Jump to content

Io proprio non capisco....


Recommended Posts

Buonasera a tutti  :)

 

è un po' che pensavo di sottoporre a voi questa mia questione che mi tormenta da qualche tempo ed ora che sono alle strette con i tempi è giunto il momento di farlo.

Alcuni di voi sanno che da agosto ho aperto la mia piccola partita iva e mi sto impegnando per iniziare la mia strada verso il professionismo.

Ad oggi di risultati se ne vedono ancora molto pochi, ma al di là del perché per come e per quando (tanto dipende anche dal tempo, spesso poco, che posso dedicare alla ricerca di clientela dato che ancora non sono un nome "affermato"), c'è una cosa che mi cruccia.

Da settembre sto lavorando ad un corso di fotografia base che pensavo di proporre a novembre. Ho steso il programma, preparato slide e dispense e via dicendo, ho iniziato a pubblicizzarlo, ma a novembre mi sono ritrovata con altri due corsi nella mia zona: uno di un fotografo con tanto di studio e negozio che proponeva un corso base a 150 euro, un altro invece di un fotografo che, appoggiandosi ad un'associazione culturale, faceva pagare il corso 50. 

Ecco, io sto esattamente nel mezzo. 

Alla fine ho deciso di rimandare il corso a gennaio, ma ad oggi, nonostante la ripetuta pubblicità (Facebook, volantini in giro per i paesi limitrofi ecc..) gli iscritti ufficiali sono solo due (per un massimo di 10!!!).

 

Ora, è possibile che un fotografo amatore alle prime armi preferisca indirizzarsi verso un corso da 50 euro senza arte ne parte? (al suddetto corso partecipano anche persone con un cellulare! ho detto tutto!). Oppure è più probabile che spenda qualcosa in più e si rivolga ad un fotografo ormai affermato? (anche se, ho scoperto, non essere personalmente lui a tenere i corsi!).

 

Quello che vi sto chiedendo è, da fotografi amatori, alcuni di voi anche alle prime armi, spendereste 100 euro per un corso di fotografia ben strutturato, rivolto ad un massimo di 10 partecipanti (con l'intento di seguire tutti al meglio), e dedicato a chi possiede una reflex? Vi sembra tanto? vi sembra poco?

 

Non voglio tirare acqua al mio mulino anche perché la maggior parte di voi sono molto distanti dal mio studio, dove si terrà il corso, ma vorrei da voi un parere personale e del tutto sincero in modo da capire dove e se ho sbagliato e come poter migliorare.

 

Vi ringrazio per il tempo che vorrete dedicarmi.

 

p.s. il programma e i dettagli del corso li trovate qui: http://www.elenagattiphotography.it/servizi/corsi-di-fotografia/corso-di-fotografia-base/

almeno avrete un'idea più precisa di cosa si tratta.

Link to post
Share on other sites

Mi dispiace che te la passi così ma ti capisco perchè la fotografia ormai è un mondo di squali ora e i corsi crescono come funghi  <_<

Io è da mesi che faccio ricerche per un corso valido nella mia zona, parlando per me confronto parecchie cose.

Confronto i programmi, i prezzi, anche il luogo perchè abitando in provincia se vado a fare i corsi in città mi costa più spostarmi che il corso in sè e guardo anche il portfolio del fotografo per vedere se mi piace come lavora.

Ho letto il tuo corso e secondo me è fatto bene, 100 euro va benissimo come costo e il fatto che offri assistenza anche via mail e skype per me gioca molti punti a tuo favore :)

Dalle mie parti col tuo stesso programma arrivano anche a farti pagare quasi il doppio!

La mia unica spiegazione è che la gente preferisca fotografi più conosciuti di te, magari chi è già andato al corso di Pinco pallino è rimasto soddisfatto e ha fatto passaparola con altri e così via. Però d'altronde se uno non inizia in qualche modo come se la fa la pubblicità?  -_-

Ps: io non farei già a priori un corso dove ti fanno usare il cellulare :D

Link to post
Share on other sites

Ciao Elena.... non credo tu abbia sbagliato in qualcosa....è che in questi periodi si guarda maggiormente al portafogli piuttosto che alla qualità. Quindi la maggior parte degli utenti saranno indirizzati a quello da 50 euro!

Inoltre....anche il fatto che ci siano anche parecchi tutorial in rete e che hai iniziato da agosto (quindi da poco) non giova per niente a tuo favore!! Forse più pubblicità sarebbe di aiuto per farti conoscere.

 

Ho letto il tuo programma.....e l'ho messo a confronto con quello di un amico fotografo che anche lui fa corsi di fotografia.

Sono simili, solo che lui fa 11 lezioni da due ore e 2/3 uscite. 

Link to post
Share on other sites

Secondo me il fatto principale è che oramai ci sono veramente troppi corsi in giro..per di più quasi tutti corsi base, rivolti a neo-proprietari di reflex.
Quindi la scelta del corso da seguire si divide in chi avendo già speso o non avendo molte pretese cerca qualcosa a basso prezzo e tra chi va dal fotografo di fiducia, quello che magari ha il negozio..di certo parlando di un neofita non fa tanta differenza il portfolio dell'insegnate, semplicemente non avendo le minime basi è difficile valutare le capacità del fotografo.
Poi va anche detto che essere un ottimo fotografo non ti fa diventare per forza un ottimo insegnate, quindi anche avendo i mezzi per valutare le capacità del fotografo che tiene il corso è difficile capire la bontà di un corso..in più il fatto che i corsi basi siano la stragande maggioranza ti fa svalutare molto la cosa.
Io poi magari ne avrei bisogno di un corso base, ma troverei molto più interessanti corso più specifici e avanzati, tipo nudo o glamour visto che avere uno studio e una modella non è poi così facile..fotografia naturalistica, ritratto magari di bambino (tanti genitori si prendono la reflex apposta) o per dire qualcosa legato a luoghi abbandonati o ai concerti

Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo con tutti i commenti fatti qui fin ora.

Io per esempio da neofita cercavo un corso e ho trovato le stesse difficoltà di Roberta abitando nella stessa provincia, sopratutto sul prezzo. Con questo non dico che i tuoi 100€ siano troppi o pochi perché carne al fuoco ne metti nel tuo programma, ma magari il neofita prima di spendere quei soldi su uno sconosciuto ci pensa due volte. Allora perché non provare a fare 2 ore totalmente gratuite per farsi conoscere? Non so magari durante un tuo lavoro in studio prendere 10 persone che si iscrivono e fargli vedere come tu lavori. Stai certa che se instauri con loro fiducia-sicurezza sarano più propensi a venire al tuo corso e spendere i soldi da te chiesti. Io per ora non ho fatto ancora nessun corso un po anche per questo... sarà chiusura mentale o quel che lè, ma buttar via soldi non piace a nessuno. Vedo in giro tanta gente che vende la "luna nel pozzo" e ripeto questo non è il tuo caso, ma la gente e varia e pensa di tutto.

Tu potrai obbiettare che a mille corsi differenti (cucina, cucito, ecc...) questo non succeda, ma se tu unisci che sei "giovane" come immagine di fotografo, forse quello proposto da me potrebbe tornare utile.

Link to post
Share on other sites

Ciao Elena, penso che sia questione di tener duro. Le partenze sono quasi sempre in salita! Tu hai di sicuro del talento, ma ovviamente non basta. Insisti!

Io non credo che sia una questione di prezzo. Il tuo sta tranquillamente nel mazzo e il programma ė adeguato. Chiunque spenda da 500 euro in su per una reflex, può permettersi 100 euro di corso (magari non subito, ma con un po' di impegno...)

Poi ce ne sono tanti che comprano i millemila pixel (e spendono fior di quattrini) e credono di essere bravi fotografi. Dopo un po' di pratica qualcuno capisce che un corso serve anche se ha speso 5.000 euro di attrezzatura, e tu devi essere li in quel momento. Gli altri compreranno il nuovo modello e continueranno a far foto senza senso... E si saranno persi l'opportunità di imparare qualcosa da te.

Forza!

Link to post
Share on other sites

Forse per 100 € ci manca un'uscita notturna e una lezione sui primi approcci di post produzione/sviluppo digitale.

Se posso permettermi di dare un consiglio, comunque, sui corsi di fotografia base forse c'è un eccesso di offerta sulla domanda.

Al contrario, su corsi un po' più specialistici tipo ritratto e simili (e vedo che tu li proponi) c'è un po' più mercato, senza contare il fatto che la clientela potenziale è costituita da appassionati che sono disposti ad investire qualcosa in più per la propria passione ed hanno una percezione migliore del valore del servizio che proponi. 

Link to post
Share on other sites

Penso che l'idea di Marco possa nel caso togliere i dubbi a qualcuno magari interessato ma che non si fida del fatto che tu sia giovane. Aggiungo per dare qualche spunto in più che il corso che ho seguito io (dal fotografo storico del paese vicino al mio..con fotoclub ventennale..ecc giusto per evidenziare che mi sono rivolto a chi era già conosciuto) era impostato su circa 7-8 serate da un paio d'ore in cui dopo le serate introduttive (attrezzatura, luce ecc) affrontava diversi temi. Paesaggio - Ritratto - Mosso - Reportage (spiegando per ciascuno composizione ecc) e per la settimana successiva ti invitava a portare una decina di scatti sul tema svolto da commentare insieme. A chiusura uscita di gruppo con successiva proiezione di montaggio video e mostra finale con uno scatto a testa

Link to post
Share on other sites

Buonasera a tutti  :)

 

è un po' che pensavo di sottoporre a voi questa mia questione che mi tormenta da qualche tempo ed ora che sono alle strette con i tempi è giunto il momento di farlo.

Alcuni di voi sanno che da agosto ho aperto la mia piccola partita iva e mi sto impegnando per iniziare la mia strada verso il professionismo.

Ad oggi di risultati se ne vedono ancora molto pochi, ma al di là del perché per come e per quando (tanto dipende anche dal tempo, spesso poco, che posso dedicare alla ricerca di clientela dato che ancora non sono un nome "affermato"), c'è una cosa che mi cruccia.

Da settembre sto lavorando ad un corso di fotografia base che pensavo di proporre a novembre. Ho steso il programma, preparato slide e dispense e via dicendo, ho iniziato a pubblicizzarlo, ma a novembre mi sono ritrovata con altri due corsi nella mia zona: uno di un fotografo con tanto di studio e negozio che proponeva un corso base a 150 euro, un altro invece di un fotografo che, appoggiandosi ad un'associazione culturale, faceva pagare il corso 50. 

Ecco, io sto esattamente nel mezzo. 

Alla fine ho deciso di rimandare il corso a gennaio, ma ad oggi, nonostante la ripetuta pubblicità (Facebook, volantini in giro per i paesi limitrofi ecc..) gli iscritti ufficiali sono solo due (per un massimo di 10!!!).

 

Ora, è possibile che un fotografo amatore alle prime armi preferisca indirizzarsi verso un corso da 50 euro senza arte ne parte? (al suddetto corso partecipano anche persone con un cellulare! ho detto tutto!). Oppure è più probabile che spenda qualcosa in più e si rivolga ad un fotografo ormai affermato? (anche se, ho scoperto, non essere personalmente lui a tenere i corsi!).

 

Quello che vi sto chiedendo è, da fotografi amatori, alcuni di voi anche alle prime armi, spendereste 100 euro per un corso di fotografia ben strutturato, rivolto ad un massimo di 10 partecipanti (con l'intento di seguire tutti al meglio), e dedicato a chi possiede una reflex? Vi sembra tanto? vi sembra poco?

 

Non voglio tirare acqua al mio mulino anche perché la maggior parte di voi sono molto distanti dal mio studio, dove si terrà il corso, ma vorrei da voi un parere personale e del tutto sincero in modo da capire dove e se ho sbagliato e come poter migliorare.

 

Vi ringrazio per il tempo che vorrete dedicarmi.

 

p.s. il programma e i dettagli del corso li trovate qui: http://www.elenagattiphotography.it/servizi/corsi-di-fotografia/corso-di-fotografia-base/

almeno avrete un'idea più precisa di cosa si tratta.

Io si, 100 mi sembra una quota onesta

 

Comunque, il segreto nel mercato odierno è SETTORIALIZZARSI (Se hai tempo leggi il blog di Frank Merenda, può darti qualche idea)

 

Tu cosa puoi offrire di diverso dagli altri? per orientarti su una nicchia?

 

Prova a proporre uscite fotografiche (che so, camminate fotografiche per paesaggisti), ritratti in studio con modella ecc

 

un corso di foto creative, boh

Link to post
Share on other sites

Sul prezzo non si discute, ben più che equo.

Come molti hanno notato la tua proposta si affianca a tante altre senza avere quel qualcosa che la possa rendere più interessante delle altre, tale da poter essere valutata più attentamente e magari per questo, scelta.

Sei nuova nel settore e proponi cose che altri veterani sulla stessa piazza propongono. Credo che poche saranno (purtroppo) le adesioni così.

Appoggio pienamente l'idea di un qualcosa di diverso. Del resto gli scatti che qui proponi sono per lo più fantastici o, quantomeno, particolari. Lascia stare il mare di neofiti a cui poco frega come si usa la reflex, i più sono interessati ad avere l'ultimo modello + pixelloso ma, in mezzo a questi neofiti, magari giovani, puoi trovare qualcuno sensibile al tuo modo di fotografare, a ciò che più ti viene naturale e quindi espressione di te stessa. Segui questo, l'anima, il cuore e poi la mente sono ciò che sicuramente tu saprai mettere in moto a chi ti verrà ad ascoltare ma ricorda: saper fare una cosa non vuol dire saperla insegnare/trasmettere e generalmente l'appassionato (se non specificamente dotato da madre natura) non è un bravo insegnante.

Hai un tuo stile ben delineato, seguilo e fallo percepire alla tua -potenziale- clientela e via andare!!!

Essendoci passato posso solo farti tanti tantissimi auguri che tutto vada velocemente per il meglio, ma non mischiarti agli altri se puoi! ;)

Nota negativa dulcis in fundo...comunque ci vuole tempo...e tenacia... :huh:

Un abbraccio!

Link to post
Share on other sites

Buonasera. Collaboro con un'associazione e posso dirti che per far decollare le attività a pagamento (sopratutto all'inizio) il lavoro di promozione , offrendo corsi e seminari gratis , è veramente notevole , ma alla fine paga. 

Proponi piccoli corsi base di fotografia gratis , che siano solo una infarinatura..... e lì devi riuscire ad incuriosire ed interessare .

Se riesci a farlo le iscrizioni ai corsi "veri" dovrebbero arrivare. 

Man mano che ti fai conoscere le cose poi migliorano.

Questo è stato il modo di far decollare le attività dell'associazione a cui collaboro (è in tutt'altro campo della fotografia).

E anche ora che le cose vanno, si continua ad offrire seminari ed incontri gratuiti.

Con un po' di fortuna e tanta tenacia vedrai che le attività inizieranno a girare.

Link to post
Share on other sites

La fotografia al tempo di Instagram = si credono tutti artisti e al compleanno si fanno regalare la reflex e fanno i fenomeni in giro salvo poi avvicinarsi e vedere che scattano in automatico. Da gente con questo cervello ci si può aspettare qualche ragionamento impegnato sul tipo di corso da seguire? Premesso che tra tutti sono poche le mosche bianche che hanno l'umiltà di pensare che forse potrebbe essere utile fare un corso base di fotografia, la risposta è univoca: quello più economico...

"È un mondo difficile..."

Link to post
Share on other sites

Sul prezzo non si discute, ben più che equo.

Come molti hanno notato la tua proposta si affianca a tante altre senza avere quel qualcosa che la possa rendere più interessante delle altre, tale da poter essere valutata più attentamente e magari per questo, scelta.

Sei nuova nel settore e proponi cose che altri veterani sulla stessa piazza propongono. Credo che poche saranno (purtroppo) le adesioni così.

Appoggio pienamente l'idea di un qualcosa di diverso. Del resto gli scatti che qui proponi sono per lo più fantastici o, quantomeno, particolari. Lascia stare il mare di neofiti a cui poco frega come si usa la reflex, i più sono interessati ad avere l'ultimo modello + pixelloso ma, in mezzo a questi neofiti, magari giovani, puoi trovare qualcuno sensibile al tuo modo di fotografare, a ciò che più ti viene naturale e quindi espressione di te stessa. Segui questo, l'anima, il cuore e poi la mente sono ciò che sicuramente tu saprai mettere in moto a chi ti verrà ad ascoltare ma ricorda: saper fare una cosa non vuol dire saperla insegnare/trasmettere e generalmente l'appassionato (se non specificamente dotato da madre natura) non è un bravo insegnante.

Hai un tuo stile ben delineato, seguilo e fallo percepire alla tua -potenziale- clientela e via andare!!!

Essendoci passato posso solo farti tanti tantissimi auguri che tutto vada velocemente per il meglio, ma non mischiarti agli altri se puoi! ;)

Nota negativa dulcis in fundo...comunque ci vuole tempo...e tenacia... :huh:

Un abbraccio!

Ciao Elena,

dalla mia poca esperienza fotografica sottoscrivo in toto quello che ha postato Neocan. Io proporrei dei workshop basati sul tuo stile fotografico: fantasy, ritratti in studio, uscite nei luoghi abbandonati... lascerei perdere i corsi per principianti (troppa offerta)e punterei su qualcosa di specifico. Capisco che sarà dura organizzare workshop con i tempi che corrono... ma sai che soddisfazione spiegare quello che più ti piace fotografare a persone che a loro volta amano il genere??

Link to post
Share on other sites

Grazie tantissimo a tutti voi che mi avete risposto, lo apprezzo davvero molto  :)

 

Mi avete fornito interessanti spunti da prendere in considerazione:

  • sono poco conosciuta in quanto giovane e da poco professionista quindi devo trovare un modo interessante di farmi conoscere e, come alcuni suggerivano, una giornata di prova potrebbe essere una buona soluzione
  • prendere in considerazione la settorialità, corsi più specifici su argomenti o stili più specifici, idea che sicuramente approfondirò!
  • aggiungere al mio corso una lezione sulle basi della post produzione e sui generi fotografici e magari un'uscita fotografica in più

Mi avete risollevato il morale! 

Link to post
Share on other sites

Ciao Elena, ho fatto anch'io un corso di fotografia tre anni fa nel mio paese, abito in provincia di Verona.

Era gestito da un'associazione nata venticinque anni fa, quindi conosciuta dalle mie parti.

Il costo era di 80 euro, le lezioni però erano circa una quindicina e le uscite sono state 6-7, di cui una in notturna.

Se posso consigliarti, secondo me dovresti diluire il programma in più lezioni, sono tanti argomenti da trattare, mi piace molto anche il consiglio che ti ha dato FMul4, così hai modo di farti conoscere.. e dovresti fare più uscite.

Potresti anche suddividere la lezione in due parti, un'ora dedicata alla teoria, e un'ora alla visione delle foto dei partecipanti fatte durante le uscite, per me è stato molto utile, intanto ti fai coraggio, non è facile far vedere le proprio foto a degli "estranei"  e farsele anche criticare :-)

Anche la critica fatta alle foto degli altri partecipanti è utile per imparare.

Link to post
Share on other sites

Ciao Elena, ho fatto anch'io un corso di fotografia tre anni fa nel mio paese, abito in provincia di Verona.

Era gestito da un'associazione nata venticinque anni fa, quindi conosciuta dalle mie parti.

Il costo era di 80 euro, le lezioni però erano circa una quindicina e le uscite sono state 6-7, di cui una in notturna.

Se posso consigliarti, secondo me dovresti diluire il programma in più lezioni, sono tanti argomenti da trattare, mi piace molto anche il consiglio che ti ha dato FMul4, così hai modo di farti conoscere.. e dovresti fare più uscite.

Potresti anche suddividere la lezione in due parti, un'ora dedicata alla teoria, e un'ora alla visione delle foto dei partecipanti fatte durante le uscite, per me è stato molto utile, intanto ti fai coraggio, non è facile far vedere le proprio foto a degli "estranei"  e farsele anche criticare :-)

Anche la critica fatta alle foto degli altri partecipanti è utile per imparare.

 

Un circolo fotografico di un paese vicino mi ha proposto di insegnare al loro corso (ancora però la cosa non è certa) e anche loro organizzano più lezioni e più uscite semplicemente perché riescono a diluire tutti in più persone: c'è un fotografo professionista che fa lezione teorica (spesso non tutte), le uscite fotografiche sono gestite dai senior del circolo (ed il fotografo che insegna spesso non vi prende parte) e il numero dei partecipanti è solitamente più alto, in modo da diluire il costo in più persone. Io ho scelto di avere al massimo 10 partecipanti per poter seguire tutti al meglio, cosa che invece faticherei a fare se ne avessi 20 o più.

Voi quanti eravate?

Link to post
Share on other sites

Nel caso per 30 euro potresti aprire il corso base a più persone rispetto alle 10.

 

Il mio problema sarebbe lo spazio. Nel mio studio 10 persone ci stanno bene, 20 iniziano ad essere tante. Potrei abbassare il prezzo se riuscissi a trovare un luogo più grande in cui fare il corso e dove potrei avere più allievi

Link to post
Share on other sites

Noi eravamo in tanti.. circa 80 partecipanti, però gli insegnanti tutti appassionati, nessun professionista, erano una decina.

Prima non ti ho detto che il corso era in primavera, iniziava a marzo, a gennaio c'è freddo per le uscite.. è più difficile alzarsi da letto e partire 

Link to post
Share on other sites

Se c'è un problema di spazio sicuramente non ti conviene spendere per averne uno più grande..secondo me però dovresti valutare la possibilità di fare due gruppi, vero che ti porta via più tempo e in rapporto guadagni meno, ma se crei un corso modulare più persone vengono al corso base, più dovresti averne nei corsi successivi dove potresti cominciare a guadagnare qualcosa.
Insomma secondo me ti converrebbe creare più di una classe, non per forza da gestire nello stesso periodo, magari potresti diluirle fino a primavera, e poi chiuso il ciclo dei corsi base, passare a quelli più avanzati..dove magari potresti organizzare a fine ciclo una mostra delle foto migliori.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...