Jump to content

Consiglio su (ri)acquisto reflex e quadrangolare!


Recommended Posts

Salve a tutti! Invoco il vostro aiuto per un consiglio: mi hanno fregato la borsa con la reflex e tutti gli accessori!

Dopo il lungo periodo di tempo necessario per metabolizzare l'accaduto, ho deciso di ricominciare d'accapo.

Avevo una canon 600d + 18-55mm + 55-250mm, quindi penso di rimanere in casa canon per la familiarità acquisita sia con le sigle che con il menù,i tasti ecc...

Il mio budget è di massimo 600€ per il corpo macchina.

Utilizzo la reflex per passione e naturalmente per scattare durante i viaggi. Non faccio video.

Scarto a priori quella che avevo (la 600d: ogni volta che la riprenderei in mano mi ricorderei di quello che è successo e non sarebbe una cosa tanto piacevole...!), e ho visto principalmente 3 modelli:

- Canon eos 100d

- Canon eos 700d (o 650d)

- Canon eos 60d

Da quanto ho capito tutte e tre hanno più o meno lo stesso sensore, il che si traduce in scatti di più o meno della stessa qualità.

La prima l'ho trovata intorno ai 410-420€. Mi piace molto il fatto che sia piccina (molto comoda da portare appresso durante una intera giornata di viaggio per esempio). Ma non ha il display estraibile, quindi una comodità di una certa importanza (penso ad uno scatto da basso o a qualche autoscatto con la mia fidanzata). Inoltre con il display della 600d mi sono trovato molto bene...

La seconda (700d) l'ho trovata intorno ai 520-530€... Mha, mi sembra la copia della 600d, a parte qualche caratteristica in più che non credo sia utile per me.

Quella che mi sembra più "adatta" sarebbe la 60d (560-570€). Da quello che ho capito è una macchina che si colloca tra la classe entry-level e quella professionale. Credo che io faccia parte proprio di questa categoria! Mi intriga il secondo display (credo sia molto utile) e la qualità del corpo mi sembra superiore alle altre.

La spesa è da dividerei per due (per fortuna! :P)

Vorrei comunque avere una vostra opinione su quale sia la "migliore" (intesa come quella secondo voi più adatta a me), nel senso se trovate che la 100d sia più vantaggiosa in termini economici tale da eclissare il "problema" del display, se la 700d sia (come penso io similissima alla 600d), se la 60d è vecchiotta e non conviene a quel prezzo ecc ecc.

Ripeto, sono un appassionato non alle prime armi. Non userei la macchina né per sport (la velocità dei fps mi interessa relativamente) né per scopi professionali. Avere però una macchina che mi possa offrire qualcosa in più della mia vecchia 600d in termini di velocità d'uso, qualità costruttiva, ecc mi attrae e non poco.

Detto ciò mi permetto di chiedere anche un secondo consiglio: il quadrangolare.

Ne ho visti e comparato tanti e tra quelli che sono "sopravvissuti" alla mia selezione sono:

- Canon EF-S 10-22mm f/3.5-4.5 USM

- Sigma 8-16mm f/4.5-5.6 DC HSM

Il sigma l'ho trovato a circa 50€ in più del canon (diviso 2 sarebbero 25€, quindi più o meno stiamo lì). Il mio inghippo è sulla lunghezza focale. I miei tipi di scatti sono di paesaggi (ma va?) e anche di persone e paesaggi (le classiche foto da turista). Secondo voi per queste tipo di fotografia quale andrebbe meglio?

Il sigma mi attrae per quegli 8mm e i 120gradi di ampiezza ma mi preoccupano i 16mm che forse "non bastano" per avere i miei soggetti non distorti.

Con il canon non avrei questi problemi o almeno sicuramente verranno meglio gli scatti con persone potendo arrivare anche a 22mm.

Altra domanda: la distorsione di entrambi può essere lavorata in PP?

Grazie mille per chi mi aiuterà, abbiate pietà per chi ha perso tutto! :(

Link to post
Share on other sites
  • 8 months later...

Ciao Marketiello,per prima cosa mi spiace davvero per l'accaduto !!

Per quanto riguarda la reflex non vorrei sbilanciarmi,usando Nikon non ho troppa dimestichezza..

Per il grandangolo ( penso tu intendessi questo scrivendo 'quadrangolo' ) io uso un Tokina 12-24mm f4 , usato lo trovi anche a 300 euro e secondo me è un'ottima lente ; io l uso per paesaggi , street , architettura o foto particolari...ne consegue che io starei più sul Canon.

In PP la distorsione si può correggere perdendo a volte un po' di margine nelle foto.

Un saluto Mary.

Link to post
Share on other sites

mary1974 wrote:

Ciao Marketiello,per prima cosa mi spiace davvero per l'accaduto !!

Per quanto riguarda la reflex non vorrei sbilanciarmi,usando Nikon non ho troppa dimestichezza..

Per il grandangolo ( penso tu intendessi questo scrivendo 'quadrangolo' ) io uso un Tokina 12-24mm f4 , usato lo trovi anche a 300 euro e secondo me è un'ottima lente ; io l uso per paesaggi , street , architettura o foto particolari...ne consegue che io starei più sul Canon.

In PP la distorsione si può correggere perdendo a volte un po' di margine nelle foto.

Un saluto Mary.

Grazie Mary, è stato un duro colpo! A dire il vero non escludo a priori le nikon, ma dovrebbe esserci un modello che mi farebbe perdere la testa sia in termini di qualità che conveniente economicamente per convincermi ad abbandonare la canon!

Il correttore gioca brutti scherzi! :P parlavo certo di grandangoli! Ti trovi bene con il tuo tokina a fotografare le persone anche da abbastanza vicino?

Qualcun'altro che mi da qualche dritta?

Link to post
Share on other sites

Ti trovi bene con il tuo tokina a fotografare le persone anche da abbastanza vicino?

A 24mm mi è capitato e la distorsione comunque si nota,tutto dipende dal tipo di foto che vuoi fare;se intendi il volerlo usare anche per la ritrattistica sarà un tipo di ritratto un po' particolare che io non disdegno anzi..

Saluti.

Link to post
Share on other sites

Non posso non dire la mia, che conoscete tutti: una Pentax K-5 usata (400€ o poco meno) si mangia a colazione tutti e quattro i modelli proposti, sotto tutti i parametri.

Tropicalizzata, corpo semi-pro con tutte le ghiere e i pulsanti che servono, costruzione in magnesio e non policarbonato, lcd sulla spalla, sensore estremamente migliore degli aps-c Canon, mirino con copertura maggiore e più luminoso... etc etc etc come puoi trovare su ogni sito di comparazione.

E per i grandangoli non hai particolari problemi: Pentax 12-24/4, o Sigma 10-20 o Sigma 8-16, a seconda delle tue preferenze di escursione focale.

(Io prendere l'8-16 e mi terrei in accoppiata il 18-55WR Pentax (circa 70-90€, ma meno se lo compri con il corpo, direi tutto sicuramente sotto i 450€), che è di pasta migliore degli equivalenti Canon e Nikon, a cominciare dalla costruzione, solida e tropicalizzata (non è particolarmente nitido né risolvente alle focali estreme, ma ha una resa uniforme, un'altissima resistenza al flare ed una resa dei colori particolarmente buona).

In generale (poi ognuno usa l'attrezzatura a suo modo) il Pentax è più adatto ad architettura (più corretto nelle distorsioni) e street (più lungo come focale massima), il Sigma 8-16 è più dedicato al paesaggio naturale. Il Sigma 10-20 è una via di mezzo comoda, ma senza la qualità dei precedenti a meno di non prendere la versione f/3,5, più buona ma anche più costosa.

Altrimenti, se vuoi proprio rimanere in Canon, tra quelle che hai proposto sceglierei la 60D senza dubbio. Ma ancora di più una 50D o una 40D usata, visto che i progressi nel sensore Canon sono presenti solo nel numero dei megapixel.

Anche in questo caso prendere l'8-16 in attesa di poterci abbinare un Canon 17-40.

Link to post
Share on other sites

Abulafia wrote:

Non posso non dire la mia, che conoscete tutti: una Pentax K-5 usata (400€ o poco meno) si mangia a colazione tutti e quattro i modelli proposti, sotto tutti i parametri.

Tropicalizzata, corpo semi-pro con tutte le ghiere e i pulsanti che servono, costruzione in magnesio e non policarbonato, lcd sulla spalla, sensore estremamente migliore degli aps-c Canon, mirino con copertura maggiore e più luminoso... etc etc etc come puoi trovare su ogni sito di comparazione.

E per i grandangoli non hai particolari problemi: Pentax 12-24/4, o Sigma 10-20 o Sigma 8-16, a seconda delle tue preferenze di escursione focale.

(Io prendere l'8-16 e mi terrei in accoppiata il 18-55WR Pentax (circa 70-90€, ma meno se lo compri con il corpo, direi tutto sicuramente sotto i 450€), che è di pasta migliore degli equivalenti Canon e Nikon, a cominciare dalla costruzione, solida e tropicalizzata (non è particolarmente nitido né risolvente alle focali estreme, ma ha una resa uniforme, un'altissima resistenza al flare ed una resa dei colori particolarmente buona).

In generale (poi ognuno usa l'attrezzatura a suo modo) il Pentax è più adatto ad architettura (più corretto nelle distorsioni) e street (più lungo come focale massima), il Sigma 8-16 è più dedicato al paesaggio naturale. Il Sigma 10-20 è una via di mezzo comoda, ma senza la qualità dei precedenti a meno di non prendere la versione f/3,5, più buona ma anche più costosa.

Altrimenti, se vuoi proprio rimanere in Canon, tra quelle che hai proposto sceglierei la 60D senza dubbio. Ma ancora di più una 50D o una 40D usata, visto che i progressi nel sensore Canon sono presenti solo nel numero dei megapixel.

Anche in questo caso prendere l'8-16 in attesa di poterci abbinare un Canon 17-40.

Interessantissima la pentax. Ho controllato e si vede che è anni luce avanti rispetto a canon e company. Le cose che mi frenano però sono due:

- Non ha il display orientabile (l'ho trovato una salvezza sulla mia vecchia 600d per questo lo ritengo un fattore importante)

- Il comparto ottiche.

Indubbiamente canon ha molte più lenti a disposizione ma non so quelle della pentax che qualità hanno. Per esempio creare l'abbinamento 8-16mm+17-40mm come si potrebbe sostituire il canon 17-40?

Pensando poi al futuro reggono in confronto le ottiche tele e fisse? Non vorrei ritrovarmi con un corpo macchina da paura e lenti di più scarsa qualità rispetto a quelle che avrei a disposizione prendendo una canon!

Link to post
Share on other sites

Per il display orientabile: hai ragione, non è disponibile. Pare che non garantisca la tenuta all'acqua e alla sabbia minima che Pentax ritiene necessaria per la tropicalizzazione.

La coperta è corta, in questo caso. O affondi la fotocamera nell'acqua, o usi lo schermo orientabile.

Per le lenti: Pentax ha un parco lenti attuale, dedicato all'aps-c, addirittura più esteso di quello Nikon e Canon. Non è una cosa da considerare poco.

E' vero che Canon e Nikon si rifanno con le ottice FF, ma allo stesso modo è vero che comprando ottiche FF (quasi le uniche di qualità per Canikon) ci si ritrova con strane focali su aps-c. Tipo i 24-70 o i 24-105...

Pentax invece offre una gamma completa (sigla DA o D-FA), da 12mm a 560mm (passando per i 10 del fisheye) solo per aps-c. E con gamma completa intendo che in genere ogni segmento zoom ha un modello economico (che comunque è assolutamente migliore di Canon e Nikon, anche solo per la costruzione tropicalizzata), un modello medio e un modello di fascia alta (sempre tropicalizzato).

Esempio:

Zoom corto: 18-55 liscio, 18-55WR (tropicalizzato), 16-45/4 e 17-70/4 (fascia media) e 16-50/2.8 (tropicalizzato). Oltre al 20-40WR Limited (tropicalizzato e minuscolo).

Zoom tuttofare: 18-135, 18-250, 18-270 oltre volendo al già citato 17-70. Ed a breve dovrebbe uscirne un'altro f/4 (non si sa se 16-85 o 18-70, le voci cambiano).

Zoom lungo: 50-200 liscio, 50-200WR (tropic.), 50-300, 50-300WR (tropic), 50-135/2.8 (tropic), 60-250/4 (tropic.). A breve è in uscita, pare, un 135-380.

Zoom grandangolari: 12-24/4 e 10-17 fish-eye.

Questo, ovviamente, al netto di Sigma e Tamron che producono anche per Pentax (8-16, 12-24, 10-20, 50-150, 150-500, 50-500, 70-200/2.8, etc etc etc).

L'accoppiata 8-16 Sigma e 17-40/4 Canon si sostituisce con Sigma 8-16 e 16-45/4 Pentax (che costa la metà del Canon, e non è peggio: del Canon paghi prezzi, pesi e ingombri della copertura del full frame). Oppure con il DA* 16-50/2.8 (che però è meglio del 17-40/4, per costruzione, focale e apertura).

O anche con 17-70/4 o con il 20-40WR Limited.

Se quattro alternative, senza considerare i 18-55 (e i Tamron e Sigma 17-50), ti sembrano poche...

Per i fissi invece direi che non c'è paragone: già la sola esistenza degli zoom serie limited, minuscoli leggerissimi e di alta qualità ottica, t'assicura una copertura dai 15mm fino ai 77mm. Oltre tutti gli altri fissi presenti in catalogo.

Oltre ovviamente la produzione Samyang, Sigma e Tamron.

Per le ottiche tele: attualmente Pentax offre un 100macro, un 200/2.8, un 300/4, un 560/5,6, oltre al 60-250, al 50-135 e ai 50-200 e 55-300.

A cui vanno aggiunte ottiche fuori produzione (100-300, 250-600, 600, 80-200/2.8 e altri) e produttori terzi.

E' stato annunciato ed è in uscita un moltiplicatore 1,4x, oltre quelli 1,7 e 1,5 di terzi produttori ed al vecchio 1,7x Pentax Af Adapter che, fra l'altro, rende autofocus anche le ottiche manuali.

A ciò vanno dunque aggiunte altre due serie di obiettivi autofocus (la serie F e la serie FA) nate per la pellicola ma con alcuni esemplari ancora in produzione, e comunque anche tutto l'usato è totalmente compatibile (automatismi, autofocus, conferma di messa a fuoco, esposimetro) con tutti i corpi macchina Pentax.

Si aggiungono poi tre serie senza autofocus (M, K, A,), e la vecchissima serie Takumar a vite, da adattare con anello (5€), ma che presenta obiettivi di qualità altissima a prezzi spesso molto molto abbordabili.

Sottolineo poi che il mercato dell'usato è fiorente e le ottiche F ed FA si trovano abbastanza facilmente, a patto di avere i soldi (perché, al contrario di quello che si pensa, raramente le ottiche Pentax costano molto meno di Canon e Nikon).

Mancanze? Un tilt-shift (c'è solo quello Samyang, o gli Arax russi), un macro lungo (c'è il Sigma 180mm e basta), un 135 luminoso (esistono solo fuori produzione).

Link to post
Share on other sites

Per il display orientabile: hai ragione, non è disponibile. Pare che non garantisca la tenuta all'acqua e alla sabbia minima che Pentax ritiene necessaria per la tropicalizzazione.

La coperta è corta, in questo caso. O affondi la fotocamera nell'acqua, o usi lo schermo orientabile.

Per le lenti: Pentax ha un parco lenti attuale, dedicato all'aps-c, addirittura più esteso di quello Nikon e Canon. Non è una cosa da considerare poco.

E' vero che Canon e Nikon si rifanno con le ottice FF, ma allo stesso modo è vero che comprando ottiche FF (quasi le uniche di qualità per Canikon) ci si ritrova con strane focali su aps-c. Tipo i 24-70 o i 24-105...

Pentax invece offre una gamma completa (sigla DA o D-FA), da 12mm a 560mm (passando per i 10 del fisheye) solo per aps-c. E con gamma completa intendo che in genere ogni segmento zoom ha un modello economico (che comunque è assolutamente migliore di Canon e Nikon, anche solo per la costruzione tropicalizzata), un modello medio e un modello di fascia alta (sempre tropicalizzato).

Esempio:

Zoom corto: 18-55 liscio, 18-55WR (tropicalizzato), 16-45/4 e 17-70/4 (fascia media) e 16-50/2.8 (tropicalizzato). Oltre al 20-40WR Limited (tropicalizzato e minuscolo).

Zoom tuttofare: 18-135, 18-250, 18-270 oltre volendo al già citato 17-70. Ed a breve dovrebbe uscirne un'altro f/4 (non si sa se 16-85 o 18-70, le voci cambiano).

Zoom lungo: 50-200 liscio, 50-200WR (tropic.), 50-300, 50-300WR (tropic), 50-135/2.8 (tropic), 60-250/4 (tropic.). A breve è in uscita, pare, un 135-380.

Zoom grandangolari: 12-24/4 e 10-17 fish-eye.

Questo, ovviamente, al netto di Sigma e Tamron che producono anche per Pentax (8-16, 12-24, 10-20, 50-150, 150-500, 50-500, 70-200/2.8, etc etc etc).

L'accoppiata 8-16 Sigma e 17-40/4 Canon si sostituisce con Sigma 8-16 e 16-45/4 Pentax (che costa la metà del Canon, e non è peggio: del Canon paghi prezzi, pesi e ingombri della copertura del full frame). Oppure con il DA* 16-50/2.8 (che però è meglio del 17-40/4, per costruzione, focale e apertura).

O anche con 17-70/4 o con il 20-40WR Limited.

Se quattro alternative, senza considerare i 18-55 (e i Tamron e Sigma 17-50), ti sembrano poche...

Per i fissi invece direi che non c'è paragone: già la sola esistenza degli zoom serie limited, minuscoli leggerissimi e di alta qualità ottica, t'assicura una copertura dai 15mm fino ai 77mm. Oltre tutti gli altri fissi presenti in catalogo.

Oltre ovviamente la produzione Samyang, Sigma e Tamron.

Per le ottiche tele: attualmente Pentax offre un 100macro, un 200/2.8, un 300/4, un 560/5,6, oltre al 60-250, al 50-135 e ai 50-200 e 55-300.

A cui vanno aggiunte ottiche fuori produzione (100-300, 250-600, 600, 80-200/2.8 e altri) e produttori terzi.

E' stato annunciato ed è in uscita un moltiplicatore 1,4x, oltre quelli 1,7 e 1,5 di terzi produttori ed al vecchio 1,7x Pentax Af Adapter che, fra l'altro, rende autofocus anche le ottiche manuali.

A ciò vanno dunque aggiunte altre due serie di obiettivi autofocus (la serie F e la serie FA) nate per la pellicola ma con alcuni esemplari ancora in produzione, e comunque anche tutto l'usato è totalmente compatibile (automatismi, autofocus, conferma di messa a fuoco, esposimetro) con tutti i corpi macchina Pentax.

Si aggiungono poi tre serie senza autofocus (M, K, A,), e la vecchissima serie Takumar a vite, da adattare con anello (5€), ma che presenta obiettivi di qualità altissima a prezzi spesso molto molto abbordabili.

Sottolineo poi che il mercato dell'usato è fiorente e le ottiche F ed FA si trovano abbastanza facilmente, a patto di avere i soldi (perché, al contrario di quello che si pensa, raramente le ottiche Pentax costano molto meno di Canon e Nikon).

Mancanze? Un tilt-shift (c'è solo quello Samyang, o gli Arax russi), un macro lungo (c'è il Sigma 180mm e basta), un 135 luminoso (esistono solo fuori produzione).

Che dirti Abulafia, mi hai aperto gli occhi e dato il miglior consiglio possibile. Mi sono documentato e mi ero sbagliato: di ottiche ce ne sono a decine (come hai detto tu!) e di qualità ottima. Mi sono convinto e credo che diventerò proprio un pentaxiano!

Pensandoci bene la canon come punto a favore ha solo il display orientabile, mentre la pentax mi da l'impressione di essere una macchina nata "per le foto" non per fronzoli inutili (già se si vede la ghiera di modi di scatto: la canon ha 5-6 modi automatici, la pentax solo uno!).

Per quanto riguarda l'acquisto credo che propenderò per una nuova (l'ho trovata allo stesso prezzo della 60D, 30€ in più), chiamatemi fissato ma una cosa nuova è sempre nuova.

Non credo di passare un domani a FF, quindi mi aspetto che questa macchina sia un investimento a luuuuungo termine, anche se penso di si, puoi confermare la sua longevità?

Altra cosa: per il tuttofare, mi interessa particolarmente il 17-70/4, a confronto con il 16-46/4 credo ne esca vincitore (per qualità di immagini mi pare sia un pelo il 17-70 superiore ed inoltre copre una più vasta gamma di lunghezze focali, che è bene). Inoltre anche se non è proprio luminosissimo a 70 (ma già a 50) si possono fare buoni ritratti. Quindi terrei l'8-16 sigma per la fotografia paesaggistica e il 17-70 come tuttofare che all'occorrenza può anche fare anche lui i paesaggi!

Un'altra cosa che ho verificato e il fattore di crop che a differenza del canon è x1.5 (invece di x1.6), quindi avrei a 8mm ancora più angolo di campo, così come a 17... insomma mi hai fatto innamorare! :D

Solo una sola altra domanda ti chiedo (scusami se ti scoccio ma sei colpevole! :P): ho letto alcune recensioni sul 17-70. In alcuni casi (ho visto anche alcuni video su youtube) l'ottica ha problemi con l'autofocus, in pratica non mette a fuoco alla prima botta. Vorrei la tua opinione anche per sapere se questo è un problema che si presenta frequentemente in quasi tutti i modelli o se è stata una partita vecchia che col tempo è stata superata dai modelli di più recente costruzione. Che ne pensi?

Un grazie è d'obbligo! :)

Link to post
Share on other sites

Prima di tutto, mi dispiace tantissimo!

Solo per creare un po' di confusione vorrei aggiungere che, dovendo ricominciare da capo, i considererei anche le Sony, di cui ho sentito molto bene.

Inoltre, a seconda del tipo di foto che fai, perchè non una mirrorless? Magari una fuji x-e1?

Link to post
Share on other sites

In ordine inverso:

-quoto Alberto, avevo colpevolente dimenticato Sony. Così come Pentax, anche Sony che è indietro nel mercato, tende a sfornare ottime macchine concorrenzialmente migliori di Nikon e Canon, che giocano un po' sulla posizione dominante di mercato.

Di Sony mi convincono meno le ottiche: tutte ottime, alcune eccellenti, ma poche e costose. E' vero anche, però, che il parco ottico è in costante aggiornamento e che difficilmente una realtà enorme come Sony rimarrà indietro a lungo su quel fronte.

Ed in più sulla Sony, con adattatore, si può montare praticamente qualsiasi ottica mai prodotta...

-La K-5 è garantita 150.000 scatti per l'otturatore, è un corpo costruito in maniera più che solida, ha un sensore che è sicuramente, senza tema di smentita, il miglior sensore aps-c fin qui prodotto (montato anche su Nikon D7000 e sulle Sony 16mpx).

Anche se la K-5 è uscita più di tre anni fa, probabilmente la sua qualità si manterrà costante per un buon numero di anni. Io mi aspetto che abbia una durata simile, come bontà dei risultati, alla Nikon D90 che ha superato di gran lunga la durata prevista, rimanendo in ballottaggio, ancora oggi, con i corpi che l'hanno sostituita e/o seguita.

Insomma, nonostante siano uscita K-5II, K-5IIs e K-3, per un uso "pesante" amatoriale secondo me la K-5 darà soddisfazioni almeno per un numero di anni pari a quello in cui è già stata in commercio, se non di più.

-Sei il primo che non solleva l'argomento FF quando consiglio Pentax: ti voglio bene :D

-Il 17-70/4 è probabilmente la scelta migliore. Il 16-45 è limitato più che altro al paesaggio (in cui ha una resa particolarmente buona), mentre il 17-70 è più tuttofare. Gran parte degli utenti Pentax, al netto dell'apertura f/4 e non f/2.8, e della mancanza di tropicalizzazione, lo trova comunque otticamente paragonabile, se non migliore, rispetto al DA* 16-50/2.8, che costa circa il doppio.

Ricordati però che sta per uscire un 18-70 o qualcosa del genere a brevissimo (si parla del mese prossimo), e quindi il prezzo del 17-70 potrebbe andare giù a breve, sotto l'arrivo del suo sostituto. Per questo motivo io inizierei con un 18-55 usato, che ormai è un obiettivo dal prezzo stabile: lo paghi 80€, lo rivendi ad 80€ fra un paio di mesi.

-Per quanto riguarda il motore del 17-70/4 è giusto il discorso che hai fatto: i motori sdm Pentax, cioè quelli interni agli obiettivi e che non sfruttano il motore in camera, hanno avuto una serie di complicazioni ed esemplari fallati più alta rispetto alla media (ma più bassa di quello che sembra a leggere i forum, dove ovviamente le lamentele per gli esemplari negativi spiccano di più rispetto a chi usa l'obiettivo in tranquillità).

Il problema si presentava però solo nelle prime partite di SDM: pare, almeno leggendo sui forum, che esemplari prodotti dopo il 2012 non diano più problemi; così come, ovviamente, non danno problemi gli esemplari riparati (con sostituzione del motore) dopo quella data.

I problemi di autofocus, quindi, sono limitati solo a esemplari "fallati" e solo quando il motore inizia a rompersi; normalmente l'autofocus del 17-70 è un normalissimo autofocus funzionante ;)

Link to post
Share on other sites

Eh no eh! Non provateci! Anche se non l'ho vista ancora da vicino mi sono innamorato della pentax! :D

Come ho già detto del mio post precedente mi da l'impressione di essere una macchina creata per chi ha già una certa esperienza e può completamente dedicarsi alla personalizzazione dei propri scatti!

Mi hai rincuorato non poco sul problema dell'autofocus: acquisto tutto online e già il sol pensiero di riceve il pacco, aprirlo e scoprire che c'è qualcosa che non va, rebbrividisco! :S

Aspetterò l'uscita della nuova ottica come saggiamente mi hai suggerito! :)

Un ringraziamento speciale a te abulafia, senza di te sarei rimasto ancora legato "alla massa" non guardando la scelta con la giusta prospettiva! E grazie a tutti gli altri che hanno espresso la loro opinione, è stato molto importante per me!

Link to post
Share on other sites

Abulafia ne sa a pacchi, quindi non entro nemmeno nella diatriba Pentax-Canon, visto che ti ha dato ottimi consigli.

Ti dico qualcosa sulle lenti, però.

Indipendentemente dalla macchina prendi il Sigma 8-16.

Ho avuto occasione di provarlo qualche volta, in prestito, e quei 2 mm in più rispetto ad un 10mm sono fenomenali.

Se vuoi un grandangolo, il mio consiglio è puntare su quello senza indugio!

Link to post
Share on other sites

Giovaneskywalker wrote:

Abulafia ne sa a pacchi, quindi non entro nemmeno nella diatriba Pentax-Canon, visto che ti ha dato ottimi consigli.

Ti dico qualcosa sulle lenti, però.

Indipendentemente dalla macchina prendi il Sigma 8-16.

Ho avuto occasione di provarlo qualche volta, in prestito, e quei 2 mm in più rispetto ad un 10mm sono fenomenali.

Se vuoi un grandangolo, il mio consiglio è puntare su quello senza indugio!

Guarda mi sono convinto anche io... Appena ne avrò la possibilità lo comprerò. Anche perché, ipotizzando che tra l'8-16mm sigma e il 10-22mm canon non ci siano differenze in termini di definizione, coprirei un più ampio range di focali abbinandolo con il 17-70 pentax. In questo modo non avrei nemmeno un 1mm "ridondante" e in più avrei 2mm in più sul lato wide.

L'unica vera pecca che ha questa lente è l'impossibilità di montarci i filtri. Non c'è proprio niente da fare? Qualche sistema deve pur esserci!

Stavo programmando un viaggio a New York: come si comporteranno i grattacieli? :D

Link to post
Share on other sites

In realtà metodi per montare i filtri sull'8-16 ce ne sono ;)

1) Ci sono i filter holder dedicati della Lucroit, ma costano veramente tanto (oltre i 200€).

2) E' uscito l'holder della Samyang per il suo 14 (prezzo sui 40€), sui forum si parla di adattabilità coi Sigma, a patto di avere un po' di manualità nella sistemazione.

3) La soluzione "fai da te". Considerando che per l'8-16 ci vogliono dei filtri a lastrina molto grandi, attorno ai 15cm per lato (e quelli te li devi procurare per conto tuo, e sono costosi), poi per la montatura ci si può sbizzarrire come più si vuole.

Legno, plastica, cartone, telaietti... non è affatto difficile.

[io per il Samyang 14 ho "risolto" con 1,50€ di spesa circa: ho comprato un vetro inattinico per maschera da saldatore (1,50€) che mi funge da ND da 13 stop. Ho preso al supermercato un vassoio di polistirolo al reparto carne (di quelli semplici che contengono, appunto, la carne fresca), gentilmente regalatomi dal commesso. Esistono vassoi di colore nero, e nero me lo sono fatto dare.

Ho fatto un foro circolare del diametro del Samyang 14 sul retro del vassoio e davanti ci ho incastrato a pressione il vetro inattinico.

Medito di trovare una soluzione più "solida" per piazzare il vetro nel polistirolo, ma anche così va bene.

Medito anche di trovare anche un vetro inattinico più grande (il mio è circa 12*7 mi pare), perché così vignetto un po'. Per ora i filtri a lastrina da oltre 100€ l'uno sono del tutto fuori portata.]

Link to post
Share on other sites

In questo momento è tutto smontato perché sono in attesa di trovare un vetro inattinico più grande (il vetraio ci sta lavorando).

Comunque l'assemblaggio polistirolo-vetro è quanto di più semplice tu possa immaginare: prendi il vetro, prendi il polistirolo, spingi forte il vetro nel polistirolo finché non lo graffia e non scava abbastanza da rimanere bloccato :D

Tutta brutalità e niente finezze ;)

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Eh no eh! Non provateci! Anche se non l'ho vista ancora da vicino mi sono innamorato della pentax! :D

Come ho già detto del mio post precedente mi da l'impressione di essere una macchina creata per chi ha già una certa esperienza e può completamente dedicarsi alla personalizzazione dei propri scatti!

Mi hai rincuorato non poco sul problema dell'autofocus: acquisto tutto online e già il sol pensiero di riceve il pacco, aprirlo e scoprire che c'è qualcosa che non va, rebbrividisco! :S

Aspetterò l'uscita della nuova ottica come saggiamente mi hai suggerito! :)

Un ringraziamento speciale a te abulafia, senza di te sarei rimasto ancora legato "alla massa" non guardando la scelta con la giusta prospettiva! E grazie a tutti gli altri che hanno espresso la loro opinione, è stato molto importante per me!

 

Povero Marketiello89, ancora non ti ha fatto il lavaggio del cervello con i suoi obiettivi russi... :D :D :D

Come disse qualcuno in un altro post: Abulafia è peggio della peste!

Grande Abu

Link to post
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...