Jump to content

Consiglio per una reflex sui 700 euro


Recommended Posts

In genere quando si entra in un forum è cosa gradita presentarsi, volendo c'è anche l'apposita sezione ;) 

La reflex sui 700€ è ottica compresa? Perché se sì non vai molto oltre le entry level è lì sono più o meno tutte allo stesso livello. 

Gli ottimi video e le ottime foto non le fa la fotocamera le fa il fotografo e il video operatore ;) battute a parte è da capire cosa intendi con ottime foto e ottimi video se parli sotto l'aspetto tecnico e di possibilità operative la cifra di cui disponi è molto lontana dall'offrirti tali possibilità

Link to post
Share on other sites

 

Il 20/8/2016 at 10:58, il signor mario dice:

In genere quando si entra in un forum è cosa gradita presentarsi, volendo c'è anche l'apposita sezione ;) 

La reflex sui 700€ è ottica compresa? Perché se sì non vai molto oltre le entry level è lì sono più o meno tutte allo stesso livello. 

Gli ottimi video e le ottime foto non le fa la fotocamera le fa il fotografo e il video operatore ;) battute a parte è da capire cosa intendi con ottime foto e ottimi video se parli sotto l'aspetto tecnico e di possibilità operative la cifra di cui disponi è molto lontana dall'offrirti tali possibilità

Scusate, è che non sono molto pratico di forum! A breve farò una buona presentazione :)
Si, ottica compresa. Per ottime foto ed ottimi video intendo sotto l'aspetto tecnico! La cifra che ho a disposizione è comunque il mio ingresso nel mondo della fotografia. Purtroppo al momento ho bisogno solo di consigli su una buona reflex, in quanto non voglio cadere in errore! Che macchina fotografica mi consigli? La 760d la devo accostare?
Grazie mille :)

 

Il 20/8/2016 at 02:12, Bloodytitus dice:

volendo anche sony a6000 con 16-50 o nikon d5300 con 18-140

Grazie dei consigli! Che ne dici della canon 760d? meglio lasciar stare?

Link to post
Share on other sites

Comprane una a caso, andrà più che bene! :) No, non sto scherzando: è una risposta seria e provo a motivarla.

È naturale che l'acquisto della prima reflex generi un po' di ansia, ma l’incertezza e la paura di sbagliare, a mio avviso, sono ingiustificati. Perché reflex scadenti o non adatte ad un principiante, sul mercato non ce ne sono. Tu parli di “ingresso nel mondo della fotografia” e allora io ti dico che l’ultima cosa di cui ti dovresti preoccupare per imparare a fotografare è la fotocamera, perché gli aspetti tecnologici sono di gran lunga i meno importanti per un neofita. Dovrai affinare la tua sensibilità fotografica, dovrai imparare a guardare con occhio fotografico il mondo che ti circonda per prefigurarti il risultato, dovrai capire le regole di composizione e le leggi della prospettiva, dovrai imparare a scattare con tempismo, saper interagire col soggetto, saper riconoscere le condizioni migliori d’illuminazione. Insomma, tutte cose che hanno poco a che fare con l’apparecchio fotografico che porti appeso al collo.

D'altronde, le foto dei grandi maestri del passato sono state fatte con apparecchi le cui specifiche tecniche impallidirebbero dinnanzi a quelle delle più economiche fotocamere di oggi. Eppure, con quelle fotocamere, sono state prodotte delle immagini che ancor oggi ci fanno emozionare. La nitidezza, i megapixel, gli alti ISO sono paranoie del fotografo digitale o, almeno, sono cose di cui un fotoamatore alle prime armi non dovrebbe preoccuparsi. Per rassicurarti ulteriormente, ti ricordo che appena una decina di anni fa, un fotografo professionista doveva spendere 3000 dollari per comprare una fotocamera con delle specifiche tecniche di gran lunga inferiori a quelle che, oggigiorno, tu puoi ottenere spendendo 400 euro. Ad esempio, una Canon EOS-D30 o una Nikon D1 avevano un sensore da circa 3 megapixel grande 15x22 mm o poco più: eppure, con quelle fotocamere, agli inizi degli anni 2000, i fotografi professionisti svolgevano egregiamente il loro lavoro retribuito. Tu pensi di avere delle esigenze superiori alle loro? Noi siamo tutto sommato fortunati perché oggigiorno anche i modelli più economici presentano caratteristiche di tutto rispetto e consentono di fare delle ottime fotografie. E invece succede sovente – quasi sempre, direi – che, quando siamo in procinto di acquistare la nostra prima reflex, invece di chiederci cosa vogliamo fare con una DSLR, se se ne abbiamo realmente bisogno, se le nostre conoscenze ed esperienze fotografiche sono adeguate e se siamo realmente disposti a studiare ed impegnarci, preferiamo interrogarci sui megapixel, sullo stabilizzatore o sul numero dei punti di messa a fuoco.

Insomma, per farla breve, io penso che settecento euro siano tantissimi per iniziare. La cosa giusta nel tuo caso è spendere il meno possibile, magari scegliendo fra le offerte dei centri commerciali (pure un buon usato può andar bene) anche perché, se dovessi realmente appassionarti alla fotografia reflex, nel giro di poco tempo vorrai cambiare fotocamera. Spendere meno, credimi, non sarà per nulla penalizzante: avrai un prodotto con delle caratteristiche tecniche un po' inferiori rispetto ai modelli più costosi e con qualche limitazione che, nella pratica, non avrà alcuna influenza sulle foto che scatterai nei primi tempi. Se sei agli inizi, stai pur sicuro che i risultati ottenuti sul campo risentiranno molto più dei tuoi personali limiti che non dei limiti tecnologici della fotocamera. Spendendo troppo, di contro, finiresti col pagare delle caratteristiche tecniche di cui al momento non avresti bisogno e che neanche sapresti apprezzare appieno. La semplicità della fotocamera sarà per te un grande vantaggio perché ti consentirà di concentrare la tua attenzione su quegli aspetti extra-tecnici che ti ho prima menzionato; vedrai che, nei primi tempi, anche la lettura del libretto d’istruzioni risulterà un esercizio complicato.

Quindi compra pure a caso la tua fotocamera, senza neanche leggere le specifiche tecniche. Concentrati piuttosto sull'ergonomia, sull'usabilità e - perché no? - sull'estetica dal momento che avere un buon feeling con il proprio apparecchio fotografico aiuta a fare belle foto. Per quanto riguarda le marche, ti assicuro che sono tutte buone (le differenze si fanno sentire maggiormente nei modelli di alta gamma). Tuttavia, pur essendo io contrario ai marchi dominanti, devo ammettere che Canon o Nikon potrebbero costituire la scelta più giusta per un principiante: non per la loro supremazia tecnica (che di fatto non esiste) ma perché la loro enorme diffusione comporta molti vantaggi concreti, come la facile reperibilità degli accessori (sia originali che di terze parti) nonché il vasto e conveniente mercato dell'usato. Solo più tardi, nel tuo cammino fotografico, saprai apprezzare i prodotti di nicchia o i marchi meno diffusi.

Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, RS232 dice:

Comprane una a caso, andrà più che bene! :) No, non sto scherzando: è una risposta seria e provo a motivarla.

È naturale che l'acquisto della prima reflex generi un po' di ansia, ma l’incertezza e la paura di sbagliare, a mio avviso, sono ingiustificati. Perché reflex scadenti o non adatte ad un principiante, sul mercato non ce ne sono. Tu parli di “ingresso nel mondo della fotografia” e allora io ti dico che l’ultima cosa di cui ti dovresti preoccupare per imparare a fotografare è la fotocamera, perché gli aspetti tecnologici sono di gran lunga i meno importanti per un neofita. Dovrai affinare la tua sensibilità fotografica, dovrai imparare a guardare con occhio fotografico il mondo che ti circonda per prefigurarti il risultato, dovrai capire le regole di composizione e le leggi della prospettiva, dovrai imparare a scattare con tempismo, saper interagire col soggetto, saper riconoscere le condizioni migliori d’illuminazione. Insomma, tutte cose che hanno poco a che fare con l’apparecchio fotografico che porti appeso al collo.

D'altronde, le foto dei grandi maestri del passato sono state fatte con apparecchi le cui specifiche tecniche impallidirebbero dinnanzi a quelle delle più economiche fotocamere di oggi. Eppure, con quelle fotocamere, sono state prodotte delle immagini che ancor oggi ci fanno emozionare. La nitidezza, i megapixel, gli alti ISO sono paranoie del fotografo digitale o, almeno, sono cose di cui un fotoamatore alle prime armi non dovrebbe preoccuparsi. Per rassicurarti ulteriormente, ti ricordo che appena una decina di anni fa, un fotografo professionista doveva spendere 3000 dollari per comprare una fotocamera con delle specifiche tecniche di gran lunga inferiori a quelle che, oggigiorno, tu puoi ottenere spendendo 400 euro. Ad esempio, una Canon EOS-D30 o una Nikon D1 avevano un sensore da circa 3 megapixel grande 15x22 mm o poco più: eppure, con quelle fotocamere, agli inizi degli anni 2000, i fotografi professionisti svolgevano egregiamente il loro lavoro retribuito. Tu pensi di avere delle esigenze superiori alle loro? Noi siamo tutto sommato fortunati perché oggigiorno anche i modelli più economici presentano caratteristiche di tutto rispetto e consentono di fare delle ottime fotografie. E invece succede sovente – quasi sempre, direi – che, quando siamo in procinto di acquistare la nostra prima reflex, invece di chiederci cosa vogliamo fare con una DSLR, se se ne abbiamo realmente bisogno, se le nostre conoscenze ed esperienze fotografiche sono adeguate e se siamo realmente disposti a studiare ed impegnarci, preferiamo interrogarci sui megapixel, sullo stabilizzatore o sul numero dei punti di messa a fuoco.

Insomma, per farla breve, io penso che settecento euro siano tantissimi per iniziare. La cosa giusta nel tuo caso è spendere il meno possibile, magari scegliendo fra le offerte dei centri commerciali (pure un buon usato può andar bene) anche perché, se dovessi realmente appassionarti alla fotografia reflex, nel giro di poco tempo vorrai cambiare fotocamera. Spendere meno, credimi, non sarà per nulla penalizzante: avrai un prodotto con delle caratteristiche tecniche un po' inferiori rispetto ai modelli più costosi e con qualche limitazione che, nella pratica, non avrà alcuna influenza sulle foto che scatterai nei primi tempi. Se sei agli inizi, stai pur sicuro che i risultati ottenuti sul campo risentiranno molto più dei tuoi personali limiti che non dei limiti tecnologici della fotocamera. Spendendo troppo, di contro, finiresti col pagare delle caratteristiche tecniche di cui al momento non avresti bisogno e che neanche sapresti apprezzare appieno. La semplicità della fotocamera, di contro, sarà per te un grande vantaggio perché ti consentirà di concentrare la tua attenzione su quegli aspetti extra-tecnici che ti ho prima menzionato; vedrai che, nei primi tempi, anche la lettura del libretto d’istruzioni risulterà un esercizio complicato.

Quindi compra pure a caso la tua fotocamera, senza neanche leggere le specifiche tecniche. Concentrati piuttosto sull'ergonomia, sull'usabilità e - perché no? - sull'estetica dal momento che avere un buon feeling con il proprio apparecchio fotografico aiuta a fare belle foto. Per quanto riguarda le marche, ti assicuro che sono tutte buone (le differenze si fanno sentire maggiormente nei modelli di alta gamma). Tuttavia, pur essendo io contrario ai marchi dominanti, devo ammettere che Canon o Nikon potrebbero costituire la scelta più giusta per un principiante: non per la loro supremazia tecnica (che di fatto non esiste) ma perché la loro enorme diffusione comporta molti vantaggi concreti, come la facile reperibilità degli accessori (sia originali che di terze parti) nonché il vasto e conveniente mercato dell'usato. Solo più tardi, nel tuo cammino fotografico, saprai apprezzare i prodotti di nicchia o i marchi meno diffusi.

D'accordissimo su tutto.

unica cosa é che le entry level hanno il problema dei punti di messa a fuoco ridotti

ora, non ricordo le entry level di canon quanto siano (19 forse?) ma su nikon la 3300 ha 11 punti che sono davvero pochini

ora, di sicuro per iniziare va benissimo ma nel giro di poco potresti soffrire di questo limite e ti troveresti ad avere un peso morto su cui ricaveresti praticamente nulla vendendola.

diciamo che, se entri in questo mondo dopo esserti appassionato leggendo, seguendo forum, eccc.. Difficilmente non ti appassionerá

per cui a mio avviso una entry level un pochino piu evoluta (che comunque troveresti anche in kit a quella cifra vedi ad esempio la 5300 con 18-105 che) potrebbe essere una macchina con cui impari e la riusciesti a sfruttare un pochino di piu nel tempo

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...