Jump to content

Recommended Posts

Ciao a tutti , cercherò di essere chiaro.

Uso lightroom da un mese e ho cominciato a scattare tutte le mie fotografie in formato Raw.

Quando voglio sviluppare una foto ne faccio la copia virtuale , faccio le sistemazioni e poi la "esporto" nella stessa cartella dell'originale come un nuovo file Raw , ovviamente con un nome leggermente diverso dall'originale.

All'inizio tenevo l'originale e il nuovo Raw modificato ma aiutatemi in questo :

L'altro giorno aprendo un file raw modificato da me ho scoperto che cliccando su ripristina me lo riporta come l'originale !!!! anche se la storia delle modifiche è vuota dopo l'esportazione.......

Mi viene da pensare che tenere il Raw originale non serva a nulla.....

Come devo organizzarmi per non tenere doppioni inutili ? i file raw comunque pesano :)

Grazie mille per ogni consiglio

Link to post
Share on other sites

che non serve la duplicazione del raw, le regolazioni che esegui sul file vengono scritte su un documento a parte che lightroom va a leggere quando apri l'immagine.
Il vantaggio proprio dei raw è che le modifiche non sono distruttive quindi non ti serve duplicare il raw..hai appunto le copie virtuali o le istantanee per poter aver una versione lavorata dell'immagine

Link to post
Share on other sites

grazie della risposta....

comunque una volta finito di modificare una copia virtuale credo sia giusto esportarla come raw (più che altro per avere un file fisicamente sul disco)..... per poi valutarla inserirla in raccolte ecc ecc....

Mettere in una raccolta una copia virtuale non mi sembra una cosa corretta da fare....

Voi come fate di solito ?

Link to post
Share on other sites

Come ha scritto fluid Lr non modifica affatto il raw, la coppia virtuale non serve, almeno in questo caso.

Apri il raw, lo lavori e lo "esporti" come jpg, così facendo hai la foto fruibile (il jpg) e conservi l'originale (il raw) per eventuali altre modifiche

Link to post
Share on other sites

grazie della risposta....

comunque una volta finito di modificare una copia virtuale credo sia giusto esportarla come raw (più che altro per avere un file fisicamente sul disco)..... per poi valutarla inserirla in raccolte ecc ecc....

Mettere in una raccolta una copia virtuale non mi sembra una cosa corretta da fare....

Voi come fate di solito ?

 

leggendo mi vengono dei dubbi sul tuo metodo di lavoro, specie quando parli di avere un file fisicamente sul disco...cioè quando hai importato il raw hai un file sul disco, lavori su quello crei copie virtuali e/o istantanee per avere degli step di lavoro da richiamare velocemente magari per far un bianco e nero o per passare da una versione da stampare a una per il web...poi se stampi o condividi sul web quella foto la esporti in JPG, altrimenti tieni il raw così com'è:)

Link to post
Share on other sites

leggendo mi vengono dei dubbi sul tuo metodo di lavoro, specie quando parli di avere un file fisicamente sul disco...cioè quando hai importato il raw hai un file sul disco, lavori su quello crei copie virtuali e/o istantanee per avere degli step di lavoro da richiamare velocemente magari per far un bianco e nero o per passare da una versione da stampare a una per il web...poi se stampi o condividi sul web quella foto la esporti in JPG, altrimenti tieni il raw così com'è :)

si cercavo di darmi un metodo per tenere l'archivio adesso che scatto in raw, è un mondo nuovo :)

Link to post
Share on other sites

se accetti il consiglio fai così..se hai un disco capiente, importi le tue foto in cartelle ordinate per data, elimini quelle palesemente sbagliate e magari in una seconda occhiata metti i voti alle foto, quelle con 3 stelline e più le elabori, quelle con 1o2 le tieni per rivederle più avanti quelle con 0 le cancelli, al massimo le tieni come esempio di un errore..elabori il raw, se arrivi a una versione definitiva o interessante crei un'istantanea, se stampi o condividi in rete o ti serve un file da vedere anche solo sulla TV esporti in jpg...poi lasci tutto com'è, non duplichi nulla non serve..invece fai un backup su disco esterno.

Invece se hai un disco piccolo, importi ugualmente le foto e fai tutto le cose che ti ho scritto quindi scremi le foto, elabori e se serve esporti in jpg, solo che a fine lavoro sposti la cartella in un eventuale disco esterno dove terrai tutta la tu libreria di foto..in questo caso le copie virtuali possono esserti utili per quelle foto su cui hai dei dubbi o la volontà di lavorare con calma...crei la copia e puoi elaborare l'immagine senza avere collegato il disco esterno, poi quando colleghi si dovrebbe sincronizzare il tutto..ovviamente quando hai copiato tutto sul secondo cancelli dal primo i file..anche li il backup su un'altra unità è d'obbligo

Link to post
Share on other sites

se accetti il consiglio fai così..se hai un disco capiente, importi le tue foto in cartelle ordinate per data, elimini quelle palesemente sbagliate e magari in una seconda occhiata metti i voti alle foto, quelle con 3 stelline e più le elabori, quelle con 1o2 le tieni per rivederle più avanti quelle con 0 le cancelli, al massimo le tieni come esempio di un errore..elabori il raw, se arrivi a una versione definitiva o interessante crei un'istantanea, se stampi o condividi in rete o ti serve un file da vedere anche solo sulla TV esporti in jpg...poi lasci tutto com'è, non duplichi nulla non serve..invece fai un backup su disco esterno.

Invece se hai un disco piccolo, importi ugualmente le foto e fai tutto le cose che ti ho scritto quindi scremi le foto, elabori e se serve esporti in jpg, solo che a fine lavoro sposti la cartella in un eventuale disco esterno dove terrai tutta la tu libreria di foto..in questo caso le copie virtuali possono esserti utili per quelle foto su cui hai dei dubbi o la volontà di lavorare con calma...crei la copia e puoi elaborare l'immagine senza avere collegato il disco esterno, poi quando colleghi si dovrebbe sincronizzare il tutto..ovviamente quando hai copiato tutto sul secondo cancelli dal primo i file..anche li il backup su un'altra unità è d'obbligo

grazie del consiglio , è quello che faccio praticamente.

Ormai non è un problema avere dischi capienti , ho un archivio foto che parte dal 2008 in jpeg ma adesso essendo passato a una reflex ovviamente sono passato al raw .

Tengo tutto sul pc di casa , backup poi su disco esterno........

Vediamo un pò :)

Link to post
Share on other sites

Eventualmente l'unica cosa che puoi valutare è abilitare che Lightroom scriva su file .xmp le modifiche che fai ai raw. Così le modifiche sono esportate e legate al Raw e ti permettono di aprire il file anche da camera raw un domani.

Altrimenti vedi di dividere il catalogo e farti dei backup anche di quello.

Link to post
Share on other sites

Eventualmente l'unica cosa che puoi valutare è abilitare che Lightroom scriva su file .xmp le modifiche che fai ai raw. Così le modifiche sono esportate e legate al Raw e ti permettono di aprire il file anche da camera raw un domani.

Altrimenti vedi di dividere il catalogo e farti dei backup anche di quello.

 

si si grazie , lightroom mi crea sempre un file xmp anche perchè da quello che ho capito un file RAW è un file di sola lettura quindi ogni modifica deve scriverla su un altro file o in effetti nel file del catalogo :)

E' una vita che uso i jpeg per cui ho dovuto capire un attimo come gestire la cosa.

Grazie

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...