Jump to content

Spazio colore prophoto rgb


Recommended Posts

Buonasera ragazzi.

Stavo elaborando dei file raw utilizzando il profilo in oggetto sia su camera raw, sia su photoshop e sia allegando il profilo colore (sempre prophoto rgb) al jpeg finale.

Ho notato una cosa peró: andando a visualizzare le foto col visualizzatore di windows a pieno schermo i colori mi risultano pesantemente e totalmente sballati, mentre dall'anteprima della foto e dall'immagine aperta non a pieno schermo invece no. La stessa cosa mi succede anche visualizzandole su tablet.

Come mai secondo voi? Sono obbligato ad utilizzare srgb e quindi a perdere qualche colore?

Link to post
Share on other sites

Sì. Prophoto, così come AdobeRgb, non ha alcun supporto al di fuori dei programmi di sviluppo che prevedono quel tipo di spazio colore.
Windows usa il semplice sRGB, così come la maggior parte delle applicazioni web.
Alcuni browser, come Internet Explorer, Chrome e Opera, non supportano *neanche* l'srgb, o meglio non hanno alcun modo di interpretare il profilo colore dei file che visualizzano. Solo Firefox, Safari e alcuni browser per Linux hanno questa capacità.

Peggio ancora il tablet...

Insomma, al di fuori del programma di sviluppo e della stampa, sRGB è lo standard, ed è già uno standard di lusso.

Link to post
Share on other sites

Se dici a me, io faccio tutta la lavorazione in sRGB.
Non ho un monitor che copre neanche l'sRGB, mi verrebbe inutile farlo in altri spazi colore che neanche posso visualizzare :)
In più non ho fini particolarmente artisitci e, per quel che stampo, l'sRGB va benissimo.

Link to post
Share on other sites

prophoto è uno spazio colore che permette tante cose, ma va saputo usare, personalmente impostarlo di default su lightroom per me è un errore di Adobe.
Ovviamente ogni spazio colore ha delle potenzialità e dei limiti..detto ciò si può scegliere sia di sviluppare l'immagine direttamente nello spazio colore di destinazione finale, o si può creare il master e di volta in volta esportarlo nello spazio colore utile..sia lightroom che photoshop hanno strumenti che consentono di vedere dove si sfora, e strumenti per il recupero...a volte comunque ci si deve accontentare.
Detto ciò la cosa peggiore è esportare in uno spazio colore non idoneo all'utilizzo, per poi lasciare al media finale, il browser, la stampante il lavoro di conversione..non si perdono solo i colori, ma anche contrasti e luminosità..non è che un rosso brillante diventa un pelo meno brillante e basta..saltano tutti i contrasti cromatici

Link to post
Share on other sites

Ah ecco...

Io lo uso perchè sfrutta meglio i colori catturati dal sensore... quindi le regolazioni del raw e le correzioni in photoshop sono meno distruttive a livello di colore.

Quindi secondo voi, teoricamente, si potrebbe elaborare il raw e la foto in photoshop con prophoto e poi, solo all'ultimo salvare il jpeg in srgb?

In questo modo dovrebbe mantenere piú dettagli o vado errato?

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Se dici a me, io faccio tutta la lavorazione in sRGB.

Non ho un monitor che copre neanche l'sRGB, mi verrebbe inutile farlo in altri spazi colore che neanche posso visualizzare :)

In più non ho fini particolarmente artisitci e, per quel che stampo, l'sRGB va benissimo.

Ah bè allora condivido in pieno la scelta. Io invece in realtà ho un monitor Eizo 4:3 un po' vecchiotto che dovrebbe andare oltre l'srgb ma lo avevo pensionato perché un po' piccolo, 17"... Chissà se lavorando con due monitor con la versione pro di spyder si possono impostare due profili differenti ai monitor...

Link to post
Share on other sites

Ah ecco...

Io lo uso perchè sfrutta meglio i colori catturati dal sensore... quindi le regolazioni del raw e le correzioni in photoshop sono meno distruttive a livello di colore.

Quindi secondo voi, teoricamente, si potrebbe elaborare il raw e la foto in photoshop con prophoto e poi, solo all'ultimo salvare il jpeg in srgb?

In questo modo dovrebbe mantenere piú dettagli o vado errato?

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando TapatalkI

Il semplice cambio di spazio colore non basta, se sei fuori gamut comunque avrai un cambiamento nel colore non scelto da te..su photoshop puoi brutalmente andare su converti in profilo, scegliere lo spazio di destinazione e dettare il tipo di conversione..ma il metodo migliore è andare su visualizza impostare Imposta prova lo spazio colore di destinazione e poi attivare avvertimento gamma.

Attivata quella funzioni le parti fuori gamut verranno mostrate come grigie..e lavorando su saturazione, luminosità del colore in questione puoi fare un lavoro più di fino..

Però secondo me il ragionamento di presevare i colori ha senso fino a un certo punto..intanto il sensore vero coglie tantissimi colori in più dello spazio srgb, ma non riesce a riprodurne anche di naturali..io ho molte foto di fiori blu scuro, quei elettrico che diventano viola..e non è un problema solo mio o delle nikon, sono limiti fisici.

Secondo me ha senso lavorare in prophoto se in primis si conoscono gli spazi colori e si è abili nella conversione, secondo se sa precisamente quello che si farà della foto, la stessa curva in prophoto ottiene risultati diversi se fatta in CYMK.

Io personalmente sconsiglio a tutti i miei amici di usare prophoto, o di farlo solo dopo studio..adobe RGB è un bel compromesso tra dimensioni e utilizzabilità, e non si perde nulla perché il raw non ha uno spazio colore, un domani magari con tecnologie diverse sia di stampa che video, si potrà fare uno sviluppo migliore, ma oggi tenendo conto che i 2 media  per i quali si sviluppa hanno limiti di spazio, per me ha poco senso andare oltre.

Questo va oltre al fatto che la gran parte dei monitor non arriva a SRGB e quindi lavorando in spazi maggiori, fondamentalmente lavori alla cieca..poi ripeto dipende dalla conoscenza, per esempio nel metodo PPW si passa dal RGB al CYMK al LAB per chiudere nello spazio di destinazione..e il Lab è uno spazio colore immenso che contiene colori impossibili, ma si lavora sempre con doppio file, uno con i colori e la luminosità a livelli anche estremi, e il primo conservativo..poi da li si può miscelare i due livelli in modo opportuno.

Link to post
Share on other sites

scusate il doppio post, però mi son ricordato di questo video di Alberto su lightroom

Ragazzi, una domanda a proposito di questo video.

Nel video si vede Alberto che fa una prova a monitor con il profilo SRGB e oggi ho fatto lo stesso io ma con un profilo adatto alla stampante di un laboratorio.

Ho praticamente visualizzato a monitor con il profilo della carta e della stampante e una volta fatti rientrare tutti i colori nel profilo colore e nel display ho esportato in JPG srgb.

Ho effettuato questi passaggi su 6 foto ma .....se volessi stampare centinaia di foto, devo oltre all'elaborazione classica andare nuovamente a regolare di fino per rientrare nel profilo del laboratorio?

E se dopo aver ritoccato il centinaio di foto il laboratorio modifica il profilo colore prima ancora che io possa svilupparle?

Link to post
Share on other sites

se vuoi una stampa "perfetta" devi sistemare foto per foto, ognuna può avere dei problemi di spazio colore diverso dall'altra..ci sono colori più a rischio tipo i rossi, altri meno..per il laboratorio il rischio di un cambio  el profilo colore drastico è direi impossibile, si tratterebbe di cambiare macchina e supporto di stampa..certo l'ideale è fare dei provini.
Detto ciò se hai decine di foto che sai già di stampare per un portofolio, ha più senso elaborarle direttamente nello spazio colore di destinazione:)

Link to post
Share on other sites

Immaginavo, a questo punto come consigli tu Fluid, mi conviene elaborare direttamente con la prova a monitor del profilo che mi interessa.

Avrei un'altra domanda, il sito (digitalpix) dove ho inviato le mie foto di prova mi richiede le foto nel formato srgb, quindi io elaboro con il loro profilo colore (127 lustre fuji crystal 9_1 ) e poi esporto in srgb giusto?

Non c'entra niente che esporto anche in 127 lustre fuji crystal 9_1 vero?

Link to post
Share on other sites

se ti chiede srgb, vai tranquillo e invia con quello spazio colore..e si ti conviene elaborare direttamente per la stampa..vedrai che probabilmente molti blu ti daranno da fare, per via di problemi legati agli inchiostri ciano, e nel caso magari facendo uno o due provini, guarda anche la luminosità, che chiaramente su stampa è inferiore rispetto a monitor, magari puoi aumentarla un po'..così come la maschera di contrasto per stampa normalmente è necessario essere più spinti rispetto a versioni web.

Link to post
Share on other sites

se ti chiede srgb, vai tranquillo e invia con quello spazio colore..e si ti conviene elaborare direttamente per la stampa..vedrai che probabilmente molti blu ti daranno da fare, per via di problemi legati agli inchiostri ciano, e nel caso magari facendo uno o due provini, guarda anche la luminosità, che chiaramente su stampa è inferiore rispetto a monitor, magari puoi aumentarla un po'..così come la maschera di contrasto per stampa normalmente è necessario essere più spinti rispetto a versioni web.

Ottimo, effettivamente ho dovuto desaturare proprio blu e rossi e ho messo nella prova a video anche di simulare la carta.

Link to post
Share on other sites

Ho mandato un'email di chiarimenti a digitalpix e questo è quello che mi hanno risposto:

 

i profili colore servono per stampare in modalità nativa. Se converte i file nei nostri profili non vede a monitor ciò che avrà in stampa. I nostri profili cono “correttivi” di una dominante magenta della macchina, infatti dovrebbe aver notato che tendono leggermente al verde, questa modifica consente di avere delle stampa con una buona corrispondenza con il monitor.

Se vuole stampare in modalità Standard deve inviarci i file con profilo colore srgb. Il nostro sistema provvederà a convertire i file nel profilo della carta. In questa modalità c’è una correzione di 2 punti sulle ombre. Non ci sono modifiche ai colori.

Se vuole stampare in modalità Nativa deve modificare i suoi file poi convertire nel nostro profilo colore e non modificare più nulla. Mi raccomando CONVERTIRE e non assegnare il profilo colore.

 

Se ho capito bene, se voglio mandare a stampa un file in formato nativo devo elaborarlo a mio piacimento e poi in photoshop devo convertirlo nel loro spazio lavoro fregandomene delle dominanti verdi in quanto quest'ultime verranno eliminate in stampa.

A sto punto, a che serve la prova a monitor?

Link to post
Share on other sites

Loro ti promettono di stampare tutti i colori presenti in srgb, comunque devi stare dentro quello spazio colore, se lo sfori loro ti fanno una conversione in macchina che potrebbe non piacerti..comunque è curioso che ti diano modo di scaricare i loro profili colore e poi ti dicano di mandare le foto in srgb:)

Link to post
Share on other sites

ah ok, ora capisco bene, è anche giusto..se tu mandi un srgb loro ovviamente lo correggono anche se tu l'hai sviluppato già per quel profilo colore..perdona il passaggio a vuoto ma usando photoshop per queste cose, lavoro direttamente nello spazio colore che mi è utile e ovviamente lo lascio anche nel file jpg

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Ciao a tutti, volevo lasciarvi la mia esperienza.

Qualche giorno fa ho provato la stampa online di Digitalpix.

Le mie immagini erano tutte regolate in sRGB e quindi, magari in modo superficiale, le ho spedite tutte senza controllare eventuali profili colore.

Ho usato la modalità standard e non nativa.

Le fotografie stampate sono risultate indecenti e a malapena accettabili per un album ricordo. La predominanza di verde in alcune ed un colore invecchiato in altre era evidentissimo (sembrava applicato in filtro ).

Per capire l'errore ho provato a scaricare il profilo colore dato dalla ditta, effettivamente passando da sRGB al profilo colore di stampa, anche a monitor, la fotografia cambia totalmente, risultando effettivamente la brutta immagine stampata.

Quindi cosa devo fare? Sistemare le mie immagini a monitor in sRGB (che è poi il più scelto) e se decido di farle stampare rielabolarle tutte per mandarle in stampa con il profilo giusto??

Forse è meglio come suggerisce qualcuno di cambiare laboratorio...

 

Questo per sottolineare che non è vero che i colori, se stampate in modalità standard, vengono mantenuti come sRGB.

Molto probabilmente sbaglio qualcosa io..una doppia rielaborazione dei livelli mi sembra tanto strana..

Link to post
Share on other sites

Premesso che i laboratori che ti fanno usare srgb lo fanno per comodità, perché comunque i limiti di spazio colore nella stampa sono più restrittivi..
Lo sviluppo lo  puoi fare in qualunque spazio tu desideri, però più grande è lo spazio più rischi di dover intervenire poi per mandare il tutto in stampa..l'srgb essendo uno spazio di dimensioni relativamente contenute ti aiuta, a volte di contro in spazi più grandi puoi fare interventi più profondi su un'immagine, quindi la ricetta assoluta non c'è, poi dipende molto da come lavori..per esempio in photoshop  puoi avere una versione conservativa dell'immagine come primo livello, mentre come secondo una versione più spinta e fonderle in modo opportuno e con minimi interventi rientrare nel gamut di stampa.

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, volevo lasciarvi la mia esperienza.

Qualche giorno fa ho provato la stampa online di Digitalpix.

Le mie immagini erano tutte regolate in sRGB e quindi, magari in modo superficiale, le ho spedite tutte senza controllare eventuali profili colore.

Ho usato la modalità standard e non nativa.

Le fotografie stampate sono risultate indecenti e a malapena accettabili per un album ricordo. La predominanza di verde in alcune ed un colore invecchiato in altre era evidentissimo (sembrava applicato in filtro ).

Per capire l'errore ho provato a scaricare il profilo colore dato dalla ditta, effettivamente passando da sRGB al profilo colore di stampa, anche a monitor, la fotografia cambia totalmente, risultando effettivamente la brutta immagine stampata.

Quindi cosa devo fare? Sistemare le mie immagini a monitor in sRGB (che è poi il più scelto) e se decido di farle stampare rielabolarle tutte per mandarle in stampa con il profilo giusto??

Forse è meglio come suggerisce qualcuno di cambiare laboratorio...

 

Questo per sottolineare che non è vero che i colori, se stampate in modalità standard, vengono mantenuti come sRGB.

Molto probabilmente sbaglio qualcosa io..una doppia rielaborazione dei livelli mi sembra tanto strana..

Non è che per caso il tuo monitor non è calibrato?

Ricollegandomi a questa discussione volevo precisare che ho ricevuto le stampe di prova che avevo mandato a stampare a digitalpix in modalità nativa e al mio occhio le stampe sono proprio come io le desideravo.

La mia prossima volta sarà ancora Digitalpix in modalità nativa! B)

Link to post
Share on other sites

Mi unisco alla discussione e chiedo gentilmente:

per le foto da mandare in stampa più o meno i vari passaggi comincio a capirli, anche se non è facile, ma se per esempio il discorso venisse applicato alla fotografia microstock come bisogna comportarsi?

Mi spiego meglio e credo che il discorso sia comunque inerente al post, ma se cosi non fosse, chiedo scusa in partenza e si cancella subito.

Allora, se io ritocco quel poco una foto e poi la esporto con profilo colore srgb e la invio ad un agenzia, come la vedranno dall' altra parte, come la vedo io o con dominanti di colori strani?

Vorrei capire se i consigli per le stampe possono valere anche in questo caso. Oggi per cercare di vederci chiaro(dopo tante stampe senza chiedermi un perchè), ho stampato una ventina di foto da un fotografo, e solo alcune sono state fedeli ai colori che vedevo io sul mio pc, la maggior parte o troppo scure o troppo chiare. Gli ho chiesto di visionare le mie foto sui suoi monitor e con i vari programmi che aveva si vedevano piu o meno come li vedevo io...disastro assoluto però quando ha provato con il visualizzatore di windows, terribilmente sature e inguardabili. Ecco perchè volevo sapere secondo voi come comportarsi con questo benedetto spazio colore anche in questo caso. Scusate la confusione, ma sono alle prime armi.

Grazie.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...