Jump to content

Filtri ND


FabioD

Recommended Posts

Lo "stop" è l'unità di misura dell'esposizione, se così vogliamo dire.
Ogni stop corrisponde ad un raddoppiamento (o un dimezzamento di luce): uno stop in più significa che la luce che arriva al sensore è il doppio di quella precedente, uno stop in meno che è la metà.

Il concetto di "stop" deriva dalla misurazione della luce lasciata passare dal diaframma, ed infatti il nome completo è "f-stop", ma può essere applicato a tutti e tre i parametri dell'esposizione: apertura, sensibilità e tempo.
In ogni caso rappresenta sempre un dimezzamento o un raddoppiamento.

In relazione all'apertura gli stop sono: f/1, f/1.4, f/2, f/2.8, f/4.0, f/5,6, f/8, f/11, f/16, f/22 etc etc.
Ci sono poi altre misure (f/1.2, f/1.8, f/2.4, f/6.3 e infinite altre) che rappresentano frazioni di stop (di solito 1/3, 1/2 o 1/4).

In relazione al tempo, prendendo come base un secondo, gli stop a salire saranno 2s, 4s, 8s, 15s, 30s, 1m, 2m, 4m etc etc.
A scendere invece ci sarà 1/2s, 1/4s, 1/8s, 1/15, 1/30, 1/60, 1/125, 1/250, 1/500, 1/1000, 1/2000, 1/4000, 1/8000.

In relazione alla sensiblità, prendendo come base 100ISO, gli sto a salire saranno: 200iso, 400iso, 800iso, 1600iso, 3200iso, 6400iso, 12.800iso, 25.6000iso, 51.200iso etc etc.

Ovviamente anche nel caso del tempo e della sensibilità ci sono le frazioni di stop (sempre solitamente misurate in terzi o mezzi stop).

Nello specifico i filtri ND attenuano la luce che entra dall'obiettivo e finisce sul sensore, influenzando i soli tempi.
Un filtro da uno stop quindi raddoppierà il tempo di esposizione calcolato senza filtro.
Un filtro da due stop rappresenterà due raddoppi di quel tempo base.
Un filtro da cinque stop rappresenterà cinque raddoppi.
Un filtro da dieci stop rappresenterà dieci raddoppi.

L'importante è quindi ricordarsi di ragionare in "raddoppi" dell'unità di misura, e non di seguire altre scale.

1) Esempio pratico: hai un lago davanti, sono le tre di pomeriggio d'estate, il cielo è poco nuvoloso.

La fotocamera, impostata in priorità dei diaframmi (A o Av) e a 100iso per avere il massimo di gamma dinamica e il minimo di rumore, col suo bel grandangolo fissato a f/11 per avere tutto a fuoco, ti segnala un tempo di 1/1000 (per esempio, sempre).
A questo punto:
-Se monti un filtro da uno stop, il tempo diventerà 1/500.
-Se monti un filtro da due stop, il tempo sarà 1/250.
-Se monti un filtro da cinque stop, il tempo sarà 1/30.
-Se monti un filtro da dieci stop, il tempo sarà 1s.

Se vuoi, in questo caso ipotetico, fare una lunga esposizione, e quindi andare oltre i 30s, avrai bisogno di una 15ina di stop di attenuazione.

2) Esempio pratico due: hai una modella davanti, sei in spiaggia d'estate, il cielo è bello terso e limpido.
La fotocamera, impostata sempre in priorità dei diaframmi e a 100iso, con montato un 85/1.4 da ritratto a tutta apertura (f/1.4), ti segnala che non è possibile esporre correttamente; lampeggia tutto e il tempo sta a 1/8000 e oltre non può andare. Sotto 100 iso la fotocamera non va. Non vuoi chiudere a f/2 perché vuoi tutto lo sfocato del mondo.
A questo punto:
-Se monti un filtro da uno stop, forse il tempo diventerà 1/8000 pieno, senza lampeggiamenti, ed esporrai correttamente.
-Se monti un filtro da due stop, il tempo andrà a 1/8000 pieno, o anche 1/4000, ed esporrai correttamente.
-Se monti un filtro da cinque stop, il tempo scenderà a 1/1000, ed esporrai correttamente.
-Se monti un filtro da dieci stop, il tempo scenderà a 1/30, esporrai bene ma la foto sarà mossa con molta probabilità.

Se vuoi solamente riuscire a scattare a TA in pieno sole con un obiettivo luminoso, ti basta insomma un filtro ND da pochi stop, con 5 come limite massimo (che in qualche caso potrebbe essere troppo).

Link to post
Share on other sites

Allora vi consiglio anche un "trucchetto" per ricordare gli f-stop, se già non l'aveste scovato voi ad occhio (o per conoscenza).

Anche se la scala sembra senza troppo senso (1 - 1.4 - 2 - 2.8 - 4 - 8 - 11 - 16 - 22 - 32 - 44 - 64 etc etc), ce la si può ricordare facilmente solo tenendo a mente i primi due valori: 1 e 1.4.

"1" è facile da ricordare, direi ;)
"1.4" non ha molti "agganci": o ve lo ricordate a memoria o, se sapete un po' di matematica, provate a collegarlo a radice di due ;)

Una volta ricordati i primi due valori della scala, basta procedere per raddoppi (alternati):

1 - 2 - 4 - 8 - 16 - 32 - 64... (ogni valore è il doppio del precedente)
1,4 - 2,8 - 5,6 - 11 - 22 - 44... (ogni valore è il doppio del precedente).

E poi incrociare le due serie. E come per magia

 1  - 1,4 -  2  - 2,8 - 45,6 - 8 -  1116 - 22 - 32 - 44 - 64...

 

... e saprete a memoria la scala intera degli f-stop.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
  • 1 month later...

Ho appena acquistato un nd400 è corretto moltiplicare il tempo di esposizione per 400 a parita di iso e f? Cioè se senza filtro il tempo corretto fosse 1/400 con filtro scatto a 1s?

grazie

Nì, nel senso che funziona così facile solo se scegli una cifra pari al valore dell'ND.

Il calcolo si fa così, invece:

I filtri ND seguono le potenze di due: un ND2 toglie uno stop.

Un ND4 toglie 2 stop.

Un ND8 toglie 3 stop.

Un ND 16 toglie 4 stop.

E così via.

Un ND400 toglie fra 8 e 9 stop di luce, quindi.

Cioè 8-9 raddoppi di tempo.

Se hai 1/400 devi raddoppiare il tempo 8-9 volte.

1/400 - 1/200 - 1/100 - 1/50 - 1/25 - 1/10 - 1/5 - 1/2 - 1.

Quindi il tempo sarà fra mezzo secondo ed un secondo.

Link to post
Share on other sites

Un altro metodo veloce è usare la formuletta seguente

(Tempo di scatto con filtro ND)=(Tempo di scatto senza filtro)×(Fattore filtro ND)

Es. Tempo di scatto senza filtro = 1/20" (ovvero 0,05 sec); tempo di scatto con un filtro nd 1000 montato sarà: 0,05 sec x 1000 = 50 sec

Comunque i moderni esposimetri sono in grado di valutare l'esposizione corretta anche con il filtro montato.

Sent by mobile

Link to post
Share on other sites

Lieto di essere stato utile :lol:

mi intrometto,  scusatemi!   mi chiamo marco, sono un dilettante.  ho una sony dsc hx300, e mi hanno regalato un filtro nd1000 per fare le foto effetto seta, ma non sono capace. Mi potete dare un consiglio su come fare?         grazie in anticipo!

Link to post
Share on other sites

Abupedia for president!  :lol:

mi chiamo marco, sono un dilettante.  ho una sony dsc hx300, e mi hanno regalato un filtro nd1000 per fare le foto effetto seta, ma non sono capace. Mi potete dare un consiglio su come fare?         grazie in anticipo!

Link to post
Share on other sites

mi chiamo marco, sono un dilettante.  ho una sony dsc hx300, e mi hanno regalato un filtro nd1000 per fare le foto effetto seta, ma non sono capace. Mi potete dare un consiglio su come fare?         grazie in anticipo!

Bastava una domanda sola... in un post dedicato.

Qui hai meno visibilità, e non è giusto andare off-topic.

Apri un nuovo argomento, e specifica meglio cosa non riesci a fare :)

 

Link to post
Share on other sites

Bastava una domanda sola... in un post dedicato.

Qui hai meno visibilità, e non è giusto andare off-topic.

Apri un nuovo argomento, e specifica meglio cosa non riesci a fare :)

 

ok grazie, per me' e' la prima volta che sono in un forum.  apro nuovo argomento e grazie

Link to post
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...