Jump to content

Micromosso..parliamone:)


Recommended Posts

Apro il thread perché leggendo in vari post ma anche parlandone con amici di persona mi pare si tratti di uno dei problemi più sentiti da chi fotografa.
Vedo che le lamentele sono distribuite su tutte le tipologie di fotocamere, con tanti megapixel, con pochi megapixel, sensori a pieno formato o di dimensioni più ridotte.
Vedo che spesso la lamentele viene fatta anche riguardo a scatti molto rapidi o  effettuati su treppiede.
Mi sorge un dubbio, non è che il problema nasce da un errato modo di analizzare l'immagine, o da aspettative non realistiche?
Mi spiego..per esempio scatti a 20/30 mpx ha senso analizzarli al 100%?? So anche di chi li studia a dimensioni anche maggiori..perché in fondo anche stampando a quelle dimensioni, per ragioni tecniche, i pixel sono quadrati mentre le gocce di inchiostro chiaramente no, il microdettaglio se ne va...mentre per la gran parte degli usi si andrà a ridimensionare l'immagine e quindi ciao dettagli.
Oppure magari sbaglio, ma il falso mito della nitidezza non è che ha creato una quasi morbosa attenzione al dettaglio più minuzioso..creando aspettative che spesso non sono realistiche?
Ho come l'impressione che molti confrontino le loro foto come escono dalla fotocamera o poco più, con immagini  di altri sottoposte a varie operazioni di sharpening, trovandosi ovviamente in difficoltà.
Ovviamente non voglio dire che il problema non sussista, però ho l'impressione che come succede per il rumore digitale, ci sia una ipersensibilità al problema che finisce per creare ansie più che eccessive.
Voi cosa ne pensate?

Link to post
Share on other sites

Io condivido le tue stesse domande retoriche.

(Oggi mi è arrivato un MTO 500/8, e giuro che a mano libera, senza accorgimenti, causa un bel po' di micromosso anche al 18%, figurati al 100% :D
Poi peròla foto ridimensionata per il web, con un po' di sharpening, non è così malvagia...)

Link to post
Share on other sites

Anche secondo me si sta andando verso la ricerca di un falso mito. Nitidezza e dettagli ad ogni costo..tralasciando magari gli aspetti più importanti di una fotografia come il messaggio che vuole trasmettere o semplicemente le emozioni che uno scatto provoca in chi lo guarda..indipendentemente dagli aspetti prettamente tecnici.

D'accordo, se stampo una foto 1.5mt x 1.0 probabilmente sarà importante avere una definizione sopra la media, ma quanti amatori e appassionati stampano formati così? professionisti che hanno esigenze del genere usano medio formato o banco ottico e dei nostri mpx se ne fregano. Non parliamo tra l'altro del fatto che spesso non vengono usate su un corpo macchina PRo (magari D800 di 36mpx) ottiche in grado di restituire immagini sufficientemente definite per certi tipi di sensori.

Personalmente quando guardo immagini su internet non le guardo quasi mai a grandezza naturale..mi accontento delle dimensioni del mio display. magari per curiosità per rendermi conto che definizione ha una foto rispetto alle mie..rendendomi spesso conto che a grandezza naturale evidenziano parecchi difetti/grana/rumore che non avevo notato e che non avevano compromesso il mio gradimento per l'immagine.

Link to post
Share on other sites

Argomento molto interessante, l'era digitale ha alterato notevolmente la nostra percezione della qualità, almeno per quanto riguarda gli aspetti più tecnici, quello a cui bisogna fare attenzione è che questa ipersensibilità ai dettagli non ci distolga dall'aspetto più emozionale della fotografia.

Link to post
Share on other sites

Condivido il pensiero che ultimamente l'aspetto puramente (o meramente) tecnico, riferito alla perfezione meccanica/elettronica in tutti i suoi vari aspetti, stia prendendo il sopravvento, o comunque stia andando verso una buona dose di survalutazione, rispetto alla valutazione globale dello scatto. In questo forum forse meno che in altri, ed è anche per questo che mi piace, ma sotto sotto c'è sempre il comunque congenito, atavico e "umano" tentativo di avere fra le mani qualcosa di perfetto che aiuti ad avere un risultato altrettanto perfetto.

Ma la perfezione non è di questo mondo e quindi ...per me, uno scatto può essere stupefacente anche se realizzato con il cellulare in quanto bello di suo (casualità o effettiva capacità del fotografo a parte), capace di trasmettermi delle emozioni. Il "mero" aspetto tecnico è un surplus, gradevole, coinvolgente ed appagante indubbiamente ma resta un surplus (nel mondo dei non professionisti).

E' forse però quel surplus che permette (forse) quello che noi usiamo definire "maggior controllo sull'immagine/luce" per ottenere ciò che abbiamo in mente prima di premere il malefico bottoncino e per permetterci di fare il famoso "salto di qualità".

Se però, ognuno di noi ricava piacere dalla ricerca del perfetto assoluto, ben venga qualsiasi strumento o tecnica che lo possa consentire, in fin dei conti alla base di tutto c'è un piacere.............godiamocelo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

Mi dilungo ancora un attimo per esporre la mia personale motivazione del perchè mi sono (ri)avvicinato al mondo dell'immagine stavolta fissa.

O cominciavo ad andar di calmanti o cosine del genere dato lo stress :blink:  della vita che conduco, il famoso Cynar di buona memoria non sarebbe stato sufficiente, o trovavo un qualcosa che mi obbligasse a prendermi del tempo per me (scusate la ripetizione), per avere uno scampolo di giornata tutta mia ove non pensare al lavoro.

Quando uso la macchina fotografica mi piace la gestualità, il rumore dello scatto mi fa impazzire, il tentare di ricordarmi se f3,5 va meglio di 8 o 11 per avere la pdc che cerco è un regalo che non ha prezzo.

Credo di essere un perfezionista ma, se la ricerca di questa perfezione mi incasina la vita beh, le mie foto resteranno sempre mediocri.

L'ho già espresso altrove in questo sito, un ringraziamento a tutti per l'ardore che mettete nei vostri scatti e nei commenti. :wub:

Micromosso?????????????? Chissene.....................(personale ovviamente) :D

Link to post
Share on other sites

io ci butto il carico da 11.

Siamo sicuri che il fatidico "micromosso" non nascona in realtà una messa a fuoco poco corretta?

Ecco anche questa non è una cosa da sottovalutare anzi..son convinto che tanti zoom economici o di produttori terzi abbiano piccoli problemi nella messa a fuoco...magari non a tutte le focali e più visibili a certe aperture.

Detto ciò son contento di non essere l'unico che la pensa così:)

Link to post
Share on other sites

Per quello che ho visto-letto-avuto modo di provare, il problema dell'errata messa a fuoco è un problema legato al mondo dell'autofocus, ed in particolare dell'autofocus digitale aps-c, dove certi effetti sono "potenziati" dal fattore di crop.

non è una questione di marca, di obiettivo, ma di accoppiata macchina-lente e talvolta di illuminazione che mette in crisi gli algoritmi dell'autofocus.

Il problema "serio" è quando uno zoom ha un comportamento non costante lungo la sua estensione... e lì secondo me deve scattare subito l'assistenza.

normalmente quasi tutte le ottiche che ho provato sulla mia k7 avevano una messa a fuoco un po' "starata", e nel giro di pochi secondi si sistema il problema con la regolazione fine, anche su ottiche "vintage" tipo il takumar 50 f1.4

 

C'è poi la nitidezza che viene meno ad alti iso, ma perché diminuisce sia il rapporto segnale/rumore, sia il contrasto. E se si applica un po' di filtro antirumore in macchina, si ha subito un peggioramento evidente.

 

C'è chi si lamenta della scarsa nitidezza dei tele quando, a 300mm, fotografa a 1/150 di secondo. Si, vero, magari hai l'ottica stabilizzata, ma in primis la cosa che stai fotografando deve essere stabile, e poi comunque la stabilizzazione ottica ha dei limiti.

 

Insomma, è un discorso complesso, che a chi non conosce la propria apparecchiatura può sembrare anche "esoterico".

Link to post
Share on other sites

esiste un test casalingo per il back e front focus..ovviamente i limiti della cosa sono molti, l'ideale è portare la fotocamera e l'ottica in un centro di riparazione.
Però per esempio a 18mm è normale che ai bordi l'immagine sia meno definita rispetto al centro, in più c'è una bella distorsione che va ad aggiungersi alla vignettatura..dipende molto dalle lente, e dall'apertura con cui hai scattato

Link to post
Share on other sites

Questo è sempre stato il mio cruccio da quando ho cominciato ad usare macchine digitali, ovviamente non parlo di tutte quelle fotocamere "guarda e scatta", ma da quando ho potuto riprendere seriamente a fotografare dopo avere svenduto la mia Nikon F2 e tutta la serie di ottiche originali e non.

Spessissimo trovo del micro mosso o dello sfuocato o comunque non nitido quando invece ai tempi in cui mi sviluppavo le foto con le bacinelle cercavo il bagno di sviluppo più fine che c'era e la pellicola da 64 ASA!!! E non stampavo le cartoline 10x15 ma formati grandi.

Addirittura mi servivo di pezzi di grondaie chiuse ai lati per fare scorrere la carta su e giù.

Bene i dettagli c'erano eccome!

Adesso basta osservare in Lightroom al rapporto 1:1 per mettersi a piangere.

Attualmente ho acquistato un Sigma 24-70 per full format da montare sulla mia Sony A77, il giorno successivo all'acquisto ho portato obiettivo e macchina per una regolazione fine dell'auto focus...sono in attesa che ritorni per provare con un'ottica migliore, spero, di quella del kit, spero di non aver fatto una stupidaggine!

Vi saprò dire, nel frattempo mi sono dato al mosso creativo, così almeno non mi devo preoccupare nè di auto focus nè di micro mosso e tanto meno dello sfuocato...solo il lato creativo.

Spero vogliate scusare lo sfogo...alle prossime!

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Io ogni volta che esco faccio 200 foto :P
Però devo dire che con gli obiettivi manuali ci metto un po' a trovare l'esposizione giusta, tendono ad ingannare la macchina più che gli obiettivi dedicati e moderni.

Di sicuro col limite di 24 foto eviterei di fare tanti "esperimenti", però mi divertirei pure di meno :D

Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...

Molto interessante questa discussione.

Effettivamente ho l'impressione che ci si concentri fin troppo sulla perfezione tecnica, anche quando questa non è necessaria ai fini della foto.

Certamente certe tipologie di foto non hanno senso di esistere con un rumore accentuato o del micromosso, ma in altre diventano difetti molto tollerabili.

Vedendo alcuni scatti di grandi fotografi del passato mi viene da pensare : questa foto è tutta sbagliata, però è bellissima :D

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...