Jump to content

Divagazioni (senza polemizzare ) su Lightroom , Photoshop e altri programmi fotoritocco


Recommended Posts

Salve, cosi per aprire una discussione ( se forse non già' fatta da qualcuno in passato ) sulla uso ( a volte esagerato ) dei programmi di fotoritocco.

 Io sinceramente uso LR4 (non in modo eccessivo ) pero' mi pare che con tutti questi programmi ....insomma CHIUNQUE PUO' DIVENTARE BRAVO . 

Basta avere una discreta fotocamera (semmai che scatta in RAW ) essere dei bravi smanettoni col pc e questi programmi e anche una foto che ( senza questi ritocchi ) non sarebbe un granché' , diventa bella . Poi ci sono anche dei PREDEFINITI che ti risparmiano tempo e scelta per modifiche ( esposizione , contrasto etc. ) 

 

Vi va parlarne un po' ?

 

 

Link to post
Share on other sites

io sotto questo aspetto non sono d'accordo. sono dell'idea che la base per avere una buona fotografia sia appunto la fase di composizone... i programmi di fotoritocco non fanno miracoli, se una foto è banale resta tale. con questo non intendo avere una foto a fuoco e correttamente esposta (fattibile tranquillamente con la fotocamera impostata su completo automatismo), ma parlo del punto di ripresa (non banale), del saper cogliere il momento giusto, la giusta luce, i dettagli, eccetera... la composizione e la scelta del momento perfetto sono la base per avere una fotografia d'impatto e non piatta (secondo il mio modesto parere). personalmente utilizzo solo il software della mia fotocamera per elaborare le fotografie, aggiungendo solo nitidezza, regolando contrasto e compensando l'esposizione dove in fase di scatto effettuo qualche errore (recuperabile). LR l'ho utilizzato poche volte, spesso sbagliando ed esagerando (per mia inesperienza) con chiarezza, saturazione, dettagli, eccetera... il risultato sono state delle fotografie a dir poco pessime, eliminate senza passare neanche dal cestino. LR e PS sono strumenti con potenzialità fenomenali, possono essere utilizzati per valorizzare le nostre fotografie, ma a parere mio non per sconvolgerle completamente.

Link to post
Share on other sites

Volendo la foto al pc la si può direttamente creare da 0. Ma anche non al pc, basta vedere i pittori iperrealisti :D

Il fotoritocco è una cosa ben precisa, e non è quel che fanno tutti al pc, anzi non lo fa quasi nessuno.
La stragrande maggioranza di noi si limita allo sviluppo digitale, analogo e parallelo a quello che era lo sviluppo analogico: il raw, il negativo digitale, DEVE essere sviluppato per essere utilizzato.
Non è un file bello e pronto, e non registra niente di "vero": si limita a registrare quante più informazioni possibili in una scena, il resto tocca al fotografo.
Lo si può fare direttamente in camera, o dopo, con fini realistici o creativi.

Il fotoritocco è qualcosa di decisamente più avanzato di cui la gran parte di noi conosce qualche rudimento e si limita ad usarlo neanche in tutti i casi (qualche clonatura, una riduzione del rumore complessa, un trattamento pelle sui ritratti, etc etc).

Se non si vuole fare post-produzione, l'unica soluzione è imparare a usare al meglio la post-produzione della fotocamera.
E con questo ricordo che i jpg della fotocamera non sono "naturali", semplicemente applicano in automatico parametri di sviluppo predeterminati: lo stesso risultato si può raggiungere anche a mano (mentre il contrario non è sempre vero).

Usare il "predefinito" della fotocamera non è per nulla diverso da usare un predefinito di un programma. Sempre di schermo, processore e software si tratta.

Link to post
Share on other sites

La domanda che molti si pongono è, perché ritoccare una foto ( raw o jpeg). Una risposta molto semplice è migliorarla, qualunque sia l'immagine. Certamente il miglior ritocco e quello che non si fa. Ma siamo sicuri che non ci siamo errori,o di esposizione, qualche palo di luce sulla testa del soggetto, un qualcosa di inaspettato come una nuvola che copra il sole al momento dello scatto, mancanza di contrasto, un bilanciamento del bianco errato, una dominante qualsiasi ecc. ecc. ecc. Certo oggi è facile, infatti tutti dopo uno scatto guardiamo subito l' esito. Una volta quanti soldi si spendevano per rullini e stampe e scoprire le schifezze che facevamo. Io ero uno di quelli che cominciarono nel '75 a fotografare in manuale con una Nikkormat FT3 e ne ho fatti di errori e speso moltissimi soldi.Anche allora si ritoccava, si vignettava , schermava, bruciava si facevano viraggi, si puliva il negativo con pennelli finissimi e colori per spuntinare. Oggi c'è photoshop. Certo non può fare miracoli. Può aiutarci a migliorarla. Come si fa a definire, bella, una foto, sfocata , mossa, senza contrasto ecc. Perchè migliorare un ritratto ( senza usare sfocature che rendono la pelle di cera)? la risposta che mi viene in mente è una domanda: perche le donne si truccano, mettono ciglia finte, Rimmel fard  ecc.? 

Scusatemi, io ormai scatto poco perchè non posso tenere bene in mano una macchina, ma con la destra posso ritoccare e mi piace usare PS.

 

Non mi si dica però quando si sbaglia una foto, senza volerlo, che è quello che si voleva ottenere. Mi sono iscritto a questo forum perchè ho letto alcuni articoli del sig. Vidani e ho ritenuto dall'alto dei miei anni che sa quello che dice. Grazie sig. Vidali per il lavoro che fa

Marcello

Link to post
Share on other sites

solo una precisazione, l'immagine che vedi in LR o altri programmi è comunque una versione decisa dal programma più neutra meno neutra..discorso simile se scatti in jpg, il risultato sarà determinato dalle impostazioni di sviluppo del jpg, neutro, ritratto, paesaggio, o da impostazioni che crei tu.
Personalmente si può intervenire molto o molto poco, ma se si è contrari alla post produzione meglio tornare alla pellicola..perché anche scattando direttamente in jpg si avrà un'immagine post prodotta come risultato..la differenza è che le impostazioni saranno quelle decise da un tecnico in Giappone 

Link to post
Share on other sites

In questi due topic ne avevamo già parlato. Se vuoi farti un'idea su cosa hanno già scritto alcuni utenti dagli un'occhiata  ;)

http://www.fotocomefare.com/forum-fotografia/topic/3934-limportanza-del-pp/

http://www.fotocomefare.com/forum-fotografia/topic/3407-raw-o-jpg/?hl=sviluppo#entry1391

ho letto il primo per ora . Si lo trovo interessante . Comunque io non voglio DEMONIZZARE questi programmi , solo dire che forse qualcuno a volte ne fa un uso eccessivo e non PENSA quando vuole scattare una foto ...tanto poi c'e' la PP.

 

Io usavo le VELVIA  ( oggi ci acquisti una SD che ci puoi scattare centinaia di foto a quel prezzo ) andare in un luogo a centinaia di chilometri , studiare come inquadrare etc e poi tornare  a casa e doverne scartare un po .....questa potevo fare così'. questa dovevo sotto (o sovra ) esporre un pochino , considerando che un piccolo errore di esposizione ......AHHHHHH

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti

Non so se e la discussione giusta ma volevo sapere come poter impostare nella maniera corretta photoshop cc per la correzione delle foto non pwr il web ma per la stampa

Inoltre ho un problema con lightroom.....nel senso che se da lightroom voglio aprire la stessa immagine su photoshop non me la fa aprire

Mi date una mano

Grazie mille

Federico

Link to post
Share on other sites

Sicuramente è la discussione sbagliata, meglio che ne crei una apposta.

Ciao a tutti
Non so se e la discussione giusta ma volevo sapere come poter impostare nella maniera corretta photoshop cc per la correzione delle foto non pwr il web ma per la stampa
Inoltre ho un problema con lightroom.....nel senso che se da lightroom voglio aprire la stessa immagine su photoshop non me la fa aprire

Mi date una mano
Grazie mille
Federico

Link to post
Share on other sites

Secondo me c'è un errore concettuale di fondo nel primo messaggio.

 

Una foto "bella" non fa un fotografo "bravo". Le foto di Capa sono "brutte" (mosse, poco definite...), però sono dei documenti eccezionali e lui è "bravo".

Le foto di Oliviero Toscani sono "belle" e lui è "bravo" anche perché dietro c'è un lavoro di trucco e di studio (nel senso di studio fotografico, il posto dove si fanno le foto) difficilmente replicabili. In alcuni casi, poi, c'era anche l'idea (i bambini di mille colori, il prete che bacia la suora, il cuore di bue, la maglietta insanguinata...) ormai difficilmente replicabile.

 

Queste cose photoshop non le crea. O ci sono nella foto, o fanno parte del back ground culturale e "ideale" del fotografo, o non c'è software che riesca ad inserirle.

 

chiunque oggi è in grado di riproporre i colori ipersaturi di un Fontana, o di fare panorami mozzafiato. Su flickr o 500px è pieno di queste robe. Embè? Il mondo è anche pieno di chitarristi ipertecnici che non sono però né Jimmy Page, né Blackmore, né Van Halen.

Link to post
Share on other sites

Secondo me c'è un errore concettuale di fondo nel primo messaggio.

 

Una foto "bella" non fa un fotografo "bravo". Le foto di Capa sono "brutte" (mosse, poco definite...), però sono dei documenti eccezionali e lui è "bravo".

Le foto di Oliviero Toscani sono "belle" e lui è "bravo" anche perché dietro c'è un lavoro di trucco e di studio (nel senso di studio fotografico, il posto dove si fanno le foto) difficilmente replicabili. In alcuni casi, poi, c'era anche l'idea (i bambini di mille colori, il prete che bacia la suora, il cuore di bue, la maglietta insanguinata...) ormai difficilmente replicabile.

 

Queste cose photoshop non le crea. O ci sono nella foto, o fanno parte del back ground culturale e "ideale" del fotografo, o non c'è software che riesca ad inserirle.

 

chiunque oggi è in grado di riproporre i colori ipersaturi di un Fontana, o di fare panorami mozzafiato. Su flickr o 500px è pieno di queste robe. Embè? Il mondo è anche pieno di chitarristi ipertecnici che non sono però né Jimmy Page, né Blackmore, né Van Halen.

Link to post
Share on other sites

La foto è l'istantanea di un momento, naturale, istintivo o "costruito" in studio è comunque il frutto di un'emozione, di un istinto, di un'idea. Il lavoro al pc è solo il perfezionamento dei dettagli di una base comunque solida. E' un po come truccare una donna, se lei è bella potrebbe servirne poco o nulla, se è brutta puoi mettere tutto il trucco che vuoi ma la sostanza non cambia.

Quello che conta è ciò che vuole trasmettere una foto, a volte ci soffermiamo troppo sugli aspetti tecnici, che sono importanti ma non la cosa più importante, dimenticando che a volte le foto più famose della storia sono tecnicamente imperfette ma che trasmettono grandi emozioni perchè il messaggio è immediato.

Link to post
Share on other sites

La foto è l'istantanea di un momento, naturale, istintivo o "costruito" in studio è comunque il frutto di un'emozione, di un istinto, di un'idea. Il lavoro al pc è solo il perfezionamento dei dettagli di una base comunque solida. E' un po come truccare una donna, se lei è bella potrebbe servirne poco o nulla, se è brutta puoi mettere tutto il trucco che vuoi ma la sostanza non cambia.

Quello che conta è ciò che vuole trasmettere una foto, a volte ci soffermiamo troppo sugli aspetti tecnici, che sono importanti ma non la cosa più importante, dimenticando che a volte le foto più famose della storia sono tecnicamente imperfette ma che trasmettono grandi emozioni perchè il messaggio è immediato.

Io la penso così: tra due belle immagini che trasmettono e provocano sensazioni, preferisco, se dovessi scegliere, quella anche tecnicamente perfetta. Naturalmente questa è la mia opinione, per quanto può valere.

Link to post
Share on other sites

Sul messaggio iniziale non sono d'accordo quando si dice che con la post produzione tutti possono diventare bravi.

Penso invece che la padronanza degli strumenti informatici di sviluppo digitale e post produzione sia ormai importante quasi come quella della tecnica fotografica e della sensibilità artistica. Una post produzione (uso questo termine in senso esteso) sbagliata può rovinare un'ottima foto, ma difficilmente una foto brutta o con gravi difetti può diventare splendida.

 

Lo scatto è davvero il momento iniziale, quello che viene dopo è questione di gusti: personalmente non amo le rielaborazioni eccessive, a qualcuno invece piace esagerare con maschere di contrasto, nitidezza e simili.  

Link to post
Share on other sites

onestamente lasciando fuori i grandi maestri della fotografia..se andate a vedere vecchi album di matrimonio, libri fotografici che per dire raccontano per immagine un territorio magari di qualche anno fa, o foto sportive vintage, si può notare come al qualità assoluta degli scatti oggi sarebbe considerata insufficiente.
Ovviamente non parlo di composizione o idea alla base della foto, parlo di ombre tropo chiuse, definizione non eccezionale, colori molto meno saturi..il digitale a le PP hanno creato un nuovo gusto e possibilità che vanno sfruttate.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

La post-produzione è sempre esistita, magari in passato esisteva anche la pre-produzione: in funzione di ciò che si voleva ottenere si sceglieva pellicola, bagno di sviluppo, etc. Si faceva solo in modo diverso, come ricordava giustamente Marcellog. Chi ha qualche anno in più come me magari ricorda le ore passate in camera oscura a creare le maschere con il cartoncino per sistemare ombre e luci nelle stampe, credendo di essere dei novelli Ansel Adams.  :ph34r:

Tutti i grandi fotografi del passato hanno sempre curato la post-produzione in fase di stampa, compreso il citato Capa e tutta la dinastia dei fotografi della Magnum. Su Sky Arte hanno trasmesso una serie dedicata a questi mostri sacri, da Capa ai più recenti McCurry o Leibovitz, e vi assicuro che sono rimasto sorpreso di quanto la post-produzione sia parte integrante del loro processo creativo, nè più nè meno del momento dello scatto. 

Link to post
Share on other sites
  • 5 months later...
Guest Pais10

Su Sky Arte hanno trasmesso una serie dedicata a questi mostri sacri, da Capa ai più recenti McCurry o Leibovitz, e vi assicuro che sono rimasto sorpreso di quanto la post-produzione sia parte integrante del loro processo creativo, nè più nè meno del momento dello scatto. 

Come si chiamava questa serie?

 

Grazie :)

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...