Jump to content

Imparare dai maestri per poterli superare un giorno.... (forse)


Recommended Posts

Salve a tutti.

 

Sono un principiante nel mondo della fotografia. Scatto con una Vecchia Nikon D60 che mi hanno regalato e per ora mi trovo benissimo.

Su internet si trovano i portfolio di alcuni fotografi professionisti che fanno scatti incredibili. So benissimo che il soggetto dell'inquadratura fa molto e che in fin dei conti è quello che caratterizza la foto.

 

Tuttavia, mettendo il soggetto di lato, noto che le fotografie che vengono presentate hanno un qualcosa di particolare (che non so ben spiegare) che le rendono incredibili...

Riporto il link di un account Google+ che contiene tantissime fotografie... spero che riusciate a comprendere di quale tipo di effetto sto parlando:

 

https://plus.google.com/u/0/+TreyRatcliff/posts

 

Mi chiedo, qual'è il segreto di queste fotografie (lasciando perdere il soggetto)?

Fotocamera, obiettivi, filtri, PP, o altro?

 

Sicuramente sarei curioso di vedere lo scatto originale prima della PP per capire un po' meglio la situazione.

Lascio a voi, esperti fotografi, di fare le vostre osservazioni e di fare un po' di scuola.

Link to post
Share on other sites

Allora, rispondo io per primo, l'ultimo arrivato degli "inesperti fotografi".

 

Dopo mesi e mesi di letture (senza capire più del 10% di quello che leggevo, ma sfido chiunque di voi a dire che inizialmente ne capiva di più), posso dirti quelle che per me  oggi sono le scale gerarchiche per raggiungere LA FOTO PERFETTA (Nota A)

 

1) Il fotografo (beh, fin qui poco da dire)

 

2) la sua attrezzatura (anche qui credo si possa dir poco)

 

ma qui inizano quelle cose che inizialmente non mi sarei aspettato e cioè:

 

3) avere qualcosa da dire    (può sembrare banale ma uscire con la macchina fotografica al collo cercando di fotografare una idea, una sensazione, ti fa portare a casa foto più belle che il semplice cammino

e scatto, tanto poi faccio PP  (qui non bisogna fraintendere con gli acronimi :lol: ))

 

4) imparare un corretto sviluppo in PP, magari senza esagerare ed arrivare sempre al fotoritocco (e qui per me è dura..... l'intenzione di dare un leggero tocco di HDR si trasforma sempre in una serie BELLISSSIMISSIMISSIMA   di aloni e cieli sauri, ma tantè prima o poi capirò il gusto della moderazione)

 

5) Imparare dagli altri, rubando le loro tecniche o chiedendogliele.... 

 

6) cestinare il 90 % delle foto che si fanno, senza pietà ne rimorsi

 

Da profano mi fermo qui, lascio a chi ha più competenza stravolgere e/o modificare  la scaletta.

 

 

 

NOTA A)  Mai raggiunta al momento (NDR)

Link to post
Share on other sites

ciao, da quello che posso vedere la collocazione del soggetto avviene seguendo la classica "regola dei terzi"...

Riporto quanto detto da wikipedia riguardo la regola dei terzi in modo da farti capire meglio: Secondo la regola dei terzi all'immagine va “idealmente” sovrapposto un reticolo composto da due linee verticali e due linee orizzontali (linee di forza), equidistanti tra loro e i bordi dell'immagine. L'immagine viene quindi divisa in nove sezioni uguali: il riquadro centrale prende il nome di "zona aurea" ed è delimitato dai quattro punti di intersezione delle linee (punti di forza, punti focali o fuochi). Questi sono i punti in cui l'occhio si concentra maggiormente dopo aver “guardato” il centro dell'immagine e dai quali raccoglie maggiore informazione.

 

Quindi il soggetto principale va teoricamente collocato in uno dei 4 punti di forza.

Secondo il mio modesto parere la cosa fondamentale per avere una fotografia valida è la pianificazione della stessa... lo studio prima dello scatto (fase di composizione)... il punto di ripresa (non banale), la luce, i dettagli, la cura della messa a fuoco e successivamente l'impostazione della macchina fotografica in base all'effetto che si vuole ottenere.

 

la post produzione ha il potere di valorizzare le fotografie da noi scattate, ma esse devono già essere buone in partenza... una foto banale non può essere trasformata in un capolavoro in post produzione ;)

Link to post
Share on other sites

ok... c'è una gerarchia per fare la fantomatica FOTO PERFETTA.

 

Qui la questione è un'altra... vedendo le foto del tizio che ho postato.. c'è qualcosa di veramente particolare...

Secondo me è qualcosa di PP..... le foto sono ben sfumate, hanno dei colori così brillanti, e degli effetti davvero particolari.. mi riferisco a questo..

 

Qual'è il segreto di PP che viene utilizzato? oppure è qualcos'altro...?

Prendete una di queste foto e fate finta di utilizzare la vostra macchina fotografica per fotografare la stessa identica cosa, secondo voi verrebbe la stessa cosa?

Link to post
Share on other sites

ciao, ricordati di presentarti nell'apposita sezione come da regolamento prima di postare per la prima volta sul forum :)

http://www.fotocomefare.com/forum-fotografia/forum/10-presentazioni/

 

a parte questo posso dirti che non esiste una vera e propria guida per la post produzione, ogni fotografia va elaborata e sviluppata a modo suo, a seconda dei risultati che si vogliono ottenere... di solito per vivacizzare i colori si tende a saturarli, si lavora sulla chiarezza, sulla vividezza, sui dettagli... al contrario in caso di ritratto si cerca di desaturare i colori, ridurre i dettagli ed ammorbidire il volto della persona ritratta... non esistono dei parametri standard quando si elabora una fotografia, dipende da cosa vuole mostrare chi ha scattato la foto. i parametri sono sempre diversi, tu prova ad elaborare con gli stessi parametri due fotografie differenti, otterrai due risultati differenti (e quasi sicuramente da cestinare direttamente senza passare dal via). ti consiglio di documentarti e studiare un po di teoria se sei alle prime armi e ti incuriosisce la fotografia. sfoglia il sito, ci sono molte guide e consigli pratici..! ;)

 

Se ti incuriosisce la parte di post produzione ti consiglio di visitare la zona "sfida di post produzione - Sviluppa quest RAW" del forum al seguente indirizzo: http://www.fotocomefare.com/forum-fotografia/forum/13-sviluppa-questo-raw/

 

Ogni due settimane Alberto seleziona un file RAW che viene a lui inviato (in quanto amministratore) e dà modo a chiunque sia sicritto al forum di scaricarlo, elaborarlo a modo suo e postarlo nell'apposita discussione. Allo scadere delle due settimane lui stesso pubblica un video-tutorial su Adobe Photoshop Lightroom  in cui mostra come viene elaborata la fotografia in questione (secondo i propri gusti), spiegandone i passaggi passo per passo. Viene inoltre pubblicala la fotografia successiva da elaborare. ;) è molto bello in quanto puoi vedere come da una unica fotografia grezza possono scaturire decine e decine di diverse interpretazioni, a seconda del gusto di chi le elabora. Buon divertimento! :D

Link to post
Share on other sites

"Mi chiedo, qual'è il segreto di queste fotografie (lasciando perdere il soggetto)?

Fotocamera, obiettivi, filtri, PP, o altro?"

La risposta alla tua domanda è tutte le cose che hai citato + quelle che non hai citato ... ed il soggetto che il fotografo decide di fotografare non è certo poco importante...

Quando faccio i corsi paragono spesso la fotografia alla buona cucina...  per cucinare un buon pranzo servono una serie di elementi : delle buone ricette,  ingredienti di prima qualità , l'atrezzatura e la capicità di cucinarli, i giusti condimenti e via dicendo...  basta sbagliare una sola cosa nel proccesso di preparazione dei piatti ed il risultato è svanito... basta mettere troppo sale , o sbagliare la cottura o qualsiasi altra cosa..ed il piatto è rovinato.

Per la fotografia è la stessa cosa...  tutti gli ingredienti sono importanti , sbagliarne uno pregiudica il risultato... ma, l'ingrediente piu importante è la visualizzazione, quel procedimento mentale durante cui pensiamo , visualizziamo l'immagine nella nostra mente prima di realizzarla.

Link to post
Share on other sites

ok... c'è una gerarchia per fare la fantomatica FOTO PERFETTA.

 

Qui la questione è un'altra... vedendo le foto del tizio che ho postato.. c'è qualcosa di veramente particolare...

Secondo me è qualcosa di PP..... le foto sono ben sfumate, hanno dei colori così brillanti, e degli effetti davvero particolari.. mi riferisco a questo..

 

Qual'è il segreto di PP che viene utilizzato? oppure è qualcos'altro...?

Prendete una di queste foto e fate finta di utilizzare la vostra macchina fotografica per fotografare la stessa identica cosa, secondo voi verrebbe la stessa cosa?

Nessuna gerarchia, anche perché la foto perfetta non esiste.

Le foto del tizio sono belle, ma le definirei in tutti i modi tranne che "particolari": sono perfettamente a norma, seguono quella che è la moda del momento.

Saturazione e vividezza ai limiti, contrasto sparato, maschere di luminosità per esaltare le luci: queste cose si fanno sia in fase di scatto, sia in post-produzione, quindi è un misto di abilità e consapevolezza nell'impostazione della propria attrezzatura, e abilità nello sviluppo sul PC.

Altrettanto modaioli sono i ritratti ed altre scene con un senso di tridimensionalità estremamente accentuato dal solito contrasto e da ampie aperture degli obiettivi. Anche in questo caso il risultato si ottiene con mix di elementi: da una parte un'attrezzatura scelta con cura (obiettivi in primis, ce ne sono alcuni che aumentano di gran lunga lo stacco tra i piani, anche non per forza spendendo grandi cifre), dall'altro una post-produzione consapevole e finalizzata ad un risultato che si ha bene in mente.

L'ultima caratteristica che balza all'occhio è l'estrema nitidezza, e anche in questo caso si parla di una fissazione recente e generalizzata. E ancora una volta si ottiene grazie ad un'attrezzatura che permette un'ampia definizione e risolvenza più una precisa post-produzione indirizzata all'esaltazione dei dettagli.

Per quanto mi riguarda alcune sue foto mi sembrano decisamente di grandissima qualità, alcune addirittura meravigliose; altre invece le trovo stucchevoli se non pacchiane, degne di un amatore che non sa quando è il caso di fermarsi con la post-produzione (tipo me, insomma :D ).

Di sicuro non si arriva a quei livelli se non si ha una conoscenza approfondita di tutto il processo di realizzazione della foto, dalla scelta degli obiettivi e degli accessori, alle impostazioni in fase di scatto, allo sviluppo in post-produzione fino al vero e proprio fotoritocco.

Link to post
Share on other sites

Concordo col "Nostro" Abulafia sull'analisi che porta a fare quel tipo di foto però lui fa considerazioni velatamente negative di quelle rappresentazioni che "vanno tanto di moda", per i colori, i dettagli, la tridimensionalità ecc. io penso che queste caratteristiche siano l'evoluzione di una certa forma di fotografia, evoluzione che avvicina maggiormente a ciò che è la realtà e che non eravamo abituati a vedere a causa dei mezzi hardware e software a disposizione in tempi passati.

Link to post
Share on other sites

No no, non ero negativo; il velato rimbrotto era sulla presunta eccezionalità di tali foto, quando invece ormai sono uno standard.
Ma è uno standard che mi piace abbastanza e che anche io applico per i miei scatti, soprattutto negli ultimi mesi.

Nessuna disapprovazione insomma ;)

Link to post
Share on other sites

Inizialmente foto del genere colpiscono molto, perchè?? ma perchè ci sono colori ed effetti di PP molto accattivanti e molto belli, ma per capire se una foto sia bella davvero bisogna andare oltre le apparenze e valutare anche gli aspetti comunicativi e compositivi. Se una foto è bella solo perchè ha dei colori spettacolari è come stare insieme a una gnocca/o stratisferica fredda come la pietra .... ovvero ... tutta estetica ma poca sostanza, insomma, ci si stufa in fretta!

 

Una grande foto parte dal suo "Contenuto" che viene veicolato al meglio attraverso un uso sapiente della "composizione". E per sfruttare al meglio questi concetti serve molta esperienza, visione, studio e tecnica. Le foto dei grandi maestri non sono fatte a caso, ma sono pensate e ragionate....sempre!!

 

:)

Link to post
Share on other sites

Nessuna gerarchia, anche perché la foto perfetta non esiste.

Le foto del tizio sono belle, ma le definirei in tutti i modi tranne che "particolari": sono perfettamente a norma, seguono quella che è la moda del momento.

Saturazione e vividezza ai limiti, contrasto sparato, maschere di luminosità per esaltare le luci: queste cose si fanno sia in fase di scatto, sia in post-produzione, quindi è un misto di abilità e consapevolezza nell'impostazione della propria attrezzatura, e abilità nello sviluppo sul PC.

Altrettanto modaioli sono i ritratti ed altre scene con un senso di tridimensionalità estremamente accentuato dal solito contrasto e da ampie aperture degli obiettivi. Anche in questo caso il risultato si ottiene con mix di elementi: da una parte un'attrezzatura scelta con cura (obiettivi in primis, ce ne sono alcuni che aumentano di gran lunga lo stacco tra i piani, anche non per forza spendendo grandi cifre), dall'altro una post-produzione consapevole e finalizzata ad un risultato che si ha bene in mente.

L'ultima caratteristica che balza all'occhio è l'estrema nitidezza, e anche in questo caso si parla di una fissazione recente e generalizzata. E ancora una volta si ottiene grazie ad un'attrezzatura che permette un'ampia definizione e risolvenza più una precisa post-produzione indirizzata all'esaltazione dei dettagli.

Per quanto mi riguarda alcune sue foto mi sembrano decisamente di grandissima qualità, alcune addirittura meravigliose; altre invece le trovo stucchevoli se non pacchiane, degne di un amatore che non sa quando è il caso di fermarsi con la post-produzione (tipo me, insomma :D ).

Di sicuro non si arriva a quei livelli se non si ha una conoscenza approfondita di tutto il processo di realizzazione della foto, dalla scelta degli obiettivi e degli accessori, alle impostazioni in fase di scatto, allo sviluppo in post-produzione fino al vero e proprio fotoritocco.

 

Grazie mille per le informazioni.

Questa è un'ottima spiegazione tecnica di come sono realizzate queste foto, diciamo che era quello che volevo sapere.

Link to post
Share on other sites

Inizialmente foto del genere colpiscono molto, perchè?? ma perchè ci sono colori ed effetti di PP molto accattivanti e molto belli, ma per capire se una foto sia bella davvero bisogna andare oltre le apparenze e valutare anche gli aspetti comunicativi e compositivi. Se una foto è bella solo perchè ha dei colori spettacolari è come stare insieme a una gnocca/o stratisferica fredda come la pietra .... ovvero ... tutta estetica ma poca sostanza, insomma, ci si stufa in fretta!

 

Una grande foto parte dal suo "Contenuto" che viene veicolato al meglio attraverso un uso sapiente della "composizione". E per sfruttare al meglio questi concetti serve molta esperienza, visione, studio e tecnica. Le foto dei grandi maestri non sono fatte a caso, ma sono pensate e ragionate....sempre!!

 

:)

Hai ragione... ma io volevo prendere in considerazione l'aspetto tecnico. La composizione era messa di lato o ovviamente come dici tu è quella che realmente importa.

Link to post
Share on other sites

No no, non ero negativo; il velato rimbrotto era sulla presunta eccezionalità di tali foto, quando invece ormai sono uno standard.

Ma è uno standard che mi piace abbastanza e che anche io applico per i miei scatti, soprattutto negli ultimi mesi.

Nessuna disapprovazione insomma ;)

Sai consigliarmi qualche articolo riguardo a ciò? Probabilmente ho già trovato qualcosa sul sito ma magari avevo qualche dubbio se avevo trovato quello che cercavo.

Link to post
Share on other sites

Arrivo tardi e hanno già detto quello che avrei detto anche io. Sul forum ci sono molti articoli interessanti...specie all'inizio quando capacità e conoscenze scarseggiano.

Usa il cerca nel sito e cerca ..composizione, triangolo esposizione, profondità di campo, ritratto ecc. Molto interessante anche la rubrica da Raw a Master in cui vedi coi tuoi occhi come prende vita una foto

Link to post
Share on other sites

Non ho mai seguito più di tanto gli articoli sulla post-produzione se non per curiosità sullo sviluppo altrui.
Ritengo che la maggioranza delle funzioni di Lightroom sia decisamente basilare e di facilissimo apprendimento: basta "giocarci un po'" e capire come reagisce l'immagine al movimento dei vari slide; fatto questo, e ci vuole veramente poco (direi non più di un paio di giorni), l'importante diventa solamente imparare a capire cosa si vuole ottenere, e avvicinarcisi.

I tutorial tieniteli per gli strumenti più avanzati (le correzioni selettive con pennello e filtri, le curve, il pannello HSL): non perché siano particolarmente complessi, ma perché sono meno intuitivi e lineari nell'uso più che nei risultati, e quindi guardare qualche esempio non fa male.

Ma per bilanciamento del bianco, contrasto, esposizione, luci/ombre, chiarezza, vividezza e saturazione basta veramente qualche ora di tentativi con qualche immagine raw.

Link to post
Share on other sites

ora passerò per molto antipatico, ma secondo me la prima cosa è dare il titolo di Maestro a una persona che se lo merita..ora le foto di Trey Ratcliff sono belle e sicuramente c'è da imparare, io sicuramente avrei molte lezioni da prendere.
Ma nell'insieme non mi pare dalle foto che ho visto anche su 500px un fotografo particolarmente riconoscibile, mi pare scatti foto di qualità ma non originalissime, non vedo immagini che gridano il suo nome..non mi pare essere dotato di uno stile originale.
Infatti secondo me se uno vuole essere una grande fotografo, non deve pensare alla foto perfetta, ma deve ambire a una foto che sia riconoscibilmente sua..nel caso di questo fotografo che sicuramente fa ottimi scatti non fa che seguire la moda del momento in quanto a post produzione

Link to post
Share on other sites

Come ho già detto ho preso per esempio il tipo che ho citato perché volevo solamente capire come riusciva a dare quel tocco alle foto.

Probabilmente si è capito che si tratta di una buona PP.

 

Se mi riferisco a maestri più che altro voglio dire che parlo di persone che scattano da più tempo di me.

Comunque ringrazio tutti per i vostri suggerimenti, proverò a seguirli e a migliorarmi in tutti gli aspetti.

 

Per qualsiasi altro problema so per certo che c'è una splendida comunità di bravi fotografi e maestri che mi potranno dare una mano.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...