Jump to content

AlFaver

Moderatore
  • Content Count

    3,010
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    54

Everything posted by AlFaver

  1. Ciao Antonio, come prima cosa, ti invito a presentarti nell'apposita sezione Passando poi alla tua domanda, la risposta è sempre un po' quella. La marca della reflex è abbastanza ininfluente all'inizio, dato che le entry level sono tutte più o meno allo stesso livello. Quello che conta molto è il parco ottiche, perchè se inizi con un brand, difficilmente lo cambierai, perdendo così tutte le ottiche già acquistate. Ad un'amica consigliai una Pentax, in quanto anche quelle di fascia bassa hanno delle features che solitamente si trovano in modelli semi-pro (tropicalizzazione, doppie ghier
  2. in effetti c'è un po' di confusione tra termini e tecniche, studia bene a fondo il manuale della reflex per conoscere tutti i comandi e dove trovarli. Per la composizione posso invece consigliarti "L'occhio del fotografo" di Michael Freeman. Come detto da Bobol, ogni qualvolta setti un punto di maf questo rimane tale fin tanto che non sarai tu a cambiarlo, salvo che tu non metta come messa a fuoco automatica su tutti i punti, allora cambierà ogni volta che metterai a fuoco.
  3. +1 ... La seconda la vedo con un eccesso di "glow" ... preferisco la croccantezza della prima versione, bella dura e dettagliata! Complimenti per la conversione !
  4. Qualità eccezionale, vedere il calore emanato dallo scarico è una chicca. Forse avrei lasciato più spazio verso destra, visto che il pilota va in quella direzione, ma giusto per rompere le balle !
  5. Grazie a tutti per il passaggio e commenti vari, prometto che tornerò magari al tramonto per avere più luce sul lago
  6. Come già suggerito dagli altri confondi il campo di messa a fuoco con la composizione. Se scatti ad un paesaggio, usa un treppiede e tramite il "live view" (Su Canon) metti a fuoco manualmente la zona interessata. In altri casi conviene utilizzare i punti di messa a fuoco disponibili dal mirino. Puoi si focheggiare con il punto centrale, bloccare tramite apposito pulsante la MAF e poi ricomporre, il problema è che basta un minimo per perdere comunque la messa a fuoco, soprattutto con diaframmi molto aperti. Per la seconda domanda, ti accorgi subito se hai lo stabilizzatore m
  7. Ringrazio entrambi per l'attenzione datami Purtroppo il lago, data la sua posizione non viene illuminato se non in tarda mattinata, quindi mi sarei perso la luce dell'alba. Ho per l'appunto cercato una divisione fredda/calda, per sfruttare al più quello che comunque avevo. @Paolo Nobili Si praticamente è la stessa cosa se non ricerchi degli autoscatti o non sei in posa B. Il problema per me era la posizione. Avevo appoggiato il treppiede con due gambe su delle radici e una sulla superficie del lago, così per evitare del mosso intenzionale, ho usato il telecomando
  8. Ciao Bobol grazie mille per il passaggio e complimento! Il sasso l'ho inquadrato un po' per aggiungere qualcosa al se no anonimo lago e un po' come riferimento per dimensionare il lago stesso. Ho anche degli scatti orizzontali fatti però da un'altra sponda, che però non mi hanno entusiasmato per nulla, purtroppo non è stata un'alba degna di nota. Sicuramente ci tornerò
  9. Domenica 6-01-2019, sono le 5.15 del mattino e la sveglia suona. Giusto 5 minuti per capire chi sono e raccolgo lo zaino pronto dalla sera prima, infilo gli scarponi e parto in macchina. 1 ora e 25 minuti dopo parcheggio l'auto al Lago Santo Modenese, dove, avvolto ancora dal buio mi incammino per il sentiero che porterà, in una ventina di minuti al Lago Baccio. Puntuale come un orologio alle 7.25 il cielo comincia a tingersi di un azzurrino flebile, segno che da lì a poco il sole sorgerà. 5 minuti dopo slaccio il treppiede dallo zaino e comincio a cercare l'inquadratura giusta, gus
  10. doppia esposizione. una prima foto a tempi brevi ed una successiva (senza muovere di un mm il tripode) con tempi più lunghi, utilizzando un filtro ND leggero. Al pc andrai poi a sovrapporre la prima foto alla seconda, limitando l'intervento solo alla zona che vorrai con le persone ferme
  11. Esistono esistono ... e vi tengono comunque d'occhio. (come già spiegato ad Alberto, io purtroppo ho grossi problemi di accesso al forum dal lavoro, che paradossalmente è l'unico momento in cui avrei tempo da dedicare a "voi", essendo davanti ad un pc per 9 ore). Quando rincaso non ho fisicamente tempo per mettermici, per fortuna non siete una mandria di scatenati, quindi gli interventi miei e di Liuk si concentrano sul bannare i vari spammer. Se poi avete bisogno di qualcosa in particolare, ci sono i messaggi privati, che anche quelli vengono sempre letti. Benedetto scusami l'OT.
  12. AlFaver

    Cupola

    Direi ottimo come anche la conversione, abbastanza dura, ma al tempo stesso ricopre gran parte delle sfumature di grigio. Per come sono fatto io, avrei croppato un pelo sotto per far partire la balconata proprio dal bordo. Ottimo scatto!
  13. Ammetto che se scorro velocemente la galleria, mi gira la testa Comunque credo che ci sia una buona dose di post produzione e mosso creativo
  14. da quanto sapevo, viene utilizzato un tele tipo 400mm o anche 600mm, poi tramite una testa motorizzata e computerizzata vai a scattare un mosaico di foto. Successivamente vengono elaborate ed unite, un lavorone. Avevo visto quella del monte bianco, se non ricordo male erano mesi e mesi di lavoro (anche per via del meteo)
  15. http://sh-meet.bigpixel.cn/?from=groupmessage&isappinstalled=0&fbclid=IwAR2-omekCTGY71FRVfwyDsBAyAV7Q2_pYcLkf8w9lK6jevzbbacYBiBFMV4 195 Gigapixels di foto.
  16. Purtroppo mi sa che sia l'unica alternativa... salvo esserci qualche opzione nell'impostazione dell'autoscatto, in qualche sotto menu della reflex
  17. Basta usare un telecomando a filo (se la distanza è relativamente piccola) o al più usarne uno wifi/bluetooth in base alla tecnologia della tua reflex, così facendo devi solo selezionare il punto di messa a fuoco, ovvero dove andrai a posizionarti tu e poi scattare una volta in posa
  18. Un titolo io l'avrei, ma non credo possa essere conforme al regolamento. Per la foto, bhe, momento più che perfetto e conversione senza esaltazione, quindi direi ottima ! (L'helios se non ricordo male, ha un anello di preset per i diaframmi, all'inizio andavo in confusione anche io)
  19. Hanno una baionetta diversa, quindi non riuscirai a montarli. Su FF devi per forza di cose prendere ottiche EF. Mentre potrai usare ottiche EF su reflex EF-S.
  20. Verso il verde? strano perchè con le curve ed il BW mi sono spostato verso il rosso/giallo, per risaltare il colore del terreno Per le ombre dicendomi così vai un po' in contrasto con quanto detto sopra dai tuoi "colleghi" .... A casa l'ho rifatta, ma non sono stato a caricarla su flickr perchè non discostava tanto da questa e dal mio gusto personale Grazie mille del contributo
  21. Veramente molto bello, un appennino un po' diverso rispetto a quello a cui ero abituato io, andando spesso su per il Cimone. L'unica cosa negativa della giornata, è stato il meteo, il lago manco si è visto Grazie del passaggio!
  22. Grazie mille Paolo, ma guarda che a livello tecnico, non c'è così tanto eh. Una cosa che fa davvero la differenza è avere una reflex che regge gli alti ISO ed un luogo buio, ma davvero buio
  23. AlFaver

    ST

    Mi accodo ai complimenti, sarei stato curioso di vederla scattata all'altezza del terreno però
  24. Yes, esistono software gratis che fanno egregiamente il loro lavoro, io solitamente uno DeepSkyStacker, ci si mette un po' a capirlo e purtroppo (al contrario di quanto dice) non lavora coi RAW, ma solo coi tiff. Però ha un buon allineamento (sono arrivato al massimo a 6 foto io, gente sui vari gruppi facebook unisce anche decine e decine di scatti) ed esporta tiff a 32 o 16 bit.
  25. Grazie Carlo Praticamente il rumore digitale all'interno delle foto non fisso, ma randomico. Per quello andando a fare più scatti e mediandoli insieme si va a ridurre di molto il rumore aumentando anche il segnale (questo in qualsiasi tipo di fotografia, ovviamente se riprendi elementi mossi, non è una buonissima idea). Stessa cosa vale per i darkframe. Devi farli però con gli stessi valori e subito dopo in quanto il sensore è ancora "caldo", così andrai a riprodurre su sfondo nero (quello del tappo) il rumore digitale e cromatico (con eventuali hot pixels). I programmi dedicati, ca
×
×
  • Create New...