Jump to content

Recommended Posts

Sto valutando di vendere la mia attrezzatura (nikon D610 + 3 lenti etc etc) per passare al mondo Mirrorless. Il motivo principale è la trasportabilità. Sono un fotoamatore, non professionista, e mi rendo conto che troppe volte lascio la macchina a casa durante i miei viaggi per l'eccessivo peso ed ingombro del kit e, purtroppo, non riesco quasi più a lavorare ad altri progetti quando sono a casa, principalmente per mancanza di tempo.

E' così shock il passaggio in termini di qualità dell'immagine?

Dopo una breve ricerca in rete mi par di capire che il miglior rapporto qualità/prezzo ce l'ha la Sony a6000, mentre la Fuji X-T1 ha controlli manuali più comodi, qualità della foto comparabile ma è molto più cara. Non sono invece riuscito a capire chi ha il parco lenti migliore. Principalmente cerco un ultra-grandangolare + un medio luminoso ed uno zoom da viaggio.
In generale comunque sono ancora molto confuso sulla miriade di macchine in commercio, quindi ogni consiglio è bene accetto.
Grazie mille!

Link to post
Share on other sites

Nessun passaggio scioccante di qualità, a meno che tu non sia abituato a stampare poster (in quel caso la D610 forse ha qualche vantaggio in più).

Anzi, probabilmente la qualità non cambia poco (a parità di bontà di lenti), al massimo cambia la resa ottica (più profondità di campo, uno stop in meno di resistenza agli alti ISO, poco altro).

Ma ripeto: se non stampi non ti accorgi praticamente di nulla.

E te lo dico da estimatore dei pesi della reflex senza alcuna intenzione di passare a mirrorless, quindi niente partigianeria :)

Comunque esistono anche le mirrorless full frame, come la Sony A7, e gli ingombri sono sempre ridotti rispetto ad una D610 (metà del peso, e metà della profondità. E un 15% in meno di larghezza e altezza).
I pressi dell'A7 liscia non sono poi così tanto alti, e se ne trovano molte usate.

Altrimenti fra Fuji e A6000 è una bella lotta: come corpo preferisco nettamente l'A6000, che ha caratteristiche più interessanti, un autofocus migliore, un mirino eccellente e un sensore meno spettacolare, ma più concreto (per i miei gusti).
Entrambe le marche però peccano sugli obiettivi, avendo un allestimento limitato ma soprattutto molto costoso; la Fuji si sta dando molto da fare nella programmazione e produzione di ottiche, mentre Sony punta molto sulla qualità dei (pochi) Zeiss autofocus a sua disposizione.
In generale però trovo che Sony abbia più margini di sviluppo, e che abbia un maggior supporto dalle case terze (Sigma, Tamron, Tokina, Samyang, Mitakon, etc...).

La mia scelta ricadrebbe su A7 + Samyang 14 + Zeiss 55/1.8 e Zeiss 24-70 (4 p 2.8 a seconda della disponibilità economica), o 28-70 buio (per risparmiare) o 28-135/4 (per spendere soldi...).

Sulla A6000 invece c'è più scelta: per i grandangoli oltre quelli di terze parti c'è il 10-18 Sony o il 16/2.8 Sony.
Per il normale, a seconda dei gusti, ci sono il 24/1.8, il 35/1.8 e il 50/1.8, altrimenti lo Zeiss 16-70/4
Per il tuttofare da viaggio: 18-200 buio o 18-105/4

Su Fuji sono meno preparato :D




 

Link to post
Share on other sites

Guarda detta così è un po' come dire, ho un'audi serie A8 4.0 Turbo ma siccome in città ci giro male, penso di prendere una punto completa di tutti gli accessori che dite?!

 

In realtà la risposta te la sei già data, dal punto di vista qualitativo è un grosso salto indietro, il sensore ful frame è anche più luminoso rispetto a molte mirrorless, che però ad oggi hanno una buona qualità... 

Forse A8-punto è un divario forse eccessivo, però mi è chiara l'antifona. Sul sensore più luminoso non capisco cosa intendi, se intendi meno rumoroso ad alti iso??

Link to post
Share on other sites

Sulla A6000 invece c'è più scelta: per i grandangoli oltre quelli di terze parti c'è il 10-18 Sony o il 16/2.8 Sony.

Per il normale, a seconda dei gusti, ci sono il 24/1.8, il 35/1.8 e il 50/1.8, altrimenti lo Zeiss 16-70/4

Per il tuttofare da viaggio: 18-200 buio o 18-105/4

 

Anche io tra le due ero più su Sony (scarto la A7 soprattutto per via del costo..). Che ne dici invece della Olympus E-m10? ho letto che come parco ottiche è il migliore tra le ML, ma monta un sensore 4/3..

Link to post
Share on other sites

Anche io tra le due ero più su Sony (scarto la A7 soprattutto per via del costo..). Che ne dici invece della Olympus E-m10? ho letto che come parco ottiche è il migliore tra le ML, ma monta un sensore 4/3..

Per me il 4/3 ora come ora è troppo "compromesso". L'aps-c è utilizzabile nei casi migliori fino 6400ISO e con un po' di lavoro in postproduzione anche fino a 12.800.

Il 4/3 a 3200 già diventa un po' più dura.

Un altro problema è l'eccessivo fattore di crop, 2x, che rende difficile trovare dei grandangoli spinti (un 10-20 diventa un 20-40, per angolo di campo. Bisogna puntare all'8-16 per avere un 16-32...).

Ulteriore problema è che per avere molto sfocato devi puntare per forza ad obiettivi a focale lunga, o ad apertura ampissima (almeno 1.4).

Se però non usi ISO così alti e non hai bisogno di grandangoli spinti, puoi prenderla tranquillamente in considerazione.

Insomma, dipende dalle tue esigenze e dai generi che pratichi, e a come li pratichi.

Insisto sul fatto che se non stampi in grande (almeno 20x30 o 30x45), le differenze tra i sensori crollano nettamente (per il mio occhio sono indistinguibili), tranne i dati ottici sopra detti.

Link to post
Share on other sites

Per me il 4/3 ora come ora è troppo "compromesso". L'aps-c è utilizzabile nei casi migliori fino 6400ISO e con un po' di lavoro in postproduzione anche fino a 12.800.

Il 4/3 a 3200 già diventa un po' più dura.

Un altro problema è l'eccessivo fattore di crop, 2x, che rende difficile trovare dei grandangoli spinti (un 10-20 diventa un 20-40, per angolo di campo. Bisogna puntare all'8-16 per avere un 16-32...).

Ulteriore problema è che per avere molto sfocato devi puntare per forza ad obiettivi a focale lunga, o ad apertura ampissima (almeno 1.4).

Se però non usi ISO così alti e non hai bisogno di grandangoli spinti, puoi prenderla tranquillamente in considerazione.

Insomma, dipende dalle tue esigenze e dai generi che pratichi, e a come li pratichi.

Insisto sul fatto che se non stampi in grande (almeno 20x30 o 30x45), le differenze tra i sensori crollano nettamente (per il mio occhio sono indistinguibili), tranne i dati ottici sopra detti.

chiarissimo, grazie mille per i consigli!

ciao

mauro

Link to post
Share on other sites

Mi inserisco perchè io mi sto ponendo lo stesso problema.

Scatto foto principalmente in situazioni di grossa mobilità come eventi paesani, viaggi, brevi gite e visite, feste. In generale, sento la reflex troppo ingombrante in tutte queste situazioni. 

Mi sono informato per lungo tempo e ho visto che, secondo la maggiorparte, la qualità del sensore delle migliori mirrorless (soprattutto Fuji e Sony) non ha nulla da invidiare alle reflex APS-C. Per me contano particolarmente le prestazioni ad alti ISO e le mirrorless ormai hanno risultati eccelsi.

Ovviamente, bisogna informarsi sui siti americani, perchè l'Italia è, ancora una volta, estremamente indietro sul tema.

 

Confrontare una mirrorless croppata con una reflex full frame è iniquo, dal punto di vista della qualità delle immagini (anche se potrebbero esserci sorprese). Per ora l'unica mirrorless full frame e la Sony che menzionate.

 

Dal punto di vista della portabilità e dell'uso, ovviamente le mirrorless stravincono.

 

Ho acquistato una X-E2 usata qualche settimana fa, senza vendere ancora la D7000 e ti dirò che forse la venderò. Girare con una fotocamera così piccola è estremamente comodo. Inoltre, nel mirino vedi tutte le info utili e un'anteprima di ciò che realmente il sensore registrare. Lo trovo estremamente utile.

 

Dal punto di vista delle lenti, la Fuji ne ha alcune eccezionali, ma sta seguendo una politica di "pochi ma buoni", quindi l'assortimento per ora potrebbe sembrare limitato.

 

Il punto fondamentale è sempre valutare come usi la tua fotocamera. Poi capirai se puoi rinunciare a qualcosa, che magari non useresti comunque.

Link to post
Share on other sites

Anche Juza è passato a mirrorless, per altro DX..rimane impresso nell'articolo dove parla di questa scelta di come abbia scelto un modello senza mirino perché fotografa solo col liveview..dall'altro lato nei commenti quando risponde alle domande emerge come possa permettersi di farsi prestare attrezzatura Pro in tutte le occasioni dove la mirrorless risulterebbe non all'altezza..non è una cosa da sottovalutare:)

Link to post
Share on other sites

Anche Juza è passato a mirrorless, per altro DX..rimane impresso nell'articolo dove parla di questa scelta di come abbia scelto un modello senza mirino perché fotografa solo col liveview..dall'altro lato nei commenti quando risponde alle domande emerge come possa permettersi di farsi prestare attrezzatura Pro in tutte le occasioni dove la mirrorless risulterebbe non all'altezza..non è una cosa da sottovalutare:)

Uno dei più begli annunci di sempre, seguito da una marea di commenti senza senso, che dimostrano come i fotoamatori ed i professionisti siano del tutto ossessionati dalle loro paturnie e non dai dati reali :D

La scelta di Juza è stata più che giustificata ed intelligente (visti i generi che fa, l'assoluta mancanza di stampe da parte sua e vista l'esigenza di leggerezza e comodità), le reazioni invece del tutto ridicole, primi fra tutti quelli che già si erano accorti del "crollo di qualità" delle foto di Juza (ma solo dopo aver saputo con cosa erano scattate).

Insisto: se non si stampa in grande e con qualità, nessuno saprebbe distinguere con che sensore (dimensione o tipologia) è stata scattata una foto. Le uniche differenze sono a livello di resa ad alti ISO, e viaggiano sull'ordine di 1-3 stop. E sono più legati allo sviluppo tecnologico che alla grandezza del sensore (una aps-c attuale va meglio di una full frame di una sola generazione fa).

Ma nulla, il miraggio della "professionalità" raggiunta col full frame e con le reflex pesanti continua ad abbagliare tutti.

E lo dico da sostenitore delle reflex, amando i pesi e l'ergonomia :D

Link to post
Share on other sites

A ma sicuramente si sono sentiti trollatii, ma d'altronde la comunità se la è costruita attorno lui in quel modo..quando presi la reflex mi fu proprio segnalato quel forum, ma ne rimasi "spaventato"..ai tempi presi anche il corso di photoshop e ho sempre trovato ottimi gli articoli..il problema era l'atteggiamento medio di chi postava

Link to post
Share on other sites

A ma sicuramente si sono sentiti trovati, ma d'altronde la comunità se la è costruita attorno lui in quel modo..quando presi la reflex mi fu proprio segnalato quel forum, ma ne rimasi "spaventato"..ai tempi presi anche il corso di photoshop e ho sempre trovato ottimi gli articoli..il problema era l'atteggiamento medio di chi postava

Sono iscritto in più di mezza dozzina di forum e nessuno, neanche lontanamente, è formato da persone così... vabbè, lasciamo perdere. La diffamazione a mezzo internet è ancora reato, purtroppo :D

Chi è causa del suo mal, pianga se stesso. Juza l'ha allevati, e mo je ca**no addosso (semicit.) :D

Link to post
Share on other sites

Premetto che non mi piace il m4/3.

 

Eppure chi ho visto passare dal formato aps-c al m4/3 lo sento lodare olympus della serie OM-D e delle ottiche disponibili.

Aggiungiamoci pure che nel mondo m4/3 si sono resi conto che un sensore piccolo significa meno luce, quindi si sono sbizzarriti  a creare obiettivi ultra luminosi, che si equivalgono agli obiettivi per 35mm più chiusi di un paio di stop.

 

A me fa impressione pensare ad un "normale" che dal mirino ha la distorsione che può avere un 20mm, e la geometria rimane comunque quella del 20mm. Però poi è anche vero che 2000-3000 euro di attrezzatura stanno in una borsettina piccolina piccolina, e che i sensori sony sono fenomenali anche in quel mondo.

 

Di certo, non credo che vedremo le m4/3 salire di megapixel. Secondo me hanno raggiunto il limite massimo, come lo hanno di fatto raggiunto anche le aps-c e per certi aspetti le 35mm.

 

Se oggi si vogliono i megapixel per stampare manifesti a 150ppi, bisogna andare di medio formato.

 

http://www.four-thirds.org/en/microft/lens_chart.html

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Gironzolando all'interno del forum mi sono imbattuto in questa discussione, molto interessante, ma che mi ha purtroppo scombinato le idee e le convinzioni intrinseche acquisite negli anni. Mi spiego meglio, fino ad oggi per me il max per fotografare erano le reflex, in quanto, in tal senso, mi stavo guardando in giro per un eventuale acquisto, nel prossimo futuro, della Nikon 5100 con l'aggiunta degli obiettivi 18-55 VR + 55-200 VR. Avendo più o meno però lo stesso problema di portabilità dell'attrezzatura (vedi post iniziale di maurino) in quando gironzolo con lo scooter a caccia di foto; dopo aver letto i vs post ho fatto una piccola ricerca e mi sono imbattuto nella FUJIFILM  X-M1 con obiettivi 16-50mm e 50-230mm, entrambe costano pressapoco uguale. La Nikon l'avevo già valutata navigando in rete, disdegnando devo essere sincero delle mirrorless, ma ........ ebbene si ora c'è il ma, ho scorso un po di notizie e foto riguardo le mirror e principalmente il modello Fuji sopra citato e sono rimasto sbalordito dalla nitidezza e dal dettaglio delle foto visionate.

Da qui lo scombinamento, allora vi chiedo cortesemente secondo voi, la qualità della  Nicon rispetto alla Fuij è così evidente? o si equivalgono ponendo un punto a favore della mirror in quanto più portabile?.

Vi ringrazio delle delucidazioni in merito.

Link to post
Share on other sites

in un paio di occasioni "importanti" mi sono visto con una persona che ha un amico in comune con me.

Io con una vecchia pentax k7 e lui con la d5100, e con ottiche uguali o simili (tra cui un sigma 70-300).

Ero abbastanza attratto dalla d5100 al tempo. Quando mi sono confrontato con la macchina di questa persona l'ho molto ridimenzionata.

...ma davvero tanto!

 

La X-M1 non la conosco.

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti. Sono nuovo nel Forum e non sono un esperto in fotografia.

Però ho passato quest'anno alla ricerca della mia prima macchina fotografica dopo aver fatto un corso che mi ha fatto appassionare.

 

Nelle mie ricerche sono passato dalla canon 700d alle Reflex Sony per poi catapultarmi alla ricerca di una Mirrorless.

 

Tutte le macchine fotografiche che ho visionato mi piacevano e mi piacciono tutt'ora, ma le mie preferenze sono dettate dai soldi e dalla maneggevolezza della macchina.

Ho avuto in prestito per un po' di tempo la Sony alpha 35 con un obiettivo Carl Zeiss 16-70.

 

Per le mie capacità, era una macchina che mi andava più che bene, con un obiettivo di tutto rispetto.

Però mi sono accorto proprio con questo equipaggiamento che andare in montagna macinando chilometri sotto il sole, avere una Reflex mi era ingombrante.

Così sono passato alla ricerca della mia prima macchina analizzando le Mirrorless.

Fuji, Olympus e Sony.

 

La fuji X-M1 l'ho presa in considerazione subito per il prezzo. Inoltre le ottiche da quanto ho letto sono ben fatte e luminose. Ma l'ho scartata per la mancanza del mirino. Per me essenziale.

Sono passato a vagliare le altre della Fuji quali la X-E1, X-E2. La X-T1 l'ho provata in negozio. Splendida. Si può impostare ancora prima di accenderla. Ha moltissime ghiere, rotelline. Dal mirino si vede benissimo.

E' anche tropicalizzata anche se sembra invece che gli obiettivi non lo siano ancora. Ad ogni modo troppo cara. Troppo cara è per le mie tasche anche la X-E2, provata anch'essa.

Tutte queste macchine sembra si comportino bene ad alti ISO.

 

Le Olympus sono ottime macchine con un parco ottiche ben fornito. Ho provato sempre in negozio la OM-D E-M10. La si teneva bene in mano ma come ho letto in qualche Forum, ha un Menù non molto intuitivo e non di facile utilizzo.

Questo mi è sembrato anche a me però una cosa è provarla in negozio, un'altra è usarla veramente. L'altro motivo per cui l'ho scartata è stato per i 16 megapixel su un sensore 4/3 (anche le Fuji ne hanno 16 di megapixel ma il sensore è un APS-C). Mi spiego. Dato che non sono bravissimo nell'individuare l'inquadratura migliore in uno scatto, ritaglio l'immagine. A volte l'ho fatto anche di molto. Quindi ho pensato di cercare qualcosa con più pixel. (Smentitemi se è stato un ragionamento sbagliato). Ad ogni modo questo mi ha fatto optare per la macchina che ho scelto:

 

la Sony alpha 6000, che mi dovrà arrivare a giorni (spero). Il prezzo per questa macchina fotografica rientra in quello che volevo spendere come massimo. (Con la lente in Kit 16-50).

Sensore APS-C, 24 megapixel, veloce nell'autofocus, può fare 11 scatti al secondo e buona anche a far video (cosa che può non interessare a chi farà solo foto, ma non si sa mai). 

Ad alti ISO penso e spero si comporterà almeno come le Reflex Entry Level, sembra non come le Fuji. Purtroppo è anche l'unica che non sono riuscito a provare in negozio, ma dopo mesi ero stufo di aspettare.

Ho tenuto in mano una volta la Nex-7 che come corpo è simile e mi piaceva. Riguardo alle Sony Mirrorless alcuni dicono che non hanno delle buone ottiche a parte i Carl Zeiss carissimi. Ci sono altri però che parlano bene di quelle fisse (35 mm e 50 mm) Ma forse per il momento, per imparare a me va bene così. 

 

Mi sono dilungato troppo. Spero di non aver sbagliato nella scelta e mi piacerebbe sentire anche le vostre opinioni, ma mi sentivo di riportare le mie impressioni e le mie scelte in merito alla discussione.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Mi accodo alla discussione perché anche io sono in un vortice di dubbi amletici sul passaggio definitivo a Mirrorless oppure no. Ho una Canon 5D MarkII con diverse buone lenti e flash 580 ma un paio di mesi fa mi sono regalato una Olympus OMD EM1 con Tamron 14-150 perchè avevo in programma un paio di viaggi aerei rapidi e con solo bagaglio a mano  e oltre a questo viaggio spesso in moto nel fine settimana e la schiena implorava pietà. Devo dire che da allora non ho riacceso la 5D..per carità è ovvio che in ingrandimenti molto larghi a video si notano piccole differenze ma nella maggior parte delle foto un occhio appassionato ma non professionista come il mio, di differenze ne trova poche. Oltre a questo l'AF è molto meglio di quanto mi aspettassi e agli alti ISO da quello che ho provato è anche meglio della canon. Tenete poi conto dello stabilizzatore a 5 assi che permette di scattare in tempi inimmaginabili prima. Il mio dubbio è se vendere tutto il corredo FF per passare a un ottimo 12-40 2.8 unito al 40-150 sempre 2.8 appena uscito di cui leggo un gran bene, anche se il prezzo è altino. Come diceva qualcuno ho ritrovato il gusto di portarla sempre dietro ed inizio a liberarmi da quello stupido blocco psicologico che mi faceva credere di essere più bravo di fronte a me ed agli altri avendo una pesante FF in mano con obiettivo mastodontico...apprezzo da morire invece il fatto che anche quando esco con il cane in un borsello militare posso portarmi dietro la mia macchinetta. Purtroppo so bene che è come chiedere a qualcuno che gusto di gelato devo prendere, dovrei saperlo io ma magari a furia di sentire più persone che mi dicono cioccolato..oppure frutta magari mi decido....e poi posso dare la colpa a voi se mi pento!  :D

Link to post
Share on other sites

Io sono del tutto a favore di pesi e ingombri, ma perché non mi danno fastidio essendo io stesso pesante ed ingombrante.
Ma questo è un discorso che va oltre la dimensione del sensore: fra due macchine con lo stesso sensore, comprerei comunque quella più grande e pesante :D

Se tu invece ami la comodità dei piccoli oggetti... vai di corsa sulle mirrorless. Io non ci penserei due volte.

Penserei più che altro a cosa passare, perché l'Olympus è una gran macchina ma è anche una m4/3, il minimo indispensabile come grandezza di sensore, mentre in commercio si trovano ottime mirrorless aps-c (Fuji, Sony, Samsung) e addirittura mirrorless full frame (Sony A7 e varie declinazioni).

La nuova Sony A7II in uscita fra l'altro utilizza lo stesso stabilizzatore 5 assi di scuola Olympus che tanto ti è piaciuto.

In ogni caso, viste le tue esplicite preferenze, non avrei problemi a liberarmi di tutto il corredo Canon quanto prima possibile, prima che escano nuovi modelli a far calare il prezzo.
Il fatto che tu non l'abbia più accesa è sintomatico del fatto che il suo peso ed ingombro non ti rendono poi così piacevole l'utilizzo, ed il fine di avere una macchina fotografica è... far foto.

Monetizza più che puoi e intanto scatta con la Olympus: poi, a mente fresca e tasche piene, decidi quale mirrorless potrebbe rappresentare per te il miglior compromesso tra ingombri e prestazioni.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...