se invece il disturbo è più casuale, sfa più fatica a lavorare. Se questi punti bianchi non si vedo ad occhio prova a cambiare impostazioni di scansione, ridurre i contrasti o simile. C'è anche chi ha provato a scansionare l'immagine ruotata.
  11. Ciao, se ho compreso correttamente, dovresto semplicemente selezionare l'ordine di visualizzazione. Per fare questo nella schermata di importazione c'è un menù a tendina in basso a destra (vicino alla dimensione delle anteprime) dove puoi scegliere l'ordine. Nel tuo caso scegli ora di acquisizione. Questo funziona se sono scattate sempre lo con la medesima fotocamera e non hai modificato l'orario o la data. Similmente, nelle schermate della libreria puoi scegliere l'ordine di visualizzazione
  12. Se è così dovrò provarlo prima o poi. A quale modello ti riferisci di preciso? Io avevo dato un occhio alle immagini e mi ero immaginato che usando un singolo tasto si passasse a rotazione fra le varie modalità. Già così sarebbe più veloce del metz. Il nikon ha una levetta e si cambia impostazione in tempo zero, ovviamente mantenendo le impostazioni precedenti. Quando passo in un negozio che ho visto che li tiene, ne provo uno.
  13. Fotografando con amici, suggerisco anch'io di non avere paura di alzare gli iso. Purtroppo succede che spesso si alzano gli iso quando la luce è già scarsa e presi dal timore si stà scarsi anche con l'esposizione. Quindi escono fotto esposte male o sottoesposte. Invece come avete sottolineato, proprio la tecnica dell'esposizione a destra aiuta a contenere il rumore.
  14. Anch'io ho iniziato con dei compatibili ed ora ho sia Nikon che Metz. Leggo molto dei Nissin e dei Yongunuo, ma per ora sono a posto :-) Una cosa bella dei due nikon SB900 e SB700 stà proprio nei tasti disponibili per il settaggio di alcune impostazioni. Può sembrare una piccolezza ma passare da flash locale a master è un'operazione che richiede pochi istanti. Invece con il metz devo andare in giro per i menù. Piccola cosa che a volte, volendo lavorare con schemi luci misti (luce solo dal mio flash, o abilitare dei flash remotati), può fare la differenza.
  15. Ha avuto modo di sperimentare e fotografare il tuo evento? Molto utili ed interessanti i vari commenti. Aggiungo che se hai possibilità di sperimentare a volte si può provare a scendere con i tempi, andando pure su tempi dove si ottiene il mosso e bilanciare l'esposizione in modo che il lampo del flash blocchi il movimento mentre la luce che entra crei un effetto movimento di sfondo. Come spesso accade in queste occasioni occorre scegliere il punto di ripresa prestando attenzioni alle fonti di luce presenti nella scena scegliendo dove inserirle nel fotogramma e magari ponendole dietro ai
×
×
  • Create New...