Jump to content

Pier

Partecipante
  • Content Count

    92
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by Pier

  1. Già ci sono,o è una vecchia foto?

     

    E' ancora della scorsa annata. Nei luoghi da me frequentati la stagione è ancora indietro, i fiori sono chiusi e le farfalle si possono contare su una sola mano, ma al tardo mattino. Credo ci vorrà ancora una quindicina di giorni, basta non faccia come i giorni scorsi, freddo e pioggia.

  2. Il bruco di Macaone si nutre principalmente delle piante di finocchio e carota. Esso durante la sua crescita compie diverse mute e nelle sue ultime fasi si presenta verde con anelli neri e punti arancioni. Il bruco del macaone presenta anche una difesa attiva con un organo posto sul capo che emette acido butirrico.

    f 20  1/30  Iso 400  comp. esp. -2/3  flash man.  ob. 180  scatto rem.  cavall.

    Versione HR

    post-3738-0-41886800-1430153774_thumb.jp

  3. La maf mi sembra posticipata. Difficile vista la prospettiva e la posizione del soggetto poterlo avere tutto a fuoco, quindi meglio puntare su quanto dovrebbe essere pi√Ļ interessante, in questo caso il capo.

  4. Come ti √® stato suggerito la prima cosa che salta all'occhio √® la mancanza di nitidezza, visto il tempo impiegato (1/500) non voglio pensare al mosso. Con la sensibilit√† a mio avviso avresti potuto utilizzare un numero inferiore a Iso 3200 per avere meno rumore nel fotogramma, ma questo potrebbe anche starci se ci√≤ avesse portato ad utilizzare un diaframma pi√Ļ chiuso per guadagnare un po' di pdc portandoti cos√¨ al compromesso tempo/diaframma. Da ci√≤ avrai dedotto che l'utilizzo di un cavalletto aiuterebbe molto ad avere con soggetti statici la possibilit√† di studiare meglio la composizione ed a impostare la fotocamera in modo differente, ma sopratutto renderebbe pi√Ļ facile la maf.

  5.  continua a sfuggirmi la motivazione dietro foto del genere, con i soggetti al di fuori del loro habitat.

    Edonismo? Voyerismo? 

    Molte foto che vedi sui forum sono fatte su posatoi che tendono soltanto ad abbellire il fotogramma scegliendo quando possibile un posatoio pi√Ļ fotogenico di altri, ma in questo caso dire che si √® fuori dal propio habitat penso sia un errore, anzi a volte ho fotografato delle libellule anche su dei semplicissimi rametti secchi posti sul terreno. Si posano, poi volano verso una preda e subito dopo ritornano con un piccolo insetto per consumare il loro pasto.¬†

    Se il termine "Edonismo" vuol significare il piacere nell'osservare e come fine trarne una soddisfazione materiale del mio operato ti dico di si.

    Per quanto concerne il Voyeurismo credo di non avere la necessità di guardare gl'insetti per eccitarmi.

  6.  E' uno sfondo artificiale?

    Non mi dice, però, niente sulla vita, l'ambiente, il momento,  la "storia" di questa bestiola.

    La ammiriamo nell'essenzialità, al dilà del tempo e dello spazio.

    Mai fatte foto con sfondi artificiali, se così fosse sarebbe da dichiarare.

    In effetti foto di questo genere per come le interpreto vogliono solo cercare di evidenziare per quanto sia nelle mie possibilit√† il semplice soggetto e nulla di pi√Ļ. Volendo rappresentare l'ambiente dovrei ottenere una foto contestualizzata, quindi con elementi che reputo di disturbo. Per quanto concerne la vita se propio la si vuol sapere esiste sempre internet...il nome del soggetto √® stato dato.

    Ammirarla nell'essenzialità è propio ciò che desideravo. Tempo e spazio non capisco a cosa ti sia riferito.

  7. .quelle ali così sfuocate e il posatoio così insignificante non è da te Pier…

    In questo caso o fare un fs oppure nemmeno con f 100 avresti avuto la possibilit√† delle ali a fuoco. Per il posatoio √® un ancor tenero ramo di rovo dove a volte la scelta per la sosta poteva essere data da una delle diverse foglie, ma del cespuglio pi√Ļ vecchio.¬†

  8. f 18  1/13  Iso 200  ob. 180  scatto rem.  cavall.

    A mio avviso √® tra le farfalle diurne pi√Ļ belle sul nostro territorio. Le loro ali sono grandi ed appariscenti con disegno a bande giallo e nero, aventi una larga fascia frastagliata di colore blu e una macchia rossa sulle ali posteriori.¬†Il macaone in un anno ha due generazioni: aprile-maggio e la seconda in luglio-agosto. In annate particolarmente favorevoli pu√≤ sussistere una terza generazione in settembre-ottobre dove per√≤ i bruchi si trasformeranno in particolari crisalidi per affrontare la stagione invernale.

    Versione HR

    post-3738-0-89525200-1429109214_thumb.jp

  9. Mi sembra che l'esposizione non sia male, naturalmente con la messa a fuoco così selettiva sarà difficile poter avere dei bianchi dettagliati però almeno non sono ne sotto ne sovraesposti. Personalmente per gusto personale avrei scelto una maggiore pdc, ma queste sono solo scelte soggettive.

  10.  

     

    Avevo letto che per non bruciare i bianchi bisogna sottoesporrere di uno stop,nelle foto di fiori non è possibile avere tutto a fuoco,ma questo non m'importa,invece m'importa non averli bruciati.Spero di essermi spiegato…..grazie!!

    Il bianco come nero e rosso sono sempre colori ostici, non è mai semplice affrontarli.

    La tua domanda direi che in linea di massima √® corretta, ma non sempre lo si pu√≤ fare, dipende dalle condizioni in cui ti trovi. Se sei in piena luce direi sempre, mentre in controluce personalmente espongo per lo sfondo e poi utilizzando il flash cerco di dare luminosit√† al soggetto visto che questo tender√† a rimanere leggermente pi√Ļ scuro. In ombra, ma dipende sempre dalle condizioni puoi utilizzare i valori esposimetrici, eventualmente un pannellino diffusore o il solito flash ben depotenziato e diffuso possono venirti in aiuto. Comunque se sei in difficolt√† con il bianco resto dell'idea che meglio compensare l'esposizione negativamente (il valore dipende dai casi) visto che in pp puoi sempre recuperare il soggetto, naturalmente devi fare durante lo scatto alcune prove ed in base all'istogramma regolarti in merito.

×
×
  • Create New...